CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS

Fine gloriosa della Eko S300v

di [user #26119] - pubblicato il
Alcuni mesi fa ho deciso di acquistare una Eko S300v recensita qui su accordo. Dopo averla modificata per poterla usare senza troppi pensieri suonando Liscio in mezza Italia è arrivato il momento di mandarla in pensione: il mio ingaggio con l'orchestra è terminato. Come prevedevo la chitarra dopo alcuni mesi di uso intenso e di trasporti era pressoché distrutta: ho limato via un po' di vernice dove si appoggia il braccio perché questa specie di plasticone che avvolge la chitarra mi causava allergia; in compenso il resto della finitura è completamente scheggiata e crackata perché trattata sempre senza molti riguardi sia da me che che dagli altri della band. Dopo una caduta dalla rastrelliera il capotasto si era scheggiato in due punti, ma teneva ancora ferme le corde. Tutte le parti "cromate" si sono arrugginite dopo aver preso temporali anche seri e schizzi di Lambrusco e Sangiovese che nelle balere non mancano mai. I tasti si sono già consumati un bel po' e ho dovuto rifare un po' di saldature. Tutto normale poiché la chitarra era stata acquistata proprio con questo scopo: fare la stagione nell'orchestra senza pretese di suono particolari e senza usare chitarre di maggior pregio che sicuramente si sarebbero rovinate durante l'uso e i trasporti, le cui riparazioni avrebbero comportato la rinuncia a una fetta di cachet consistente.
Stavo caricando la chitarra in auto per portarla alla piazzola ecologica assieme ad altre cianfrusaglie quando il figlio dei vicini, 14 anni e tanta violenza, mi chiede che faccio.
Gli ho spiegato la faccenda e mi ha chiesto se la chitarra non potevo darla a lui, che per ragioni di contingenza ha rinunciato a chiedere una Stratocaster in luogo di un motorino. 
Per me non c'è stato nessun problema e la chitarra è passata nelle sue mani, passando da una aspettativa di morte sicura ad una di morte supposta, in quanto il soggetto in questione suona punk parrocchiale con altri due sbarbati come lui (che lo so, mi state leggendo ahahaha).
Tutto questo succedeva alcuni giorni fa, mi rende felice e mi porta a formulare le seguenti conclusioni:
- sto diventando vecchio;
- oltre a vecchio sono pure rincoglionito, prima andavo a vedere i Green Day, adesso non sopporto più il punk in generale;
- le chitarre sono come i gatti: hanno sempre almeno una vita di riserva.
Buona musica a tutti!
Dello stesso autore
Fender Custom Shop 1960 Relic Stratocaster
Domandona: come avete imparato a suonare? Avete av...
Purtroppo Accordo sta diventando un posto dove chi...
Il post sui pickup Duncan mi ha fatto pensare.
Mi domando come vi trovate con questi pedali ed ef...
Scambi permute e risate
Segna-posizione fashion con poca spesa
Potenziometro dei toni più graduale ed efficace
Loggati per commentare

di MM [user #34535]
commento del 10/01/2018 ore 14:26:01
Uno dei più bei diari letti ultimamente.
Tutto sommato, mi fa piacere che il "chitarrone" recensito mesi fa, abbia calcato delle scene, e che continui la sua vita nelle mani di un ragazzino.
Rispondi
di adriphoenix [user #11414]
commento del 10/01/2018 ore 14:42:02
Hahaha..."14 anni e tanta violenza" è l'apice narrativo dell'intero diario, molto divertente in verità. Beh, dai c'è un che anche di mistico nella parabola di questa chitarra...una sorta di transumanza del suo spirito da cavallo-da-soma-delle-balere a garage-punk-distruzione-totale...interessante, tienici informato sul destino futuro del "chitarrone"...che cmq, volenti o nolenti, il suo porco lavoro l'ha fatto e lo sta facendo ancora ;D
Rispondi
di markuz [user #23516]
commento del 10/01/2018 ore 15:07:35
Mi aspettavo almeno una foto ricordo della chitarra!
Rispondi
di Quick utente non più registrato
commento del 10/01/2018 ore 15:23:59
Hahaha! In realtà qualche foto di me i pose da rocker consumato ci sono e sono finite pure sui social. Ma visto che sono state scattate mentre in realtà stavo strummando un paio di accordi di mazurke varie con un contorno di anziani ingrifati, meglio sorvolare, proprio per la natura intrinseca delle foto!
Rispondi
di Tubes [user #15838]
commento del 10/01/2018 ore 15:23:58
Bel diario, ci voleva una foto però, dài ! Almeno le macchie di Sangiovese le volevo vedere....
Rispondi
di Sparklelight [user #41788]
commento del 10/01/2018 ore 15:29:21
Ricordo l'articolo di presentazione della chitarra (e le tante critiche), è andata esattamente come ti aspettavi e, ciliegina sulla torta, con un finale romantico :)
Rispondi
di Zoso1974 [user #42646]
commento del 10/01/2018 ore 15:30:47
Eh sì,,, bel diario... ma una foto della chitarra martoriata ci sarebbe stata bene! :o)
Rispondi
di Gasto [user #47138]
commento del 10/01/2018 ore 15:38:18
Ahahaah! che bella storia! ...è bello sapere che la tua chitarra comunque suona ancora, anche se probabilmente solo con le corde di E e A (nel punk non servono le altre!)
Mio figlio invece (un anno emmezzo) ha ricevuto la sua prima chitarra a Natale e il giorno dopo era già in pezzi, è stata decisamente più sfortunata.
Rispondi
Loggati per commentare

di dale [user #2255]
commento del 10/01/2018 ore 16:04:43
Dovevi tenerla, io per un relic artificiale ho pagato un extra price! :-) :-) :-) :-) :-) :-)

Ps punk parrocchiale??
Pps i Green Day punk? :-) :-)
Rispondi
di Quick utente non più registrato
commento del 10/01/2018 ore 18:45:09
Hahaha! Il punk parrocchiale è un genere a sé stante, lo diceva anche Jack Frusciante che è uscito dal gruppo ;-)
I Green Day sono il tipico gruppo coverizzato da chi pratica il punk parrocchiale!
Rispondi
di aghiasophia utente non più registrato
commento del 10/01/2018 ore 17:33:43
Il karma di una Eko
Rispondi
di gibsonmaniac [user #21617]
commento del 11/01/2018 ore 11:23:00
meglio cosi...una chitarra che finisce nella spazzatura e' sempre una cosa triste.
Rispondi
di Quick utente non più registrato
commento del 11/01/2018 ore 11:49:03
Concordo: tutto è bene quel che finisce fuori dalla piazzola ecologica!
Rispondi
di MojoKingBee [user #39456]
commento del 11/01/2018 ore 13:14:4
bel post, bravo per il finale
Rispondi
Seguici anche su:
Cerca Utente
People
Gli AC/DC celebrano i 40 anni di "Highway To Hell"
Ronzio dagli amplificatori solo in appartamento
Max Cottafavi: non esistono assi nella manica
Blackstar amPlug2 FLY
Bose L1 Compact: tutto in 13kg
Daniel Kelly II è il vincitore del “Shure Drum Mastery 2019”
Brexit Guitar: dreadnought satirica da Martin
Quadriadi: sviluppi tecnici su coppie di due corde
Igor Nembrini, il guru dei Virtual Amp
Cool Gear Monday: la demo originale del primo Maestro Fuzz-Tone
Philosopher's Rock: Fuzz - Sustainer di Pigtronix
Eco a nastro: sono davvero un capitolo chiuso?
Boss RC-10R: loop station stereo con drum machine
Spazio a chi vale. Non a chi ha amicizie importanti
Il palco degli Skunk Anansie all’Arena Flegrea

Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964