CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS

info tech21 fly rig 5

di [user #38042] - pubblicato il
Ciao a tutti è la prima volta che scrivo vorrei sapere a chi ha il tech 21 fly rig 5 come si trova? Riesco ad ottenere il suono simile a quello di john norum degli europe con questa pedaliera? La posso collegare nel finale di un marshall valvestate 8080? Che differenza c'è tra il fly rig 5 e il fly rig 5 brit?Vi ringrazio in anticipo per le vostre risposte. 
Dello stesso autore
si può modificare il canale pulito del marshall valvestate 8080?
info pedali palmer MI Pocket Delay e MI Pocket Chorus
Loggati per commentare

di Lpcustom [user #47755]
commento del 18/01/2018 ore 20:09:25
....non capisco davvero quale possa essere la differenza tra un fly rig 5 e un fly rig 5..... Mistero!! :-)
Rispondi
di Pietro utente non più registrato
commento del 19/01/2018 ore 08:27:32
Ahahah... :-)
Rispondi
di carlo80 [user #38042]
commento del 19/01/2018 ore 13:02:43
volevo chiedere differenza tra fly rig 5 e fly rig 5 brit
Rispondi
di McTac [user #47030]
commento del 19/01/2018 ore 13:39:24
Esiste il brit, il plexi e il Rk (Richie kotzen). Per chitarra. Cambia la sezione distorsore.
Su YouTube trovi delle prove comparative tra di loro.
Rispondi
di carlo80 [user #38042]
commento del 19/01/2018 ore 14:50:3
Quale dei 3 si avvicina al jcm 800?
Rispondi
di McTac [user #47030]
commento del 19/01/2018 ore 16:18:13
Mah. In teoria il plexi o il brit dovrebbero dare sonorità marshall o giù di lì.
Ah, mi sono dimenticato che c'è anche il fly rig cali, ma lì dovremmo stare sul mesa, in teoria....
Rispondi
di carlo80 [user #38042]
commento del 19/01/2018 ore 18:39:11
Col brit ti avvicini al jcm 800?
Rispondi
di McTac [user #47030]
commento del 19/01/2018 ore 22:22:32
Non l'ho mai provato il jcm800 quindi non te lo so dire precisamente. A me piace il suono rock blues anni 60/70 e quello si ottiene senza problemi. Anche il suono degli ac dc primo periodo (fino a back in black) si fa tranquillamente. Più heavy non so non è né quello che cerco nè quello che posso ottenere con la mia chitarra. Comunque l'aggeggio è versatile, cerca di provarlo, se ti interessa, il plexi lo dovresti trovare facilmente nei negozi
Rispondi
di Lpcustom [user #47755]
commento del 19/01/2018 ore 15:22:21
Ah ok, nn avevo capito. Ora e' piu' chiaro dai ;-)
Rispondi
di McTac [user #47030]
commento del 19/01/2018 ore 09:35:4
Guarda io ho il brit. L'ho preso perchè ogni tanto mi faccio qualche suonata con amici che vivono in un altra città e mi è comodo poiché mi attacco al mixer e non ho ampli da portare in giro. A casa lo uso nell'impianto hifi e con il trio plus e con un mixer ci suono e mi diverto.
Avrai sicuramente letto le mille recensioni che si trovano in giro (anche qui su accordo) quindi saprai almeno in teoria di che si tratta.
Nel mio piccolo ti dico che è comodo se vuoi una soluzione pratica e che suona bene, però se hai altri pedali può essere un poco limitante.
Per il suono... sai dipende da tante cose (ampli pick up chitarra.. e mani above all!!!). Non conosco il chitarrista di cui parli.
Naturalmente mi riferisco al fly rig 5..... Il fly rig 5 non l'ho mai provato.... :-))) dai si scherza....
Rispondi
di carlo80 [user #38042]
commento del 19/01/2018 ore 13:0
Grazie.
Rispondi
di onlyfender [user #5881]
commento del 20/01/2018 ore 13:50:33
In teoria il suono di Norum (quello più famoso... ovvero "The Final Countdown") lo puoi ottenere con i single coil, un pedalino tipo Boss SD-1/OD-1, un qualsiasi emulatore di Plexi/JCM800, delay e reverb quanto basta (ovviamente in stile anni 80 che non vuol dire "una tonnellata", ma solo che si senta in modo deciso).
Il fly rig che ho provato io è il primo (Plexi) ed effettivamente suonava in puro stile Marshall.
Lo ricordo già abbastanza "tirato", poichè pensato per essere usato singolarmente, quindi nel tuo caso il distorsore davanti tipo Boss in teoria non dovresti mettercelo (anche perchè rischieresti di aumentare nettamente il fruscio).
Comunque tieni presente che non esiste una situazione ideale per imitare il suono dei nostri amati idoli a sei corde.
Oltre alla loro bravura sullo strumento (che fa tanto tanto tanto) il suono di chitarra che senti sul disco e che viene spesso descritto da loro come "E' solo una Strato+Pedalino+Ampli!" in realtà viene ripreso da 1 o più microfoni, passa dentro un preamp, viene filtrato da un eq, si fa un giro sul compressore e poi viene masterizzato.
Tante cose che possono contribuire a rendere quel suono di per se unico e talvolta inimitabile.
Rispondi
di carlo80 [user #38042]
commento del 20/01/2018 ore 17:19:25
Grazie.
Rispondi
Seguici anche su:
Cerca Utente
People
Quadriadi: sviluppi tecnici su coppie di due corde
Igor Nembrini, il guru dei Virtual Amp
Cool Gear Monday: la demo originale del primo Maestro Fuzz-Tone
Philosopher's Rock: Fuzz - Sustainer di Pigtronix
Eco a nastro: sono davvero un capitolo chiuso?
Boss RC-10R: loop station stereo con drum machine
Spazio a chi vale. Non a chi ha amicizie importanti
Il palco degli Skunk Anansie all’Arena Flegrea
Boss SY-1: il synth polifonico si fa stompbox
GR BASS Dual 1400
Dolcetti in Rolls Royce
I Toto in Italia per i 40 anni di carriera
Antonello D’Urso: la finitura cambia il suono di una chitarra
Entry level estremo da Vintage con Paul Brett
Gretsch Trestle Bracing e Sound Post: cosa cambia

Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964