CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS
Massimo Moriconi: la tecnica serve per fare musica
Massimo Moriconi: la tecnica serve per fare musica
di [user #116] - pubblicato il

Abbiamo letto "Basso elettrico - Tecnica e Groove" il manuale di Massimo Moriconi, uno dei più apprezzati bassisti italiani che ha suonato con Mina, Fabio Concato, Antonella Ruggero. Ed è proprio il peso dell'autorevolezza artistica di Moriconi che rappresenta la miglior chiave di lettura di questo manuale: in questo testo sono radunati una serie di studi elaborati da un musicista arrivato che, sulla base della spropria esperienza, elabora un percorso didattico mirato per chi ambisce al professionismo.
Per questo non ci sono esercizi di tecnica, meccanica, approfondimenti teorici e armonici (argomenti che si presuppone chi si avvicina a questo manuale già padroneggi) ma esclusivamente musica da suonare e interpretare al meglio, sotto la guida di un maestro capace. Perchè è basilare la precisazione che fa Moriconi in apertura del manuale: “La Tecnica serva per fare musica! Tecnica non è riuscire a fare più note possibili. Tecnica è avere la capacità di prestare attenzione all’intensità del suono, alle dinamiche, agli accenti, al timing.
Così, questo libro è una raccolta multistilistica di canzoni: Pop, Funky, Rhythm & Blues, Shuffle, Cuban che costringono chi sa già muovere le dita e conosce tutte le note a farlo inseguendo la musicalità, la coerenza stilistica dei generi e l’espressività. In una parola, gli studi di questo testo guidano il musicista in quel passaggio decisivo che traghetta il semplice “saper eseguire delle note corrette a tempo“ nel ben più ambizioso e magico traguardo che è saper fare musica.
Ognuno dei brani proposti prevede in calce dei suggerimenti tecnici ed esecutivi di Moriconi; l’attenzione alla sintonia con la cassa del batterista; la lunghezza e l’intensità delle note; la gestione delle pause e la coordinazione…



Tra i tanti preziosi insegnamenti dispenato nel manuale, Moriconi insiste sul valore della versatilità: "E' importante conoscere tanti brani me è altrettanto importnate riuscire a suonare un brano in tanti modi diversi".
Ad arricchire il testo, una preziosa appendice finale su come regolare il set up del proprio basso.
Tecnica & Groove, Basso Elettrico è un metodo rivolto a chi punta all’eccellenza e al professionismo e dispone già di un solido bagaglio tecnico e armonico. 
Un manuale che necessità di grande maturità per essere apprezzato e colto in ogni sfumatura perché, lo ripetiamo, si pone il più alto degli obiettivi, quello della musicalità.
Inoltre è un testo perfetto per gli insegnanti, visto che ciascuno dei brani proposti potrebbe essere un ottimo brano d’esame o saggio per i propri allievi.
Una fotografia perfetta sul valore di questo testo ce la regala Federico Malaman nelle note introduttive del testo:
"Quando pensi di essere un figo con lo strumento, che nessuno possa insegnarti niente, che per fare musica basti saper riprodurre giri di basso iper tecnici - senza sapere minimamente come crearne di simili - è il momento giusto di fermarsi e…smettere! E' il momento di andare a studiare con una persona che ha molta più esperienza di te. ​Questo è quello che mi è successo quando avevo 21 anni e andai a conoscere Massimo Moriconi”

"Basso elettrico - Tecnica e Groove" è un libro pubblicato da Volontè&Co.

Massimo Moriconi: la tecnica serve per fare musica
Bassisti massimo moriconi recensioni
Link utili
"Basso Elettrico- Tecnica & Groove" sul sito della Volontè&Co.
Il sito di Massimo Moriconi
Mostra commenti     0
Altro da leggere
Protocol IV: tecnica, suono ma soprattutto idee
Massimo Varini: per suonare con più consapevolezza ci vuole ARTE
Roland tm 6 Pro: un booster di creatività
Doyle Bramhall II, "Shades": splendida ruvidità e genuinità artistica.
Perché modificare uno strumento (quasi) perfetto
Federico Malaman: strumenti Signature e consapevolezza del suono
Seguici anche su:
News
Come suona la chitarra in una camera anecoica
Chi ha inventato davvero il tapping
Come suona la mia stanza?
Certificato CITES: quando serve e come ottenerlo
Country Music Hall of Fame: il cerchio non sarà interrotto
Ryman Auditorium: la chiesa americana della musica live
La chitarra sparafulmini degli ArcAttack
Chris Shiflett vende tutto: "ho troppe chitarre!"
La storia del delay
La truffa delle chitarre online a prezzi bassissimi
Ecco perché finirai per acquistare il solito overdrive
La SG trasformata in headless esiste davvero
Un nuovo modello suggerisce i prossimi titolari di Gibson?
Il collezionismo è la morte delle chitarre (a volte)
L'invenzione del talkbox: la storia del pupazzo Stringy




Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964