DIDATTICA VINTAGE VAULT SHG MUSIC SHOW PEOPLE STORE
Orange mostra il Dual Dark: hi-gain britannico
Orange mostra il Dual Dark: hi-gain britannico
di [user #116] - pubblicato il

I due canali più spinti mai prodotti da Orange alimentano 100 watt di potenza con un riduttore per arrivare fino a 30w. Orange mostra all'opera il Dual Dark.
Un video ufficiale fa ascoltare il modello più estremo mai prodotto da Orange. Il Dual Dark è un mostro hi-gain da 100 watt con quattro stadi di gain su due canali in grado di sfociare senza sforzi in sonorità heavy metal, ma non lascia in secondo piano la qualità dei clean.

Avvolta in un tolex nero, la testata adopera cinque 12AX7 nel preamplificatore e quattro EL34 nel finale. Anche il loop effetti è valvolare e la flessibilità dei toni è assicurata dalla presenza di controlli separati di gain e master volume per ogni canale. L'equalizzazione a tre bande è riservata al canale A, mentre il B preferisce un unico controllo di tono denominato Shape. È invece in comune l'impostazione dell'attenuatore di potenza con cui portare l'uscita a 70, 50 o 30 watt. Qualora 100 watt dovessero essere troppi in ogni caso, Orange ha in catalogo anche una versione da 50 watt.



Ade Emsley, Lead Designer Orange, ha descritto il Dual Dark come "un Orange per i chitarristi che di solito non suonano Orange".
Sul piano timbrico, la minacciosa testata nera si discosta alquanto dagli standard Orange. Caratterizzata da bassi a fuoco e asciutti, sfoggia un attacco percussivo ideale per ritmiche heavy. La potenza elevata garantisce una buona headroom e il circuito è pensato per riservare dei suoni puliti consistenti e brillanti. Tuttavia, la natura del Dual Dark è improntata sulla saturazione e l'abbondante gain a disposizione pone la testata una spanna avanti rispetto agli altri amplificatori Orange, facendone un modello utile ad affrontare anche i generi musicali più moderni senza richiedere "aiuti" esterni in fatto di distorsione.

Orange mostra il Dual Dark: hi-gain britannico

Foto dettagliate e scheda tecnica del Dual Dark 100 sono sul sito ufficiale a questo link. Per prezzi e disponibilità vi rimandiamo ad Adagio, che distribuisce i prodotti Orange in Italia.
amplificatori dual dark 100 orange
Link utili
Dual Dark 100 sul sito Orange
Sito del distributore Adagio Italia
Nascondi commenti     5
Loggati per commentare

di JFP73 utente non più registrato
commento del 25/03/2018 ore 10:25:17
Per essere pignoli, potevano mettere anche l'equalizzazione separata
Rispondi
di fabrimix1 utente non più registrato
commento del 25/03/2018 ore 12:20:44
La stessa cosa l'ho pensata anch'io!
Così com'è non dà esattamente l'impressione di essere utilizzabile!
Rispondi
di summerandsun [user #22475]
commento del 25/03/2018 ore 17:19:39
Scusate, secondo me c'è un errore. L'equalizzazione non mi sembra condivisa.
Equalizzazione canale A: alti,medi,bassi
Equalizzazione canale B: shape
L'attenuatore è condiviso.
Credo che sia la stessa configurazione utilizzata sul Thunderverb.
In pratica questo ampli, se mi passate il termine, è un Thunderverb senza riverbero e più cattivo
Rispondi
di francesco72 [user #31226]
commento del 26/03/2018 ore 09:37:15
Infatti sul sito Orange c'è proprio scritto che ci sono molte somiglianze tra i due.
Ciao
Rispondi
di francesco72 [user #31226]
commento del 26/03/2018 ore 09:34:49
Sarò sbagliato io, ma mi piace più il suono crunch del rock n roll che suona dal minuto 2:05 rispetto all'high gain dei due minuti precedenti. Comunque è una bestiaccia notevole. Personalmente 100w sono un po' troppi ed anche gli euri richiesti: è vero che la qualità si paga, ma oltre 2.000 euro quando altre testate dedicate all'heavy (Engl o Blackstar ad esempio) costanbo molto meno, rischiano di mettere il prodotto Orange al limite del mercato amatoriale.
Ciao
Rispondi
Altro da leggere
Il mito del Jazz Chorus in edizione limitata
Cabinet inedito e Celestion al neodimio per l’Orange Rockerverb più leggero che mai
Amped 1 è l’amplificatore universale da pedaliera di Blackstar
I pedali Orange tornano dagli anni ’70 grazie ai fan
Blackstar St. James: 50w non sono mai stati così leggeri
MK Ultra: il primo ampli made in USA da Orange
Articoli più letti
Seguici anche su:
Altro da leggere
Blanco non sente la voce e sfascia tutto: povera stella
Gibson contro Heritage: la sentenza… poco chiara
Ecco come sono stato truffato - Pt. 3
PRS? Chitarre da crisi di mezza età…
David Crosby: il supergruppo si è spezzato
Ho intervistato l'Intelligenza Artificiale. Il chitarrista del futuro?...
Tom Morello e la vergogna di suonare coi Måneskin
Che fine ha fatto Reinhold Bogner?
"Dai, suonaci qualcosa": il momento del terrore
Da Fripp a SRV: gli inarrivabili chitarristi di David Bowie
Sette anni senza David Bowie
Altoparlanti volanti per i 50 anni di Roland
Ecco come sono stato truffato - Pt. 2
Chiede a una AI se sa cos'è un Tube Screamer: questa glielo programma...
L’improbabile collaborazione tra Ed Sheeran e i Cradle Of Filth è r...




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964