CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS
Albert Lee:
Albert Lee: "Chi è un virtuoso?"
di [user #116] - pubblicato il

Non stupisce che di Albert Lee, Jimmy Page e Ritchie Blackmore abbiano detto: “Un vero gentiluomo che non conosce il significato della parola ego”. Abbiamo incontrato Lee in occasione della promozione delle sue prossime date Italiane (20 e 21 luglio a Milano e Brugnera di Pordenone) e abbiamo raccolto una serie di preziose video pillole musicali. Ecco il suo primo, emozionante, spunto di riflessione.
Albert Lee è una divinità della chitarra. Un genio della sei corde di cui si fatica a cogliere, in toto, l’ampiezza dello spessore artistico e creativo, tanto questo è vasto.
Lee è un virtuoso insignito per cinque volte di fila col titolo di miglior chitarrista country al mondo da Guitar Magazine; un musicista che ha scritto e suonato una canzone come "Country Boy”, capace di ridefinire lo standard tecnico ed esecutivo per più di una generazione di chitarristi country. Ma Lee, considerato per antonomasia il chitarrista dei chitarristi, è apprezzato non solo per la velocità e l’articolazione pirotecnica del suo fraseggio: il suo tocco, la delicatezza e proiezione melodica del suo playing sono altrettanto spettacolari. La sua capacità di emulare con la chitarra il suono delle pedal steel è commovente.
Albert Lee, però, non si limita a una popolarità frutto di una capacità strumentale aliena.



I suoi credici artistici sono stupefacenti: Lee ha suonato su “Just One Night” di Eric Clapton (uno dei dischi di chitarra più grandi di tutti i tempi), ha duettato con Steve Morse, Steve Vai e John 5; ha messo la sua sei corde al servizio di Joe Cocker, Dolly Parton, Jerry Lee Lewis e ha scalzato Richie Blackmore dei Deep Purple nell’ambizioso progetto orchestrale "Gemini Suite" del tastierista della band Jon Lord. 
Abbiamo incontrato Lee in occasione della promozione delle sue prossime date Italiane (20 e 21 luglio, Milano e Pordenone) e abbiamo raccolto una serie di pillole musicali preziose, in esclusiva per i lettori di Accordo. Suggerimenti per i principianti, spunti per la tecnica plettro e dita, ascolti e musicisti di riferimento.
Per lanciare questa serie di pillole, non potevamo che scegliere questo spunto di riflessione davvero emozionante.
Quando abbiamo chiesto ad Albert Lee che cosa per lui sia il virtuosismo, quale sia il peso che per lui rivestono nello spessore di un musicista la tecnica e la velocità -  elementi che lo hanno sempre contraddistinto - ci ha risposto: “Il virtuosismo ha poco a che fare con la quantità di note che esegui. Un virtuoso è qualcuno che suona qualcosa, anche di molto semplice, ma con un gusto e un feeling eccezionali. Questa è la mio visione di virtuosismo”.
Non stupisce che di Albert Lee, Jimmy Page e Ritchie Blackmore abbiano parlato come di un “autentico gentiluomo che non conosce il significato della parola ego”.




Dopo lo speciale sold out dello scorso anno, Albert Lee torna in Italia. Lee suonerà venerdì 20 luglio al Castello Sforzesco di Milano per l’Estate Sforzesca e sabato 21 luglio al Blues in Villa di Brugnera (PN). I biglietti sono disponibili sui canali ufficiali Vivaticket per la data di Milano e Do It Yourself per la tappa a Brugnera. E' importante diffidare dei circuiti di vendita non ufficiali.
albert lee lezioni
Link utili
Il sito di Albert Lee
Le date italiane di Albert Lee sul sito Barley Arts


Mostra commenti     12
Altro da leggere
Paul Gilbert: perchè il blues è meglio del metal
Eric Johnson insegna i suoi accordi
Robben Ford: blues e minore melodica
Robben Ford: Blues & arpeggi alterati
Cesareo: quell'assolo con il suono fatto a vista
Tommy Emmanuel: rolls alla Atkins
Intervista a Steve Vai: da Flex-Able a Passion And Warfare
Kenny Wayne Shepherd: tripudio di chitarra blues
Kenny Wayne Shepherd: "E' il momento del blues. Basta musica usa e getta"
Super Sonic Blues Machine: che spasso
Bonamassa: "B.B. King mi diceva, occhio alla grana!"
Joe Bonamassa: tutti a lezione di British Blues
Vai, Morse, Petrucci, Luke e Albert Lee: “The Mutual Admiration Society”
Seguici anche su:
News
Game Of Thrones suona Fender
George Gruhn sul mercato delle chitarre di oggi e di ieri
Dinah Gretsch festeggia i 40 anni nell'industria musicale
Mick Jagger sarà operato al cuore
Sono italiani gli autori del nuovo videoclip degli Stray Cats
Kleisma: la musica che nasce dal web
Un Doodle armonizza melodie sullo stile di Bach
Gibson: nominato il nuovo Director of Brand Experience
Eko festeggia 60 anni il 13 e 14 aprile
T-Rex fallisce ma promette riscatto
Spunta online il prototipo Gibson Jimi Hendrix mai giunto in produzion...
In vendita il rarissimo DS1 Golden Edition: ne esistono solo sei
Namm 2019: una giornata tipo alla fiera più grande del mondo
Morto Jim Dunlop: fondatore di Dunlop Manufacturing
Ha inizio la settimana del Namm 2019




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964