HOME | CHITARRA | DIDATTICA | ONSTAGE | RECnMIX | RITMI | PEOPLE | NEWS         EVENTI | STORE | ANNUNCI | AGENDA
Vasco Rossi matura la pensione, ma torna in tour
Vasco Rossi matura la pensione, ma torna in tour
di [user #116] - pubblicato il

L'Inps comunica a Vasco Rossi che i contributi versati sono maturi per la pensione, ma Blasco non ha alcuna intenzione di scendere dal palco.
Sono trascorsi 40 anni esatti dalla pubblicazione del suo primo disco, quando Vasco Rossi ha cominciato a versare regolarmente i contributi all'Enpals, ente poi unificato con l'Inps. L'istituto previdenziale gli ha ora comunicato che, con 66 anni di età e 40 anni di contributi, per lui è il momento della pensione, ma il rocker di Zocca non ha la minima intenzione di abbandonare i fan.

"Un mio desiderio? Voglio morire sul palco" confidava in un'intervista durante la branca pugliese dell'ultimo tour. Vasco Rossi, il cui album più recente è uscito nel 2014, è particolarmente affezionato ai propri fan e si è dimostrato in più occasioni particolarmente fiero del rapporto che ha stretto con loro. Non ha mai abbandonato le scene, anche con alti e bassi o problemi di salute. Il malore de Il Gallo, storico bassista, non ha rallentato la sua corsa ormai quarantennale e ora, con la band di nuovo riunita, il palco sembra sarà ancora per molto nel futuro dell'artista.
Reduce da un Modena Park da record e da un tour negli stadi che ha radunato fiumi di folla, Vasco Rossi ha di recente confermato il ritorno del mastodontico tour Vasco Non Stop Live anche per il 2019.

concerti curiosità vasco rossi
Link utili
Il malore de Il Gallo
Altro da leggere
Pubblicità
La chitarra sparafulmini degli ArcAttack...
Il chitarrista che ha suonato 125 ore...
I Radiohead chiedono giustizia per il...
Maurizio Solieri: "Dentro e Fuori Dal...
Pubblicità
Commenti
di TidalRace [user #16055] - commento del 04/08/2018 ore 12:46:01
Forse all'Inps c'è qualche detrattore di Vasco, ma un musicista vero non può andare in pensione e nessun giovane potrà continuare l'opera del Blasco.
Rispondi
di 7cordista [user #41040] - commento del 05/08/2018 ore 09:38:33
"nessun giovane potrà continuare l'opera del Blasco", ed io direi, per fortuna...
Rispondi
di TidalRace [user #16055] - commento del 05/08/2018 ore 09:45:38
Visto quello che viene proposto ora per fortuna non direi, comunque era nel bene o nel male. A me Vasco è sempre piaciuto per il suo genere. Chi riempe ora gli stadi vedi in primis San Siro spesso mi fa venire l'orticaria.
Rispondi
di catoblepa [user #33960] - commento del 05/08/2018 ore 13:19:20
Mi associo Tidal ... grande Blasco, ce ne fossero un pò di più della vecchia generazione
e un pò meno dell'altra merd@ che gira
buona musica
Rispondi
di 7cordista [user #41040] - commento del 05/08/2018 ore 13:53:47
Diciamo che la produzione buona di Vasco va fino al 1983 compreso, poi é veramente scadente. campa di rendit da oramai 35 anni...
Rispondi
di francesco72 [user #31226] - commento del 06/08/2018 ore 08:28:47
Inutile aprire il fronte pro o anti Vasco (io comunque la penso come 7cordista), però denigrare così quel che offre oggi la musica mi pare un preconcetto, oppure non si conosce la musica di oggi, ad eccezione dei talent.
Ciao
Rispondi
di catoblepa [user #33960] - commento del 06/08/2018 ore 10:40:59
ciao Francesco, se intendi che il 'denigratore' sono io mi spiace ... essendo però questione di gusti io francamente apprezzo musica di altre generazioni:
Toto, Police, Bryan Adams, Queen, Dire Straits, Tommy Emmanuel, il progressive italiano ... giusto per citarne qualcuno ... sono 'vecchio'? anche: ho 60 anni! ... ma la musica che mi piace resta quella, se accendo lo stereo in soggiorno è per farmi 'dosi' di quella roba li ... che ci devo fare?
all'amico 7cordista: Vasco campa di rendita da 35 anni? e va beh almeno possiamo scegliere se ascoltarlo o meno ... i politici li manteniamo tutta la vita e non abbiamo scelta
(purtroppo)

COMUNQUE ... buona musica
Rispondi
di francesco72 [user #31226] - commento del 06/08/2018 ore 16:32:36
Il problema non è la musica che ascolti, ma come giudichi quella che non ascolti. Ti garantisco che Baustelle, Le luci della centrale elettrica, Brunori sas, Caparezza, non hanno nulla meno di Vasco (anzi) e neppure sono inferiori al Banco o alla Pfm; poi possono non piacere, ma quelli son gusti. A me non piace Ghali, a molti si, però lo posso dire ora che l'ho ascoltato e comunque, devo riconoscere che nel suo genere almeno si differenzia dai 100 fedez che ci sono in giro.
Quindi magari prima di spalare m***da pensiamoci un momento.
Ciao
Rispondi
di catoblepa [user #33960] - commento del 06/08/2018 ore 18:21:45
... Baustelle? Le luci della centrale elettrica?? Brunori sas??? Caparezza?????
scusa Francesco ma queste PER ME (elevato alla 1354) sono 'braccia rubate all'agricoltura' ...
dici che non sono inferiori al Banco e alla PFM? siamo di 2 mondi diversi ... ma è giusto così :)
e poi Ghali????? quello di cara Italia? va rispedito su un canotto da dove è venuto!!! altro che permettersi di cantare 'cara Italia'
niente di personale con te naturalmente
un caro saluto a te
Rispondi
di dale [user #2255] - commento del 06/08/2018 ore 20:02:07
Ghali è nato a Milano ed è un cittadino italiano.
Il canotto lo potresti usare tu per farti un bagno e rinfrescarti le idee.
Sempre con rispetto parlando.
Rispondi
di catoblepa [user #33960] - commento del 06/08/2018 ore 21:30:46
non ne influenza minimamente il suo 'valore' artistico
circa le mie idee ... stanno bene così grazie
il bagno fallo pure tu tra uno studio e l'altro su ghali
Sempre con rispetto parlando 'naturalmente'
ciao
Rispondi
di dale [user #2255] - commento del 06/08/2018 ore 23:37:47
Ma chi lo conosce Ghali figurati.
Non fare il simpatico.
Hai fatto una battuta razzista molto infelice.
Sbagliando alla grande poi.
Almeno renditene conto e chiedi scusa.
Chi ti ha chiesto un giudizio artistico?
Passo e chiudo.
Rispondi
di catoblepa [user #33960] - commento del 07/08/2018 ore 00:03:58
... non ci penso neanche
nessuna battuta razzista ... una battuta e basta
il senso è che 'artisticamente' il ghali potrebbe benissimo imbarcarsi e per quanto mi riguarda andare a cantare da un'altra parte
passo e ri-chiudo
saluti
p.s. non volevo fare il simpatico: non lo faccio mai

Rispondi
di spaccamaroni [user #7280] - commento del 07/08/2018 ore 12:42:03
Il partito preso è proprio una brutta bestia
Rispondi
di catoblepa [user #33960] - commento del 07/08/2018 ore 17:40:39
ciao spaccamaroni
(a proposito: bel nick!)
non è 'partito preso' dai ... ho 60 anni e (purtroppo) non riesco proprio ad accettare il paragone dei Baustelle & Caparezza con la P.F.M. ... ma che stiamo a scherzà?
(in Giappone ripubblicano ciclicamente i vinili e cd del progressive italiano - P.F.M. in testa) ... e qui mi si dice che però ghali è meglio di fedez e le sue copie (scusa Francesco non ce l'ho con te ma mi viene già l'orticaria) (tra l'altro con Fedez ci ha anche lavorato quindi ... )
o forse sbaglio io ed è partito preso mah
va beh ora mi sento 'impressioni di settembre' e 'celebration' e mi chiarisco le idee :)
buona musica
Rispondi
di francesco72 [user #31226] - commento del 08/08/2018 ore 15:27:14
Ciao Catoblepa, da quanto scrivi mi avvedo che non conosci quelli che ho citato e che sopravvaluti di molto i tuoi gusti. Non c'è problema, ma sono appunto preferenze personali. Mio padre apprezza l'opera, io la PFM, come la mettiamo, Verdi è meno bene di PFM, secondo la tua logica? Dopodichè, sinceramente, anch'io conosco un po' di prog italiano e se sei sincero ammetterai che ci sono cose che non si affrontano, come del resto in ogni produzione artistica che non sia mediocre.
Ciao
Rispondi
di catoblepa [user #33960] - commento del 08/08/2018 ore 16:48:53
ciao Francesco
eh va beh Verdi è Verdi ... io abolirei subito Fratelli d'Italia e al suo posto ci metterei il Va Pensiero ... ho detto tutto
per il resto non credo di sopravvalutare i miei gusti: è che sono i miei :)

... e leggero il mio pensiero vola e và ... ho quasi paura che si perda!
ciao e buona musica a tutti
Rispondi
di coldshot [user #15902] - commento del 04/08/2018 ore 12:56:28
Vasco cosi non dai il buon esempio, fai un gesto nobile e vai in pensione, inteso come ritirati e smetti, chissà magari anche qualche lavoratore ti seguirà e non lavorerà a nero rubando i posti ai giovani. :) :) :) :)
Rispondi
di bluesfever [user #461] - commento del 04/08/2018 ore 13:17:27
"Vasco vieni su! È tardi cazzo! Devi fare il sound check!"
"No dai, lasciami guardare ancora un po' il CANTIERE!"
Rispondi
di Cukoo [user #17731] - commento del 04/08/2018 ore 16:20:19
Ottima!
Rispondi
di MM [user #34535] - commento del 04/08/2018 ore 13:34:23
Stamattina ho incontrato il Gallo, al supermercato... gli anni passano.
Rispondi
di ADayDrive [user #12502] - commento del 04/08/2018 ore 17:56:04
Al netto che piaccia o meno il fatto che non vada in pensione dovrebbe accontentare tutti: con quello che fattura pagherà un botto di tasse... Se proprio non lo sopportate basta non ascoltarlo.
Rispondi
di nicolaw1 [user #5799] - commento del 04/08/2018 ore 23:27:51
Non mi faceva impazzire, ma da quando ho iniziato a suonarlo live l'ho rivalutato molto.

Rispondi
di kelino [user #5] - commento del 05/08/2018 ore 18:26:17
Possiamo fare qualcosa per convincerlo?
Rispondi
di adriphoenix [user #11414] - commento del 05/08/2018 ore 18:40:39
Un'altra occasione persa....
Rispondi
di MuddyWaters [user #47880] - commento del 05/08/2018 ore 20:14:28
Proprio ieri sera purtroppo ho visto una cover band. La vergogna della musica in italiano.
Rispondi
di tormaks [user #26740] - commento del 05/08/2018 ore 21:28:05
Secondo me vuole stirare sul palco e prendere qualcosa anche dall' INAIL.
Sarebbe grave infortunio sul lavoro in fondo, come negare la reversibilità alla moglie che lo ha sopportato dentro al letto fatto di cocco col pisello ritratto per una vita ......magari col berretto........
Povero Vasco lo abbiamo distrutto!!!!
Eeeeeeehhhhh!!!!?
Rispondi
di tormaks [user #26740] - commento del 05/08/2018 ore 21:29:59
Ma ho fatto un sacco di rime senza volerlo.... Meglio di Mogol!
Rispondi
di talpa [user #1842] - commento del 06/08/2018 ore 06:53:17
Vasco è un'azienda , non può decidere di smettere di fare live .
PS comunque dal vivo al momento ha una band allucinante ;)
Rispondi
di francesco72 [user #31226] - commento del 06/08/2018 ore 08:31:13
Concordo, sulla band il vero peccato è che se domani ci fosse un cantante e non uno che strascica la voce e biascica le parole, non se la filerebbe nessuno.
Ciao
Rispondi
di talpa [user #1842] - commento del 06/08/2018 ore 13:32:47
Si , è vero , nei live viene lasciato molto spazio ai solo ed alla band , non riesce più a reggere un concerto intero . Mia moglie è stata a Modena e non è voluta andare a vederlo allo stadio di Messina , perché dopo quel live a detta sua non avrebbe più potuto fare le stesse cose ed infatti .
Rispondi
di elguitarron [user #8109] - commento del 06/08/2018 ore 12:55:42
Hai perfettamente ragione, il giorno che smetterà andranno a casa diverse persone, in Italia non ci sono altri cantanti in grado di far girare una macchina organizzativa come la sua. Poi, si può argomentare sul fatto che ormai non abbia più nulla da dire, ma finchè riempe gli stadi ha ragione lui. Per avere un'idea ancora più chiara di quanto ancora piaccia, basta vedere quante cover band di Vasco ci siano in giro...
Rispondi
di francesco72 [user #31226] - commento del 06/08/2018 ore 17:07:46
Non sarei così pessimista: innanzitutto c'è gente come Jovanotti che non se l acava male. Inoltre non mi entusiasma molto valutare gli artisti a numeri: Stando così le cose Van Gogh sarebbe il peggior pittore della storia e le las ketchup delle musiciste fenomenali.
Sul fatto che muova le masse non c'è dubbio, però che le cover band di Vasco siano indice del gradimento non lo posso accettare. Conosco molti che suonano o hanno suonato in una cover band di Vasco, lasciando perdere altre cover (rock, hard rock, heavy metal) solo perchè hanno più possibilità di suonare live, ma quella è la miopia di chi organizza i concerti, mica la richiesta del pubblico.
Ciao
Rispondi
di elguitarron [user #8109] - commento del 07/08/2018 ore 13:01:21
Francesco, il discorso dei numeri è stato fatto per giustificare il perché non smetta di fare i live (benchè il Modena Park potesse essere la chiusura perfetta). E' indubbio che ogni suo tour dia lavoro a centinaia di persone e non dico che altri artisti non riescano a riempire gli stadi (penso ad Antonacci, Ligabue ad esempio), ma se smettesse lui l'"industria musicale" italiana prenderebbe una bella botta, ovviamente opinione personale..Sul secondo punto ti sei risposto un po' da solo..perchè hai più possibilità di suonare live facendo cover di Vasco? Semplicemente perchè se i gestori dei locali o gli organizzatori di feste le propongono la gente gli riempe il locale/piazza, quindi ci rientrano i gusti del pubblico..
Rispondi
di Guycho [user #2802] - commento del 07/08/2018 ore 13:26:28
"se smettesse lui l'"industria musicale" italiana prenderebbe una bella botta"

Ma anche no.
Rispondi
di elguitarron [user #8109] - commento del 07/08/2018 ore 14:06:53
Mi auguro che tu abbia ragione, del resto prima o poi smetterà...
Rispondi
di francesco72 [user #31226] - commento del 08/08/2018 ore 15:20:29
Ciao elguitarron, io penso che nel 2018 l'industria musicale sia industria musicale e basta. Se gli stadi non li riempie Vasco, lo faranno i Muse.
Quanto alle cover band, attenzione, io non ho scritto quel che interpreti tu, ma anzi ho precisato che è una visione miope, infatti più di una volta mi è capitato di assistere alle performance di una cover band di Vasco per sbaglio (ero capitato in quel locale) e non c'era certo il pienone. Forse tra qualche anno riinizieremo ad apprezzare i festival di band emergenti o la ruota tornerà a girare.
Ciao
Rispondi
di Quick [user #26119] - commento del 06/08/2018 ore 14:37:00
Sarebbe interessante parlare anche di quanto si fa la fame con le pensioni dell' Enpals. E di come se la passano quei musicisti che non si chiamano Vasco e hanno pagato contributi per quarant' anni, denunciato e magari fatturato più o meno 8000 prestazioni e si pigliano meno di 800 euro...
Rispondi
di francesco72 [user #31226] - commento del 06/08/2018 ore 17:10:26
Questo discorso non l'ho capito: la pensione è proporzionale a quanto si è versato: se la pensione è bassa (al netto dei problemi dlle casse pubbliche) è perchè hai versato poco, ma questo in una professione artistica vuol dire che non sei stato gradito, quindi potrebbe anche essere che magari non eri proprio il dio della musica o della cinematografia o di qualunque arte abbia svolto.
Ciao
Rispondi
di Quick [user #26119] - commento del 07/08/2018 ore 12:51:34
Da professionista ti dico che il conteggio dei contributi Enpals o ex Enpals per gli artisti è diverso rispetto a quello di ogni altro libero professionista: viene conteggiato in base al numero di prestazioni effettuate e non in base alle dichiarazioni di fatturato, comunque tassate del 33% come per gli altri, oltre al contributo di solidarietà del 5% previsto oltre un limite di fatturato effettivo.
Dati alla mano, parità di capitale versato negli anni, la pensione è minore rispetto a quella di un operaio.
Questo indipendentemente dall' essere apprezzato o no, istanza che incide probabilmente solo sul guadagno effettivo nel tempo.
Ciao
Rispondi
di francesco72 [user #31226] - commento del 08/08/2018 ore 15:15:48
Ciao, se ho ben capito la tua spiegazione, ho ancora più ragione: se fai un unico concerto da 1.000.000 di persone o 1.000.000 di concerti da una persona è meglio la seconda che, chiaramente, a livello di riconoscimento del pubblico è un po' pochino.
Ciao
Rispondi
di Quick [user #26119] - commento del 08/08/2018 ore 15:55:29
Discorso che non sta molto in piedi: ai fini contributivi non importa quanti sono gli spettatori, ma quanto sono le prestazioni e le aliquote vanno in base a fasce di compenso abbastanza variegate.
Ti metto un link dove a grandi linee viene spiegato tutto
vai al link
Rispondi
di chikensteven [user #45729] - commento del 08/08/2018 ore 18:06:26
io sono per la musica, non andrò + a vedere un concerto del sig. Rossi, perche mi ha stufato, però sono contento che la gente vada ancora ai concerti e che si emoziona ancora indipendentemente che sia Vasco o i Negroamaro.
se non ricordo male, quest'anno, anche Cesare Cremonini ha fatto il tutto esaurito a San siro, a molti la cosa farà ribrezzo, ma la musica ancora una volta a vinto.
in questi periodi di buio, che la musica sta attraversando, dovremmo solo essere fieri che si riempiono stadi e quant'altro, ed è molto triste leggere articoli, come quello di Colombo su Facebook.
finche c'è musica, c'è speranza, buone suonate a tutti ciao
Rispondi
Commenta
Loggati per commentare





Hot topics
Nuovo disco per Yoko Ono: nella tracklist anche Imagine
No Surrender: nuovo videoclip dai Judas Priest
MRI: l’esilarante singolo di Derek Smalls con Dweezil Zappa
The Prodigy prossimi al ritorno discografico
Nuovo album e tour europeo per i Subsonica
Dischi e recensioni
Angolo DIY
Come sostituire un pickup sulla chitarra elettrica
Interviste
Federico Malaman: strumenti Signature e consapevolezza del suono
Intervista a Francesco Artusato
Paulus Schäfer: I’m a Gypsy
Albert Lee: la strumentazione del perfetto country boy
Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964