CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS

Mi domando come vi trovate con questi pedali ed ef...

di [user #26119] - pubblicato il
Mi domando come vi trovate con questi pedali ed effetti vari in formato micro. Li possedete? Li utilizzate? Vi piacciono? Io proprio non riesco a digerirli. Sarà che sono miope, ma mi sembra di non sapere mai dove mettere i piedi. E questo mi ha sempre fatto desistere dal comprarli.
Dello stesso autore
Fender Custom Shop 1960 Relic Stratocaster
Domandona: come avete imparato a suonare? Avete av...
Purtroppo Accordo sta diventando un posto dove chi...
Il post sui pickup Duncan mi ha fatto pensare.
Scambi permute e risate
Fine gloriosa della Eko S300v
Segna-posizione fashion con poca spesa
Potenziometro dei toni più graduale ed efficace
Loggati per commentare

di DottorZero [user #44787]
commento del 24/08/2018 ore 11:52:43
Ciao, io li uso, devo dire che dalla loro hanno l'indubbio vantaggio di occupare poco spazio in pedaliera, e sulla qualità ormai non si discute... I difetti sono fondamentalmente due: niente spazio per batteria, e devi stare attento a quando premi il bottone dell'effetto perché inavvertitamente puoi premere anche quello accanto... Per il resto la mia esperienza è positiva
Rispondi
di Quick utente non più registrato
commento del 24/08/2018 ore 12:15:14
Proprio questo fatto, del premere inavvertitamente qualcosa di sbagliato mi spaventa. Non sarà solo una moda?
Rispondi
di DottorZero [user #44787]
commento del 24/08/2018 ore 12:17:54
Una moda non credo... Ormai si va verso la miniaturizzazione, lo spazio in pedaliera è sempre meno, quindi se si può ottimizzare, ben venga... Al limite uno si dota di uno Switcher oppure si mettono i copribottoni ai pedali...
Rispondi
di Stewe15 [user #39871]
commento del 24/08/2018 ore 12:16:07
Personalmente non li uso, non perché suonino male, ma per il fatto che con un 45 di piede, un pedale micro deve occupare lo stesso spazio di un pedale normale, altrimenti quando lo vado a premere succede un casino
Rispondi
di Quick utente non più registrato
commento del 24/08/2018 ore 13:58:27
45 di piede, non male! 😁
Io con un "modesto 43 mi trovo più o meno nella stessa situazione.
Rispondi
di aleck [user #22654]
commento del 24/08/2018 ore 12:32:51
Sto costruendo una pedaliera secondaria quasi esclusivamente composta da mini pedali dal costo inferiore ai 20 euro. Per il momento sono molto soddisfatto e, anzi, la sto usando più della pedaliera principale. Al momento ho un Kokko Overdrive (Nux), un Rowin Trelicopter (Mooer) e un Mosky Black RAT. Ho avuto anche un delay Donner Yellow Fall e un Tom'sline Dumbler, che ora non ho più (Yellow Fall sostituito con Memory Boy - non c'è storia - e Dumbler regalato perché non mi piaceva esteticamente). Tra tutti quello più convincente come costruzione è il Mosky, seguito dal Rowin e dal Nux. Il Mosky è fatto con componentistica di qualità buona, tutto full size, niente SMD, e vanta manopole e switch di qualità superiore rispetto alla concorrenza con una maggiore solidità dell'insieme. Il Rowin, come tutti i Mooer, non lo amo per via dei potenziometri senza manopole, con alberino a vista: trovo siano quanto di più scomodo da regolare, praticamente impossibile farlo al volo. In fatto di suono è un bel tremolo dal carattere marcato e personale. Il Nux come costruzione è il più criticabile del gruppo: tutto SMD, pot montati direttamente sulla scheda senza alcun tipo di ancoraggio allo chassis, chassis leggerino... In compenso è uno dei migliori cloni Tube Screamer che abbia avuto sotto mano, è costato solo 15 euro e funziona che è un piacere.

Nel complesso, mi piacciono più Delle controparti "grandi". Occupano poco (una pedaliera con una decina di effetti sta nello zainetto da 20 litri), sono adeguatamente solidi e, per quel che ho potuto provare, suonano anche bene.

L'unica critica che avrei da muovere riguarda la comodità per le regolazioni al volo... Mentre con Kokko e Mosky, che hanno manopole da 1.5cm, non ho problemi, con i pedalini stile Mooer non ci vado per niente d'accordo.
Rispondi
di Quick utente non più registrato
commento del 24/08/2018 ore 14:00:58
Io dal vivo uso da sempre pedaliere multieffetto e mi ci sono sempre trovato bene. In studio da sempre pedali singoli non assemblati nella pedaliera per ovvie ragioni di costruzione di suono sempre diverso. Ma nessun micro pedale. Più che altro per fisse mie...
Rispondi
di aleck [user #22654]
commento del 24/08/2018 ore 14:11:07
Quella che ho riportato è la mia esperienza :-) son passato da una pedaliera composta al 70% da EHX nel box grande a una composta soprattutto da mini pedali. Ero molto scettico e convintissimo che me ne sarei pentito ma alla fine non è stato così. Tutt'altro. Considerato che, almeno quelli che sto usando, costano una miseria e messi insieme non fanno il prezzo di un pedale "serio", li trovo comunque un simpatico passatempo.

Non sono uno che fa tante serate e giro poco, alla fine per l'uso che ne faccio li trovo più immediati e divertenti di ogni multi FX (tolta la quattro di Carl Martin e similari) :-)

Giusto per vedere da te, non posso che consigliarti di prenderne uno... Costano spesso meno di un buon cavo: mal che vada, dovesse farti proprio schifo, hai un simpatico fermacarte colorato. Io li prendo, per convenienza, da tomtop.com... Non è Amazon, ma va bene.
Rispondi
di kelino [user #5]
commento del 24/08/2018 ore 19:09:09
e nella pedalboard primaria che hai?
Rispondi
di aleck [user #22654]
commento del 24/08/2018 ore 19:39:57
Lpb1, big muff, Small Stone, Ibanez vh10 (originale, fragilotto...), Pigtronix Philosopher's Rock sono il nucleo stabile, poi ci sono altri pedali che vanno e vengono... Ho avuto a più riprese un Memory Toy (era bello ma è durato poco, l'ho tenuto finché non si è rotto), un OD Glove, un TS7 e un TS9 (che ho dato) e un paio di Behringer (tra cui tengo il phaser e il wah, gli altri sono andati). Non è roba boutique, ma comunque sono pedali dignitosi e ognuno di loro costa quanto o più dei tre mini pedali che ho sul "tagliere".
Rispondi
di dale [user #2255]
commento del 24/08/2018 ore 13:30:3
Mai visti, non mi sembrano molto adatti per uso live.
Infatti non ne vedo in nessuna pedaliera amatoriale o professionale qui dalle mie parti.
Rispondi
di Quick utente non più registrato
commento del 24/08/2018 ore 14:02:
Mai visti nemmeno io né a chitarristi blasonati né a chi ne fa uso amatoriale... Ci sarà un perché!
Rispondi
di Oblio [user #43248]
commento del 24/08/2018 ore 13:46:
Io posseggo il micro loop della Mooer che pero' per ovvie ragione tengo in fine alla catena.Vero che occupano poco spazio, ma altrettanto vero che occorre spazio per non pestare gli altri stimo e comunque trovo particolarmente instabili
Rispondi
di Stewe15 [user #39871]
commento del 24/08/2018 ore 14:05:47
Aggiungo: l'unico mini pedale che ho provato che mi sia piaciuto particolarmente è il tube scrramer mini. Particolarmente ben suonante
Rispondi
di kelino [user #5]
commento del 24/08/2018 ore 19:07:48
Io ho solo un sl drive di quelle dimensioni ma ormai ho affinato la mira...
Rispondi
di chikensteven utente non più registrato
commento del 24/08/2018 ore 19:43:29
tu sei miope.. pensa io sono ipovedente, io ho sempre usato pedaliere midi, per gestire effetti e ampli a rack, mai pentito di questa scelta. come pedali ho sempre e solo usato wha e whammy, i distorsori a pedale li odio, amo le distorsioni dell'ampli, i micro pedali non so neanche come sono fatti, probavilmente ci inciamperei sopra, ahahahahahahahahahahahah
Rispondi
di fa [user #4259]
commento del 25/08/2018 ore 19:27:06
Io ho un Chorus della Nux, pagato 26€, che mi serve solo in un paio di pezzi in una delle situazioni in cui suono. Sta in un angolo della pedaliera, true bypass e quando lo accendo fa il suo lavoro. Non è un pedale con cui fare il tip tap, però è resistente e sono soddisfatto. Ciao! Fab
Rispondi
di Farloppo [user #27319]
commento del 25/08/2018 ore 21:28:40
ho l'accordatore mooer (in passato ho avuto il mini-tuner warwick ma si è bruciato da solo). Non mi trovo male ma attaccarlo alla pedaliera con il velcro è un vero incubo (inoltre è talmente leggero che basta la torsione dei cavi a sollevarlo).
Rispondi
di dantrooper [user #24557]
commento del 26/08/2018 ore 20:37:36
non ho una grandissima esperienza al riguardo: l'unico mini-pedale che ho è il polytune 2 mini e ne sono soddisfatto.
Rispondi
di Zoso1974 [user #42646]
commento del 03/09/2018 ore 09:30:26
L'unico mini pedale che ho è un Moer Spark Reverb, è quella serie di micro pedali quadrati un po' diversi dai soliti Moer... sinceramente lo detesto.
Come effetto non sarebbe male, ma ha i 3 pot ad alberello in posizione frontale e vicinissimi tra loro, praticamente impossibile da regolare al volo...
Rispondi
Seguici anche su:
Cerca Utente
People
Nembrini Audio PSA1000 Analog Saturation Unit e PSA1000Jr
Slö: riverbero Multi Texture
Anche Way Huge nella guerra dei Klon
L'ottava edizione di Piano Milano City
Game Of Thrones suona Fender
Carbon Copy aggiornato e in miniatura
Brian Johnson tornerà in tour con gli AC/DC
Batteristi al centro dell'attenzione
MOD 5: patch bay e IR loader in pedaliera
Gibson: conto alla rovescia per il nuovo catalogo
Schertler in Italia con Aramini
Godin fa ascoltare le sue prime acustiche
La tecnica si sviluppa con le scale e gli arpeggi
Slash conferma l'arrivo di un nuovo album dei Guns N' Roses
Noce fiammato e mogano caramellato: Phil Collen mostra la sua Jackson

Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964