HOME | CHITARRA | DIDATTICA | ONSTAGE | RECnMIX | RITMI | PEOPLE | NEWS         EVENTI | STORE | ANNUNCI | AGENDA
Seymour Duncan JB/'59: perfetti per rock anche spinto
Seymour Duncan JB/'59: perfetti per rock anche spinto
di [user #43847] - pubblicato il

L'accoppiata di pickup JB e '59 è un must per qualunque amante di rock e dintorni. Ecco come suonano i classici Seymour Duncan sui clean, crunch e distorti.
Ho appena finito di registrare un video dove cerco di raccogliere clip sonori di questa iconica coppia di pickup, a mio avviso estremamente vesatile per chi cerca sonorità dure e compatte. La uso da tanti anni per certi tipi di musica e oggi mi sono deciso a riassumerla in un video provandone tutte le posizioni con un Marshall JCM200 60W testata e cassa.

Seymour Duncan JB/'59: perfetti per rock anche spinto

Ci sono tre clip puliti, tre clip crunch e tre clip con gain decisamente alto. Ho registrato tutto con un condensatore Audio Technica AT4020 che ho posizionato a circa un metro dalla cassa.
Il suono a mio avviso è davvero molto fedele a quello che sento con le mie orecchie quando suono nel mio studio, decisamente più autentico del classico SM57 posizionato a lato del cono.
Il video è in inglese perche il mio canale è in inglese, ma sostanzialmente dico cio che ho appena scritto sopra.
Se volete saltarvi il pippone iniziale, i clip puliti iniziano a 0:50 minuti, quelli crunch a 3:50 minuti e quelli molto distorti a 7:12 minuti.

Se cercate una combinazione estremamente versatile per sonorità aggressive, confermo a modo mio quanto già validato da milioni di chitarristi: JB+'59 è una bomba.



Ultimo dettaglio: il set che ho trovato sulla mia Schecter - ossia il Duncan JB al ponte e il 59 al manico - è quello con i coil splittabili. Il calo di potenza nelle posizioni intermedie è davvero importante. Lo noterete di sicuro.
59 gli articoli dei lettori jb pickup seymour duncan
Altro da leggere
Pubblicità
Una stratoide di nome Silver Sky...
Duncan cattura il PAF in single coil per...
Seymour Duncan Fooz trasforma la chitarra in...
Fender Modern Player Telecaster Plus...
Pubblicità
Commenti
di Quick [user #26119] - commento del 12/09/2018 ore 15:24:12
Vado un po' controcorrente: JB+59 è una bomba da sempre, ma che secondo me - solo ed esclusivamente secondo me- rischia di scoppiare.
Moltissime chitarre montano questo set di serie, migliaia di chitarristi hanno modificato la loro chitarra montando questi pick-up e altrettanti lo faranno.
Il timbro è buono, ma si rischia l'omologazione: tutti con un suono più o meno uguale tutti con "quel" timbro.
Un po' come la carbonara. Buona da mangiare, apprezzata dai più, ma se la mangiassi tutti i giorni, mi stancherebbe presto!
Ovviamente ripeto: è solo il mio pensiero.
Rispondi
di zanzacris [user #11650] - commento del 12/09/2018 ore 15:41:20
Concordo appieno sul concetto di omologazione
Rispondi
di gibsonmaniac [user #21617] - commento del 12/09/2018 ore 18:20:01
Il paragone con la carbonara perdonami ma non regge: non e' che monti quei pick up su tutte le tue chitarre ma ne tieni almeno una con quella coppia.
Se poi quella coppia piace a tutti tutti saranno contenti e lo sara' pure il Sig Seymour Duncan.
Quanto all'omologazione del suono anche qui mi trovi in disaccordo: ci sono tante variabili che compongono la catena del suono a partire dalle mani, plettro/dita, corde, ampli, effetti e soprattutto il fatto che ogni orecchio risponde al suono in maniera diversa.
Questa naturalmente e' solo la mia opinione, ciao.
Rispondi
di Quick [user #26119] - commento del 12/09/2018 ore 19:13:50
Allora cambio esempio: compri una bella auto, fai modifiche al motore, modifiche estetiche, abbellimenti vari. E poi hai in mano una macchina ottima sia sul piano estetico che funzionale che senti più tua, e cominci a fare pensieri su quanto sia esclusiva la tua auto. Ma poi frequenti un paio di manifestazioni di tuning, compri le riviste specializzate e ti accorgi che le modifiche che hai fatto le hanno fatte in altri 1000 e pure prima di te. E ti accorgi che ciò che hai fatto non è poi così tanto speciale come credevi anche se l'auto è indubbiamente ottima.

Tornando ai pickup in questione, il senso del mio primo post era JB+59 è una scelta ottima, ma forse un pelo scontata, sicuramente già vista e rivista in varie salse. E da qui ad avere un timbro dozzinale o anche solo omologato a certi stilemi il passo può essere brevissimo.
Rispondi
di gibsonmaniac [user #21617] - commento del 13/09/2018 ore 00:18:20
capisco quello che dici....e' come comprare un Rolex Submariner (costi parte): e' un classico, ce l'hanno in tantissimi, e' un ottimo prodotto....guardando l'altro lato della medaglia si puo' anche essere contenti della conferma della bonta' della scelta....se si vuole un pick up piu' esclusivo si va su Wizzyo altri brand boutique.
Rispondi
di Quick [user #26119] - commento del 13/09/2018 ore 12:05:54
Centrato l' obiettivo. Un Submariner è sempre ottimo, ma per chi vuole esistono Audemar Piguet, Patek Philippe, Lange & Söhne... :-)
Rispondi
di gibsonmaniac [user #21617] - commento del 13/09/2018 ore 13:21:18
esatto
Rispondi
di mekkemusic@yahoo.com [user #43847] - commento del 12/09/2018 ore 23:06:2
D’accordo al 10000 %
Rispondi
di fraz666 [user #43257] - commento del 13/09/2018 ore 11:03:41
capisco il discorso sull'omologazione ma io ho questa configurazione su due chitarre diverse e suonano molto diverse. E se suonano diverse le mie suonate dalle stesse mani dentro lo stesso amplificatore non credo che ci sia il pericolo di avere tutti più o meno lo stesso suono
Rispondi
di Quick [user #26119] - commento del 13/09/2018 ore 12:00:37
Credo ci sia una componente psicologica. Personalmente apprezzo avere un suono che sia sempre il più possibile "mio" e diverso dagli altri. Un buon 90% dipende dalle mie mani, ma il resto lo faccio con una scelta mirata dell' attrezzatura, sempre in modo da avere cose il più possibile diverse dalla "massa". Ed è anche piacevole ricercare ed utilizzare attrezzature particolari e far evolvere il mio timbro secondo il gusto e le esigenze del periodo.
Ciò non toglie nulla alla innegabile qualità intrinseca e del suono dei pickup oggetto del post, ma per me il solo fatto che siano prodotti a centinaia di migliaia e che costituiscano la configurazione di parecchie chitarre, come scelta di serie o aftermarket, basta a farmi desistere dall' acquisto.
Rispondi
di zanzacris [user #11650] - commento del 12/09/2018 ore 15:40:24
Al 59 preferisco il jazz, in accoppiata al jb in contesti rock spinto e oltre.... Al 59 neck preferisco affiancargli un 59bridge.
In definitiva il JB non mi fa impazzire e gli preferisco un tone zone di marzio
Rispondi
di Fritz [user #333] - commento del 12/09/2018 ore 15:40:54
Per me un'accoppiata felicissima.
Sempre suonato DiMarzio, poi circa 7 anni fa ho provato a suonare sul serio una chitarra con questi 2 pickup e ci sono rimasto, non ho più cambiato da allora.
Rispondi
di MM [user #34535] - commento del 12/09/2018 ore 15:43:31
Io li messi in questo mio lavoro, e confermo.... sono una bomba.
Scelta più che felicissima.
vai al link
Rispondi
di mekkemusic@yahoo.com [user #43847] - commento del 12/09/2018 ore 22:41:22
Bellissima
Rispondi
di Sykk [user #21196] - commento del 12/09/2018 ore 19:49:47
Un classico, ma c'è anche il motivo, ottimo suono.
Per anni sono stato un estimatore del JB.
Solo ultimamente sono passato al Jazz al ponte, che all'inizio venendo del JB può sembrare un po' sottile come suono, ma in realtà è un ottimo humbucker che emerge nel mix molto meglio.
Per fare hard rock, i pickup sopravvolti come il JB li vedo bene con amplificatori di stampo vintage, mentre ad esempio sulla mia Brave Raptor 100 suonano meglio i pickup come Jazz e '59.
Rispondi
di mekkemusic@yahoo.com [user #43847] - commento del 12/09/2018 ore 23:03:2
Grazie per i vostri commenti e per aver dato uno sguardo al mio materiale. Ho diverse chitarre, e questa per qualche ragione mi fa sempre il muso dopo un po’ che non la uso. E poi... puntualmente quando la tiro fuori, mi rendo conto di quanto riuscito sia questo pickup... ragione per la quale ho dato la mia testimonianza sonora di quello che viene fuori con una testata Marshall
Rispondi
di esseneto [user #12492] - commento del 13/09/2018 ore 09:12:58
Uso la coppia JB/59 da un bel po' in particolare su una telecaster Blacktop , per quanto possa sembrare strano il tipico twang della tele non viene per nulla sacrificato e ci faccio di tutto dal Blues al Rock splittando i pick up il suono si sgonfia un po' ma rimane solido e con una ottima grinta nei suoni distorti .
Rispondi
di elguitarron [user #8109] - commento del 13/09/2018 ore 10:58:51
E' curioso il fatto che il JB sia rimasto associato a Jeff Beck, che in realtà l'ha usato per poche canzoni e abitualmente usa i single coil..comunque un gran pickup, nella stratocaster oltre al suo suono da humbucker, in posizione 2 da splittato insieme al medio rende abbastanza bene.
Rispondi
di esseneto [user #12492] - commento del 13/09/2018 ore 11:49:35
Penso l'abbia usato nel periodo in cui usava la telecaster Esquire bianca con la coppia JB/59 o JB/jazz chitarra modificata forse proprio da Seymour.
Rispondi
di mekkemusic@yahoo.com [user #43847] - commento del 13/09/2018 ore 16:16:34
Vero... credo il nome tecnico dovrebbe portare la. Sigla SH-4 ma non ne sono sicuro...
Rispondi
di elguitarron [user #8109] - commento del 14/09/2018 ore 16:35:52
Sia SH4 (pickup per les paul a poli più stretti) che TB4 (pickup per stratocaster, f-spaced).
Per curiosità, sono andato a leggere in rete, sembra che JB potesse voler dire Jazz Blues, poi il fatto che Beck l'avesse usato con la tele per un breve periodo come ha detto giustamente esseneto e che possedesse il n°1 della serie, ha fatto sì che prendesse il suo nome. Un po' come i soprannomi delle persone, basta una volta che si crei l'occasione e non se lo spiccicano più di dosso..
Rispondi
di mekkemusic@yahoo.com [user #43847] - commento del 15/09/2018 ore 11:45:35
... ahhahha... io sapevo solo la storia legata a Jeff Beck, in termini commerciali sicuramente più spendibile. Detto questo é pieno di stronz..te di questo tipo... una volta un Greco mi disse che l’ etimologia della parola NEWS in inglese ( notizie) era l’ acoronimo di NorthEastWestSouth... secondo la teoria del mio amico Manolis la parola esprimeva “ cose che vengono da tutte le direzioni” ossia i punti cardinali. Non ci crederò mai, ma la storia era bella. In conclusione da chitarrista preferisco la leggenda Jeff Beck per il nome JB... anche se Jazz Blues avrebbe senso por un produttore di elettromagneti... 👍🎸
Rispondi
di maxnumero1 [user #44328] - commento del 13/09/2018 ore 19:03:55
cosa ne pensate sul fatto di mettere questi pickup su di una epiphone les paul standard?
Rispondi
di mekkemusic@yahoo.com [user #43847] - commento del 14/09/2018 ore 13:28:50
Ho usato una les Paul con questa configurazione. Mi erano piaciuti anche lì: anzi il suono era decisamente migliore e più rotondo, specialmente se confrontati ai pickup che di solito montano le Epi di serie, a mio avviso buoni, ma forse un po’ tendenti a pronunciare i bassi. Poi dipende sempre da che pickup monta la tua ora. Se fosse una Elitist di quelle fatte in Giappone verso il 2004-2005 non sostituirei mai qui pickup... ma sono rare
Rispondi
di maxnumero1 [user #44328] - commento del 14/09/2018 ore 18:05:14
la mia è recente avrà si e no 2 meai, monta i probucker 2 humbuckers,
a dire il vero anche a me sembrano un pò spompi ma visto che non me ne intendo molto non ho approfondito
Rispondi
di Ross [user #723] - commento del 14/09/2018 ore 09:11:59
Ho già fatto la modifica che dici e la chitarra migliora molto. Il 59 al manico è bellissimo a mio avviso, ma il JB dopo un po' l'ho cambiato con un'altro 59 e poi con un Pearly Gates.Quest'ultimo è quello che mi ha soddisfatto di più. Se puoi cambiare anche l'elettonica (i pot sulla mia epiphone erano ridicoli) è meglio!
Rispondi
di maxnumero1 [user #44328] - commento del 14/09/2018 ore 10:57:59
all'elettronica ci avevo gia pensato
Rispondi
di acevh63 [user #47139] - commento del 14/09/2018 ore 14:57:07
Il JB SH-4 bridge l'ho volutamente montato al manico su diverse chitarre e rende piuttosto bene, tenendolo ovviamente un pelo più distante dalle corde rispetto ai pickup neck. Ma al ponte l'ho sempre trovato uno dei Seymour Duncan dalla resa peggiore, soprattutto su body non di mogano. A mio parere ha un grosso output, ma bassi poveri di spessore, acuti e medio acuti in rilievo ma con poca definizione e articolazione.
Inoltre, come qualcuno ha già detto, ha un timbro tipico che, anche su chitarre diverse, è molto riconoscibile e francamente trovo non esaltante.
Al ponte, della Seymour Duncan, trovo eccellenti l'SH-13 Dimebucker (sul mogano) ed l'SH-14 Custom 5, che è piuttosto simile al mitico EVH Frankenstein. Al manico, invece, trovo ottimo l'SH-2 Jazz, oltre all'SH-4.
Rispondi
di Lukie [user #44609] - commento del 18/09/2018 ore 00:25:09
Io li ho montati su epi sheraton con wiring 50s... secondo voi su una semihollow ci possono stare?
Il suono a me piace...
Rispondi
di dantrooper [user #24557] - commento del 18/09/2018 ore 13:56:10
ho quest'accoppiata sulla mia Charvel degli anni '80 e sono stupendi e versatilissimi.
quanto al fatto che siano adatti al metal, beh un sacco di chitarristi metal li usano: dave mustaine dei megadeth, janick gers degli iron maiden, adrian smith degli iron maiden (solo su alcune chitarre, per il resto usa di marzio super distortion), dave murray degli iron maiden (nelle chitarre con 2 full humbuckers che si porta in giro dall'ultimo tour) ecc
Rispondi
di mekkemusic@yahoo.com [user #43847] - commento del 19/09/2018 ore 22:14:44
Visti i commenti, probabilmente farò un video confrontando JB e Pearly Gates... metto insieme dueidee e provo a postare. Che dite? Puó essere interessante?
Rispondi
Commenta
Loggati per commentare





I più letti della settimana
Il ponte si inclina se uso il top wrap
Supro disegna un ampli mangia-pedali con Keeley
Jackson Mick Thomson: Floyd Rose contro corrente
La Firebird di Slash diventa Epiphone
V4: canali valvolari extra a pedale da Victory
I più commentati
Il ponte si inclina se uso il top wrap
V4: canali valvolari extra a pedale da Victory
La Firebird di Slash diventa Epiphone
Trasforma la chitarra in un synth 8 bit con un kit fai-da-te
Jackson Mick Thomson: Floyd Rose contro corrente
I vostri articoli
Una stratoide di nome Silver Sky
Seymour Duncan JB/'59: perfetti per rock anche spinto
Fender Modern Player Telecaster Plus
DigiTech Obscura Altered Delay
Sterling St Vincent Signature
Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964