HOME | CHITARRA | DIDATTICA | ONSTAGE | RECnMIX | RITMI | PEOPLE | NEWS         EVENTI | STORE | ANNUNCI | AGENDA
Roland V-Drums TD-1DMK: robusta, silenziosa, versatile.
Roland V-Drums TD-1DMK: robusta, silenziosa, versatile.
di [user #116] - pubblicato il

Principianti, studenti, genitori che vogliono avvicinare i loro bambini alla musica e adulti che desiderano riaccendere passioni di gioventù: se lo strumento ambito è la batteria, più forte della passione e della buona volontà, potrebbe essere il timore di fare troppo rumore e rompere le scatole che spinge a riporre le bacchette.
Ed è proprio per queste tipologie di utenti che Roland lancia sul mercato la V-Drum TD-1DMK, un dum set elettronico entry-leve. Un kit compatto, leggero e trasportabile, facile da montare, dall’uso intuitivo e che – cosa più importante - può essere suonato nel modo più silenzioso possibile: con le cuffie. Dietro i vantaggi offerti dalle caratteristiche appena elencate, si schiudono una moltitudine di altre risorse: grande suonabilità, una varietà di straordinari timbri di batteria, la risposta di un vero strumento acustico con i famosi pad con pelli mesh a doppio strato Roland e l’accesso a potenti funzioni didattiche e al software di training gratuito.

Roland V-Drums TD-1DMK: robusta, silenziosa, versatile.

Un insieme di peculiarità che fanno di questa macchina uno strumento con pochi rivali per chi vuole avvicinarsi e studiare batteria senza stravolgere l’equilibrio e la quiete di situazioni domestiche e senza dover dipendere dall’affitto e disponibilità di una sala prove.
Le caratteristiche di questa batteria strizzano l’occhio anche alle esigenze dello studente avviato o del professionista in cerca di un supporto che gli permetta di mantenere la sua routine di studio e pratica anche dove non c’è alcun margine di rumore. Infatti la TD-1DMK, risponde fedelmente alle sfumature esecutive più delicate, valorizzando anche minime variazioni dinamiche. Le pelli mesh Roland a doppio strato per il rullante e i tom offrono la regolazione della tensione, garantendo anche un rimbalzo naturale e realistico, vicinissimo a quello di un tamburo acustico. Il pad della cassa della TD-1DMK è compatibile con pedali standard singoli e doppi, ed è dotato di una superficie in gomma che assorbe il rumore del battente, mantenendo una risposta acustica naturale.
Ci piace immaginarla in azione anche come valido supporto musicale in piccole registrazioni, produzioni e pre produzioni domestiche per band in erba o amatoriali che si dilettano nell’home recording.

batteria roland v-drum
Link utili
Il sito della Roland
Altro da leggere
Pubblicità
Ellade Bandini: Un batterista lento, pigro e da turismo...
Questione di resistenza...
Bosphorus: una storia di amicizia, passione e qualità....
Adam Deitch: Reggae & Dancehall...
Pubblicità
Il batterista e l'ingegnere...
Paiste, Master Dry & Extra Dry Ride: test comparato...
Quando il batterista è diventato protagonista...
Basta primi piano al chitarrista: vogliamo il batterista...
Crash Masters Paiste: Crasharli è un piacere...
Sordine gel Wambooka: magnificamente appiccicose...
Non ascoltare il metronomo. Sentilo...
Lettura & versatilità...
Piccola ma non nella voce...
Paiste Pstx: splash, hats e crash. Attacco e decadimento a...
Agostino Marangolo: come suonare "A me me piace o Blues"...
Andare a tempo: predisposizione o formazione? ...
Commenti
Al momento non è presente nessun commento
Commenta
Loggati per commentare





A lezione con Ellade Bandini
Cinque groove una storia
Ellade Bandini: Un batterista lento, pigro e da turismo
Ellade Bandini: Suoni & Sensazioni
Ellade Bandini: Il ballabile più mosso
Ellade Bandini: lo swing di Euro
Ellade Bandini: i The Champs & la Rumba Rock
Ellade Bandini: il Twist & la batteria sulle sedie
Ellade Bandini - Le origini e la formazione
Top Set
Il setup di Damien Schmitt
Thomas Lang ci racconta il suo setup nel tour con Paul Gilbert
9 giorni a Natale: il drumkit mostruoso che vorrei
L'epidemia dei setup clone
Il Setup di Aaron Spears
Il setup di Tony Royster Jr.
Il Setup di Charlie Benante
Interviste
Federico Malaman: strumenti Signature e consapevolezza del suono
Curiosità, ascolto e studio: così si cresce nella musica
Sincero e scatenato
Dei Lazzaretti: chi non va a tempo, suona da solo
Fare la cosa giusta
Federico Paulovich: tra clinic, tour e lezioni on line
Lezioni di Ableton
Paolo Caridi: nuovi progetti e nuovi endorsment
Quale legno scegliere per i fusti della batteria?
Intervista a Damien Schmitt
Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964