CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS

Purtroppo Accordo sta diventando un posto dove chi...

di [user #26119] - pubblicato il
Purtroppo Accordo sta diventando un posto dove chiunque abbia la tastiera si permette di dire castronerie di ogni genere e insultare gratuitamente chiunque altro.
Rimpiango i tempi in cui questa era un' isola felice dove gli appassionati condividevano conoscenze ed esperienze, ed ogni riga scritta era una occasione per imparare e discutere in modo costruttivo.
Rimpiango chi ci ha lasciato per passare a miglior vita e chi ci ha lasciato perché schifato dal clima che si è creato.
Dello stesso autore
Fender Custom Shop 1960 Relic Stratocaster
Domandona: come avete imparato a suonare? Avete av...
Il post sui pickup Duncan mi ha fatto pensare.
Mi domando come vi trovate con questi pedali ed ef...
Scambi permute e risate
Fine gloriosa della Eko S300v
Segna-posizione fashion con poca spesa
Potenziometro dei toni più graduale ed efficace
Loggati per commentare

di tattoo [user #35346]
commento del 03/12/2018 ore 15:02:1
a me sembra diventato solo un cartellone pubblicitario invece
Rispondi
di coldshot [user #15902]
commento del 03/12/2018 ore 17:07:28
Il mondo pre social era un mondo migliore, almeno per quanto riguarda il linguaggio.
Rispondi
di NorwegianWood [user #18676]
commento del 05/12/2018 ore 09:35:17
Ecco.
Non sarei stato in grado di dirlo meglio.
Alla fine il "succo" del discorso...è tutto qui.
Rispondi
di coldshot [user #15902]
commento del 05/12/2018 ore 10:53:5
Purtroppo più o meno si, è tutto qui il discorso. ;);););)
Rispondi
di NorwegianWood [user #18676]
commento del 05/12/2018 ore 11:38:56
Da quasi un anno ho chiuso tutti i miei account...e, ti assicuro, che quel "mondo" non mi manca nemmeno un po'.
Rispondi
di coldshot [user #15902]
commento del 05/12/2018 ore 12:12:22
Mai aperti. ;);););)
Comunque è un peccato, i social sarebbero una cosa positiva per chi ha da promuovere qualcosa sia di artistico che di commerciale ecc.... purtroppo c'è un altissimo tasso di sfigati rincoglioniti egocentrici e tuttologhi in questo mondo che hanno esasperato questi strumenti di comunicazione con i loro deliri e discorsi sul nulla legati alle loro c...zo di fotografie giornaliere che mostrano cosa stanno mangiando al ristorante o alle vacanze estive.
Rispondi
di dale [user #2255]
commento del 05/12/2018 ore 14:14:4
La prossima frontiera, ammesso che non sia già stato fatto, cagare e fotografare il risultato per poi postarlo su facebook. Suicidarsi in diretta, partorire in diretta su Facebook.
Picchiare la moglie in diretta su facebook.
La diretta di un omicidio mi pare che sia già stata fatta.
Rispondi
di coldshot [user #15902]
commento del 05/12/2018 ore 14:12:31
Si è probabile, tra quelle che hai detto secondo me il parto in diretta sarà il prossimo step. ;););)
Rispondi
di Kinotto [user #48792]
commento del 03/12/2018 ore 18:15:4
Hai proprio ragione Quick -- degrado irreversibile
Rispondi
di strimp [user #13472]
commento del 03/12/2018 ore 18:16:51
Purtroppo non posso che essere d'accordo (e rimpiango molti accordiani che non sono più utenti)
Però in fin dei conti, i saccentoni, gli idioti, e i troll sono pochi: basta ignorarli o farsi una risata.
invece credo che la redazione dovrebbe intervenire più spesso per frenare la maleducazione. Non c'è niente di peggio degli ignoranti maleducati che commentano con notizie false e/o infamanti.
Ne va dell'onore di Accordo e quindi redazione se ci sei batti un colpo!


Rispondi
di gibsonmaniac [user #21617]
commento del 03/12/2018 ore 18:35:39
in passato sono stato sospeso dal sito per aver scritto cose molto piu' "leggere" di cio' che mi capita di leggere adesso.
"Rimpiango i tempi in cui questa era un' isola felice dove gli appassionati condividevano conoscenze ed esperienze, ed ogni riga scritta era una occasione per imparare e discutere in modo costruttivo."....anch'io
Rispondi
di E! [user #6395]
commento del 03/12/2018 ore 20:41:15
Quando mi sono iscritto (era il 2004) c'erano i punteggi! Ogni commento poteva essere passibile di pollice su (l'odierno like) o pollice verso (il contrario).

Non era male, ma anche allora c'erano "polliciate" date per simpatia o antipatia.. E anche allora c'erano commenti fuori dalle righe. Mi è capitato di trovarmi invischiato in battaglie virtuali infinite.
Ricordo che in una di quelle un utente piuttosto noto doveva convincermi del fatto che in "Rehab" della Winehouse i "no no no" non erano groovati, ma fuori tempo :-D

A Catania dicono "nun semu tutti i stissi" (non siamo tutti uguali). Se si è in grado, quando qualcuno scrive una castroneria glielo si fa notare e poi si sorride, evitando la bagarre. Io a volte non sono in grado e preferisco non rispondere.
Rispondi
di dale [user #2255]
commento del 03/12/2018 ore 21:51:0
Ricordo che in una di quelle un utente piuttosto noto doveva convincermi del fatto che in "Rehab" della Winehouse i "no no no" non erano groovati, ma fuori tempo :-


Ah ah ah me lo ricordo!!!

Atroce
Rispondi
di E! [user #6395]
commento del 03/12/2018 ore 23:27:37
:-D

Te lo ricordi??? In effetti è stato abbastanza allucinante. Ed è una persona che stimo. Ho cercato quel thread e l'ho riletto... E gnente, continuo a pensare di avere ragione. Il fatto è che i social (o i blog) spesso ci mettono tutti in competizione e la "foga" non è mai bella, al contrario della....
Rispondi
di Tubes [user #15838]
commento del 03/12/2018 ore 20:59:25
Ti dirò di più . Pur essendo un estimatore della qualità di questo sito e rimarcando come hai ben detto la scarsa educazione di parecchi accordiani (so che ti riferisci alla diatriba sulla PRS che ancora stilla commenti ho visto) ho notato come nel tempo la partecipazione della proprietà si sia rarefatta all'osso. Per leggere un intervento del direttore emerito Alberto passano mesi e anche l'ottimo Rozzo Aristocratico ormai si fa desiderare. Voglio dire, vedo un portale lasciato un pò solo. Non nel senso della qualità della costruzione e nella modernità dell'architettura informatica, anzi ogni aggiornamento lo rende più veloce e fruibile. Io vedo proprio pochi contributi di chi ne sa. Fateci caso: la main page raccoglie pochi commenti e solo quando si polemizza crescono i numeri. Nella sezione People va un pò meglio, e forse rimane il vecchio cuore pulsante di questa comunità. E quando ci sono questi vuoti si inseriscono personaggi sgradevoli che avvelenano il clima, no ? La moderazione in effetti è lasciata un pò alla discrezione degli utenti e, in generale, sembra che il volano di Accordo siano pochi volenterosi che ancora si sbattono a consigliare l'overdrive dei sogni . Ma forse sono solo un vecchio nostalgico. Ciao!
Rispondi
di Quick utente non più registrato
commento del 03/12/2018 ore 21:20:3
Ho letto attentamente ciò che avete risposto e concordo in pieno con le vostre analisi ed opinioni. Pur riconoscendo gli sforzi e l'impegno quotidiano che hanno permesso ad Accordo di diventare ciò che è ora, mi appello tuttavia alla redazione affinché la moderazione sia più stretta di quanto è ora.
Rispondi
di dale [user #2255]
commento del 03/12/2018 ore 21:48:52
Ragazzi , io sono qui da tanti anni e i troll ci sono sempre stati.
Però la colpa è anche vostra che perdete tempo a rispondere a questi idioti dando loro la considerazione che cercano.
Eddai su!

Poi il sito cambia, prima eravamo pre social ed era tutto diverso.
Anziché lamentarci cerchiamo di essere noi i primi ad inserire contenuti e commenti di livello.
Forza!!
😉
Rispondi
di Quick utente non più registrato
commento del 04/12/2018 ore 07:25:56
Concordo in toto.
Rispondi
di zabu [user #2321]
commento del 03/12/2018 ore 22:13:24
Sono iscritto ad Accordo dal 2003, ma lo seguivo da almeno un anno prima. Ho visto passare tantissimi utenti che poi (per un motivo o per l'altro) se ne sono andati. Riguardo il discorso della moderazione dei commenti, in altre discussioni simili a questa ho fatto sempre presente che forse sarebbe uno strumento da introdurre. Mi ricordo pero' che la risposta è stata sempre che l'assenza di moderatori è una scelta voluta. Accordo non è un forum e People è uno spazio -entro certi limiti- autogestito.

Io onestamente quello che trovo un po' pesante su People è la reiterazione di certi argomenti: "chitarra budget 300 Euro"', "quale ampli per suonare il liscio" etc. A volte capita di vedere due posts praticamente uguali uno sotto l'altro. Anche io, quando veramente mi serve, faccio domande qui su People, pero' su via... Magari la sezione People si rianimerebbe un pochino togliendo queste inutili ripetizioni e magari organizzando alcuni argomenti di base (consigli acquisti budget basso, setup chitarra etc.) sotto pagine facilmente raggiungibili con un click sul menu, che si possano consultare e essere sempre aggiornate. E magari poi sarebbe bello parlare tra noi frequentatori un pochino più di musica, sia a livello di ascolti che di musica suonata.
Rispondi
di E! [user #6395]
commento del 03/12/2018 ore 23:30:55
"E magari poi sarebbe bello parlare tra noi frequentatori un pochino più di musica, sia a livello di ascolti che di musica suonata"

Sarebbe la cosa di gran lunga più importante.
Rispondi
di Quick utente non più registrato
commento del 04/12/2018 ore 07:26:22
E concordo pure con questo!
Rispondi
di MuddyWaters [user #47880]
commento del 04/12/2018 ore 08:10:43
Forse, e sottolineo FORSE, secondo me, e sottolineo "addoppio" SECONDO ME, sarebbe il caso di dire (e sentire) qualche GRAZIE in più, anche se gratuito. Qua su accordo.it, fuori dalla porta di casa, in tutto l'internèt. Forse sarebbe il caso di farsi una risata in più, di fare una battuta divertente in più, di collaborare un po' di più. Si insomma di "lavorare" per rendere il mondo un posto migliore, in poche parole. Ma si sa... l'uomo non è in grado di organizzarsi. Non lo è mai stato e mai lo sarà. Certo non sarà Accordo.it a cambiare la storia dell'umanità ne nessun altro utente o sito di questo mondo. Ma io rimpiango ancora gente preparatissima che, giustamente, adesso chissà dove sta a farsi "i fatti loro" invece di dispensare competenza, conoscenza e consigli gratuitamente qua, là ed in ogni luogo. Del resto, in pieno stile umano, invece di dire "grazie"... si, insomma... la storia la conoscete.
Rispondi
di bulgi81 [user #45146]
commento del 04/12/2018 ore 09:17:31
Io sono relativamente "nuovo" in quanto sono iscritto da un paio di anni. Nonostante trollate o scontri più o meno pacifici, credo che questo sito sia una benedizione divina. Ho imparato talmente tante cose quassù che nulla potrà mai farmi pentire di essermi iscritto e di frequentarlo quasi quotidianamente. Finalmente c'è un posto, che non sia un forum spocchioso, in cui se ho un dubbio lo espongo e qualcuno più esperto mi risponde rapidamente. Ormai metà delle mie ricerca google in ambito musicale sono "xxx accordo", in cui xxx sta per "argomento a scelta", che si tratti di un modello di chitarra, di pickup, di effetto, di questioni di liuteria. Per me è un sito/portale fantastico. Vi amo tutti, anche i troll.
Rispondi
di McTac [user #47030]
commento del 04/12/2018 ore 10:04:56
Anche io sono relativamente nuovo e tempo permettendo seguo accordo con piacere e soddisfazione. Da quando seguo accordo ho imparato tante cose nonostante suono da 35 anni... Mi piacerebbe dare un contributo maggiore ma manca il tempo e a volte la competenza. Comunque vado un poco controcorrente: secondo me in questi ultimi mesi siamo migliorati. Le discussioni sono meno polemiche. Parlo degli utenti "normali". Poi i troll i maleducati gli sboroni o quello che sia ci sono, ma vanno trattati come tali, ignorandoli facendosi una risata e non dandogli importanza. Prendersela no ne vale proprio la pena.
Rispondi
di Loste68 [user #41943]
commento del 04/12/2018 ore 10:21:23
Buongiorno a tutti;
come già molti altri prima di me hanno già sottolineato, anch'io vedo l'arroganza odierna in molti spazi di condivisione, sia nel mondo "reale" che in quello "virtuale". Non mi rassegno e vedo di cercare di trovare (e magari di essere) la "differenza", anche se non è mai facile. Ricordo anche io - il dato anagrafico gioca a mio (S)vantaggio - alcune "tenzoni" qui in passato e ricordo che erano piuttosto "ferali": taluni iscritti abbandonarono in malo modo (l'appassionato signore delle Fender lo ricordate?). E' vero: forse ero più giovane anche io, e più "affamato" di notizie tecniche, teoriche, etc. o forse me la ricordo così, ma un pò più di attenzione potremmo farla, soprattutto NOI utenti: cosa scriviamo QUI, e COME, dipende soprattutto da noi...
Coraggio dunque, non "scordiamo" le buone cose, e il modo con cui trattarle.
Rispondi
di francesco72 [user #31226]
commento del 04/12/2018 ore 15:12:43
Ciao a tutti,
premesso che anch'io sono rimasto invischiato in diatribe di vario tipo, condivido l'idea di fondo dell'autogestione, il cui corollario è che gli utenti più seri si attivino per mettere al margine i meno seri o più attaccabriga. Però non possiamo far finta di nulla: i tempi odierni ci insegnano che tramite internet ognuno può contestare qualsiasi cosa pur non avendone le competenze, basta insistere e citare fantomatiche fonti che nessuno si prenderà la briga di controllare. In realtà basta anche meno: è sufficiente buttarla in caciara palesando presunte irregolarità o malefatte ed ecco che il marchio mainstream si ritrova ad essere peggio dei gulaggh. I casi sono due: o ci va bene sempre (dalla cabina elettorale ad Accordo.it) oppure mai, guardando la realtà, temo che la risposta sia la prima.
Ciao
Rispondi
di francescoRELIVE [user #13581]
commento del 04/12/2018 ore 16:57:33
Basta dirlo che vi manco ;)
Rispondi
di Inglese [user #31999]
commento del 04/12/2018 ore 20:25:48
Non è solo questa testata o community o come è più corretto definirla, è la società che cambia.
Nozionismo di seconda mano elevato al rango di conoscenza e competenza.
Spesso chi fa una domanda, magari mal posta, di aspetta una risposta semplice e chiara o peggio solo una conferma di quello che ha già "googolato" ammesso che abbia fatto almeno quello sforzo.
Però la realtà non è così, è piena di "dipende" e di dettagli... ma che lo dico a fare?
Rispondi
di spaccamaroni [user #7280]
commento del 05/12/2018 ore 11:08:05
Come alcuni hanno già scritto, la cosa migliore penso che sia un atteggiamento furbo tenuto dagli utenti abituali, parlando di eventuali troll. Sicuramente un maggior controllo da parte della redazione aiuterebbe, ma la cosa che chiaramente porterebbe l'effetto maggiore è abituarsi a non scendere al livello di chi scrive giusto per provocare nervosismo. Un po' come a scuola, chi fa il bulletto non viene persuaso dall'intervento di controllo dell'insegnante, ma dall'intelligenza degli amichetti che riescono a non scendere al suo livello. Poi non dico che sia sempre facile...
Sinceramente, a me a volte irrita di più la saccenza di qualche utente storico, quando viene ostentata con poco rispetto verso chi ne sa di meno, anche a mo' di sfottò.
Purtroppo la forma scritta e a distanza è una comunicazione meno efficace rispetto all'incontro personale, in più alcuni si sono abituati alla credenza per cui se sono dietro a una tastiera si può anche mancare di rispetto, non salutare, sparire senza rispondere ecc. Questo lo vedo tutti i giorni anche nelle transazioni su Mercatino per esempio.
Rispondi
di kelino [user #5]
commento del 06/12/2018 ore 21:41:2
Quante ne ho lette e scritte.
Ma voi lo sapete che una volta accordo.it pagava chi scriveva gli articoli?
5milalire a pezzo.
Rispondi
Seguici anche su:
Cerca Utente
People
MTG: distorsore Fender con mini-valvola
David Gnozzi - RECnMIX Meet The Pro
Corrado Rustici e Peppino D'Agostino assieme per un disco sensazionale...
Cool Gear Monday: Mr Horsepower
L’OCD torna alle origini in serie limitata
Bose al Mi Ami Festival
Boss WL-60: wireless multicanale in formato stompbox
Suonare la chitarra in terrazza
Sezioni intermedie e accordature drop da Ernie Ball
Digitali Boss nel piccolo formato: arriva la serie 200
Quali pedali sono indispensabili per suonare il basso? - Parte 2
Gov't Mule annuciano l'uscita di "Bring On The Music- Live at The Capi...
Torna la rara Supro Tri Tone
Matt Bellamy acquisisce Manson Guitar Works
Quali pedali sono indispensabili per suonare il basso? - Parte 1

Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964