CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS
G2622: una Gretsch non come le altre
G2622: una Gretsch non come le altre
di [user #116] - pubblicato il

Abbiamo messo nelle mani di Michele Quaini una Gretsch che della serie Streamliner che si discosta dai classici canoni sia esteticamente che timbricamente. Center block, Broad’Tron pickups e V stoptail, per una semi-hollow fuori dal comune.
La Streamliner è una semi-hollow che si discosta un po’ dalla tradizione Gretsch e porta il marchio con decisione nel mondo moderno. Perde un po’ di twang a favore di un pizzico di cattiveria in più. Aggressività che parte direttamente dal look total black, con manopole dorate in plastica. Leggermente più classica la finitura Walnut Stain, che smorza un po’ le tinte moderne, ma senza riavvicinarsi troppo al mondo rockabilly tanto caro a strumenti come la G5422T che abbiamo provato poco tempo fa. 

Il body è in acero laminato, con blocco centrale in abete. La struttura del center-block è stata progettata proprio per la Streamliner per contenere il feedback il più possibile, nonostante le buche ad F. 

Il manico in Nato con tastiera in palissandro a 22 tasti medium jumbo, è incollato al body e ospita segnatasti rettangolari, belli grossi e realizzati con cura, così come i tasti rifiniti molto bene e che non infastidiscono sotto le dita. 

L’hardware è tutto made in Gretsch ed è composto dal ponte Adjusto-Matic e dallo stop tail a V, che non ha particolari funzioni se non dare una bel ritocco al look. 

G2622: una Gretsch non come le altre

La G2622 monta una coppia di humbucker Broad’Tron. Questi sono dotati di un output di gran lunga superiore a quelli che abitualmente troviamo montati sulle Gretsch. Il volume, però, è bilanciato da un’ottima dinamica che permette di giocare sul filo del crunch anche quando un ampli come la Plexi del ’69 nello studio di Michele è già bella arrabbiata. 

Complice il radius di 12’’ e il sound potente la Gretsch in prova oggi è si discosta molto dalle classiche semi-hollow del marchio. È uno strumento moderno, tanto nel sound quando nelle geometrie, adatte anche ai velocisti. 

È uno strumento versatile, in grado di soddisfare sia chi vuole esplorare i territori del crunch, il sound bluesy. Grazie ai magneti potenti riesce a dare man forte a chi ha bisogno tanto di puliti chiari e con ottimo attacco, o distorti cattivi e carichi, soprattutto sulle basse. 

La cosa che più ci ha sorpresi è la risposta dei Broad’Tron sui distorti. Oltre ad avere il giusto punch, permettono di snocciolare gli accordi senza creare un impasto in cui le note diventano irriconoscibili. Il tutto condito dalla possibilità di diminuire il volume, sia con quelli dedicati, sia con il master (un ottimo richiamo al Gretsch style), per tornare verso suoni più scarichi, ma sempre con il giusto pizzico di twang. 



Con un prezzo ben al di sotto dei 500 euro, la G2622 è una vera entry level, in grado di soddisfare anche chi ha il palato raffinato. Un salto in negozio va fatto di sicuro.
chitarre semiacustiche g2622 gretsch
Link utili
Visita il sito ufficiale di Gretsch
Nascondi commenti     9
Loggati per commentare

di bulgi81 [user #45146]
commento del 18/01/2019 ore 08:49:2
Mi rivolgo alla redazione di Accordo.it. Visto che anche su People (e per quanto riguarda me nello specifico... ;)) ultimamente parecchie persone hanno chiesto consigli su semi-hollow, sarebbe interessante proporre un confronto tra gli strumenti presenti sul mercato in questa fascia di prezzo (300-700€), ovvero la fascia medio-bassa, quella più interessante per chi si vuole affacciare al mondo delle semiacustiche senza spendere un capitale, ma anche dove i chitarristi più esperti e magari anche i semi professionisti, possono trovare strumenti dall'ottimo rapporto qualità prezzo.

Tipo:
- Gretsch Streamliner 2622/2655
- Epiphone Dot/ES-335/339/Sheraton
- Ibanez AS63/73/93
- Hofner Verythin/HCT Verythin
Rispondi
di Ermo87 [user #33057]
commento del 18/01/2019 ore 11:13:22
prima o poi una Gretsch la prendo ma il mio dubbio è una Streamliner con cambio PickUp o una Electromatic, che consiglia la redazione? io vorrei il twang classico, ma rispetto al prezzo non so se il cambio vale la spesa
Rispondi
di warburg [user #43590]
commento del 18/01/2019 ore 12:19:34
Presa e restituita... Suono che non sono riuscito a capire, non mi piaceva, impastato e senza un carattere, né tipo 335 né altro... Boh! Prendete con le molle questo mio parere, naturalmente, non sono un musicista né un conoscitore del marchio.
Comunque assemblaggio e costruzione mi sono sembrati davvero notevoli considerando che costa meno di 400€. E' made in Indonesia. Ottima davvero anche la scatola, curata nei rinforzi e nelle protezioni, cosa come sapete abbastanza rara in queste fasce di prezzo.
Rispondi
di Zoso1974 [user #42646]
commento del 18/01/2019 ore 13:29:2
Sinceramente anche dal video non è che trasparisse sto gran suono secondo me... bello strumento esteticamente, ma i pickup mi hanno convinto proprio poco.
Rispondi
di c9 [user #37327]
commento del 19/01/2019 ore 17:28:36
in mano a Quaini, pensa in mano ad un altro chitarrista... in tutta umiltà e sincerità che schifezza :-(
Rispondi
di tramboost [user #48998]
commento del 18/01/2019 ore 14:50:4
come già qualcuno + sopra ha evidenziato, sembra avere dei suoni impastati in alcune configurazioni, anche a me non fa impazzire ciao:)
Rispondi
di dale [user #2255]
commento del 18/01/2019 ore 21:52:36
Il fatto è che queste chitarre di Gretsch hanno solo il nome.
Ne ricalcano un po' la forma ma come fattura e sonorità non ci siamo.
Siamo molto lontani non dico dalle Gretsch originali, che purtroppo non ho mai potuto provare, ma da quelle giapponese di alto livello.
Sarebbe interessante una prova di una Gretsch come si deve.
Rispondi
di edgar587 [user #15315]
commento del 19/01/2019 ore 10:43:57
c'è stata, se guardi tra gli articoli delle ultime due settimane, in fondo a questa pagina, si intitola proprio "G5622T: una Gretsch come si deve" XD
Rispondi
di dale [user #2255]
commento del 19/01/2019 ore 11:35:28
Ah ah ah ah ah touchè!
😂😂😁😁
Rispondi
Altro da leggere
Due Duesenberg per i Dropkick Murphys
Gibson ES-335 DOT: tre chitarre in una
Aggiornata la D’Angelico Excel SS
Namm 2019: Gretsch
Nuovi pickup e finiture inedite da Gretsch
G5622T: una Gretsch come si deve
Seguici anche su:
News
Gibson: nominato il nuovo Director of Brand Experience
Eko festeggia 60 anni il 13 e 14 aprile
T-Rex fallisce ma promette riscatto
Spunta online il prototipo Gibson Jimi Hendrix mai giunto in produzion...
In vendita il rarissimo DS1 Golden Edition: ne esistono solo sei
Namm 2019: una giornata tipo alla fiera più grande del mondo
La Strat interamente fatta di pastelli colorati
Guarda John Mayer presentare GarageBand per Apple nel 2004
Ascolta New Horizons: il nuovo singolo di Brian May
I temi chitarristici più caldi del 2018
Impara a suonare e a tenere il palco con Carlos Santana
Billy Gibbons suona Rudolph La Renna con il capitano Kirk
SHG Music Show Milano 2018 apre i battenti
Paganini Rockstar
Roy Clark: il chitarrista intrattenitore




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964