CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS

17 anni che suono, ma 10 che non faccio progressi (Help)

di [user #49428] - pubblicato il
Ciao a tutti ragazzi,
Suono la chitarra da quando avevo 15 anni ora ne ho 33, in tutto questo tempo ho sempre suonato ad orecchio, imparando le canzoni con le tab, improvvisando con scale maggiori, minori e pentatoniche, non sono una ciofecca ma manco un satriani ecco. Ormai ho una certa età e vorrei migliorare il mio bagaglio culturale musicale (conoscenze teoriche etc.) e magari anche tecnico. 

Conosco un po' di teoria, intervalli, un po' i modi delle scale, triadi etc. ma niente di troppo preciso e perfetto ecco.
con la tecnica, ho confidenza con pletrate aternate un po' di string skipping e sweeping, ma ripeto niente di eclatante

Ora il mio più grande problema da sempre è suonare un po' di jazz, semplicemente non sono in grado (penso per mancanza di nozioni) e chiedo a voi ragazzi, da dove potrei cominciare a studiare (videolezioni, esercizi, preghiere etc. che mi faccia fare davvero un passo in avanti nel mio modo di suonare in concreto) 

Grazie a chiunque vorrà darmi il suo parere ed aiuto!
 
Loggati per commentare

di dale [user #2255]
commento del 22/02/2019 ore 15:54:3
Trovati un maestro serio Ed in linea con i tuoi gusti.
Parlatene insieme e poniti un obiettivo.
Poi datti da fare per raggiungerlo
Rispondi
di Crovax_the_lich [user #49428]
commento del 22/02/2019 ore 16:38:25
è un opzione, ma purtroppo non è fra quelle che sto valutando. grazie per la tua opinione comunque!
Rispondi
di coldshot [user #15902]
commento del 22/02/2019 ore 17:56:11
Se non stai valutando l'opzione di un maestro serio la vedo dura e sicuramente molto più lunga....
Rispondi
di Repsol [user #30201]
commento del 22/02/2019 ore 16:42:33
Bisognerebbe sapere che opzioni stai valutando per esserti d’aiuto. Comunque, il mio parere è che si può fare un bel “salto in avanti” suonando assieme ad altre persone. Jammare assieme aiuta tantissimo, come suonare in una o più band.
Rispondi
di Crovax_the_lich [user #49428]
commento del 22/02/2019 ore 17:56:20
sono assolutamente d'accordo infatti ho notato che i progressi più grandi li ho fatti quando ho suonato con la vecchia band, che però si è sciolta ormai diversi anni fa', in questo caso sto più pensando ad un percorso personale, fra i metodi che preferisco e che privilegio al momento sono, videocorsi (italiani o inglesi vanno bene youtube per capirci) anche libri, in questi giorni ho ripreso in mano un libro che si chiama ''manuale d'impprovisazione per chi suona la chitarra ad orecchio'' di roberto villani, che si trova gratis in pdf sulla rete, ma ho notato che anche studiandolo a parte imparare i nomi di cose che di fatto so' già fare, non mi porta più avanti
Rispondi
di Cukoo [user #17731]
commento del 22/02/2019 ore 18:30:02
Procurati i Real Books (dovresti riuscire a trovare i .pdf in rete) e impara qualche standard jazz in stile chord melody. In questo modo sarai costretto a esplorare la tastiera per trovare nuove posizioni per gli accordi e sbatterai il naso su progressioni, accordi nuovi, ecc. Se sei digiuno di armonia i libri di Fabio Mariani sono preziosi. Per razionalizzare e per approfondire ho trovato molto utile The jazz theory book (c'è, con titolo in inglese, in versione italiana).
Rispondi
di Crovax_the_lich [user #49428]
commento del 22/02/2019 ore 18:36:3
ho dato un occhiata ai real books sembrano molto belli e carini, però non so' leggere il pentagramma :-|
Rispondi
di Cukoo [user #17731]
commento del 22/02/2019 ore 19:09:36
Io ti suggerirei di imparare a leggerlo e di buttare via un po' alla volta le tablature. E' un grande salto di qualità.
Rispondi
di Crovax_the_lich [user #49428]
commento del 22/02/2019 ore 19:53:31
è una cosa che ho fatto a tempo debito, ti spiego: mi venne la fissa per il violino e ne presi uno per esercitarmi, ovviamente non essendoci tablature mi son dovuto adattare al pentagramma e sono riusciuto a leggere qualche pezzo abbastanza semplice, ma sentivo che non era cosa per me, però è vero per quel periodo mi sono sentito più completo
Rispondi
di Cukoo [user #17731]
commento del 22/02/2019 ore 20:55:17
Anche a me è venuta la fissa del violino. Ho preso lezioni private (un'ora alla settimana, più mezz'oretta al giorno di esercizio a casa) per cinque anni. Senza maestro (maestra nel mio caso, e brava!) con il violino è dura. Ho dovuto smettere per motivi vari, e ora mi accontento di suonicchiare qualcosa e di costruirmene uno all'anno.
E imparati 'sto cacchio di pentagramma! Hai un mucchio di tempo davanti (ho il doppio dei tuoi anni).
Rispondi
di MM [user #34535]
commento del 22/02/2019 ore 18:38:24
Oggi tante persone pretendono di progredire nel suonare uno strumento, in autonomia, senza affidarsi ad un insegnante (che dovrebbe essere pure bravo, altrimenti è come non averlo).
Credo che siano la fortuna di chi scrive e pubblica metodi didattici, cartacei oppure on-line.
Pur augurandoti di riuscire... per mia esperienza, non vai da nessuna parte.
Rispondi
di fa [user #4259]
commento del 22/02/2019 ore 18:52:13
Prendi una canzone che ti piace e tirala giù. Ruba delle frasi, impara i temi degli standard, registrati e suona lento. Nel contempo cerca di capire la struttura del pezzo che stai studiando tramite libri e tutorial su YouTube. Impare qualcosa di nuovo ogni settimana. In bocca al lupo! Ciao Fab
Rispondi
di Crovax_the_lich [user #49428]
commento del 22/02/2019 ore 18:56:09
Grazie Mille Fab! mi piace questo tipo di approccio :-)
Rispondi
di TheJoKeR [user #49297]
commento del 22/02/2019 ore 19:14:10
i piu grandi chitarristi della storia hanno imparato da soli tirando giu dai dischi "il sapere"
Rispondi
di coldshot [user #15902]
commento del 22/02/2019 ore 20:02:42
Anche i più scarsi.....
Rispondi
di E! [user #6395]
commento del 23/02/2019 ore 00:15:09
Questa è una delle più belle risposte di sempre.
Rispondi
di coldshot [user #15902]
commento del 23/02/2019 ore 00:54:29
Grazie, sapevo avresti apprezzato. :-) :-) :-) :-)
Rispondi
di Zoso1974 [user #42646]
commento del 25/02/2019 ore 10:04:16
LOL! :o)))
Touche!
Rispondi
di coldshot [user #15902]
commento del 25/02/2019 ore 10:15:27
:-) :-) :-) :-)
Rispondi
di Inglese [user #31999]
commento del 22/02/2019 ore 20:38:11
Vero, ma non sono diventati i più grandi perché hanno fatto così... lo erano per le loro doti!
Rispondi
di Crovax_the_lich [user #49428]
commento del 22/02/2019 ore 20:45:55
ragazzi sono discorsi che non ci interessano dei più grandi e dei più scarsi, io sto nella mediocrità, mediocrità che vorrei trovare un modo sopratutto piacevole, per superarla. ditemi un po' le vostre esperienze e i vostri metodi di studio ed esercizio. personalmente a me stesso (visto da fuori) mi direi semplicemente di suonare (proprio a livello di ore) una cosa è certa non si diventa bravi o soddisfatti, suonando un oretta al giorno. (poi dipende, a volte basta pure se è una ''buona'' oretta)
Rispondi
di Inglese [user #31999]
commento del 22/02/2019 ore 20:43:20
Anche io appoggio il suggerimento di trovare un insegnante.
Anche io suonicchio da 25 anni e solo da qualche anno vado a lezione e, almeno nei mio caso, l'apprendimento è diventato più fruttuoso, focalizzato, organizzato.
Ci sono punti di vista, approcci di pensiero, chiamali come vuoi che solo una persona ti può trasmette.
Siamo nel tempo del "fast learn", sembra di possa imparare tutto da casa ma c'è una grossa differenza tra nozionismo e conoscenza.
Ah, e poi sono convinto che, soprattutto, per imparare a suonare bisogna... suonare e suonare e suonare. Tanto.
Rispondi
di Crovax_the_lich [user #49428]
commento del 22/02/2019 ore 20:48:32
Ottimo consiglio! :-) sul discorso del maestro, è vero ovviamente ,deve essere una persona che conosci e stimi come musicista. immagino che il tuo maestro non tu non l'abbia trovato sulle pagine gialle (credo?)
Rispondi
di E! [user #6395]
commento del 23/02/2019 ore 10:32:44
Puoi trovarlo dove vuoi, puoi anche fare solo dieci lezioni con uno e poi cambiare. Un maestro è fondamentale, perché ti indirizza a lavorare dove c'è più bisogno e con il materiale giusto, evitandoti la dispersione del web.

Una cosa che ho fatto nell'ultimo anno in cui ho preso lezioni è stata frequentare un insegnante di sassofono (!) ogni due settimane e seguire il suo metodo con la chitarra. E' stato interessante.

In ogni caso, una cosa necessaria per progredire è colmare le lacune e avere una direzione; è proprio l'insegnante che può fare questo. In caso contrario rischi di svolazzare come un grillo per youtube senza avere mai il quadro completo di quello che ti serve, e questo porterà insofferenza.

Rispondi
di tramboost [user #48998]
commento del 22/02/2019 ore 21:03:47
ciao, posso dirti la mia?
secondo me l'elemento chiave che ci permette di migliorare è il tempo, non inteso come metronomo, ma inteso come quanto ne dedichiamo.. sai perche ti dico ciò? perche puoi avere tutti gli insegnanti + bravi del pianeta che vuoi, ma se tutto quello che ti danno da studiare, non gli dedichi il massimo o il giusto tempo, sono solo soldi sprecati.
in sintesi se hai tempo da dedicarci allora fai bene ad iscriverti ad una scuola seria, perche solo con le lezioni non migliori, ci devi dedicare tanto tempo, te lo dice una schiappa che in un periodo della sua vita si esercitava dalle 4 alle 6 ore al giorno, ed è rimasta una schiappa, forse perche non ho le doti, però quando mi esercitavo tante ore e studiavo tanto , nel mio piccolo ho avuto grandi miglioramenti, ciao:)
Rispondi
di scorrazzo [user #37353]
commento del 23/02/2019 ore 03:32:11
Io qualche nozione ce l'ho da condividere pur restando una puppa e se ce la faccio sono disposto a condividere.

Posta dei video con le tue difficoltà/abilità e chiedi consiglio

Impara il pentagramma è semplice

Il jazz terra terra:
C'è una melodia che viene suonata all'inizio che caratterizza il pezzo

Dal secondo giro in poi si alternano i solisti uno x volta usando l'accompagnamento della melodia

L'ultimo giro si risuona la melodia iniziale e finisce il brano
Rispondi
di Zoso1974 [user #42646]
commento del 25/02/2019 ore 10:27:47
Io ho 44 anni e suono da quando ne avevo 15... da autodidatta.
Sino a 5 anni fa, ero nella tua situazione... bloccato ad un livello medio/basso da anni e anni.
Poi mi sono fatto un anno di disoccupazione dove ho avuto modo di suonare davvero tanto (che culo...^_^) e ho fatto un bel salto in avanti. Semplicemente imparando pezzi nuovi... studiando assoli nel dettaglio, etc..
Cose che facevo male anche prima... ma con più tempo a disposizione ho slegato molto dita e cervello.

Poi il secondo salto l'ho fatto un paio di anni fa.
Ho scoperto per caso un video di un chitarrista blues eccezionale ed ho scoperto poi che abitava a pochi Km da casa mia... facendo ulteriori ricerche ho scoperto che dava pure lezioni private... e tac.
Non c'è nulla come un bravo maestro.
Davvero... non c'è NULLA.
Qualcuno che ti guarda suonare e ti corregge gli errori e soprattutto che ti ispira a migliorare.

Quindi ti consiglio VIVAMENTE di trovare qualcuno.
Non so dove abiti... ma di ottimi musicisti Jazz l'italia è piena... buttati.
E' costoso e richiede impegno... ma è la strada nettamente migliore.
Rispondi
di scorrazzo [user #37353]
commento del 25/02/2019 ore 20:35:47
Si può sapere il nome o un link di questo chitarrista che ti ha fatto da mentore?
Rispondi
di Zoso1974 [user #42646]
commento del 25/02/2019 ore 21:34:59
Certo... È Dany Franchi.
Lo trovi facilmente sui social... 😉
Rispondi
di accademico [user #19611]
commento del 26/02/2019 ore 11:47:39
condivido quasi tutto quello che ti hanno detto, 1) tempo da dedicarci 2) maestro 3)pentagramma, ma capisco che non è sempre possibile. Io ti suggerisco di partire dall'armonia e studiare bene le note degli accordi e le relazioni armoniche fra gli accordi, secondo me è il primo passo per suonare consapevolmente.
Rispondi
di J8C0M0 [user #22159]
commento del 28/02/2019 ore 12:12:41
Ciao, se non puoi rivolgerti a un insegnate allora la cosa più saggia sono i libri. Spesso mi capita di prendere libri che trattano argomenti molto di base e banali, cose che si studiano i primi anni, scritti da i migliori didatti della chitarra e imparo sempre qualcosa di buono! Provo a farti un piccolo elenco di libri che possono farti migliorare di molto:
1. Greg Koch - Blues Guitar Method
2. Bruch Buckingham - Chitarra Ritmica, La Guida Completa
3. Tom Kolb - Chord Progression
4. Peter Fischer - Blues Guitar Rules
5. Jeff Schroedl - Jazz Guitar Method
6. Mike Christiansen - Complete Jazz Guitar Method

Affianca tutti questi libri con un libro di teoria e armonia. Anche quello di Varini va bene! Poi se trovi cose che non ti tornano cerca su internet. Internet è un'ottima fonte se sai bene quello che cerchi e sopratutto riconoscere se tali fonti sono valide, altrimenti ti rovina soltanto. Poi fatti un tuo piccolo repertorio, non importa molto se siano standard o meno conosciuti, ma impara quelli che ti piacciono dove ci senti sonorità per te interessanti. In bocca al lupo!

P.S. tutti questi libri hanno bisogno di anni per essere compresi a pieno, prendi tutto con pazienza e costanza!
Rispondi
Seguici anche su:
Cerca Utente
People
Gli AC/DC celebrano i 40 anni di "Highway To Hell"
Ronzio dagli amplificatori solo in appartamento
Max Cottafavi: non esistono assi nella manica
Blackstar amPlug2 FLY
Bose L1 Compact: tutto in 13kg
Daniel Kelly II è il vincitore del “Shure Drum Mastery 2019”
Brexit Guitar: dreadnought satirica da Martin
Quadriadi: sviluppi tecnici su coppie di due corde
Igor Nembrini, il guru dei Virtual Amp
Cool Gear Monday: la demo originale del primo Maestro Fuzz-Tone
Philosopher's Rock: Fuzz - Sustainer di Pigtronix
Eco a nastro: sono davvero un capitolo chiuso?
Boss RC-10R: loop station stereo con drum machine
Spazio a chi vale. Non a chi ha amicizie importanti
Il palco degli Skunk Anansie all’Arena Flegrea

Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964