CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS

Smartphone > mic. a condensatore

di [user #40706] - pubblicato il
Salve di nuovo a tutti. Mi state odiando, lo so.
Siccome sono un bravo ragazzo cerco di registrare le mie idee musicali ogni volta che mi vengono in mente.
Uso lo smartphone quando la circostanza è "volante" o quando proprio sento di non poter aspettare per accendere il pc, collegare scheda audio e microfoni e sedermi comodamente.

Il vero problema è che le registrazioni escono meglio con lo smartphone. A parità di posizionamento, strumento e programma la qualità audio della registrazione con il microfono del telefono è più fedele e brillante rispetto a quella dei miei microfoni a condensatore. E non di poco.

Cosa sbaglio? dove sta l'inghippo? Qual'è il componente che più fa la differenza? Ora descrivo il mio setup corrente.
Smartphone: Samsung Galaxy S7 Edge. Applicazione per il microfono: quella fornita dal costruttore.
PC: Packard Bell EasyNote TM86. Programmi utilizzati: Audacity e Reaper
Scheda Audio: M- Audio Mobile Pre USB, 1° versione
Microfoni: Samson C01 e Sontronics STC-1
Cavi Proel XLR da 3 metri. 
Chitarra: Yamaha FG300A con corde D'addario 0.11 nuove

Si accettano suggerimenti!
P.S. le mani del musicista non posso cambiarle: scarse sono e resteranno!:)
 
Dello stesso autore
Che canzone è?
Mini-Humbucker ASSIEME ad un single coil
Ibanez Pat Metheny Signature: non sempre ciò che cerchi è quello di cui hai bisogno
Amplificazione compatta: qualche consiglio?
Respirate bene prima di leggere:)
Montare una corda parecchio grossa
Quale delle due mi conviene riparare?
Quasi recensione di una Harley Benton HBCG45N
Loggati per commentare

di aleck [user #22654]
commento del 13/04/2019 ore 16:39:15
Probabilmente il programma del telefono applica una produzione di default alla registrazione (equalizzazione, compressione, magari un filtro passa basso contro il rumore) ed è ottimizzato per un determinato range di frequenze mentre, registrando la traccia da microfono, quello che ottieni è un file grezzo, più o meno ricco di informazioni, ma comunque da lavorare. E' un po' come se dicessi che la foto scattata dal tuo smartphone è migliore rispetto all'anteprima del RAW di una 5D MkIV aperto al volo con le impostazioni di default: è normale! La foto del tuo smartphone è "sviluppata" automaticamente con determinati parametri decisi dal produttore (che sa bene cosa piace all'utente medio) in modo da essere già bella e accattivante; il RAW della bella macchina è un file grezzo, ricco di informazioni ma da postprodurre a modo per ottenere il risultato desiderato.
Rispondi
di Skywalker8 [user #40706]
commento del 13/04/2019 ore 16:59:30
Può esserci differenza per il fatto che lo Smartphone registra a 48 kHz mentre i microfoni vanno a 44kHz? Di default, dico. Perché con le tracce ottenute dai microfoni ho provato a usare la riduzione del rumore, equalizzazioni, filtri passa/basso o alto e non riesco a cavarne piede/:
Rispondi
di aleck [user #22654]
commento del 13/04/2019 ore 17:08:06
E' possibile ma non dovrebbe essere una differenza così drastica. Per la verità ogni singolo pezzo della strumentazione potrebbe essere responsabile, dai microfoni, ai cavi (da non sottovalutare con i microfoni a condensatore), alla scheda audio... Per finire ai software e alla conversione finale. Diciamo che, comunque, il minuscolo microfono integragto in uno smartphone difficilmente potrà essere "migliore" di un discreto microfono esterno. Sicuramente diverso sotto moltissimi aspetti, ma migliore no. Ci deve essere una falla dopo il microfono.
Rispondi
di Skywalker8 [user #40706]
commento del 13/04/2019 ore 17:11:5
So che il Samson è molto basico come microfono ed in effetti con il Sontronics la situazione migliora...però è proprio evidente come cosa: con lo smartphone si sentono bene le corde, il classico fruscio della chitarra acustica...con i microfoni no. Se solo potessi provare con una diversa scheda audio...possono essere anche problemi di driver software?
Rispondi
di aleck [user #22654]
commento del 13/04/2019 ore 17:24:33
Hai provato a cambiare tipologia di microfono? Un (o una coppia) di microfoni a condensatore a diaframma piccolo ti daranno un suono più frizzante... Certo, poterne prendere di discreti sarebbe meglio ma per esperienza già con dei basilari Behringer C2 si lavora bene. Io che per diversi motivi i microfoni li maltratto molto, ho usato spesso Behringer C1 e C2 (la differenza c'è e si sente tra le due tipologie) riuscendo quasi sempre a cavare il ragno dal buco. Comunque si, può anche essere un problema software a causare una degradazione del suono, dipende dai casi... O anche di hardware: ad esempio ho registrato per un periodo con un pessimo tablet (sempre per le esigenze "particolari" a cui accennavo...) che non alimentava correttamente l'interfaccia... Risultato crepitii continui e distorsioni varie sugli armonici, oltre a un suono incredibilmente povero.
Rispondi
di Skywalker8 [user #40706]
commento del 13/04/2019 ore 17:30:30
A breve potrò usare un PC nuovo e probabilmente riuscirò a farmi prestare un microfono. Se anche così la qualità dovesse essere bassa probabilmente allora si tratta della scheda audio. La quale, va detto, è la principale indiziata visto quanto è vecchia...non pretendo una qualità da studio di registrazione ma almeno che sia meglio di una traccia di smartphone!:) grazie per le dritte, comunque, anche se speravo di poter restringere il campo
Rispondi
di aleck [user #22654]
commento del 13/04/2019 ore 17:34:30
In ogni caso, potrai risolvere con una spesa decisamente contenuta.
Rispondi
Seguici anche su:
Cerca Utente
People
Registrare e rimandare il suono dell'ampli con un looper
Nux Solid Studio SS5: microfonare la chitarra... con un pedale
La storia dietro la Gretsch più desiderata del Custom Shop
Marco Primavera: la batteria dei Thegiornalisti
Capotasto: storia e utilizzo e in più la prova del nuovo G7th Perform...
Waves Audio Submarine
Ginevra Costantini Negri: quando i sacrifici non pesano
Nili Brosh: apriamo il suono della Pentatonica
Drone Tone MKIII: generatore di tappeti elettronici in formato stompbo...
Angel Vivaldi spiega la Charvel DK24-7 Nova
Svelate le Bevel Cut: Cort a cassa smussata
B-TWIG 12 Pro: nuovo e ancora più potente
Mic-No-Mo: cab sim Friedman ora stand alone
Piano City Milano, i concerti dei giovani talenti
ACFS580CE: Ibanez da fingerstyle

Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964