CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS
Gretsch mostra G2622 e G2420
Gretsch mostra G2622 e G2420
di [user #116] - pubblicato il

Il video delle due Streamliner mostra un lato inedito per il sound Gretsch, più grosso e moderno rispetto ai canoni di casa e sempre in formato semiacustico.
Nell’immaginario dei chitarristi, Gretsch è da sempre sinonimo di twang, un timbro squillante e dall’attacco pronunciato che ha fatto la storia del country quanto del rock n roll. Più raro è sentire associare il marchio alle sonorità “fat” del rhythm and blues e del soul, dai bassi generosi e dalle compressioni cariche di sustain. È questo l’obiettivo proposto con la serie Streamliner, chitarre archtop con pickup appositamente progettati per portare la scuola Gretsch oltre i suoni canoni abituali.

La G2622 e la G2420 sono protagoniste di un video ufficiale che mette in mostra le caratteristiche principali della serie e dei due modelli.

Entrambe sfoggiano una classica cassa in acero laminato con buche a effe sovradimensionate per aumentare la proiezione acustica. I manici sono in nato e le tastiere in alloro fornendo una risposta tradizionale che consente al contempo di tenere i prezzi accessibili anche per gli studenti.
Le chitarre condividono una forma del manico a U, un diapason da 24,75 pollici e un raggio da 12 pollici per 22 fret medium jumbo. I manici si distinguono visivamente per la scelta dei segnatasti, classici blocchi per la G2622 contro più elaborati Hump Block per la G2420 con cui ammiccare alla tradizione delle più vistose jazzbox.

Gretsch mostra G2622 e G2420

I due modelli si distinguono anche per la dotazione hardware e per la costruzione interna del body.

La G2622 mostrata in video è la versione con V-Stoptail. All’interno, riporta un blocco centrale in legno massello per ridurre la propensione a innescare fenomeni di feedback e sceglie un ferma-corde a V per completare la dotazione del ponte fisso per un tono pieno e profondo.

La G2420 è invece l’edizione con Chromatic Tailpiece, un fermacorde a trapezio asimmetrico abbinato al ponte Adjusto-Matic poggiato su base in alloro per un’estetica e una risposta più vicina al mondo delle chitarre da bebop e del primo blues elettrico.
Per lei, la cassa cava adotta un sistema parallel bracing, due listelli paralleli che attraversano la struttura longitudinalmente al manico con una tecnica presa in prestito dal mondo classico.



Tra i principali responsabili del nuovo sound, Gretsch segnala i pickup Broad’Tron BT-2S, humbucker nati per la serie Streamliner con un output consistente, bassi asciutti ma presenti, medi profondi e acuti cristallini.
L’intera gamma, mostrata in anteprima al Namm 2019, è stata già protagonista di una rapida panoramica in un precedente clip ufficiale.

chitarre semiacustiche g2420 g2622 gretsch streamliner
Link utili
G2622 sul sito Gretsch
G2420 sul sito Gretsch
Mostra commenti     0
Altro da leggere
PRS: La S2 Vela diventa Semi-Hollow
La storia dietro la Gretsch più desiderata del Custom Shop
Due Duesenberg per i Dropkick Murphys
Gibson ES-335 DOT: tre chitarre in una
Aggiornata la D’Angelico Excel SS
Namm 2019: Gretsch
Seguici anche su:
News
E' morto Andre Matos, storico vocalist degli Angra
Il prototipo Ibanez di Herman Li all’asta per una buona causa
Game Of Thrones suona Fender
George Gruhn sul mercato delle chitarre di oggi e di ieri
Dinah Gretsch festeggia i 40 anni nell'industria musicale
Mick Jagger sarà operato al cuore
Sono italiani gli autori del nuovo videoclip degli Stray Cats
Kleisma: la musica che nasce dal web
Un Doodle armonizza melodie sullo stile di Bach
Gibson: nominato il nuovo Director of Brand Experience
Eko festeggia 60 anni il 13 e 14 aprile
T-Rex fallisce ma promette riscatto
Spunta online il prototipo Gibson Jimi Hendrix mai giunto in produzion...
In vendita il rarissimo DS1 Golden Edition: ne esistono solo sei
Namm 2019: una giornata tipo alla fiera più grande del mondo




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964