CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RITMI NEWS SHOP
Brian May produrrà la chitarra custom di Arielle
Brian May produrrà la chitarra custom di Arielle
di [user #116] - pubblicato il

Brian May Guitars amplia il catalogo con la prima signature non dedicata al chitarrista dei Queen. Arielle sarà titolare delle custom ispirate alla Two Tone.
Shape inedito, finiture esclusive e un’originale elettronica ispirata direttamente alla Red Special, la Two Tone della giovane chitarrista Arielle si appresta a diventare un modello prodotto in serie grazie alla collaborazione di Brian May.

Brian May produrrà la chitarra custom di Arielle

Nata nel New Jersey, cresciuta tra California e Hawaii, Arielle si è fatta notare nel 2010 da Nuno Bettencourt per il suo stile sanguigno e aggressivo, impreziosito da un forte senso melodico e una cura particolare per il suono.
Da allora ha aperto concerti per musicisti del calibro di Joan Jett, Graham Nash, Joe Bonamassa, Eric Johnson e i Guns ’n Roses. È stata indicata dal musicista country Vince Gill come uno dei nuovi chitarristi più promettenti e ha recitato nella serie TV Nashville. L’incontro con Brian May avviene quando Arielle viene selezionata personalmente dal chitarrista per un ruolo nel musical “We Will Rock You”.

Arielle coltiva da alcuni anni il desiderio di produrre in serie delle repliche e delle varianti della sua chitarra principale, una produzione custom assemblata in collaborazione con un liutaio emergente basata sugli strumenti più significativi della sua collezione. Il sogno diventa ora realtà con Brian May, una delle maggiori ispirazioni dietro la sua creazione che, con il suo marchio proprietario, ha deciso di realizzare due versioni della Arielle, così si chiamerà il modello.



La Two Tone, lo strumento realizzato da Arielle e ora musa per le repliche firmate Brian May Guitars, sfoggia una struttura neck thru. La tastiera in ebano è ispirata a una Les Paul, la scala lunga è quella di una BC Rich e l’hardware è spostato verso il manico per una maggior sensazione di lunghezza, su un body in korina di piccole dimensioni per adattarsi alla fisicità minuta di Arielle.
Il ponte mobile è preso in prestito dal mondo Fender, mentre l’elettronica proviene direttamente da una Red Special, con pickup poi messi a punto da Seymour Duncan appositamente per la chitarrista, conservando l’inconfondibile look delle bobine adottate da Brian May sulle sue creazioni.

Brian May produrrà la chitarra custom di Arielle

La Arielle completa ora la sua progettazione, ma bisognerà attendere il 2020 per conoscere dettagli costruttivi e modelli esatti in programma.
arielle brian may guitars chitarre elettriche
Link utili
Il sito di Arielle
Il sito Brian May Guitars
Nascondi commenti     28
Loggati per commentare

di Tubes [user #15838]
commento del 19/08/2019 ore 16:46:30
La chitarra in sè non è proprio nelle mie corde, per rimanere in tema. Ma la ragazza è straordinaria, non la conoscevo, ho visto alcuni suoi video ed è veramente brava. Grande gusto musicale, raffinatezza e voce incisiva. Una vera scoperta. D'altronde Brian non è che si getta all'avventura così per caso. Bella segnalazione!
Rispondi
di sand1975 [user #46451]
commento del 20/08/2019 ore 23:15:08
La ragazza SUONA, inteso nel senso più ampio. E questo sarebbe già incredibile nei tempi dei trappers e musica da ascensore spacciata per tormentone estivo. Che poi suoni anche bene è straordinario. A tratti mi ricorda Jeff Beck (A TRATTI, ovviamente, Beck è Beck).

PS: La chitarra però è esteticamente orripilante (IMHO ovviamente)
Rispondi
di pingone [user #43835]
commento del 19/08/2019 ore 19:06:10
sicuramente la chitarra suonerà bene, secondo le specifiche della ragazza e/o di Brian May.
però.... è un cazzotto negli zebedei, una delle chitarre più orride mai costruite
Rispondi
di Shoreline [user #20926]
commento del 19/08/2019 ore 21:06:04
Per me nell universo di ottomila copie che assomigliano a una Fender o una Gibson è bella!
Rispondi
di Pearly Gates [user #12346]
commento del 20/08/2019 ore 00:26:43
Non sopporto le chitarre con la paletta invertita.
Se la girasse mi piacerebbe come chitarra
Rispondi
di bluesfever [user #461]
commento del 20/08/2019 ore 08:55:34
Dall'ultima foto sembrerebbe che la paletta sia quella delle BMG ovvero simmetrica, probabilmente i 2 modelli saranno come quelli in questa foto che ho trovato in rete vai al link
Rispondi
di Pearly Gates [user #12346]
commento del 20/08/2019 ore 10:09:10
Secondo me non va bene la paletta BMG.
Ci deve essere un senso nel design, se mette la paletta dritta riprende la curva del body e sta bene.
Quello di fare le palette rivoltate è una moda ca**o è come mettersi il calzoni o la camicia al contrario solo per fare i fenomeni il massimo è a Gibson freccia al contrario, ah dimenticavo! uno ha fatto chitarre tipo strato col manico messo al posto del ponte.
vai al link

ad esempio io mi sarei già comprato questa telecaster se non fosse per la paletta rivoltata.
vai al link

Rispondi
di bluesfever [user #461]
commento del 20/08/2019 ore 10:40:05
La prima Firebird che ho visto è stata quella di Johnny Winter, perciò per me la paletta "giusta" é la reverse su quel tipo di corpo. Una moda passeggera che dura dal '63 :)
Rispondi
di sand1975 [user #46451]
commento del 20/08/2019 ore 23:18:34
Chi la propone dice che abbia un senso che ci sia "più corda" tra capotasto e meccaniche sui bassi piuttosto che sui cantini, credo per una questione di tensione delle corde.

A me fa tanto metallaro estremo, faccio fatica a digerirla (oltre che per accordare sembro un deficiente).
Rispondi
di bluesfever [user #461]
commento del 21/08/2019 ore 08:17:5
Johnny Winter non mi sembrava un metallaro estremo :)
Le meccaniche della Two Tonw sono Steinberger con movimento posteriore,
Non capisco molto la difficoltà di accordatura, siamo già abituati a passare da elettrica ad acustica con le 3 meccaniche per lato, siamo più adattabili di quello che a volte pensiamo.
Rispondi
di sand1975 [user #46451]
commento del 21/08/2019 ore 12:14:51
Ripeto, a me sa di metallaro estremo forse perchè il 99% delle reverse è utilizzato da chitarristi "pesanti" specialmente nel djent. E la prima volta che l'ho usata mi sono trovato male ad accordare ma certamente ci si può abituare. Sicuramente era un'impressione dovuta alla prima volta, il nostro corpo memorizza gesti che facciamo abitualmente e farli in modo diverso crea ovviamente impaccio. Certo che l'essere umano possa anche adattarsi a delle meccaniche invertite, siamo andati sulla luna e abbiamo scalato l'Everest! :)
Rispondi
di TB [user #1658]
commento del 20/08/2019 ore 00:29:58
Bel personaggio Arielle, non la conoscevo. E mi piace molto come ha rivisto la Firebird, anche i colori, brava!
Rispondi
di francesco72 [user #31226]
commento del 20/08/2019 ore 10:07:14
Mi collego all'ultimo commento perchè la chitarra altro non è che una firebird girata al contrario e fino a due settimane fa si trattava della chitarra più brutta dell'universo a leggere i commenti in merito alle demolizioni Gibson. Ora diventerà un'icona perchè la produce Brian May? Mah.
Ciao
Rispondi
di Pearly Gates [user #12346]
commento del 20/08/2019 ore 10:12:50
Non è detto, uno la forma deve piacere e due anche i pick ups e il tipo di circuito in serie invece che in parallelo come le strato deve piacere.
Per me non ne venderanno molte, visto anche la crisi della chitarra in generale.
Ma poi...chi cacchio è Arielle? ne ho viste di molto più brave sul web

Rispondi
di francesco72 [user #31226]
commento del 20/08/2019 ore 10:19:22
Ciao, infatti mi riferivo alla sola forma che, due settimane fa, era la più brutta mai vista a detta di molti che scrivono qui.
Su Arielle sei stato un po' tranchant, io nel commento sotto ho cercato di essere più diplomatico. Di certo l'immagine da fidanzatina acqua e sapone aiuta.
Ciao
Rispondi
di bluesfever [user #461]
commento del 20/08/2019 ore 11:15:25
In realtà la Gibson FIrebird nasce col corpo reverse, che Arielle ha ripreso nella sua chitarra, solo dopo produsse la non-reverse body, che però ebbe ancora meno successo.
Rispondi
di TB [user #1658]
commento del 20/08/2019 ore 11:41:38
Non è una Firebird girata al contrario, come ti hanno già fatto notare, e la Firebird X (che è un'altra cosa, completamente) veniva criticata per ben altro che non l'estetica.
*** Ora diventerà un'icona perchè la produce Brian May? Mah *** E questo chi l'avrebbe detto?
Rispondi
di sand1975 [user #46451]
commento del 20/08/2019 ore 23:20:2
Tralaltro la cosa bella e particolare della Firebird sono i suoi bellissimi pickup (quelli fatti bene)... e li hanno tolti...
Rispondi
di francesco72 [user #31226]
commento del 20/08/2019 ore 10:15:54
Un breve commento su Arielle. Bella la voce e certamente il solismo ha un suo perchè: è espressivo e sempre in carattere col brano, ma il songwriting mi sembra proprio un po' banalotto. Provate ad ascoltare un paio di pezzi ad occhi chiusi e ditemi se non sembra un brano da colonna sonora di un telefilm americano.
Ciao
Rispondi
di gibsonmaniac [user #21617]
commento del 20/08/2019 ore 15:01:39
Mi piace un video che prende 6 minuti per descrivere le caratteristiche di una chitarra....e' di questo che bisogna parlare, mi interessa poco sentir suonare le chitarre nei video promozionali perche' poi quello che conta e' come suona sui miei ampli e con i miei effetti.
esteticamente mi ricorda una via di mezzo tra una Explorer ed una Firebird: meno allungata e sinuosa della Explorer, piu' allungata della Firebird della quale conserva la tipologia di costruzione....mi piace piu' della Firebird, trovo scomodissima la paletta reverse anche se esteticamente a mio parere ha un suo perche', originali le colorazioni....speriamo di poterla provare in tempi brevi, se il prezzo fosse allineato con le altre chitarre della casa potrebbe essere una valida alternativa a molte chitarre
Rispondi
di spillo91 [user #17528]
commento del 20/08/2019 ore 22:45:03
A me la chitarra in generale piace, ma ha un unico problema: i pick up di Brian May sono orribili sia dal punto di vista estetico che da quello sonoro. L'attacco nei suoi assoli é... imbarazzante. Mi scuso in anticipo con i fan dei Queen: ho un problema con il sound delle chitarre di May. Il resto è leggenda.
Rispondi
di Sailand [user #49316]
commento del 21/08/2019 ore 12:57:19
giudicare l’attacco di un pick-up dal suono dei dischi senza considerare effettistica, amplificazione e tecnica (come plettro usa una moneta!) lo trovo molto improbabile.
Oltretutto sono stati ottimizzati da Seymour Duncan quindi il suono chissà come sarà veramente.
Per inciso il suono di Brian May a me piace molto proprio perché estremamente personale.
Rispondi
di spillo91 [user #17528]
commento del 21/08/2019 ore 14:35:25
Vero, e i gusti son gusti! Però se guardi l'intervista di premium guitar ad Arielle (che peraltro è un'ottima chitarrista, molto originale) lei spiega che il suo sound di riferimento è priprio quello di Brian May, quindi mi sembra ragionevole che i pick up saranno molto vicini a quelli della red special. Che, al di là di effettistica e plettri, esteticamente sono orrendi.
Rispondi
di Sailand [user #49316]
commento del 23/08/2019 ore 10:46:55
Orrendi è una opinione personale basata sul gusto personale. Che siano simili è possibile maresta il punto cruciale: non è possibile giudicare il suono dei pick-up dai dischi.
Hendrix e Blackmore usavano entrambi stratocaster eppure il loro suono era diversissimo. Page aveva il suo suono sia che usasse una telecaster o una les paul che hanno sonorità diversissime.
Con i suoni distorti ci si può sbagliare persino a distinguere un single coil da un humbucker. Difatti pure Hendrix ogni tanto usava gibson ma sfido ad ascoltare un suo concerto e a capire quale usasse senza altre informazioni.
Per chiudere lo stesso May ha usato repliche della sua chitarra originale costruite da vari liutai e costruttori in passato. Se ne portava più di una in concerto e le alternava a seconda delle esigenze eppure il suono era sempre il suo.
Rispondi
Loggati per commentare

di Sailand [user #49316]
commento del 20/08/2019 ore 22:50:52
Ma solo io vedo nella prima foto una finitura disastrosa? È più rugosa di una chitarra raffazzonata.
Poi l’ennesima brutta copia del design Gibson unito a elementi tipo Fender... Che fantasia!
Veramente brutta (la chitarra).
Da notare nell’ultima foto una paletta completamente diversa a 3+3 meccaniche.
Rispondi
di oTTovonkraun [user #33775]
commento del 23/08/2019 ore 13:04:32
Mi mancava veramente questa chitarra, davvero !!!!!
Rispondi
di Ged03 [user #37912]
commento del 26/08/2019 ore 23:11:11
Avete pezzi di Arielle da consigliare? così per farmi un'idea...
Dal video mi sta proprio antipatica come parla. Mi sembra la classica teenager americana xD
Rispondi
di alessio326 [user #28175]
commento del 23/09/2019 ore 18:06:42
Le ho chiesto su instagram di che legno fosse, pare che usi il black limba
Rispondi
Altro da leggere
La Giapponese di Jimi Hendrix di nuovo all’asta
Jackson fa ascoltare la American Series Soloist
Perché i commessi non ci odiano più
Progettisti di giocattoli: mi sorge un dubbio
Greeny: la Gibson Les Paul del 1959 è tornata
Lucidare chitarra in finitura nitro opacizzata
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
Schecter Sun Valley Super Shredder FR S
Seguici anche su:
Altro da leggere
La Giapponese di Jimi Hendrix di nuovo all’asta
Perché i commessi non ci odiano più
Progettisti di giocattoli: mi sorge un dubbio
L’asta per la White Falcon dei Foo Fighters surclassa le previsioni
Il primo BOSS CE-1 mai prodotto è in vendita
Gibson sostiene l'Ucraina
Guarda Tommy Emmanuel suonare la Ibanez Jem di Steve Vai
La chitarra elettrica fatta con mobili Ikea
Pantera reunion: gli strumenti di Dimebag Darrell sul palco con Zakk W...
In video dal vivo il prototipo della PRS Robben Ford Signature
Dean non ci sta: in appello contro Gibson
“Fulltone chiude”: il comunicato
In vendita la Gretsch White Falcon dei Foo Fighters
TAD Redbase: valvole contro la crisi
La straordinaria storia dei Pistole e Rose




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964