VINTAGE VAULT SHG MUSIC SHOW PEOPLE STORE
Tony Iommi racconta la SG Monkey
Tony Iommi racconta la SG Monkey
di [user #116] - pubblicato il

Gibson replica la SG Special del 1964 che ha segnato gli album più celebri dei Black Sabbath, gettando le basi del suono metal a venire.
Con i Black Sabbath, Tony Iommi ha stabilito quelli che sarebbero poi diventati i suoni e i cliché stilistici della musica heavy metal, dagli anni ’70 fino a oggi. Gran parte di quella produzione ha preso forma ed è arrivata in milioni di case attraverso una singola chitarra: una SG mancina pesantemente modificata per assecondare il sound estremo richiesto dal chitarrista britannico. Oggi quella Gibson è tornata in produzione, con una tiratura limitatissima per il 2020.

La SG Special del 1964 soprannominata “Monkey” è stata la chitarra principale di Iommi per buona parte degli anni ’70, usata praticamente in tutti i concerti e gli album dell’epoca.
Una tastiera rivestita di poliuretano, zero fret a ridosso del capotasto, pickup artigianali e ponte aggiornato con fori lasciati a vista sul top sono alcune delle caratteristiche che rendono unica la prima Diavoletto dei Sabbath. Nella replica Custom dei laboratori Gibson, sono tutte riproposte con un’attenzione maniacale per i particolari.

Tony Iommi racconta la SG Monkey

La Monkey deve il suo nome all’adesivo apposto nella parte bassa del body, appena al di sotto delle due boccole lasciate vacanti dalla sostituzione del ponte originale con un wrap around.
Anche l’elettronica ha vissuto alcuni restyling negli anni. Iommi sembra aver voluto mantenere il P90 originale Gibson al ponte, mentre per il manico ha optato per un pickup avvolto da John Birch, artigiano all’epoca emergente con cui Tony ha lavorato a stretto contatto.

Nella riedizione, entrambi i pickup sono dei John Birch, con un Superflux al manico e un P90 al ponte, regolati attraverso quattro potenziometri CTS da 500k cablati a mano per volumi e toni.
Il ponte in due pezzi è anche qui rimpiazzato da un wrap around, con sellette in ottone regolabili.

Tony Iommi racconta la SG Monkey

La liuteria, inutile specificarlo, è al top. Un unico pezzo di mogano forma il body, incollato per mezzo di un tenone lungo a un manico in mogano con tastiera in palissandro indiano e con profilo Medium C realizzato sulla base di una scansione di precisione effettuata sul manico originale.
Il raggio è da 12 pollici, con 22 fret modello Dunlop 6190, di dimensioni mediamente abbondanti per assicurare durevolezza e precisione. In cima alla tastiera, un capotasto in osso è affiancato da uno zero fret.

Sulla SG Monkey, tutti i segni del tempo sono riproposti con fedeltà, dalle grinze della vernice all’intarsio mancante al centro della paletta, che lascia una caratteristica cicatrice nera.



La SG del dipartimento Gibson Custom sarà disponibile sia mancina sia per destrorsi, con soli 25 esemplari per tipo tutti autografati da Tony. Ad accompagnarla, oltre al certificato di autenticità, ci sarà una replica del caratteristico pendaglio a forma di croce indossato da Tony, racchiuso in una scatoletta a forma di bara.
Sul sito Gibson è possibile vederla più da vicino a questo link.
chitarre elettriche gibson sg tony iommi
Link utili
La SG Monkey di Tony Iommi sul sito Gibson
Nascondi commenti     18
Loggati per commentare

di yasodanandana [user #699]
commento del 19/03/2020 ore 16:36:45
mi convincono il ponte e i pickups
Rispondi
di Shoreline [user #20926]
commento del 19/03/2020 ore 17:47:45
Cosa significa la tastiera rivestita di poliuretano? È verniciata?
Rispondi
di Pietro Paolo Falco [user #17844]
commento del 20/03/2020 ore 09:01:01
Esatto
Rispondi
di Shoreline [user #20926]
commento del 21/03/2020 ore 14:49:02
che caz...a...che senso ha? Si usa la nitro o roba simile per le mille pippe della risonanza del body poi si ricopre la tastiera di plastica.. questa è bella eh!!
Rispondi
di Pietro Paolo Falco [user #17844]
commento del 21/03/2020 ore 15:27:46
Nei progetti di Iommi, serve a migliorare la scorrevolezza. Nella pratica... è tutto da vedere :D
Rispondi
di adriphoenix [user #11414]
commento del 23/03/2020 ore 11:03:4
Ha senso, leggi sotto ;D
Rispondi
di Shoreline [user #20926]
commento del 23/03/2020 ore 11:58:06
Ah ok allora dovrebbero fornirmi anche le protesi!!!
Rispondi
di adriphoenix [user #11414]
commento del 23/03/2020 ore 12:22:43
Visto che, spero, per fortuna non hai bisogno di protesi, basta non comprarla sta SG ;D
Rispondi
di Shoreline [user #20926]
commento del 23/03/2020 ore 12:27:01
Esatto!
Rispondi
di Shoreline [user #20926]
commento del 23/03/2020 ore 12:28:13
Meglio riderci sopra eh!!
Rispondi
di adriphoenix [user #11414]
commento del 23/03/2020 ore 12:42:58
Sempre! :D
Rispondi
di Claes [user #29011]
commento del 19/03/2020 ore 18:41:40
Preferirei una identica SG, però senza decalcomania e i buchi derivanti dal cambio di tipo di ponte.
Rispondi
di Sykk [user #21196]
commento del 20/03/2020 ore 09:09:21
c'è la: 1963 SG Special Reissue, se ti va bene un altro colore e spendere meno la: SG Special
Rispondi
di 77casual [user #25849]
commento del 20/03/2020 ore 10:21:36
Concordo.
Meglio una special con P90 e con wraparound, che sicuramente costa anche meno ;)
Rispondi
di spaccamaroni [user #7280]
commento del 20/03/2020 ore 17:08:00
Ma certo, poi se vuoi incattivirla così gli cambi i pickup. Però è chiaro che la chitarra in questione è dedicata al mercato collezionistico.
Rispondi
di 77casual [user #25849]
commento del 21/03/2020 ore 17:54:30
Vero ;)
Rispondi
di dale [user #2255]
commento del 22/03/2020 ore 08:58:21
Secondo me la tastiera verniciata e scorrevole ha senso, per via del problema alle dita di Iommi.

Quindi ci sta.
Rispondi
di adriphoenix [user #11414]
commento del 23/03/2020 ore 11:03:10
Esatto! lo stratagemma della verniciatura serviva a creare meno attrito con le protesi artigianali che Toni usava (e usa) in seguito all'amputazione di parte dei polpastrelli della sua mano destra, qui la sua storiavai al link
Rispondi
Altro da leggere
Harley Benton DC Custom II: Il sogno rock a sei e dodici corde diventa accessibile
Chitarre da sogno, chitarre da record
Gibson Supreme ES-335: classico semihollow proiettato nel futuro
Finiture vintage, pickup inediti e il ritorno del palissandro con le Fender Player II
QX52: headless ibanez con tasti “storti” in video
SC-Custom III è la single-cut versatile di Harley Benton
Articoli più letti
Seguici anche su:
Scrivono i lettori
The Aston Martin Project: verniciatura fai-da-te
Perché ti serve un pedale preamp e come puoi utilizzarlo
Vedere la chitarra oggi: io la penso così
La mia LadyBird
Gibson Les Paul R0 BOTB
Serve davvero cambiare qualcosa?
70 watt non ti bastano? Arriva a 100 watt!
Manuale di sopravvivenza digitale
Hotone Omni AC: quel plus per la chitarra acustica
Charvel Pro-Mod DK24 HSH 2PT CM Mahogany Natural




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964