CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RITMI NEWS SHOP
Muse: le Epiphone moderne Inspired by Gibson
Muse: le Epiphone moderne Inspired by Gibson
di [user #116] - pubblicato il

Les Paul e SG ricevono dotazioni tecniche aggressive, suonabilità moderna e finiture appariscenti per la gamma Epiphone Muse.
I cataloghi Gibson ed Epiphone mirano sempre più a una semplificazione dell’offerta. Lo scopo è rendere la vita facile per l’utente alla ricerca del prossimo strumento, accontentando al contempo i fanatici della tradizione e i musicisti più propensi alle novità. A questi ultimi si rivolge la serie Muse di Epiphone, una collezione di modelli ispirati alla storia Gibson rivisti in chiave decisamente moderna.

Les Paul e SG si vestono di sgargianti colorazioni metallizzate e offrono ai chitarristi una lista di specifiche tecniche rivolte alla performance e alla versatilità, con un’attenzione per il prezzo sul cartellino.

Muse: le Epiphone moderne Inspired by Gibson

Fedeli alla scuola Epiphone, tutti i modelli della gamma Muse si basano su un body in mogano, che qui è sagomato anche sul retro per maggior comfort. I modelli Les Paul sfoggiano inoltre un profilo leggermente più sottile rispetto allo standard e una struttura con camere di alleggerimento sotto il top in acero per contenere il peso totale.
Incollato come da tradizione, il manico in mogano è completato da una tastiera in alloro. Il profilo Custom C promette suonabilità anche per le mani più minute, mentre la dotazione di 22 medium jumbo fret su raggio da 12 pollici e una scala da 24,75 pollici garantisce un approccio quanto mai convenzionale.
In cima, un capotasto GraphTech NuBone promette una buona tenuta d’accordatura anche grazie al ponte LockTone ABR con relativo stoptail.
Scelta particolarmente apprezzata dai fanatici del vintage e delle “derive gibsoniane”, tutte le chitarre della serie Muse sfoggiano la rinnovata paletta a libro in stile Kalamazoo.

Muse: le Epiphone moderne Inspired by Gibson

L’elettronica dei modelli rimarca la natura moderna e versatile della collezione. Sulle Les Paul e le SG trovano posto due pickup Alnico Classic PRO, abbinati all’immancabile quartetto di speed knob per toni e volumi, più il selettore a tre posizioni per la miscelazione dei pickup.
Gli humbucker consentono lo split operando sui potenziometri dei volumi e inversione di fase accessibile attraverso quelli dei toni. Il circuito include inoltre un sistema di treble bleed per preservare le frequenze più acute anche durante il roll-off del volume.



Pensate per i musicisti desiderosi di imbracciare un classico senza tempo, ma incuriositi dalle estetiche inedite e dai contenuti moderni, le Epiphone Muse saranno disponibili nelle finiture metallizzate Radio Blue, Wanderlust Green, Purple Passion, Jet Black, Smoked Almond, Pearl White, Scarlet Red.

Sul sito Epiphone è possibile vedere le Les Paul Muse a questo link e le SG Muse a questa pagina.
chitarre elettriche epiphone les paul muse sg
Link utili
Les Paul Muse sul sito Epiphone
SG Muse sul sito Epiphone
Nascondi commenti     17
Loggati per commentare

di kallagan1986 [user #49719]
commento del 02/05/2020 ore 12:47:32
La ragazza che suona nel video è compresa nella custodia?
Rispondi
di MuddyWaters [user #47880]
commento del 02/05/2020 ore 14:28:39
che tra l'altro è l'unica cosa BONA in tutta sta storia.
Rispondi
di Merkava [user #12559]
commento del 03/05/2020 ore 00:51:09
Pure il mesa che usa non lo butterei via.....ad anche gli stand per le chitarre....
Rispondi
di IceCreamMan78 [user #51266]
commento del 02/05/2020 ore 17:16:49
Sulla Les Paul rosa un pensierino ce lo farei
Non capisco la scelta di sagomare il body e lasciare l'attacco al manico classico però, potevano modificare anche quello per rendere più comodi gli ultimi tasti già che c'erano
Rispondi
di francesco72 [user #31226]
commento del 04/05/2020 ore 11:08:4
Ciao, l'attacco dle manico sagomato (e dil manico nuovo) sono nella serie Modern pur'essa novità del listino 2020. L'ho scritto sotto: a me questa pare una via di mezzo poco interessante e sto facendo un pensiero serio a duna LP Modern che oltre ad elettronica di mio maggior gradimento, ha anche soluzioni liuteristiche che preferisco rispetto ai classici Gibson.
Ciao
Rispondi
di Jerman HD [user #48615]
commento del 04/05/2020 ore 11:52:38
Ho visitato recentemente il sito Thomann. Le LP Gibson modern (innovazione Gibson e no Epiphon, in ordine di progettazione) con tacco manico scavato tipo le PCR, a prezzi interessantissimi. Esempio: LP Gibson Modern Red a cirna 1350 euri. Questa non è pubblicità ma bilancia di confronto per chi voglia fare una passo più interessante, considerando che per una Epiphone davvero decente bisogna sempre spendere 600/700 euri. Con circa il doppio si ha Un Gibson vera e un sicuro investimento, rivendibile subito. Cmq torno a dire che tutto é in base alle proprie aspettative, utilizzo e assolutamente finanze... que é anche un problema di questo periodo. Acquistai da Thomann una LP traditional 2015 a 1238€ perché ultime rimanenze (discussa per il G-ton). Meraviglioso strumento venduto felicemente a un musicista che cercava assolutamente una LP con quelle caratteristiche a 550€ più di quanto pagata nuova. Perché? Perché Gibson e no Epiphone. L'unica Epiphone riveduta benissimo 10 anni fa é stata una ES. 135, ma fatta a Nashville USA, dalla casa Epiphone corporation del 1971 a un prezzo a dir poco inaspettato (quattro grosse cifre in euro). Ma parliamo di un'altra storia di Epiphone made USA e no Korea etc etc.
Rispondi
di francesco72 [user #31226]
commento del 05/05/2020 ore 09:21:23
Mah, io compro per me e per suonare, non per un "sicuro investimento" o "rivendibile subito". Inoltre non mi reputo un chitarrista all'alltezza di uno strumento costoso, a me basta una chitarra di fascia media e ti garantisco che tra 6 ed 800 euro si trovano articoli ben suonabili e ben suonanti. D'altra parte non devo salire sul palco al Madison Square Garden; inoltre (sarò fortunato) pur con chitarre di fascia media ho sempre ottenuto il suono che mi serviva e, a detta degli astanti, in alcune serate anche un ottimo suono.
Comunque, come scrivi, ognuno è libero di gestire i propri hobbies e denari come vuole, però sono allergico a valutare una chitarra per la sua rivendibilità, parametro inutile a livello sonoro e che, spesso, dipende per il 50% unicamnete da un logo impresso sulla paletta.
Ciao
Rispondi
di fenderpassion61 [user #13902]
commento del 07/05/2020 ore 16:40:53
Scusa, ma la Les Paul Modern a 1350 su Thomann dove l'hai vista? Io la prima che vedo è a 2300.
Rispondi
di Jerman HD [user #48615]
commento del 04/05/2020 ore 11:53:53
Ho suonato Epiphone di anni fa di fascia alta. OTTIMI Strumenti... ma se di fascia alta.
Rispondi
di Jerman HD [user #48615]
commento del 03/05/2020 ore 09:08:25
Epiphone va bene per fare tutto ma no da professionista. É epiphone e no Gibson. Bene per ragazzi e genitori che non devono ricorrere a finanziamenti per accontentare (... perché dire no qualche volta gli farebbe wbene a questi ragazzi)... I figli idolatrori. Cmq strumenti interessanti per la Home editing ma perdono sostanza sui live. Ciò che paghi hai, ma in questo caso é inversamente proporzionale. É come una donna/uomo/diverso ben vestito, truccato e camuffato ma la sostanza manca davvero. Elettronica al limite della decenza e legni assolutamente camuffati da verbici pesantissime, coprenti e plastificate (questo è il fell che offre a chi é professionista). Tutto il resto, home, sfizio, giovani, soluzione economica, ottimo compromesso. Aspetterei un annetto e di sicuro usate se ne troveranno a ciuffi. Cmq provatelo, tutte e tutti gli strumenti. Consiglio: andate dai negozianti, fiere e espositori. Gli strumenti vanno provati e discussi con i professionisti del settore. Internet è solo l'approccio per l'acquisto, no la scelta. Li dico da musicista, non sono commerciante. Vi garantisco che costa molto meno acquistare in un negozio perché si esce soddisfatti e convinti e lo strumento sarà giusto (a prescindere da marca, modello, costo). Da internet (se non si ha mai provato quello strumento) si rischia di restare delusi su tutti i fronti. Cmq le epiphone, con una esperienza di 30 anni circa, fanno il loro dovere se si sa quel che si vuole. Meglio sicuramente due euro in più e prendere un usato (anche rovinato ma che suona é soddisfa) piuttosto che nuovo e appariscente ma che non convince. A mio avviso è un po troppo cara per ciò che vale. Aspetterei l'usato. Epiphone non É Gibson, Squier non é Fender e tante altre. Una Gibson da 600€ é una Gibson, una Epiphone da 600€ é solo ben fatta ma é SOLO Epiphone, non sarà mai Gibson.
Rispondi
di francesco72 [user #31226]
commento del 04/05/2020 ore 11:05:10
Mi duole, ma non concordo. Come scrive Sykk Epiphone produce anche chitarre di valore, tanto ad oggi, la differenza tra una buona chitarra che costa 800 euro ed una chitarra col pedegree, ma economica (diciamo 1.200 euro) è tutta a favore della prima.
Ciao
Rispondi
di Sykk [user #21196]
commento del 03/05/2020 ore 11:04:45
Ho sia epi che gibson; gibson è meglio come cura costruttiva, non necessariamente come suono, dipende cosa si cerca.
Entrambe possono essere usate live anche da un professionista, se opportunamente settate.
Rispondi
di Sciamano [user #50087]
commento del 03/05/2020 ore 11:36:42
"Areare il locale prima di soggiornarvi"
Rispondi
di PiccolaOrchestraNAIF [user #51413]
commento del 03/05/2020 ore 12:45:51
Ciao a tutti! Seguo il marchio Epiphone da 20 anni e credo che alcuni modelli dignitosi li abbiano sfornati. Mi riferisco alle LP Standard e Custom e alle Sheraton e Casino: ottime copie e chitarre più che dignitose che, se equipaggiate con i magneti validi suonano per il 90% come le cugine americane, almeno secondo me. Ovvio che cambia il feel con lo strumento, ovvio anche che i legni siano non all'altezza di Gibson, per non parlare dei top delle LP che sono finti o della verniciatura (spessa e plasticosa) ma, con le obbligatorie modifiche ...suonano bene. Queste ultime le trovo veramente pessime invece. Hanno alleggerito con i fori le LP, usato l'alloro per la tastiera e colori a disposizione davvero discutibili. Forse si salvano un pelino le SG...l'unica nota positiva credo sia la paletta open book in stile Gibson, per il resto le boccio volentieri! Inizio a pensare che le Epiphone koreane degli anni 90 tra 10 anni saranno rivalutate..e neanche poco ehehe
Rispondi
di henrysg [user #40175]
commento del 03/05/2020 ore 14:57:05
Confermo tutto quello che hai detto. Avevo una Sheraton del 92 o 93, non ricordo bene, comprata usata per sfizio a 250€ (con custodia rigida originale) anni fa e rivenduta per poco utilizzo. é andata via in nemmeno tre giorni a 440€, non ci potevo credere ma le quotazioni erano queste.
Chitarra perfetta come costruzione e con un manico stupendo ma secondo me con pick up non validi. Avevo anche pensato di cambiarglieli ma considerando che comprando una coppia di di marzio o di duncan gold andavo praticamente a pareggiare il prezzo di acquisto, per una chitarra che usavo anche poco e tenendo conto che non ho un buon feeling con le semiacustiche, ho preferito venderla e con quello che mi è venuto in tasca al netto della commissione al negoziante e una giunta di 100€ mi sono preso una gibson LPJ anniversario (usata)
Rispondi
Loggati per commentare

di francesco72 [user #31226]
commento del 04/05/2020 ore 11:06:44
Ecco, questa modda commercialmente parlando non la capisco: vogliono smeplificare il listino, poi mettono sul mercato questa serie che, sinceramente, dice poco di più delle vecchie e meno della serie modern che pure è uscita in questi giorni. Io avrei evitate questa via di mezzo e puntato solo sui classici già a listino con aggiunta delle modern.
Ciao
Rispondi
di oTTovonkraun [user #33775]
commento del 08/05/2020 ore 10:18:56
Che brutti suoni nella demo
Rispondi
Altro da leggere
Perché i commessi non ci odiano più
Progettisti di giocattoli: mi sorge un dubbio
Greeny: la Gibson Les Paul del 1959 è tornata
Lucidare chitarra in finitura nitro opacizzata
Schecter Diamond PT: la single-cut accessibile di Nick Johnston
Il design giapponese torna con le Fender Aerodyne Special
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
Gibson Les Paul Slash Signature November Burst NAMM 2020
Visualizza l'annuncio
Schecter Sun Valley Super Shredder FR S
Seguici anche su:
Altro da leggere
Perché i commessi non ci odiano più
Progettisti di giocattoli: mi sorge un dubbio
L’asta per la White Falcon dei Foo Fighters surclassa le previsioni
Il primo BOSS CE-1 mai prodotto è in vendita
Gibson sostiene l'Ucraina
Guarda Tommy Emmanuel suonare la Ibanez Jem di Steve Vai
La chitarra elettrica fatta con mobili Ikea
Pantera reunion: gli strumenti di Dimebag Darrell sul palco con Zakk W...
In video dal vivo il prototipo della PRS Robben Ford Signature
Dean non ci sta: in appello contro Gibson
“Fulltone chiude”: il comunicato
In vendita la Gretsch White Falcon dei Foo Fighters
TAD Redbase: valvole contro la crisi
La straordinaria storia dei Pistole e Rose
I mini-robot Yamaha duettano con la tua musica




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964