CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS BIBLIOTECA
A lezione di Storia con Thomas Lang
A lezione di Storia con Thomas Lang
di [user #116] - pubblicato il

Un appassionante lezione di Storia con un insegnante d'eccezione, Thomas Lang. Il prodigioso batterista sale in cattedra per raccontarci la storia dell'Impugnatura Tradizionale, impostazione tecnica batteristica che affonda le radici in tempi lontani di marce e battaglie.
Recentemente abbiamo incontrato Thomas Lang per parlare del suo ultimo disco "ProgPop." L'occasione ci ha offerto il pretesto per coinvolgerlo in una serie di appunttamenti e lezioni esclusive qui su Accordo. Lang ha realizzato per noi un ricco e approfondito confronto tra "Traditional Grip Vs Matched Grip". Questa è la prima parte, interamenyte dedicata alla storia dell'impugnatura tradizionale.

"Vorrei parlare di impugnatura tradizionale e impugnatura Matched, dicendovi la mia a riguardo. Per fare un confronto sensato tra le due impugnature, credo sia necessario conoscere la genesi dell’impugnatura tradizionale; quindi, vi farò una breve vera e propria lezione di storia. In tempi antichi i batteristi erano una parte dell’esercito e avevano il compito di marciare a fianco alla fanteria. Con il rullo dei loro tamburi, incitavano e guidavano gli altri soldati nella battaglia!
Questi ragazzi portavano legati alle loro spalle dei tamburi molto grandi, oltre quaranta centimetri di diametro e altrettanti – se non di più – di profondità. Non erano molto pesanti ma erano davvero ingombranti. I tamburi sporgevano in avanti, tra le loro gambe, più o meno come il pad che ho io qui, in questo video. Quei ragazzi erano davvero goffi con quei giganteschi tamburi così appesi! Poi, finché si trattava di marciare su superfici piane, strade in buono stato tutto era sotto controllo; ma quando si iniziavano a dover affrontare strade in pendenza o il terreno accidentato di un campo di battaglia, iniziavano i guai! Immagina di dover camminare tra montagne colline, magari in un terreno fangoso con quel tamburo gigante al guinzaglio e, mentre cerchi di non cadere, dover stare anche concentrato a tenere il tempo!

A lezione di Storia con Thomas Lang

La soluzione fu cambiare la posizione del tamburo. Spostandolo lateralmente, sul fianco di destra, si riusciva a tenere sgombro il movimento delle gambe, rendendo più agevole la camminata. Così, si potevano affrontare nuovamente le salite, riuscendo al contempo a suonare.
Sorgeva però un altro inconveniente: il tamburo appoggiato sull’anca, costringeva i ragazzi a una continua torsione, una postura innaturale che dopo appena un’ora di marcia ed esecuzione musicale rendeva la loro spalla destra doloranti!
Ecco allora l’introduzione dell’impugnatura tradizionale: la bacchetta restava nello stesso punto ma ruotava il braccio che la reggeva. Il movimento percussivo della bacchetta, in questo modo, non era più affidato alla spalla, ma al solo polso e avambraccio. Anzi, a ben guardare, il movimento del braccio ora non era nemmeno più percussivo ma rotatorio. (GUARDA VIDEO)
Quindi, si garantiva relax totale alla spalla e si riusciva a marciare suonando, senza il rischio di affaticarsi troppo o, soprattutto, di inciampare e finire con la faccia nel fango!
Questa è la storia di come è nata l’impugnatura tradizionale. Un tipo di impostazione tecnica che quindi,  nasce dalla risoluzione disperata di un problema che oggi, per un batterista o musicista moderno è totalmente inimmaginabile: marciare e suonare contemporaneamente in un campo di battaglia!
Io ho utilizzato questa impugnatura per una vita, 35 anni. Quando ne avevo solo 4 il mio primo maestro di batteria mi insegnò a tenere le bacchette così e da allora ho imparato a suonare con questa impostazione e l’ho utilizzata per tutto quel tempo. Fino a quando, sono passato all’impugnatura Matched che ora utilizzo principalmente.  Mi capita ancora di suonare con l’impugnatura tradizionale e direi che tutti i miei chop sono in piena efficienza; certo, non li pratico molto ma credo di aver fatto così tanto esercizio in passato che i frutti di quel lavoro sono ancora saldi nel mio playing."

batteria acustica batteristi lezioni lezioni di batteria thomas lang
ABBIAMO BISOGNO DI TE!
Dal 1997 ACCORDO mette gratuitamente a disposizione di chi fa musica contenuti di qualità altissima. Per produrli occorrono competenze e lavoro, con costi che la pubblicità fatica a coprire, soprattutto in questo periodo di difficoltà per l'economia.
Per questo ti chiediamo una donazione, anche piccola, per aiutarci a mantenere gli standard di qualità che i musicisti italiani si aspettano da ACCORDO.

DONA ADESSO!
Link utili
Il sito di Thomas Lang
Acquista l'ultimo Cd di Thomas Lang, "ProgPop"
Mostra commenti     2
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
Visualizza l'annuncio
Zoom Q3 HD
Visualizza l'annuncio
Marshall JVM 215C Tabacco mod.
Altro da leggere
Simon Phillips: Suono & Accordatura
Intervista a Dave Abbruzzese: da icona grunge a produttore
Adam Deitch: batterista e produttore
Aaron Spears: sospensione & pulsazione
Aaron Spears: rullo alternato fra cassa e mani.
Fondere stili per creare groove ibridi
Linear con integrazione del doppio pedale
Linear Fill: il metodo di batteria
Marco Minnemann fa 13!
Marco Minnemann & i Tempi Dispari - Il 5/16
Ellade Bandini: Un batterista lento, pigro e da turismo
Fare musica non è una gara di precisione
The Framers: il jazz contemporaneo racconta la pittura
The Framers: un groove sull'orlo del precipizio
Dei Lazzaretti: chi non va a tempo, suona da solo
Maurizio Dei Lazzaretti: lettura, ascolto e interpretazione
Agostino Marangolo e la batteria di "“Quanno Chiove” di Pino Daniele
Agostino Marangolo: come suonare "A me me piace o Blues"
Roberto Gualdi: "Andare a tempo. Predisposizione o formazione?"
Virgil Donati: soundcheck e riscaldamento prima dello show
Virgil Donati: come nasce una canzone
Jeff Bowders: studiare in una scuola di musica
Jeff Bowders: "Se ti piace: suonalo!"
Thomas Lang: "La mia batteria? Un lupo travestito da pecora"
Seguici anche su:
Altro da leggere
La musica ha bisogno di te
10 frasi da non dire al fonico
Perché la buca a effe ha questa forma?
Il toro, l'orso e la chitarra in tempi di pandemia
Trovate chitarre rubate per 150mila euro (tra cui la Gibson di Elvis):...
Vendita record per la giapponese senza nome di Jimi Hendrix
Slingerland Songster 401 e Audiovox by Tutmarc: le prime chitarre elet...
The Ranch: pedale eco-friendly da Collision Devices
Musica live e distanziamento in epoca Covid-19
La Gold-Leaf Strat di Prince all’asta
Il Boss DS1 di Kurt Cobain venduto all'asta
Venduta la Martin di Kurt Cobain: è la chitarra più costosa al mondo...
Il mercato boicotta Fulltone
Accordo Box in partenza!
Fender licenzia John Cruz per un post violento [aggiornato]




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964