SHG MUSIC SHOW PEOPLE STORE
Dire Straits: all’asta le chitarre di Mark Knopfler
Dire Straits: all’asta le chitarre di Mark Knopfler
di [user #62015] - pubblicato il

Una scelta sofferta, quella di Mark Knopfler, chitarrista e frontman dei Dire Straits, ma motivata da una nobile causa. L’artista ha, infatti, deciso di vendere all’asta la sua collezione di chitarre per devolverne il ricavato in beneficenza.

Knopfler si è detto in grado di mettere da parte la tristezza e coltivare con dolce nostalgia i ricordi condivisi con gli strumenti proposti in vendita. Il desiderio del chitarrista è quello che le sue chitarre possano vivere nuove avventure, sul palco e in studio, insieme ai secondi proprietari.

Proposta dalla casa d’aste Christie’s di Londra, la collezione di Mark Knopfler contiene gli strumenti che hanno accompagnato il chitarrista sui palchi di tutto il mondo lungo mezzo secolo di carriera.

Com’è già successo per la strumentazione di Billie Joe Armstrong e, anni addietro per quella di David Gilmour, anche stavolta si prospetta una vendita lampo della strumentazione, con il 25% dei proventi che sarà devoluto ad associazioni benefiche.

Il frontman e chitarrista della band di Sultans Of Swing ha sottolineato come, a tutt’oggi, continui ad ammirare le vetrine dei negozi di musica, acquistando le chitarre che più lo colpiscono, definendo il suo legame con la strumentazione come: Una tresca amorosa che dura da oltre sessant’anni”.
 
 


All’asta le chitarre di Mark Knopfler: i particolari dell’evento
Knopfler ha spiegato, all’annuncio dell’asta, che nonostante la tristezza di lasciar andare una parte di sé, sarebbe egoista tenere con sé troppi strumenti, non essendo in grado di suonarli tutti. Si stima che le chitarre saranno vendute tra le 300 e le 500.000 sterline, ma non si escludono picchi ancor più elevati, per esempio, per la Les Paul Standard del 1959 che il chitarrista ha usato durante il Sailing to Philadelphia Tour del 2001 e nel tour di Kill to Get Crimson.

Tra le altre chitarre proposte all’asta, la Les Paul del 1983 che Knopfler ha usato per registrare Money For Nothing e Brothers In Arms. Lo strumento è anche apparso sul palco del Live Aid nel 1985, quando Sting ha raggiunto la band sul palco per suonare il brano. Si stima un prezzo di vendita compreso tra le 10.000 e le 15.000 sterline. Alcune chitarre saranno in tour a New York a dicembre prima di essere vendute a Londra il 31 gennaio. Il ricavato dell’evento sarà devoluto alla Red Cross britannica, all’associazione Tusk e alla Brave Hearts of the North East.
dire straits Gibson Les Paul mark knopfler
Link utili
Market Billie Joe Armstrong Accordo
Asta Mark Knopfler
Mostra commenti     21
Altro da leggere
Le chitarre di Mark Knopfler: un diluvio di soldi che farà discutere
Una notte a Londra Con Mark Knopfler
Gibson Les Paul Modern Lite: nuove e sgargianti entry level
Joe Bonamassa: la storia oscura della Les Paul del chitarrista dei Deep Purple
Alberto Radius: la rinascita della sua fenice
Rudy Pensa e le chitarre di Mark Knopfler
Articoli più letti
Seguici anche su:
Scrivono i lettori
Ambrosi-Amps: storia di un super-solid-state mai nato
Il sarcofago maledetto (e valvolare) di Dave Jones
Neural DSP Quad Cortex: troppo per quello che faccio?
Massa, sustain, tono e altri animali fantastici
Ho rifatto la Harley (Benton ST-57DG)
Il suono senza fama: per chi?
Rig senza ampli per gli amanti dell'analogico
Gibson, Fender e l'angolo della paletta "sbagliato"
Marshall VS-100: una (retro) recensione
L'Imperfetta: storia di una thinline diversa da tutte




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964