SHG MUSIC SHOW PEOPLE STORE
Jimmy Page svela i segreti della chitarra di Stairway To Heaven
Jimmy Page svela i segreti della chitarra di Stairway To Heaven
di [user #62015] - pubblicato il

Oltre a diventare un marchio di fabbrica dei Led Zeppelin e della figura – già imponente – di Jimmy Page sul palco, la Gibson EDS-1275 rappresentò un elemento cruciale per il sound sognante di Stairway To Heaven.

Non molto tempo fa, la leggenda della sei corde ha celebrato il suo ottantesimo compleanno. Per l’occasione, la pletora di appassionati e addetti ai lavori è tornata a riflettere su uno dei brani più famosi, affascinanti e misteriosi della discografia della band con cui ha impresso il suo nome nella storia, facendo riferimento alle sessioni di registrazione di Stairway To Heaven, traccia da otto minuti dai tratti epici, contenente una delle parti di chitarra più riconoscibili in assoluto, dalla ritmica, fino ad arrivare all’acclamatissimo solo.

Durante le incisioni, il chitarrista inglese si servì di una chitarra acustica Harmony, di una Fender Electric XII a 12 corde e, per il solo, della sua fidata Telecaster. Dal vivo, però, le cose cambiavano drasticamente, visti i funambolismi che il brano avrebbe richiesto qualora Page avesse dovuto cambiare, quantomeno, due strumenti.  Per questo motivo, il chitarrista decise di utilizzare una Gibson EDS-1275, famosa per le sue dimensioni considerevoli e, ovviamente, per i due manici, rispettivamente a 12 e sei corde partendo dall’alto.

Per molto tempo ci si è interrogati riguardo il sound dal vivo di Stairway To Heaven e su come Page riuscisse a generare delle atmosfere tanto sfaccettate con una sola chitarra. La EDS-1275, infatti, non assunse soltanto un ruolo rilevante in termini di presenza scenica, offrendo al chitarrista la possibilità di tessere uno scenario sonoro particolarmente profondo. Intervistato da Guitar Player nel 1977, Page spiegò i segreti dietro la chitarra live di Stairway To Heaven, segnando una delle poche volte in cui il chitarrista ha svelato uno dei suoi innumerevoli assi nella manica.

Jimmy Page svela i segreti della chitarra di Stairway To Heaven

Jimmy Page e il segreto del sound live di Stairway To Heaven
Alle penne di Guitar Player Page rivelò di aver studiato un modo unico per conferire più layer al brano dal vivo, offrendo una texture inedita alle sezioni ritmiche. In particolare, il chitarrista spiegò: L’aspetto principale di questo suono è l’effetto che puoi ottenere lasciando accesa la 12 corde mentre si suona il manico da sei. Le corde superiori iniziano a vibrare e il risultato viene catturato dai pickup”.

A quel punto è come avere un sitar tra le mani. Ho lavorato un po’ su questo sound per poterlo utilizzare su Stairway, non su Led Zeppelin IV, ma sulla soundtrack di The Song Remains The Same. Sorprendentemente, la chitarra non vibra tanto quanto un sitar, ma in ogni caso aggiunge un carattere particolare alla qualità finale del sound”.

Page riuscì ad acquistare la sua EDS-1275 come special order in Gibson, in un periodo in cui la produzione del modello cessò. Successivamente, l’aumento della domanda dovuto alle apparizioni del chitarrista dal vivo con lo strumento condusse alla reintroduzione della famosa doppio manico nel catalogo di metà anni ’70. Negli anni trascorsi con i Led Zeppelin, Jimmy Page lasciò lo strumento inalterato, salvo sostituire i pickup originali con dei Seymour Duncan scoperti sulla sei corde. Inutile dire che la EDS-1275 sia entrata a gamba tesa nell’iconografia del rock proprio grazie al suo accostamento alla figura del chitarrista della band madre dell’hard rock.
gibson jimmy page
Link utili
Fender Telecaster Jimmy Page
Gibson Firebird Jimmy Page

Mostra commenti     2
Altro da leggere
Brian May per Gibson: una Red Special senza precedenti è all’orizzonte?
The Vintage Gibson Summit: un giorno dedicato alla storia del marchio americano
Phil X e l’accordatura “Bouzouki” che stravolge il tuo sound
La SG diventa Supreme e Gibson la spiega in video
Come Gibson antichizza un’acustica
Contour, tastiera compound e push-pull per la LP Studio Modern 2024
Articoli più letti
Seguici anche su:
Scrivono i lettori
Sonicake Matribox: non solo un giochino per chi inizia
Ambrosi-Amps: storia di un super-solid-state mai nato
Il sarcofago maledetto (e valvolare) di Dave Jones
Neural DSP Quad Cortex: troppo per quello che faccio?
Massa, sustain, tono e altri animali fantastici
Ho rifatto la Harley (Benton ST-57DG)
Il suono senza fama: per chi?
Rig senza ampli per gli amanti dell'analogico
Gibson, Fender e l'angolo della paletta "sbagliato"
Marshall VS-100: una (retro) recensione




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964