VINTAGE VAULT SHG MUSIC SHOW PEOPLE STORE
Lovepedal Englishwoman e BBB Fuzz - Chitarre febbraio 2012
di [user #13] - pubblicato il

Custom shop e Boutique sono termini che, ormai, fanno parte del lessico comune dei chitarristi. La moda delle personalizzazioni è cominciata negli anni '70. Dalle semplici modifiche alle proposte originali il passo è breve ed ecco che i tecnici migliori hanno cominciato a proporre strumenti che prevedevano già ‘out of the box’ le modifiche più richieste dal mercato oppure soluzioni personali e innovative.


Questo contenuto è riservato agli utenti registrati, per continuare a leggere clicca qui per loggarti o creare un account.
Seguici anche su:
Scrivono i lettori
Sonicake Matribox: non solo un giochino per chi inizia
Ambrosi-Amps: storia di un super-solid-state mai nato
Il sarcofago maledetto (e valvolare) di Dave Jones
Neural DSP Quad Cortex: troppo per quello che faccio?
Massa, sustain, tono e altri animali fantastici
Ho rifatto la Harley (Benton ST-57DG)
Il suono senza fama: per chi?
Rig senza ampli per gli amanti dell'analogico
Gibson, Fender e l'angolo della paletta "sbagliato"
Marshall VS-100: una (retro) recensione




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964