CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS

Ogni quanto bisogna andare dal liutaio? Credete ch...

di [user #45087] - pubblicato il
Ogni quanto bisogna andare dal liutaio? Credete che il caldo possa sballare le chitarre(non mantengono l'accordatura)??
Dello stesso autore
Quanto costa refrettare una chitarra con binding?
Qualcuno utilizza il SUSTAINIAC PICKUP??
MOOER MACRO POWER S8 Lo compro? Cia...
MOOER MACRO POWER S8 Lo compro? Cia...
Mi date tutte le informazioni necessarie per un Edge Zero?
Aiuto urgentissimo grazie!! Ciao a tutti l'...
Come si trasportano chitarra e pedaliera in aereo?...
Il segreto per un buon feedback?
Loggati per commentare

di 77casual [user #25849]
commento del 07/07/2017 ore 18:42:05
Se la chitarra è settata a dovere e non ha bisogno di manutenzione straordinaria almeno 2 volte l'anno in concomitanza con il cambio di stagione. Il cambio di temperature fa allargare e stringere il legno, quindi è consigliabile far controllare il truss-rod.
Rispondi
di SilverStrumentiMusicali utente non più registrato
commento del 07/07/2017 ore 22:19:23
Quoto. Almeno due volte l'anno al passaggio dal caldo al freddo e viceversa, anche se non è detto che ci sia bisogno di un setup. Se il liutaio è onesto ti darà un'occhiata e ti dirà che non c'è bisogno di fare niente.
Rispondi
di stefanoforjuve [user #45087]
commento del 08/07/2017 ore 00:11:59
Ho una chitarra che è salta proprio, si scorda anche con due accordi... credo ci sia bisogno di un set up ahahahah
Rispondi
di SilverStrumentiMusicali utente non più registrato
commento del 08/07/2017 ore 00:14:46
Mah... mi sa che non dipende dal setup :D
Rispondi
di Stewe15 [user #39871]
commento del 07/07/2017 ore 19:05:53
Non è che bisogna portare la chitarra del liutaio ogni tot giorni/mesi, quando vedi che c'è qualcosa che non ti piace a livello di settaggio, allora la porti. Le chitarre più che altro soffrono il cambio ti temperatura e di umidità, anche se chitarre ben settate non dovrebbero soffrire ciò più di tanto. Il caldo dovrebbe far cambiare leggermente l'accordatura solo quando si passa da una temperatura fresca ad una calda. Dopo un po' di tempo che fa caldo la chitarra si dovrebbe assestare (le chitarre con tanta vernice, soprattutto quelle con vernici forti non dovrebbero soffrire molto di meno i cambi di temperatura).
Personalmente ti consiglio di portarla quando il settaggio non ti piace, quando l'intonazione non ti convince o quando qualcosa non funziona come dovrebbe, es: le corde che friggono, su certi tasti le note non suonano oppure la chitarra è rotta /danneggiata in alcuni punti.
In occasione di un prossimo live è buona norma portare fargli dare una controllatina per evitare brutte sorprese. Andare dal liutaio costicchia, quindi, a meno di prezzi fantastici, ti sconsiglio di andarci spesso per cose di poco conto.
Rispondi
di Claes [user #29011]
commento del 07/07/2017 ore 19:22:
Assolutamente vero! Una buona chitarra tiene duro. Io le maltratto - umidità da seminterrato tutto l'anno, urti e drastici cambi di open tuning. Che una chitarra si possa in un certo modo "abituare" a queste condizioni di vita?
Rispondi
di Stewe15 [user #39871]
commento del 07/07/2017 ore 20:29:02
Abituare? Forse!
Secondo me anche una chitarra di altissima qualità può soffrire di cambi di temperatura/umidità, diciamo che se proprio al minimo cambio di clima cambia drasticamente accordatura allora è un problema :)
Rispondi
di Sykk [user #21196]
commento del 07/07/2017 ore 20:00:32
Dipende, ho chitarre di 15 anni mai portate, al massimo qualche minimo settaggio fatto in casa ma solo per questione di gusti
Rispondi
di CarloRock1993 utente non più registrato
commento del 07/07/2017 ore 20:41:30
Ma quando sento dire che le corde friggono cosa vuol dire?
Rispondi
di Pearly Gates [user #12346]
commento del 07/07/2017 ore 20:55:07
Che sfiorano in qualche punto della tastiera uno o più fret.
E fanno un rumore che portato all'estremo si direbbe tipo sitar.
Ovviamente il sustain ne risente
Rispondi
di Pietro utente non più registrato
commento del 08/07/2017 ore 12:03:27
Vuol dire che le devi togliere dalla padella,altrimenti si strinano!! ;-)
Rispondi
di Oblio [user #43248]
commento del 08/07/2017 ore 07:36:27
Dopo i cinquantanni te lo passa la sanita' !
Devi solo pagare il ticket ..... :P !
A parte gli scherzi . credo che una rettifica alle accordature tutto sommato ,cambiando le stagioni ,non e' che sia tutto sto' granche' di problema !
Molto importante e' la qualita' delle meccaniche su questo aspetto ed e' molto facile trovare differenze tra ponte fissi e mobili , in quel caso insorgono altri paramentri , che poco c'entrano con struttura/legni
Io ho chitarre di diverso tipo e sostanziali differenze tra fascia medioalta/bassa tenute in rastrelliera/custodia, non ne ho trovate,tuttavia c'e' da dire che quella che ho sotttomano quotidianamente e' la piu' stabile di tutte ...quindi gia' questo la dice lunga ..secondo me!
Rispondi
di Claes [user #29011]
commento del 08/07/2017 ore 12:19:43
Ho chiesto lumi: giù da me c'è solo una unica stagione per tutto l'anno e se devo portarmi una chitarra, è solo per viaggetti in città. E sono fortunato (sarete invidiosi) 18 gradi oggi a Copenaghen... Se però penso a voi, in Italia le temperature giusto adesso sono micidiali - da affogare nel proprio sudore! In TV fanno vedere una carta dell'Europa con temperature annesse. Se poi ripenso a più di dieci estati passate a Venezia. Caldo + umidità + zanzare (per fortuna non attaccano chitarre). A quanto sento, umidità si infila nelle vene del legno che poi si espande in maniera però difficilmente misurabile. Insomma non è un problema per la chitarra. E come dice Oblio, non si deve dimenticare (!) l'importanza del ponte mobile e di tenere chitarre allenate :)
Rispondi
di Pietro utente non più registrato
commento del 08/07/2017 ore 12:06:00
Portare la chitarra due volte l'anno dal liutaio,almeno che tu non la tenga in giardino all'aperto è una eresia,ma ormai qui se ne sentono di tutti i colori,sarà il caldo ;-) La chitarra va portata dal liutaio quando "ha problemi",manico imbarcato,intonazione andata,guasti tecnici etc..etc...altrimenti è del tutto inutile,se la chitarra è a posto perchè la devi portare dal liutaio?
Rispondi
di zabu [user #2321]
commento del 08/07/2017 ore 16:31:19
Se non ci sono problemi non vedo la necessità di dover ricorrere ai servizi di un liutaio. Quando acquisto uno strumento nuovo cerco di regolarlo al meglio per le mie esigenze. Fortunatamente non mi sono mai capitati finora strumenti particolarmente sensibili ai cambiamenti di stagione. Basta avere poi un po' di cura soprattutto durante l'inverno e utilizzare se necessario un deumidificatore. Credo inoltre sia meglio imparare da soli a fare piccole regolazioni sulla chitarra. Spesso il liutaio ti regola la chitarra secondo il suo gusto e non le tue preferenze (non tutti chiaramente ).
Rispondi
di tigerwalk [user #26344]
commento del 10/07/2017 ore 12:39:19
la mia ha una spia che mi indica quando cambiare l'olio, sostituire i filtri e andare dal liutaio.
Rispondi
di Ivan56 [user #36558]
commento del 10/07/2017 ore 22:38:25
Bah, io ne ho una che, quando serve, ci va da sola dal liutaio...
Ciao Giuliano, buona estate :-)))
Ivan
Rispondi
di tigerwalk [user #26344]
commento del 10/07/2017 ore 22:50:10
Ciao ragazzino, buona estate anche a te ;-)
Rispondi
Seguici anche su:
Cerca Utente
People
Preamplificatori da sogno: Rockett Revolver
Switchblade Pro: somma, commuta, inverti con uno switch
Looperboard: loop station avanzata da HeadRush
Nembrini Audio PSA1000 Analog Saturation Unit e PSA1000Jr
Slö: riverbero Multi Texture
Anche Way Huge nella guerra dei Klon
L'ottava edizione di Piano Milano City
Game Of Thrones suona Fender
Carbon Copy aggiornato e in miniatura
Brian Johnson tornerà in tour con gli AC/DC
Batteristi al centro dell'attenzione
MOD 5: patch bay e IR loader in pedaliera
Gibson: conto alla rovescia per il nuovo catalogo
Schertler in Italia con Aramini
Godin fa ascoltare le sue prime acustiche

Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964