HOME | CHITARRA | DIDATTICA | ONSTAGE | RECnMIX | RITMI | PEOPLE | NEWS         EVENTI | STORE | ANNUNCI | AGENDA
Quando la rettifica non risolve i buzz
Quando la rettifica non risolve i buzz
di [user #45235] - pubblicato il

Un colpo al trussrod e rettifica della tastiera confrontando i fret con quelli adiacenti potrebbero non essere sufficienti a rimuovere l'odiata "frittura".
Ho appena finito di assemblare una simil Telecaster con pezzi di ottima qualità. Appena montate le corde nuove (.009 D’Addario) però si sentono buzz su tutti i tasti (non sulle corde libere) con le corde basse mi, la e re, e bending strozzati sulle corde sol, si e cantino (dal sesto-settimo tasto in poi).
Controllato altezza sellette, regolato relief come da indicazioni Fender con leggero up bow, altezza solchi capotasto regolari, la distanza mi basso tasto al dodicesimo tasto è di circa 2,5mm, controllato eventuale torsione del manico sul proprio asse, nulla.
Ho testato tutti i tasti a gruppi di tre con apposito regolo su tutta la tastiera e livellato qualcuno che aveva bisogno di una leggera rettifica, provato varie regolazioni di trouss rod e altezza sellette: il buzz sparisce solo alzando le sellette a livelli che rendono la chitarra  insuonabile.
Ascoltando attentamente, il buzz proviene non da qualche singolo tasto ma soprattutto da tutti quelli che seguono la nota pigiata.
Qualsiasi idea è la benvenuta.

Quando la rettifica non risolve i buzz

Risponde Marco Omar Viola di MOV Guitars: subito dopo l’assemblaggio di uno strumento si ascolta la voce per la prima volta e si capisce dove sia necessario intervenire per un assetto corretto. Partendo dal presupposto che le parti scelte sono di ottima qualità come specificato, non si può mai prescindere da una corretta rettifica dei tasti che spesso non si limita a quelli solo “leggermente” alti, ma a tutta la tastiera. Questo serve per ovviare a eventuali movimenti subiti dal manico dopo la sua costruzione, soprattutto se ha fatto molti chilometri per arrivare a noi e non ha mai subito la tensione delle corde. È bene inoltre “scaricare” ulteriormente la parte finale della tastiera in modo che non dia noia dal 15° in poi, quella zona è sempre la meno usurata e spesso è causa di diversi problemi di buzz.
Le caratteristiche del manico ci danno inoltre la possibilità di capire e fino a che punto ci possiamo spingere in basso con le corde per ottenere il giusto compromesso tra suono e suonabilità.
Maggiore è la raggiatura della tastiera e maggiore dovrà essere l’azione delle corde per permettere alle note ottenute tirando le corde di non spegnersi sul vertice del tasto successivo.
Tempo fa ho spiegato come regolare correttamente il manico in un video della rubrica Liuteria Flash, parti da questo, tenendo conto che ogni strumento è a sé e che è sempre necessario usare la propria sensibilità più che delle sterili misure.
Ti consiglio comunque di rivolgerti a un tecnico esperto che possa risolverti il problema lasciandoti libero di pensare alla tua musica.
chitarre elettriche fai da te manutenzione telecaster
Link utili
MOV Guitars
Come regolare il manico
Altro da leggere
Pubblicità
Skyhawk: torna la offset anni ’80 di G&L...
L'output della chitarra è più basso del...
XTC: Xotic reinterpreta gli anni ’50 oggi...
Marty Friedman e Jackson: un ritorno di...
Pubblicità
Commenti
di stevedovevai [user #45235] - commento del 16/05/2018 ore 12:08:10
grazie per l'autorevole consulenza, e ancora ri-grazie per la pubblicazione in home page agli amici di accordo
Rispondi
di JoeManganese [user #43736] - commento del 16/05/2018 ore 13:37:59
Per me è il leggero up-bow insufficiente con le corde nuove. Per esperienza diretta (vissuto esattamente la stessa situazione) dopo aver cambiato le corde suonare un paio d'ore fregandosene dei buzz. Poi regolare trussroad . Inoltre ho riscontrato un curioso problema stupido: corde vecchie, perdono tensione, il manico si abbassa e frigge, si regola trussroad e quando si cambia corde di colpo il setup è da rifare.
Per me l'ora di cambiare corde giunge quando l'action diventa stranamente bassa.
Rispondi
di Les Strat [user #47361] - commento del 23/05/2018 ore 21:08:38
Vero,quest'ottima considerazione mi ha fatto riflettere su quello che mi è successo proprio in questi giorni,corde vecchie che davano buzz,mentre con le nuove si sono attenuati di molto,anzi direi spariti.Ciò non toglie che dopo 26 anni la mia Paul ha bisogno di una rettifica,grazie.
Rispondi
di Cukoo [user #17731] - commento del 16/05/2018 ore 16:01:14
Che action misuri al primo tasto?
Rispondi
di franklinus [user #15063] - commento del 16/05/2018 ore 18:28:49
come giustamente detto:se il raggio di curvatura della tastiera è molto pronunciato(tipo il 7,25 fender)l'action" alta" è inevitabile ...strano,però,che un manico di ottima qualità,come tu scrivi,dia questi problemi
Rispondi
di maxventu [user #4785] - commento del 16/05/2018 ore 22:06:0
"Truss rod" oppure "truss-rod". Si scrive così , e in nessun altro modo. deriva da termini che significano "asta traliccio". Scusatemi , ma troppe volte su questo sito l'ho letto nelle maniere più creative.
Rispondi
di Mimmo66 [user #26026] - commento del 17/05/2018 ore 11:17:51
domanda sciocca, ma non si sa mai: il "buzz" lo senti da spenta o anche da amplificata?
Rispondi
di Les Strat [user #47361] - commento del 23/05/2018 ore 21:10:0
Il buzz si sente comunque,ma amplificata...di più
Rispondi
Commenta
Loggati per commentare





I più letti della settimana
XTC: Xotic reinterpreta gli anni ’50 oggi
L'output della chitarra è più basso del normale
di maxx
Valeton OD10: nella botte piccola
Bitcrusher: come funziona
La chitarra sparafulmini degli ArcAttack
I più commentati
Vox testa l’AC30 monocanale 1x12
XTC: Xotic reinterpreta gli anni ’50 oggi
Martin mostra in video la gamma 2018
Batteria: 50 dischi fondamentali. "Toto IV" dei Toto
La chitarra sparafulmini degli ArcAttack
I vostri articoli
Fender Modern Player Telecaster Plus
DigiTech Obscura Altered Delay
Sterling St Vincent Signature
DV Mark Micro 50 M: piccola peste
Come sostituire un pickup sulla chitarra elettrica
Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964