DIDATTICA VINTAGE VAULT SHG MUSIC SHOW PEOPLE STORE
Non c’è due senza tre: Epiphone Frontier ora in USA
Non c’è due senza tre: Epiphone Frontier ora in USA
di [user #116] - pubblicato il

La tradizione acustica Epiphone torna nei laboratori americani di Bozeman per un tributo alla Frontier prodotta da Gibson negli anni ’60.
Il progetto di riportare Epiphone all’attenzione del grande pubblico non solo come brand dedicato agli esordienti, ma anche in qualità di marchio con un’affermata storicità, è ormai evidente. Così Gibson seleziona alcuni tra i modelli più amati nella storia Epiphone e li riporta entro i confini degli Stati Uniti per donare loro la cura e il fascino di un tempo, con un’affidabilità moderna.

Prima è stato il turno della slope-shoulder Texan, poi della semiacustica Casino, e ora si torna sul versante acustico con la square-shoulder Frontier.

Non c’è due senza tre: Epiphone Frontier ora in USA

Originariamente prodotta negli stabilimenti americani Gibson dalla fine degli anni ’50 al 1970, la Frontier torna ora con il modello FT-110. Si tratta di uno strumento artigianale, proveniente direttamente dal Montana, presso i laboratori di Bozeman dove i liutai Gibson producono i modelli acustici più raffinati in catalogo.

La dreadnought dalle spalle squadrate nasce sulla scia della Gibson Dove. È interamente in legno massello, con top in abete sitka e il resto della cassa in acero figurato. Sotto la tavola armonica è disegnato un X-bracing di tipo scalloped progettato per un timbro tradizionale, potente e articolato, ideale per dare voce agli strumming e agli accompagnamenti che hanno segnato decadi di musica folk.

Il manico in mogano contribuisce restituire calore controbilanciando la brillantezza dell’acero. Il profilo è un round C e la tastiera in palissandro indiano mette a disposizione del musicista 20 fret seminati su un raggio di 12 pollici lungo un diapason da 25,5 pollici, per note dall’attacco deciso e sempre intelligibili.
In cima, un set di meccaniche Gotoh Keystone dorate rappresenta un chiaro riferimento alle estetiche d’epoca.

La Frontier si dimostra comunque sensibile alle esigenze dei musicisti moderni ed esce di fabbrica già provvista di un pickup LR Baggs VTC con un controllo di volume e uno di tono accessibili dall’interno della buca, pronta a salire sul palco.

Non c’è due senza tre: Epiphone Frontier ora in USA

Nelle scelte estetiche è impossibile non notare riferimenti ad alcuni dei modelli più amati di casa Gibson. Prima tra tutte la selezione delle finiture disponibili, dal biondo intenso dell’Antique Natural, capace di valorizzare ogni venatura, al caratteristico Frontier Burst, applicato sul top e sul fondo, con i toni del miele che sfumano in un rosso e poi in un intenso marrone scuro a ridosso dei bordi, lasciando le fasce in semitrasparenza per evidenziare le figurazioni dei legni.

Su entrambe, l’articolata decorazione del battipenna arricchisce una generosa porzione della tavola armonica seguendo il profilo della buca e del ponte in palissandro di tipo “belly up”, alla rovescia.

Sul sito Epiphone, la Frontier FT-110 della serie USA Collection è a questo link.
chitarre acustiche epiphone frontier ft110
Link utili
Epiphone Texan su Accordo
Epiphone Casino su Accordo
La collezione Made in USA sul sito Epiphone
Frontier FT-110 sul sito Epiphone
Mostra commenti     9
Altro da leggere
Il calore della noce per le Taylor American Dream 2023
Come nasce la cassa di una chitarra acustica: Gibson lo racconta
Succedeva 50 anni fa (e magari anche qualcun altro in più)
Yamaha FGC-TA: in prova la dreadnought TransAcoustic
Vintage, modernità e tecnologie: la chitarra acustica oggi
G9500 Jim Dandy: ascolta la parlor entry level di Gretsch
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
GIBSON Les Paul Classic Premium Plus - CherrySunburst TOP AAA
Visualizza l'annuncio
Takamine G330 lawsuit
Visualizza l'annuncio
AKAY GXC 310 D
Seguici anche su:
Altro da leggere
Ecco come sono stato truffato - Pt. 3
PRS? Chitarre da crisi di mezza età…
David Crosby: il supergruppo si è spezzato
Ho intervistato l'Intelligenza Artificiale. Il chitarrista del futuro?...
Tom Morello e la vergogna di suonare coi Måneskin
Che fine ha fatto Reinhold Bogner?
"Dai, suonaci qualcosa": il momento del terrore
Da Fripp a SRV: gli inarrivabili chitarristi di David Bowie
Sette anni senza David Bowie
Altoparlanti volanti per i 50 anni di Roland
Ecco come sono stato truffato - Pt. 2
Chiede a una AI se sa cos'è un Tube Screamer: questa glielo programma...
L’improbabile collaborazione tra Ed Sheeran e i Cradle Of Filth è r...
Letterina di Natale
L’ultima Les Paul Greeny è ora della star Jason Momoa




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964