VINTAGE VAULT SHG MUSIC SHOW PEOPLE STORE
Cesareo: quanto studiare
Cesareo: quanto studiare
di [user #116] - pubblicato il

Uno dei dubbi più ricorrenti che attanaglia uno studente di chitarra appassionato e motivato è quanto tempo dedicare allo studio. Questo va gestito tra lavoro, famiglia e studio; incastrarlo nella maniera più corretta tra questi impegni è fondamentale per progredire e migliorare in maniera armoniosa e gratificante. Cesareo ringrazia per la domanda e ci dice la sua.
Abbiamo chiesto a Cesareo qualche suggerimento per quei chitarristi, non ancora professionisti, che non sanno come quantificare e organizzare il tempo da dedicare allo studio.
Esiste una grandissima percentuale di chitarristi innamorati del proprio strumento e profondamente motivati a migliorare; la chitarra è la loro più grande passione ma devono gestirla e armonizzarla tra studio, lavoro, famiglia. Così, essendo il tempo a disposizione poco e preziosissimo, c’è sempre l’irritante dubbio di non gestirlo al meglio.
Ci si chiede se sia meglio buttarsi avidamente sulla chitarra ogni mezz’ora libera, ogni volta possibile o - con più calma - ritagliarsi una vera e proprio macro sessione di studio di tante, tantissime ore da suonare di filata, ma magari una sola volta a settimana.
Cesareo non ha dubbi e la sua risposta si basa sulla natura della mano, un’articolazione con delle caratteristiche ben precise e che descriverà nel video.
La costanza e la disciplina suggerite da Cesareo garantiranno l’organizzazione di un metodo e di una routine di studio sana ed efficace. Metodo in grado di aiutare il musicista a tutelarsi anche da una delle più grandi insidie in cui può incorrere un chitarrista, la tendinite.
 
cesareo engl grazie per la domanda ibanez lezioni
Mostra commenti     16
Altro da leggere
Cesareo e la Fender Strat del 1966 di "Tapparella"
EMG e total white: Ibanez RG5440C in video
AIRport e bracing X-M: Ibanez spiega la AAM
L’ondata di novità Ibanez 2024 in video
Twin Peaks: il wah a due picchi di Ibanez in video
Ho comprato il TS9 a causa dei multieffetto, e l’ho odiato
Articoli più letti
Seguici anche su:
Scrivono i lettori
Sonicake Matribox: non solo un giochino per chi inizia
Ambrosi-Amps: storia di un super-solid-state mai nato
Il sarcofago maledetto (e valvolare) di Dave Jones
Neural DSP Quad Cortex: troppo per quello che faccio?
Massa, sustain, tono e altri animali fantastici
Ho rifatto la Harley (Benton ST-57DG)
Il suono senza fama: per chi?
Rig senza ampli per gli amanti dell'analogico
Gibson, Fender e l'angolo della paletta "sbagliato"
Marshall VS-100: una (retro) recensione




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964