CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RITMI NEWS STORE
Heavy metal & personalità
Heavy metal & personalità
di [user #116] - pubblicato il

Tra i tantissimi workshop e appuntamenti didattici che animeranno la giornata di Custom Shop c'è particolare curiosità per l'incontro con Andrea Martongelli: Andrea, tra i chitarristi heavy metal più in vista del momento, non parlerà solo di tecnica chitarristica ma anche di strumentazione, personalità musicale e coerenza artistica. Una panoramica a 360° sul chitarrista metal moderno.
Dai temi che ci hai anticipato tratterai nel tuo workshop, intriga il fatto che tu voglia parlare di personalità e coerenza tra la musica che si suona e il proprio essere artisti.
Penso che l'onestà, la coerenza, il coraggio di essere sè stessi, senza paura di esser giudicati al giorno d'oggi, siano aspetti, qualità importanti che stanno svanendo pian piano, a causa della troppa presenza (in maniera ossessiva intendo) della gente sui social network; da quanto a volte, siamo condizionati da ciò che leggiamo sui social, talvolta superficialmente, senza andare mai a fondo nelle cose. La Musica, per come la vedo io, da sempre è profonda: qualcosa che va al di sopra di tutto questo e non merita superficialità. Merita dedizione e passione e onestà, schiettezza. Be true to yourself, be true to the Music! 

Riserverai uno spazio importante all'importanza di una strumentazione selezionata al meglio. Tu cosa ti porterai sul palco a Custom Shop?
Sicuramente le mie fidate Ibanez Prestige e Iron Label moddate dai miei super brothers guitar-tech Fabio Gobbi &Michele Migi. Poi il mio amplificatore Laney IronHeart, la pedaliera Zoom G5n. Il tutto cablato coni cavi Planet Waves. Ready to rock!

Heavy metal & personalità

Una domanda meno frivola di quanto  sembrerebbe: dicci tre cose nel suonare che sono metal e altre tre che non lo sono...
E' Metal
1) Scandire perfettamente le suddivisioni ritmiche con la destra, accentare le note col plettro come un vero batterista, groove e intenzione, respiro ai massimi livelli garantiti. Suonare è come parlare e se sei chiaro ed arrivi subito al punto la gente ti capisce e ti segue, ma prima di tutto sarai in grado di capire te stesso ed essere consapevole del tuo playing al massimo. Ci vorrebbero delle lamette di precisione per i solo e dei badili per le ritmiche ed il mondo sarebbe più bello!
2) Cavarsela in ogni situazione, in qualsiasi palco, con qualsiasi chitarra che non sia la tua, con qualsiasi amplificatore che non sia necessariamente il tuo. Suono in tutto il mondo e talvolta non puoi avere tutta la strumentazione richiesta; proprio in quei momenti devi tirar fuori il leone che c'è in te, fare un bel respiro e pensare a portare a casa una performance da campionato mondiale. Al pubblico non interessa se sei stanco, hai dormito due ore, hai male ad un braccio. Il video col telefonino è sempre in agguato allora concentrati e... rock them all!
3) Spingersi sempre oltre i propri limiti, ricercare la nota perfetta, suonata al 100%: curata, vigorosa, piena di vitalità e che arriva in mezzo agli occhi di chi ci ascolta...more is more  come dice Y.J. Malmsteen!
Non è Metal:
1) Justin Bieber
2) Suonare mosci e trascurare i piccoli dettagli, prendendo in giro chi lo fa...la cura di tanti piccoli dettagli porta a un grande suono!
3) Fermarsi a suonare solo quello che per te è facile e facilmente comprensibile all'orecchio. Vi devono piacere le sfide:  è una continua evoluzione, un vortice impetuoso e bisogna cavalcarlo. E' una vera missione.

Ci racconti la sfiga più terrificante che ti è capitata con la strumentazione in un live in tanti anni di tour e concerti?
 Uuuuuh...ce ne sarebbero a migliaia! Per esempio, potrei raccontarti  quando sul palco del Download Festival 2014 a Donington, uno dei concerti più importanti della carriera degli Arthemis, mi sono ritrovato catapultato sul palco, con un roadie mi collega all'unico amplificatore devastato dell'intero festival! Avevamo a sisposizione solo un line-check di 5 minuti e durante l'intro dello show mi accorgo che il mio suono è un clean brutalmente schifoso" Per un minuto ho visto tutta la mia vita passarmi davanti: dall'asilo fino ad ora! Allora mi sono fiondato sul mio fedele Zoom G3 accoppiato ad un overdrive che avevo nella pedaliera in caso di emergenza e boom...il primo accordo è stato messo a segno e poi via, per tutto il resto del concerto senza intoppi e con un suono gigante e dinamico. Bisogna sempre avere il piano A, B e C ed essere carichi al 100% quando si è on the road. No matter what!



Andrea e la sua band, gli Arthemis hanno appena  pubblicato il video di "Undead", primo singolo tratto dal nuovo album ‘Blood-Fury-Domination’, in uscita il prossimo 7 aprile per l'etichetta Scarlet Records.
andrea martongelli custom shop milano 2017 interviste
Link utili
Il sito degli Arthemis, la band di Andrea Martongelli
Acquista il biglietto scontato in prevendita
Sito ufficiale di Custom Shop Milano
Segui l'evento Custom Shop Milano su Facebook

Mostra commenti     2
Altro da leggere
Racer Café: intervista a Enrico Sesselego
Gus G a tutto metal con Andy Martongelli
Scala minore melodica: tecnica e conoscenza del manico
Intervista a Greg Howe & Stu Hamm
Intervista a Dave Abbruzzese: da icona grunge a produttore
Le mani furiose di Andy Martongelli
"Tecnica, Fraseggio & Esercizi": ecco i video
RGA Tour: Intervista a Donato Begotti
Custom Shop Milano 2017: lezioni e workshop di chitarra gratuiti
Coccolate gli accordi e la ritmica
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
GIBSON Les Paul Classic Premium Plus - CherrySunburst TOP AAA
Visualizza l'annuncio
Takamine G330 lawsuit
Visualizza l'annuncio
AKAY GXC 310 D
Seguici anche su:
Altro da leggere
Come dev'essere la TUA chitarra?
Trent’anni di vintage, usato e novità: le sale di SHG 2022
Raccontami il tuo SHG, io ti racconto il mio
Versatilità e dubbi: l'ampli definitivo?
Amplificatori: abbiamo incasinato tutto?
SHG 2022 Vintage Vault: Isle Of Tone
Dubbi esistenziali: la chitarra più versatile?
Brian May e i Queen su Radiofreccia
Usato? Siete fuori di testa!
Tipi da sala prove: i miei preferiti
Nile Rodgers e il mito della Hitmaker
Guarda Marcus King live in streaming dal Ryman Auditorium
La Giapponese di Jimi Hendrix di nuovo all’asta
Perché i commessi non ci odiano più
Progettisti di giocattoli: mi sorge un dubbio




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964