SHG MUSIC SHOW PEOPLE STORE
Corey Taylor: “ero il miglior chitarrista degli Stone Sour”
Corey Taylor: “ero il miglior chitarrista degli Stone Sour”
di [user #62015] - pubblicato il

Completamente coinvolto nel suo progetto solista, Corey Taylor ha avuto modo di rivelare alcune verità e segreti sugli Stone Sour: band parallela agli Slipknot in cui ha militato fino a pochi anni fa, punto di riferimento della scena alternative metal contemporanea.

Nella fattispecie, il frontman avrebbe rivelato che – fondare gli Stone Sour – gli avesse permesso di crescere più di quanto si pensi come chitarrista, avendo spesso ricoperto sia il ruolo di cantante, sia di chitarrista lead nei primi anni della band.

Meglio conosciuto per la sua presenza negli Slipknot e, oggi, per il suo percorso solista, Taylor fondò gli Stone Sour nel 1992. La storia del gruppo affonda le radici nella turbolenta adolescenza dell’artista, all’epoca senzatetto, a cui venne offerto di alloggiare in un albergo proprio dagli altri membri della line up, in modo da poter trascorrere del tempo insieme e lavorare ai primi brani che ne sancirono il debutto.

Le riflessioni di Corey Taylor sugli Stone Sour
Intervistato da Feedback Def, Taylor ha spiegato di aver sentito un forte senso di appartenenza una volta formati gli Stone Sour, rappresentando la sua prima, vera, esperienza musicale con un rapporto mai avuto prima con gli altri componenti della band.

In merito alle sue doti chitarristiche, invece, il frontman ha dichiarato quanto segue: Credo sia stata la prima volta in cui mi sono sentito realmente a mio agio nel ruolo di chitarrista. Quando nacquero gli Stone Sour, non mi limitavo soltanto a suonare costantemente la chitarra, ma ero il solista del gruppo. In sostanza, ero il principale compositore e la prima chitarra della band. Tutto questo ha segnato la mia carriera, ho sempre colmato le lacune in tutte le formazioni in cui ho suonato”.

“Per esempio – continua – quando ho iniziato sono stato spesso un batterista migliore di chi era seduto dietro il kit, quindi tutte le volte che registravamo, ero io a suonare la batteria. Alla fine, però, dovetti fare una scelta. Io volevo soltanto cantare, non volevo essere come Phil Collins.

Corey Taylor come lead guitar degli Stone Sour
Infine, Taylor ha aggiunto di aver dovuto necessariamente essere la prima chitarra degli Stone Sour, oltre alla voce, sebbene avesse preferito concentrarsi solo sul canto. Nella fattispecie, il cantante di Absolute Zero avrebbe detto: Nove volte su dieci, nei Sour, ero un chitarrista migliore degli altri. Quindi, ho pensato di farlo e basta, siccome avrei scritto e arrangiato tutto per conto mio in ogni caso. Alla fine, avremmo trovato un buon chitarrista ritmico e proseguito in questo modo. Credo che quest’esperienza sia stata la base su cui ho costruito la mia audacia, essendo sempre propenso a rischiare su qualcosa di nuovo”. Di recente, Corey Taylor ha rilasciato CMF2, secondo lavoro da solista, subito seguito da un tour in cui è attualmente impegnato.
corey taylor stone sour
Mostra commenti     1
Altro da leggere
Una botta (con Stone Sour) e via
Corey Taylor degli Slipknot pubblica un singolo natalizio
Articoli più letti
Seguici anche su:
Scrivono i lettori
Ambrosi-Amps: storia di un super-solid-state mai nato
Il sarcofago maledetto (e valvolare) di Dave Jones
Neural DSP Quad Cortex: troppo per quello che faccio?
Massa, sustain, tono e altri animali fantastici
Ho rifatto la Harley (Benton ST-57DG)
Il suono senza fama: per chi?
Rig senza ampli per gli amanti dell'analogico
Gibson, Fender e l'angolo della paletta "sbagliato"
Marshall VS-100: una (retro) recensione
L'Imperfetta: storia di una thinline diversa da tutte




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964