CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS
Dean presenta Uli Jon Roth in edizione limitata
di [user #116] - pubblicato il

Era nell'aria già da diverso tempo. La Sky Guitar di Uli Jon Roth era stata presa di mira da molti produttori e liutai, interessati a riprodurne le caratteristiche uniche sulla scena delle chitarre elettriche commerciali, ma l'onore e onere di replicare la singolare chitarra è andato a Dean Guitars.

Il progetto è costato più anni di ricerca, cominciata quando Elliott Rubinson, proprietario di Dean Guitars, strinse con Uli una collaborazione mirata a produrre una quantità limitata di repliche fedeli di quella che è stata una delle chitarre più ammirate degli anni '80.

Disegnata e battezzata dallo stesso Uli, la Sky Guitar, nelle sue molteplici vesti, offre un'elettronica potente e versatile per un'estensione in grado di raggiungere le sei ottave. Ciò è possibile grazie a una tastiera appositamente studiata, con tasti scalloped e i frets corrispondenti alle sezioni più acute delle corde disposti in maniera per nulla tradizionale. Per venire incontro alla necessità di suonare comodamente anche oltre il 24esimo tasto, alcune barrette non dividono la scala in semitoni, bensì in intervalli più ampi.

Considerata da Roth la replica più fedele mai realizzata, e in quanto tale l'unica ufficialmente approvata e quindi prodotta industrialmente, la Dean Uli Jon Roth arriva in due versioni, di cui una offre una scala di 25,5 pollici per sei corde con corpo in ontano e l'altra un diapason da 24,75 pollici per sette corde e corpo in mogano.
Entrambe le varianti posseggono un top in acero quilted di grado 5A, lasciato ben in vista nelle finiture Trans Blue e Trans Black, ma è disponibile anche una finitura coprente Classic White.
La costruzione delle chitarre è di tipo neck thru e le finiture vanno sfumando verso il natural in direzione del manico, in acero come la tastiera, che aggiunge una ricca fiammatura.
Mentre la configurazione dei frets interni al corpo varia tra i due modelli, la presenza di stelle intarsiate in qualità di segnatasti è in comune ad ambo i manici, che annoverano tra le altre caratteristiche anche dei LED sul bordo della tastiera, allo scopo di tenere d'occhio la posizione sul manico anche in condizioni di scarsa luminosità.
Le meccaniche, tutte in linea, sono delle Kluson, dorate come il battipenna e il ponte, un Hipshot US Contour per la sei corde e un Vintage Free Floating Bridge per la sette corde.
L'unico pickup posto a costituire l'elettronica è coperto da una placca metallica e va a formare il cosiddetto Mega Wing III Pickup System, un sistema alimentato a 18 volt in grado di fornire un output misurabile in 80dB. Il tutto lavora a bassa impedenza e dispone di un preamplificatore interno dotato di un sofisticato sistema di equalizzazione, lo stesso presente sulla chitarra originale. Le chitarre dispongono, inoltre, di alimentatore incluso.

Sebbene per ora si parli di una partita limitata a 25 esemplari in totale, Dean già annuncia l'intenzione di inserire stabilmente nel proprio catalogo la Sky Guitar con una produzione su vasta scala.

Link utili
Dean Guitars
Nascondi commenti     47
Loggati per commentare

esteticamente, per me, strepitose... ...
di yasodanandana [user #699]
commento del 19/10/2011 ore 11:0
esteticamente, per me, strepitose... soprattutto quella chiara
Rispondi
Spero per loro
di roby63 [user #2667]
commento del 19/10/2011 ore 11:1
Che l'intenzione di produrla su vasta scala rimanga un'intenzione, a meno di una produzione vietnamita/cinese a bassissimo costo. Veramente inguardabile, orribile!!
Rispondi
Re: Spero per loro
di esseneto [user #12492]
commento del 19/10/2011 ore 12:0
tragicamente brutta.........concordo!
Rispondi
Mah !
di Valerio57 [user #23350]
commento del 19/10/2011 ore 12:1
Le chitarre sono esteticamente discutibili ma soprattutto non mi sembra che si senta la necessità di stravolgere uno strumento che tutti noi amiamo così com'è, poi ognuno ha le sue preferenze. Personalmente sono più tradizionalista anche se suono da sempre con mia grande soddisfazione vari modelli di 12 corde.
Rispondi
Belle!
di drako666 [user #29414]
commento del 19/10/2011 ore 12:4
Io invece le trovo molto belle e funzionali. Non la solita scopiazzatura stratoide o le improbabili chitarre elettroniche dal look tamarro della Gibson...inoltre hanno un hardware notevole e soluzioni innovative sia a livello di liuteria che di elettronica...per me promosse...
Rispondi
Re: Belle!
di Matteo Barducci [user #29]
commento del 19/10/2011 ore 13:3
Peccato che la Sky Guitar di Uli - quella vera che imbraccia lui, non questa "addomesticata", monti proprio il sistema Robot di Tronical, ossia lo stesso identico meccanismo delle "tamarre" Gibson: vai al link Prima informarsi, poi scrivere.
Rispondi
Re: Belle!
di drako666 [user #29414]
commento del 19/10/2011 ore 14:3
Gioia bella, io mi riferivo alla parte estetica (che in quelle Gibson è orripilante e tamarra), non a quella elettronica. Leggere e capire poi commentare.
Rispondi
Re: Belle!
di Matteo Barducci [user #29]
commento del 19/10/2011 ore 19:3
"inoltre hanno un hardware notevole e soluzioni innovative sia a livello di liuteria che di elettronica" Ipse scripsit, "gioia bella"
Rispondi
Re: Belle!
di drako666 [user #29414]
commento del 20/10/2011 ore 17:1
Appunto...
Rispondi
Originali sono originali... poi è bello ciò ...
di Strato2006 [user #13781]
commento del 19/10/2011 ore 12:5
Originali sono originali... poi è bello ciò che piace (a me NON piacciono particolarmente, troppo strane); l'elettronica e la liuteria valide sono senz'altro punti a loro favore.
Rispondi
Costruite con una idea precisa in testa, ...
di Oliver [user #910]
commento del 19/10/2011 ore 13:0
Costruite con una idea precisa in testa, realizzate a regola d'arte (da quanto si può intuire), innovative e originali. Una volta tanto, un design (cioè estetica ED ergonomia) che si scosta dal "solito", con una sintesi ed un equilibrio grafico degni di nota, piaccia o meno. Solo la paletta avrebbe potuto essere -forse- coordinata meglio. Non è certo la chitarra per me, che non saprei sfruttare tutti quei tasti e non ho nemmeno il fisique du role, ma la trovo uno strumento molto interessante.
Rispondi
5 pots per 1 pick up?
di Ross [user #723]
commento del 19/10/2011 ore 13:2
A me non piace ma sono incuriosito dall'elettronica... 5 potenziometri, 2 switch e 1 pick up: si può sapere di più?
Rispondi
Brutta, inguardabile, ma secondo me anche ...
di irmo [user #17391]
commento del 19/10/2011 ore 13:5
Brutta, inguardabile, ma secondo me anche insuonabile e tracicamente sbilanciata, pero' boh, forse e' solo questione di farsi l' occhio, ma proprio questo design a me non convince , ci vedrei un bel pappagallo parlante appollaiato sull' unica ampia spalla superiore.....
Rispondi
Re: Brutta, inguardabile, ma secondo me anche ...
di gibsonmaniac [user #21617]
commento del 19/10/2011 ore 15:3
Insuonabile e sbilanciata....l'hai provata?
Rispondi
Re: Brutta, inguardabile, ma secondo me anche ...
di irmo [user #17391]
commento del 19/10/2011 ore 16:4
Intendo sbilanciata nella forma, ma probabilmente anche nella distribuzione dei pesi , da seduto pensi che sia comoda, ma anche da in piedi, la totale mancanza della spalla inferiore... boh , se poi viene imbracciata da un chitarrista mancino ( poco probabile ma possibile )....a ri boh, poi certo, per un giudizio veramente obiettivo e non campato in aria bisognerebbe davvero provarla, ma se non mi appaga l' occhio, non sono nemmeno stimolato dal provarla.
Rispondi
Re: Brutta, inguardabile, ma secondo me anche ...
di gibsonmaniac [user #21617]
commento del 19/10/2011 ore 17:3
Premesso che a me non piace l'estetica di questo strumento credo che chi investe tempo e soldi nel pensare, progettare e realizzare una chitarra così originale nelle forme ed estremamente complessa nei contenuti tecnici abbia preso in considerazione la cosa da tutti i punti di vista, soprattutto se consideriamo che è uno strumento atipico, che farà storcere il naso a molti e che quindi deve essere perlomeno quasi perfetto da un punto di vista tecnico, del comfort, della qualità dei materiali, che deve essere funzionale e funzionante alla perfezione o quasi. Detto queto se guardo le linee e dove sono posizionati gli straplock la chitarra mi dà l'idea di essere invece assai bilanciata mentre per quello che riguarda la comodità da seduti non saprei, bisognerebbe provare... Penso che sia giusto dire: "Mi piace" oppure "Non mi piace" ma certi commenti un po' "talebani" e fatti senza cognizione di causa suffragata da una prova pratica mi sembrano scritti con l'intenzione di fare il bastian contrario a priori e non parlo in modo specifico del tuo solo commento, sia ben chiaro. Per il mancino ci sarà la mancina e se non ci sarà la mancina il mancino si troverà un' altra chitarra
Rispondi
A me frega ben poco del design
di Shubir [user #31296]
commento del 19/10/2011 ore 14:0
se poi il suono, unica cosa di cui veramente mi importa, è ricco di armoniche e particolare. In più l' "innovazione" in merito alla tastiera più lunga sembra davvero ben studiata e non è assolutamente da sottovalutare: la cosa potrebbe scandalizzare molti puristi ma se fosse per loro probabilmente fra 300 anni tutti suonerebbero ancora solo les paul e stratocaster! Spazio alle novità dunque. Inaspettatamente non mi dispiace per niente la forma di questo strumento, l'unica cosa che mi turba non poco sarebbe la scomodità di suonare senza tracolla, seduti, e la chitarra che scivola costantemente a causa della parte mancante del body!
Rispondi
caspita quanti commenti illuminati! ...
di RedRaven [user #20706]
commento del 19/10/2011 ore 14:1
caspita quanti commenti illuminati! Insuonabile, inguardabile accidenti.. Qualcuno ha letto dell'elettronica, abbastanza inedita? qualcuno ha mai sentito l'originale? qualcuno si è chiesto come funzionano i tasti nelle ottave alte? prima di sparare banalità sull'estetica, o sulla supposta suonabilità, intendo.
Rispondi
Re: caspita quanti commenti illuminati! ...
di Ross [user #723]
commento del 19/10/2011 ore 16:3
Non dice molto dell'elettronica.... Ho provato a chiedere ma non risponde nessuno. :(
Rispondi
Re: caspita quanti commenti illuminati! ...
di gibsonmaniac [user #21617]
commento del 19/10/2011 ore 17:5
vai al link Qui c'è qualche info....il p.u. è a bassa impedenza quindi ha sicuramente bisogno di un booster, probabilmente è interno perchè l'elettronica è alimentata a 18VCC inoltre la parte di equalizzazione è stata curata su specifiche di Jon Roth da John Oram, chiamato (nell'articolo, io manco so chi sia) il padre del British EQ. Stando a quello che si legge dovrebbe costare tra i 7000 ed i 9000 dollari.
Rispondi
Re: caspita quanti commenti illuminati! ...
di Matteo Barducci [user #29]
commento del 19/10/2011 ore 19:2
Si, quel 18VCC(in corrente continua) è proprio l'alimentazione richiesta dal preamplificatore.
Rispondi
Re: caspita quanti commenti illuminati! ...
di gibsonmaniac [user #21617]
commento del 19/10/2011 ore 22:3
Chissà quali scelte tecniche hanno portato i progettisti a dover scegliere di alimentare l'elettronica a 18V anzichè i tradizionali 9V. Ciao.
Rispondi
Re: caspita quanti commenti illuminati! ...
di Matteo Barducci [user #29]
commento del 19/10/2011 ore 22:4
Beh, già i pickups EMG possono essere alimentati a 18V(con due batterie da 9V collegate in serie). Generalmente più è alta la tensione d'alimentazione, più si ha headroom e banda passante. Detto questo, 40 anni fa Alembic inventò i pickups attivi alimentati dalla tensione di rete...
Rispondi
Re: caspita quanti commenti illuminati! ...
di gibsonmaniac [user #21617]
commento del 19/10/2011 ore 22:5
....ecco. Minkia! sei un pozzo di informazioni cara el me fioel (tipica espressione lodigiana che significa "caro il mio ragazzo")
Rispondi
Re: caspita quanti commenti illuminati! ...
di MadGuitarMauri [user #24441]
commento del 19/10/2011 ore 18:0
L'ho sentita suonare dal vivo, settembre 2010 MAF di Fiorano, da Uli in persona (ospite della manifestazione). Per quanto mi riguarda, il suono è bellissimo. Nell'articolo si parla di estensione su 6 ottave ma non viene specificato (o forse mi è sfuggito) che la 6^ottava è verso l'alto!! Uli spiegava che la Sky Guit è stata voluta così per poter raggiungere l'estensione di un violino sulle note più alte e lo dimostrava suonando pezzi di Vivaldi. La usava collegata ad un stack Marshall come suo solito. Per farsi un'idea di come suona, basta fare la solita ricerca sul Tubo, la qualità audio dei video è sufficiente per farsi un'idea delle possibilità offerte dallo strumento anche se, sentita dal vivo, è tutt'altra cosa, ovviamente!!! Saluti
Rispondi
La aspettavo da tempo,e il non averne piu ...
di Zado utente non più registrato
commento del 19/10/2011 ore 14:3
La aspettavo da tempo,e il non averne piu saputo nulla mi aveva lasciato perplesso.Molto belle entrambe le signature,anche se dubito possa piacere a molti una chitarra cosi particolare.
Rispondi
però...
di xstrings utente non più registrato
commento del 19/10/2011 ore 17:4
Bella o brutta che sia, se me la trovassi davanti sarei comunque curioso di provarla come del resto QUALSIASI ampli o pedale. Non bisogna fermarsi all'impatto visivo, la curiosità può aiutare a non rimanere ottusi.
Rispondi
Standing ovation
di Guido Michetti [user #8]
commento del 19/10/2011 ore 18:4
Mah, io so solo che quando lo vidi dal vivo, ad un god of metal, tipo 12 anni or sono, imbracciando l'originale Uli si guadagno' una standing ovation (eseguendo anche un brano da Turandot) che nessun altro ( e c'erano Dream Theater e Deep Purple, tra gli altri) nella giornata si guadagno' in maniera cosi' eclatante. Personalmente mi fece venire le lacrime agli occhi. Da li in poi ritengo che uno strumento di questo genere no vada ne' osannato ne talebanato. E' uno strumento particolarissimo studiato per esecuzioni di un certo tipo, lontane anni luce dalle mi modeste capacità tra l'altro e come tale va considerato. L'stetica è molto legata ai compromessi dettati dalle soluzioni tecniche. Cosi' al brucio lo considero uno strumento elegante e particolare. Sicuramente non saro' mai tra i 25 acquirenti e nemmeno li invidiero', pero' ripeto, è uno strumento da valutare per quello che è.
Rispondi
Re: Standing ovation
di smilzo [user #428]
commento del 20/10/2011 ore 10:0
Conosco chitarristi a cui bastano 3 o 4 corde... ;)
Rispondi
Re: Standing ovation
di Guido Michetti [user #8]
commento del 20/10/2011 ore 10:3
Oh, beh, se provi ad ascoltare i SUNN o))) credo che ne usino una soltanto.
Rispondi
Re: Standing ovation
di lollo__87 [user #20291]
commento del 21/10/2011 ore 15:5
OT: mamma mia quanto sono traumatizzanti i sunn O)))... :-)
Rispondi
Re: Standing ovation
di Guido Michetti [user #8]
commento del 21/10/2011 ore 21:5
gia'. Ma soprattutto: ma che du' palle!!!! :-)))) o ))) OOOOOOOOUUUUVROOOMMMMBOOOOHHHBAAAAAEEEEUUUUUUU vabbeh....
Rispondi
Re: Standing ovation
di Ross [user #723]
commento del 20/10/2011 ore 10:5
Si chiamano bassisti. :D
Rispondi
anche io sono curioso di provarla, ma essendo ...
di svizzero [user #4516]
commento del 19/10/2011 ore 18:4
anche io sono curioso di provarla, ma essendo un tradizionalista, esteticamente la trovo orrenda e non saprei cosa farmene di 2 ottave... chissà quanto costa e che mercato avrà!
Rispondi
Re: anche io sono curioso di provarla, ma essendo ...
di Matteo Barducci [user #29]
commento del 19/10/2011 ore 19:3
Dicono neanche tanto, solo 3.000 Dollari...
Rispondi
Re: anche io sono curioso di provarla, ma essendo ...
di Zado utente non più registrato
commento del 19/10/2011 ore 21:1
Io a suo tempo trovai ben altro vai al link
Rispondi
Re: anche io sono curioso di provarla, ma essendo ...
di Matteo Barducci [user #29]
commento del 19/10/2011 ore 21:5
Credo che ne abbiano fatte diverse versioni. Prima la chitarra era solo ordinabile custom, adesso sembra ne abbiano fatto una piccolissima sere, poi credo uscirà il modello di largo consumo.
Rispondi
da questi commenti si evince che ogni ...
di antarex83 [user #16065]
commento del 19/10/2011 ore 20:4
da questi commenti si evince che ogni innovazione viene bocciata dai chitarrai e chittaristi in genere per cui quando escono i vari modelli sempre Gibson e Fender e quando dite che non fanno innovazione pungetevi la lingua e fate pace col cervello perchè i primi a non volere delle novità dal mercato siete proprio voi stessi.
Rispondi
Re: da questi commenti si evince che ogni ...
di gibsonmaniac [user #21617]
commento del 19/10/2011 ore 22:5
Una volta tanto condivido ciò che dici.
Rispondi
Re: da questi commenti si evince che ogni ...
di Strato2006 [user #13781]
commento del 20/10/2011 ore 16:2
Mah secondo me, anche se non tutti si esprimono rispettosamente, non è sempre una questione di "bocciare" (io tra l'altro non la boccio, dico solo che esteticamente mi piace poco, e tecnicamente non mi accende particolare curiosità), a volte è solo questione di "scremare": nel senso che, come in tutti i settori, vengono spesso fuori parecchie novità che esplorano orizzonti nuovi... ben vengano, sia chiaro, ma non sono obbligatorie. Uno ha anche il sacrosanto diritto di dire "no grazie" (in modo educato e rispettoso) senza essere necessariamente tacciato di miopia. A oggi mi stanno bene gli orizzonti musicali che ho, per quanto magari ristretti, non ne desidero altri... domani si vedrà. ;)
Rispondi
E' una chitarra incredibilmente personale e ...
di powerfuran utente non più registrato
commento del 20/10/2011 ore 09:4
E' una chitarra incredibilmente personale e personalizzata, non credo possa avere una grande penetrazione commerciale ma è senz'altro interessante sapere che adesso è reperibile senza passare da un ordine per un modello custom. Bravi alla Dean!
Rispondi
veramente brutta.................
di Chitarrraio [user #29162]
commento del 20/10/2011 ore 11:0
veramente brutta.................
Rispondi
Estetica e innovazione
di angusnoodles [user #13408]
commento del 20/10/2011 ore 17:4
Molti commenti fanno riferimento alla presunta bruttezza di questa chitarra... non so cosa possa avere a che fare con la musica ed il suono di una chitarra la sua estetica... tra l'altro non è affatto vero che sia brutta... il punto è: quanti sarebbero in grado di tirarci fuori ciò che invece riesce a Uli Jon Roth? E' una chitarra che nasce per una esigenza artistica... se hai tale esigenza la prendi se no lasci stare... in un mercato così pieno di copie e cloni di Les Paul e Stratocaster andiamo a criticare una chitarra unica come questa? Tra l'altro l'ho vista suonare dal vivo proprio ad Uli Jon Roth... e vi garantisco che lo spettacolo era davvero unico... se fosse sopravvissuto agli anni '70 forse l'avrebbe inventata Hendrix questa chitarra... l'unico vero commento possibile è che una produzione su vasta scala sarebbe inutile visto che il 99% dei chitarristi non saprebbero cosa farsene...
Rispondi
sul fatto che sia brutta c'è poco da dire, ...
di Mimmo66 [user #26026]
commento del 20/10/2011 ore 18:3
sul fatto che sia brutta c'è poco da dire, che sia originale è un altro discorso, ma non capisco perché, visto che non assomiglia ad una strato o ad una les, si debba gridare al miracolo, la bellezza è un fatto oggettivo, il gusto è soggettivo! che poi Roth (con la sua) ne sappia tirare fuori cose mirabolanti è un altro discorso, comunque non vi preoccupate che non ne faranno più di 25... p.s. l'ho sentito sul tubo fare vivaldi o il rondo alla turca... a mio umilissimo parere, allora meglio Malmsteen...
Rispondi
Secondo me esteticamente é a dir poco orrida. ...
di Farloppo [user #27319]
commento del 20/10/2011 ore 19:2
Secondo me esteticamente é a dir poco orrida. E probabilmente sarà anche scomoda da suonare: 5 potenziometri sono troppi per poterli tenere sotto controllo durante l'esecuzione; la leva é in mezzo alle balle se si vuole raggiungere i primi due pot o la levetta switch. Non fa decisamente al caso mio :D
Rispondi
la bellezza è un fatto oggettivo
di powerfuran utente non più registrato
commento del 21/10/2011 ore 11:4
"la bellezza è un fatto oggettivo" Purtroppo... No, non è un fatto oggettivo.
Rispondi
Re: la bellezza è un fatto oggettivo
di Mimmo66 [user #26026]
commento del 21/10/2011 ore 21:0
se ti piace crederlo...
Rispondi
Altro da leggere
Preamplificatori da sogno: Rockett Revolver
Switchblade Pro: somma, commuta, inverti con uno switch
Looperboard: loop station avanzata da HeadRush
Slö: riverbero Multi Texture
Anche Way Huge nella guerra dei Klon
L'ottava edizione di Piano Milano City
Seguici anche su:
News
Game Of Thrones suona Fender
George Gruhn sul mercato delle chitarre di oggi e di ieri
Dinah Gretsch festeggia i 40 anni nell'industria musicale
Mick Jagger sarà operato al cuore
Sono italiani gli autori del nuovo videoclip degli Stray Cats
Kleisma: la musica che nasce dal web
Un Doodle armonizza melodie sullo stile di Bach
Gibson: nominato il nuovo Director of Brand Experience
Eko festeggia 60 anni il 13 e 14 aprile
T-Rex fallisce ma promette riscatto
Spunta online il prototipo Gibson Jimi Hendrix mai giunto in produzion...
In vendita il rarissimo DS1 Golden Edition: ne esistono solo sei
Namm 2019: una giornata tipo alla fiera più grande del mondo
Morto Jim Dunlop: fondatore di Dunlop Manufacturing
Ha inizio la settimana del Namm 2019




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964