CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS

Stratocaster standard da 10 e lode

di [user #35938] - pubblicato il
Salve accordiani,

sono possessore di una American Standard del 04' e, come da titolo, vorrei cambiare i pick up per avvicinarmi al top della gamma.
Ho chiesto più e più volte ad amici, maestri, etc e ho avuto la sensazione che tutti avessero opinioni per "sentito dire".
Così comincio a cercare in internet e a fine giornata mi ritrovo con 21 pickup selezionati tra Fender, Duncan e Dimarzio.
Quindi mi appello a voi  se cortesemente potreste darmi una mano a non perdere tempo in "seghe mentali".

Il motivo per cui ho scelto di cambiarli è che il pick up al manico (che uso il 90% delle volte) si è sbobinato misteriosamente, motivo per cui volevo approfittare per elevare la mia standard ad una chitarra degna di nota.

Il progetto che avevo in mente era di ESALTARE le caratteristiche di una strato con tastiera in palissandro quindi poco attacco,stabilità sui bassi, poco squillante, suono rotondo e morbido. E cosa più importante: adoro il classico suono della Stratocaster quindi non vorrei stravolgerlo con pick
up attivi o minihumbucker. Puri e semplici single coil con i loro pregi e difetti (ma si, anche l'HUM che orma mi accompagna da sempre e lo scarso output).

Qualcuno mentre starà leggendo si starà domandando "Ok capito, ma che genere fai?" e qui volevo sottolineare che faccio VERAMENTE un pò di tutto. Gilmour, un pò si Malmsteen, blues generico, un pò di hardrock, Hendrix style, Knopfler, Blackmore, Eric Johnson, Gutrie Govan (quello che riesco a fare!!!), SRV, Andy Summers, Brian May e molto molto Funk.
Vado molto "a periodo" e non sono uno di quelli che cerca il "gilmour sound" comprandosi i suoi stessi
pick up, effetti, etc (anche se il mio gear sembra dire il contrario :-) ma giuro, è un caso!).
Tant'è che ora a lezione sto facendo Fusion e dunque ogni santo genere esistente :-)
Quello che voglio raggiungere è un'alta qualità HARDWARE, non un suono prefissato perchè sono arduamente convinto che quelli si costruiscono con l'esperienza a partire da una buona strumentazione di base.


Un'eccezione può essere fatta per il pick up al ponte che uso per le distorsioni compresse (ds1) e dunque anche se "moderno" penso vada bene.

Per sicurezza vi elenco il mio gear:
- Fender twin reverb dell '81
- Big Muff opamp v4
- keeley ds1
- Costalab natural drive
- Boss BD2
- fuzz face germanium DIY
- buffer&booster DIY


Vi elenco in seguito i miei dubbi:

1) Hum canceling vs pick up true single coil. O meglio, che difetti hanno gli Hum canceling?

2) Guardando sul sito della Fender ho notato che la nuova Standard (post '08) ha gli stessi pick up della custom shop deluxe (Custom Fat '50s)
Possibile?
Loggati per commentare

In base alla mia esperienza ...
di Jimbo1982 [user #23595]
commento del 05/04/2013 ore 17:26:17
In base alla mia esperienza la mia risposta non può che essere Van Zandt Vintage Plus (montati sulla mia Reissue 62). Per me assolutamente i single coil perfetti: bilanciati, versatili e suono splendido in tutti i contesti (dal funk a Malmsteen).

Circa il tuo primo dubbio: ho provato diversi hum-canc (DiMarzio Hs3, yjm. yjm; Lace Sensor Blu, Emg SA, Fender Noiseless e Dual Coil Ceramic Noiseless). Alcuni mi sono piaciuti di più (i DiMarzio, i Noiseless e i Lace Sensor), altri meno, ma in tutti i casi, per i miei gusti, li porrei tutti un gradino più in basso rispetto a dei buoni single coil "puri" (gli hum-canc li trovo un pelo più freddi). Poi, come sempre, son gusti. Non definirei comunque come "assolutamente necessaria" la tecnologia hum-canc.

Riguardo ai pickup della nuova American Standard, sì, sono i Fat 50. Buoni pickup anch'essi e facili da provare andando in un buon negozio che, appunto, abbia una nuova American Standard.

Buona ricerca. ;-)
Rispondi
Re: In base alla mia esperienza ...
di bonaz [user #35938]
commento del 05/04/2013 ore 21:56:19
Mi sorge una domanda spontanea. Ma allora la mia strato che è precedente all'aggiornamento del 2008 che pick up ha?
Rispondi
Re: In base alla mia esperienza ...
di Jimbo1982 [user #23595]
commento del 05/04/2013 ore 22:06:01
Degli American Standard...che come hai notato anche tu non sono un granché ;-)
Rispondi
Allora allora, restando in casa ...
di aleck [user #22654]
commento del 05/04/2013 ore 18:12:42
Allora allora, restando in casa Fender trovo belli ed interessanti i 57/62 (classici classici classici) e i Fat 50. Probabilmente per le tue istanze di una certa versatilità ti consiglierei i Fat 50 che, visto l'output leggermente maggiore e il suono bello pienotto si comportano bene in ogni situazione.

Seymour Duncan un po' la snobbo per gusto personale dopo un po' di esperienze e ti parlo un attimo di DiMarzio, marchio che secondo il mio modestissimo parere, la fa da padrone per rapporto qualità/prezzo nel campo degli hum-canceling. Davvero carini i pickup della serie Area, '58 per un suono caldo, bilanciato e con un buon punch, '67 per un suono nasale e sferragliante, '61 per un suono un po' più potente e penetrante. Non ostante la tecnologia di cancellazione del rumore il carattere resta sempre marcatamente strat. Altri bei pickup stratocaster di casa DiMarzio sono i theCruiser, humbucker in formato singlecoil che rispettano a pieno il suono stratocaster arricchendolo di bassi e medi e donandogli maggiore morbidezza senza perdere in carattere e naturalezza (li usa Andy Timmons, per me il suo suono dice tutto), decisamente una botta di versatilità soprattutto se accoppiati ad un pickuo come il theChopper in posizione bridge, un pickup humbucker (sempre in formati single coil) dotato di un suono inaspettatamente stratty.

Se cerchi invece il classico complesso suono da stratocaster puoi dare un'occhiata a pickup Lindy Fralin (magari un bel set di Vintage Hot) e agli italianissimi I-Spira (l'accordiano Luvi ne è creatore) e MAMA: a quanto pare sono il meglio del meglio.

Preciso che i 57/62 e i Fat 50 li ho provati, come anche i Cruiser e il Chopper. Per gli altri parlo per sentito (ma non suonato) o per sentito dire.
Rispondi
Re: Allora allora, restando in casa ...
di bonaz [user #35938]
commento del 05/04/2013 ore 21:51:44
Grazie infinite per le dritte...è un peccato che la Fender descriva abbastanza approssimativamente i suoi pick up..

La serie Area l'ho provata e con sicurezza li metterò in una chitarra con tastiera in acero, se mai ne avrò una, perchè hanno degli alti molto presenti.

Darò un'occhiata agli altri modelli
Rispondi
Se non vuoi spendere troppo, ...
di sound floyd [user #5767]
commento del 05/04/2013 ore 19:43:19
Se non vuoi spendere troppo, ti consiglio VIVAMENTE un bel SSL-2 o SSL-1 e vai alla grande...ma veramente
Rispondi
fralin o voodoo
di kfd [user #1076]
commento del 05/04/2013 ore 21:54:44
Secondo me il top per la strato sono questi due produttori:

vai al link
vai al link

Buona ricerca! :)
Rispondi
lindy fralin e passa la ...
di leonardi [user #19640]
commento del 06/04/2013 ore 13:49:34
lindy fralin e passa la paura , io li ho sulla mia strato e non li cambierò mai , l'unico che ho cambiato è quello al ponte perchè era un po scarico e lo volevo + rotondo e potente a causa del genere che suono , al che mi sono rivolto a romano burini un fantastico liutaio di osimo (AN) che avvolge pick up a mano sulle tue specifiche .
Rispondi
Texas Special o Custom Shop fat 50 o 69
di Onghi [user #35497]
commento del 07/04/2013 ore 13:11:50
Stai sui Fender.
Rispondi
Re: Texas Special o Custom Shop fat 50 o 69
di bonaz [user #35938]
commento del 07/04/2013 ore 14:20:24
E infatti ho provato i fat 50 di un mio amico...amore a prima vista..
Quindi per il neck e il middle sono apposto, mentre il bridge non mi è piaciuto molto se accoppiato a distorsioni compresse. Hai qualche consiglio?
Esiste un pick up di casa Fender che sia stabile quando uso il mio ds1, fuzz a pieno regime e big muff?
Rispondi
Seguici anche su:
Cerca Utente
People
Gretsch mostra G2622 e G2420
Eastwood replica la Wolf di Jerry Garcia
KX508MS: Cort tra otto corde e fanned fret
Nux Monterey vibe: piccolo formato e grande suono
Dave Rude ed Epiphone per una Flying V total white
Ligabue da oggi disponibile il nuovo singolo "Polvere di Stelle"
Daniele Gottardo: il controfagotto è la mia otto corde
Il prototipo Ibanez di Herman Li all’asta per una buona causa
Nashville Number System: regola base per sopravvivere al music biz
Keeley DDR: Drive, Delay e Reverb in un pedale
Lo stile di Matt Garstka
Connessioni, il mondo modulare a Milano
Cos’è un loop: quello che c'è da sapere su, looper, loop station e...
Eric Gales due live in Italia a giugno
Nuovo shape single-cut da Solar Guitars

Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964