CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RITMI NEWS SHOP
Bon Jovi: concerto a Milano
Bon Jovi: concerto a Milano
di [user #21688] - pubblicato il

Prendi una metropoli come Milano, raduna 50mila persone, prendi una delle rock band più richieste al mondo e in attivo sin dalla metà degli anni '80. Metti quindi tutto dentro uno stadio, il risultato? Beh... bastava essere presenti come abbiamo fatto noi il 29 Giugno allo Stadio Meazza di San Siro per il Concerto dei Bon Jovi.
Prendi una metropoli come Milano, raduna 50mila persone, prendi una delle rock band più richieste al mondo e in attivo sin dalla metà degli anni '80. Metti quindi tutto dentro uno stadio, il risultato? Beh... bastava essere presenti come abbiamo fatto noi il 29 Giugno allo Stadio Meazza di San Siro per il Concerto dei Bon Jovi.

Un evento carico di cuore, di sorprese e di tantissima buona musica suonata eccellentemente per ben tre ore e dieci minuti ininterrotte.
Baby, baby, baby... No use in trying to save me… queste sono le parole di “ That's What the Water Made Me”, brano d'apertura tratto dall'ultimo album Because We Can uscito nel 2013 che è parso servisse più che altro come riscaldamento per tutto ciò che sarebbe venuto successivamente.

Infatti come secondo pezzo, una stra-conosciutissima "You Give Love a Bad Name", seguita da “Raise Your Hand”. E' da questo pezzo che l'intero concerto ha praticamente preso vita, vedere 50mila fans, quindi un intero stadio, alzare le braccia al cielo ogni qual volta veniva cantata la frase "Raise Your Hand"! E' stato fantastico sia partecipare che vederlo fare da cosi tante persone insieme.

Penso che lo stesso Jon Bon Jovi sarebbe concorde con me nell'affermare che il pubblico presente è stato parte fondamentale dello spettacolo stesso grazie all'enorme partecipazione durante tutto il concerto. Per quanto riguarda la parte coreografica, organizzata ad hoc per la serata, alcuni fans dei Bon Jovi il giorno prima hanno lavorato tutta la giornata preparando foglietti colorati sugli spalti, striscioni e bandierine che sarebbero serviti a creare un bellissimo spettacolo durante due pezzi ben definiti. Il primo era "Because You Can", nel quale lo stesso Jon Bon Jovi si è talmente commosso da dover interrompere il pezzo mostrando tutta la sua sensibilità da vero artista, mostrando anche una lacrima e godendosi quei pochi istanti che i suoi fans gli hanno voluto regalare. Il secondo pezzo era sul finale un classico "Wanted Dead or Alive", pezzo sul quale forse si è però sentita di più la mancanza di Richie Sambora che in questo Live è mancato per varie motivazioni, ma ci chiediamo, in realtà, saranno quelle vere? C'è chi dice siano problemi legati all'alcool, c'è chi afferma che si è lamentato perchè i Bon Jovi hanno deciso in spagna di abbassare i costi dei biglietti per la crisi, c'è invece chi dice sia per colpa di ciò che scrive Jon Bon Jovi nelle canzoni, insomma di tutto e di più.

Bon Jovi: concerto a Milano

Comunque sia, come si dice the show must go on (come diceva un altro grandissimo artista). Al posto di Sambora, troviamo in splendida forma Phil X che l'ha sostituito in maniera eccelsa.
Sul pezzo di “Keep the Faith”, durante la parte strumentale, esplode un grandissimo David Bryan, da sempre componente del gruppo e da sempre troppo sottovalutato.
Il concerto procede, partono le prime note di una bellissima canzone inaspettata, “Dry County” e tutto si trasforma in un momento magico, migliaia di accendini e cellulari accesi in tutto lo stadio accompagnano la canzone, seguita da “Someday I'll be Saturday Night”, da “Love's the Only Rule” fino ad arrivare ad “Undivided” che chiude l'Encore. Il concerto sembrava praticamente finito, ci si aspettava giusto un ulteriore bis.

Al ritorno del gruppo sul palco, notiamo un Jon Bon Jovi visibilmente esausto dopo ventiquattro pezzi già cantati, ma un ulteriore sorpresa ci attende, “Why, you wanna tell me how to live my life?”, sono le prime parole di “Have a nice Day”, è tanta la carica con la quale tornano sul palco, che il concerto sembra riprendere da capo. Per il secondo Encore, due ballad che in una scaletta di trenta pezzi non potevano mancare, “Never Say Goodbye” e “Always”. Per il pezzo finale Jon gioca con il pubblico chiedendo loro cosa preferiscano che lui canti, Bad of Roses, I Die For You? Alla fine come pezzo di chiusura la scelta ricade su “This Ain't Love Song”. Terminato il pezzo Jon è uscito di scena sparendo dal palco insieme alle ultime note della canzone, sapendo che sarebbe poi stato difficile venir via a causa di tutto l'affetto dimostrato da parte dei 50mila fans intervenuti.

In chiusura posso affermare che i Bon Jovi hanno classe, stile e sanno quello che fanno. Andare a un loro concerto significa avere davanti degli artisti che sanno farti sognare e riescono a catapultarti indietro negli anni. Consiglio, non mancare al loro prossimo concerto!

Setlist
That’s What the Water Made Me
You Give Love a Bad Name
Raise Your Hands
Runaway
Lost Highway
Born to Be My Baby
It’s My Life
Because We Can
What About Now
We Got It Goin’ On
Keep the Faith
Amen
In These Arms
Captain Crash & The Beauty Queen From Mars
We Weren’t Born To Follow
Who Says You Can’t Go Home
Rockin’ All Over The World (John Fogerty cover)
I’ll Sleep When I’m Dead
Bad Medicine

Encore
Dry County
Someday I’ll Be Saturday Night
Love’s The Only Rule
Wanted Dead Or Alive
Undivided
Have A Nice Day
Livin’ On A Prayer

Encore 2
Never Say Goodbye (piu parte strumentale finale)
Always
These Days

Encore 3
This Ain’t A Love Song
eventi john bon jovi
Nascondi commenti     13
Loggati per commentare

Mi scuso in anticipo
di les_charvel [user #18700]
commento del 03/07/2013 ore 10:45:22
ma non ce l'ho fatta.
Bello il concerto, bello l'entusiasmo, bello l'articolo... però "a doc" e "the sow must go on" non si possono leggere.
Detto questo, prima o poi bisognerà che vada a vedere anche il buon Jon dal vivo, quindi grazie a Monica per il consiglio!
Rispondi
Re: Mi scuso in anticipo
di Denis Buratto [user #16167]
commento del 03/07/2013 ore 15:53:18
Ciao, erano due refusi, li abbiamo corretti.

Grazie per la segnalazione ;)
Rispondi
Re: Mi scuso in anticipo
di les_charvel [user #18700]
commento del 04/07/2013 ore 10:03:38
Bravi, bene, bis!
Rispondi
Re: Mi scuso in anticipo
di Monica_Moncada1 [user #21688]
commento del 03/07/2013 ore 22:40:2
Ciao les...peccato nopn avercela fatta, ila copsa che a me dispiace di piu è quella di non avervi potuto allegare anche una Photo session che illustrasse anche cio che stavo raccontando come tutte le scorse volte, ma come dici tu tanto era il mio entusiasmo che non sono riuscita a non scrivere nulla sull'evento :)
Di cose da aggiungere ce ne sarebbero state molte altre, ma mi sembrava di aver scritto gia abbastanza, e qui voglio dirlo, non mi sarei mai aspettata una simile performance... ;)
Rispondi
Grande Monica! Sembrava quasi di ...
di LaPudva [user #33493]
commento del 03/07/2013 ore 11:29:15
Grande Monica! Sembrava quasi di esserci! :D
Rispondi
Re: Grande Monica! Sembrava quasi di ...
di Monica_Moncada1 [user #21688]
commento del 03/07/2013 ore 22:41:14
Grazie Fede, era quello il mio intento ^-*
Rispondi
Non amo l'artista, ma per ...
di enrico73 [user #22985]
commento del 04/07/2013 ore 23:30:23
Non amo l'artista, ma per fortuna che c'è. Sono pochi i gruppi rock che riempiono gli stadi e fanno rivivere i fasti di un tempo perduto, di un tempo dove si ascoltava la musica, si comperavano i dischi e le canzoni erano fatte x durare. Poi sono arrivate le boy band, poi la musica liquida, poi i talent show... e tutto è finito.
Rispondi
Re: Non amo l'artista, ma per ...
di Monica_Moncada1 [user #21688]
commento del 07/07/2013 ore 12:35:02

Esattamente, uno dei pochi gruppi fatto per durare, anche se la "faida" tra Jon Bon Jovi e R.Sambora sembra stia sfaldando questa idea che abbiamo dei Bon Jovi, però non dimentichiamoci che lo stesso Jon Bon Jovi ha ben 51 anni ed ha fatto uno spettacolo bellissimo sotto tutti gli aspetti.
Rispondi
=====Per quanto riguarda la parte ...
di yasodanandana [user #699]
commento del 06/07/2013 ore 22:19:50
=====Per quanto riguarda la parte coreografica, organizzata ad hoc per la serata, alcuni fans dei Bon Jovi il giorno prima hanno lavorato tutta la giornata preparando foglietti colorati sugli spalti, striscioni e bandierine che sarebbero serviti a creare un bellissimo spettacolo durante due pezzi ben definiti===

ma che bravi..
Rispondi
Re: =====Per quanto riguarda la parte ...
di Monica_Moncada1 [user #21688]
commento del 07/07/2013 ore 12:31:56
Perdonami, ma non capisco se il tuo è sarcasco e nel caso a cosa è dovuto?!!!
Rispondi
Re: =====Per quanto riguarda la parte ...
di yasodanandana [user #699]
commento del 07/07/2013 ore 19:09:0
al fatto che e' buffo (e mi sto limitando) che uno faccia del volontariato in favore di una rockstar
Rispondi
Cioè a tuo parere.. se ...
di Monica_Moncada1 [user #21688]
commento del 08/07/2013 ore 21:18:06
Cioè a tuo parere.. se uno che ha passato anni ed anni ad amare un artista... ha la possibilità di ringraziarlo preparando una coreografia come quella in questione, significa fare volontariato? sopratutto per il fatto che non è una richiesta fatta dai Bon Jovi!!!
Poi scusa se tu organizzassi la festa del tuo compleanno penso avrebbe un senso, se degli amici ti preparassero una festa a sorpresa, penso ne avrebbe un altro e ti farebbero felice o sbaglio?!!! ... Giuro che non vedo nulla di buffo in ciò che è successo...!!! cmq ognuno ha il suo parere...
Rispondi
Re: Cioè a tuo parere.. se ...
di yasodanandana [user #699]
commento del 08/07/2013 ore 23:08:1
==Cioè a tuo parere..==
si a mio parere lavorare gratis per lo show di un miliardario il quale, per giunta mi fa pagare pure il biglietto d'ingresso, e' piuttosto buffo.. :-)

va bene essere fan, anche io ho le mie passioni musicali, ma c******i no ...
Rispondi
Altro da leggere
GuitarSciò 2022: il weekend della chitarra al sud Italia
Eric Clapton positivo al Covid-19: rinviati i concerti di Bologna e Milano
Sicily Music Conference: inizia oggi la manifestazione musicale tutta siciliana
Musica a tuttotondo in Sicilia: nasce Sicily Music Conference
Matteo Mancuso live da Cavalli Musica
SHG 2021: i Clan Destino dal vivo
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
Takamine G330 lawsuit
Visualizza l'annuncio
AKAY GXC 310 D
Visualizza l'annuncio
gibson les paul tribute
Seguici anche su:
Altro da leggere
La straordinaria storia dei Pistole e Rose
I mini-robot Yamaha duettano con la tua musica
PianoVision: impara il piano nel metaverso
Gibson vince su Dean: la Flying V non è uno shape generico
La chitarra torna protagonista con “Kill or be killed” dei Muse
Ecco le Fender dei Minions: prezzi a partire da 48mila dollari
Paul Gilbert: “Perché modificare una chitarra perfetta? Per farla s...
Guitar hero: la mia Top10
Il viaggio infinito e la Top5 dei desideri
La scena EPICA della BC Rich in Stranger Things 4
Un chitarrista, cinque contraddizioni
Di chitarre buone, pedaliere e dello stare bene
Il nemico in pedaliera
Stratoverse: Fender è nel metaverso
Ecco… Il Guanto: il synth futuristico di Matt Bellamy




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964