DIDATTICA VINTAGE VAULT SHG MUSIC SHOW PEOPLE STORE
Racer Café
Racer Café
di [user #3] - pubblicato il

Il Racer Café apre i battenti: l'EP di rock duro a suon di virtuosismi del duo Castellano-Rojatti è pronto per infiammare gli stereo degli appassionati di chitarra elettrica spinta ai suoi massimi. Ecco, in anteprima assoluta, la recensione dell'album e il video track by track con la descrizione del disco.
 
 
Mi avvisano che devo fare la recensione del disco di due amici (Giacomo Castellano e Gianni Rojatti, in ordine rigorosamente alfabetico), a cui capita anche di essere due dei migliori chitarristi rock italiani. E oltretutto Gianni coordina Didattica e Giacomo compare molto spesso sulle nostre pagine.
Potete immaginare che non è facile ascoltare il loro nuovo disco senza farsi condizionare da stima e amicizia, ma ci provo, spinto soprattutto dalla curiosità di capire se le due primedonne rock sono in grado di riunire i loro talenti su disco senza far finire il progetto in rissa e senza produrre mucchi di retorica sbrodolata in sessantaquattresimi.
 
Racer Café
(foto di Giacomo Castellano)

A rischio di rovinare la sorpresa, anticipo il giudizio: ce l'hanno fatta alla grande. Racer Café, Ep di quattro brani, è una festa di estremismi musicali, in cui un'orgia di citazioni (colte, ma anche ignoranti) del miglior chitarrismo degli ultimi vent’anni sfocia nell'ostentazione (sfacciata e per questo ancora più godibile) di un linguaggio personale e autentico. Un tasso tecnico altissimo, eppure mai appeso a se stesso, con pezzi riconoscibili e configurati come canzoni vere, in cui gli assolo sono ben definiti, senza le sbrodolate che rendono faticoso l'ascolto di tanto-troppo metal.
Si sente con chiarezza che i due si divertono come matti a darci, dalla prima all’ultima battuta, suonando al massimo di tutto: volume, dinamica, energia e tecnica. E quindi fanno divertire anche l'ascoltatore. Rojatti e Castellano non sono chitarristi di primo pelo e si sente.
Non ci sono solo acrobazie solistiche e ritmiche da scalmanati, ma arpeggi, fraseggi, arrangiamenti di classe, con suoni impeccabili, come è giusto aspettarsi da due che da anni vivono con la chitarra in mano. Li senti che giocano con i generi musicali, sperimentando e contaminando, mescolando metal, grunge, alternative e nu metal, sfiorando crossover, progressive e funk.
Il tutto è trascinato da una sezione ritmica (Dado Neri al basso e il dolcetto Erik Tulissio alla batteria) che pesta dall’inizio alla fine, con un'energia e una precisione che fanno bene alla salute.
 

Un disco che per cura nella produzione, violenza nell’impatto, attenzione alla scrittura e virtuosismo esecutivo, segna un nuovo standard con cui gli esponenti della chitarra rock italiana dovranno confrontarsi.
 
 
Racer Café
album dado neri erik tulissio giacomo castellano gianni rojatti racer café
Mostra commenti     27
Altro da leggere
In tour con Steve Vai? Ecco il segreto
Su Radiofreccia i nuovi eroi della chitarra
Pantera: 30 anni di Vulgar Display Of Power
DANG!: un'estate di fuoco
Luca Chiappara - Where I Belong - Trulletto Records 2022
Su Radiofreccia, elogio dell'assolo di chitarra
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
GIBSON Les Paul Classic Premium Plus - CherrySunburst TOP AAA
Visualizza l'annuncio
Takamine G330 lawsuit
Visualizza l'annuncio
AKAY GXC 310 D
Seguici anche su:
Altro da leggere
Ecco come sono stato truffato - Pt. 3
PRS? Chitarre da crisi di mezza età…
David Crosby: il supergruppo si è spezzato
Ho intervistato l'Intelligenza Artificiale. Il chitarrista del futuro?...
Tom Morello e la vergogna di suonare coi Måneskin
Che fine ha fatto Reinhold Bogner?
"Dai, suonaci qualcosa": il momento del terrore
Da Fripp a SRV: gli inarrivabili chitarristi di David Bowie
Sette anni senza David Bowie
Altoparlanti volanti per i 50 anni di Roland
Ecco come sono stato truffato - Pt. 2
Chiede a una AI se sa cos'è un Tube Screamer: questa glielo programma...
L’improbabile collaborazione tra Ed Sheeran e i Cradle Of Filth è r...
Letterina di Natale
L’ultima Les Paul Greeny è ora della star Jason Momoa




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964