HOME | CHITARRA | DIDATTICA | ONSTAGE | RECnMIX | RITMI | PEOPLE | NEWS         EVENTI | STORE | ANNUNCI | AGENDA
Bon Jovi (finalmente) nella Hall Of Fame
Bon Jovi (finalmente) nella Hall Of Fame
di [user #116] - pubblicato il

I Bon Jovi sono tra i sei artisti inseriti nella Rock And Roll Hall Of Fame per il 2018: finora, secondo Jon sono stati tenuti fuori per dispute personali.
I nomi degli artisti che entreranno a far parte della Rock And Roll Hall Of Fame nel 2018 sono stati annunciati. Tra le band consacrate, anche i Bon Jovi.

Simbolo di una generazione e con oltre 135 milioni di dischi venduti in tutto il mondo, i Bon Jovi erano i grandi assenti nella Hall Of Fame. Respinti più volte nel corso degli anni, all'ennesima esclusione nel 2017 Jon Bon Jovi aveva spiegato "ci sono due persone nell'organizzazione che hanno fatto della nostra esclusione una missione personale".
Ora le cose devono essere cambiate, perché il 14 aprile si svolgerà la cerimonia di premiazione al Public Auditorium di Cleveland e i Bon Jovi entreranno finalmente a far parte della Rock And Roll Hall Of Fame.



Con loro, saranno inseriti in lista Dire Straits, The Moody Blues, The Cars, Nina Simone e Sister Rosetta Tharpe, la cantante e chitarrista ritenuta da molti un vero pioniere del rock n roll.



I criteri per l'ammissione alla Rock And Roll Hall Of Fame comprendono l'aver compiuto almeno 25 anni di carriera e aver lasciato un segno indelebile nella storia della musica. I nomi proposti vengono sottoposti a una commissione composta da circa 900 membri tra artisti, esperti di storia della musica e addetti ai lavori. Tra gli illustri esclusi di quest'anno anche Radiohead, Rage Against The Machine, Depeche Mode e Judas Priest.
bon jovi curiosità rock and roll hall of fame sister rosetta tharpe
Altro da leggere
Pubblicità
La chitarra sparafulmini degli ArcAttack...
Vasco Rossi matura la pensione, ma torna in...
Il chitarrista che ha suonato 125 ore...
I Radiohead chiedono giustizia per il...
Pubblicità
Commenti
di LuigiFalconio85 [user #42411] - commento del 10/02/2018 ore 12:22:51
cos'hanno fatto i The Cars o Nina Simone in confronto ai Judas Priest per essere li dentro?
Rispondi
di Sykk [user #21196] - commento del 10/02/2018 ore 12:25:51
Sono piaciuti a chi fa la selezione di chi viene inserito.
Ma la vera domanda che mi faccio è:
Ma come? I Direstraits non c'erano già? Io li avrei inseriti 25 anni fa.
Rispondi
di LuigiFalconio85 [user #42411] - commento del 10/02/2018 ore 13:06:1
hanno fatto le votazioni...i Priest sono stati il 3 gruppo più votato dopo Bon Jovi e i Dire Straits...
Rispondi
di axlrov [user #32222] - commento del 11/02/2018 ore 01:19:25
the cars hanno fatto diversi hits famosi di sucesso trasmessi di continuo in tv e radio.judas priest invece nonostante bravi non hanno fatto canzoni di particolare grande sucesso a livello radiofonico come ad esempio bonjovi .son piu di nicchia e amanti di metal
Rispondi
di LuigiFalconio85 [user #42411] - commento del 10/02/2018 ore 13:06:32
li ho votati pure io
Rispondi
di dale [user #2255] - commento del 10/02/2018 ore 14:15:41
La HOF è tutto un baraccone, chi se ne importa..
Rispondi
di pg667 [user #40129] - commento del 10/02/2018 ore 15:27:25
porta visibilità (e quindi soldi), a Bon Jovi non credo servano che camperà di rendita lui e svariate generazioni a venire ma ai Judas Priest un po' di visibilità al giorno d'oggi sarebbe servita e se la meriterebbero
Rispondi
di LuigiFalconio85 [user #42411] - commento del 11/02/2018 ore 11:53:46
Veramente dei Judas Priest sia British Steel del 1980 sia Turbo del 1986 sono stati in cinema alle classifiche di vendita in quei 2 anni specifici
Rispondi
di pg667 [user #40129] - commento del 12/02/2018 ore 10:06:11
ma al giorno d'oggi purtroppo non è che siano proprio sulla cresta dell'onda, tant'è che a Firenze suoneraano prima degli Avenged Sevenfold.
Rispondi
di LuigiFalconio85 [user #42411] - commento del 12/02/2018 ore 12:02:03
infatti li è colpa degli organizzatori
Rispondi
di Claes [user #29011] - commento del 10/02/2018 ore 15:26:36
L'interessante è che ci sia una specie di museo Hall of Fame a Cleveland, Ohio - distante da città importanti e apparentamente una galleria (?). È però molto più difficile aversi una stella Hollywood Blv ovviamente Los Angeles. Cmq, è sul marciapiede e ci si cammina sopra di sera per andare al cinema e clubs... Da turista non vale passarci... HoF is a waste of net time. Concordo con Dale. A Luigi per Nina Simone rispondo: cercati qualcosa da ascoltare!
Rispondi
di francesco72 [user #31226] - commento del 10/02/2018 ore 15:49:07
Sinceramente mi pare la tipica baracconata americana e le critiche da anni si sprecano sui metodi di scelta. Lo dimostra il fatto che gente del calibro dei Dire Straits se ne sia rimasta fuori sino ad oggi a beneficio del pur simpatico George Harrison che, sinceramente, da solista non è stato questa pietra miliare del rock. D'altra parte, compaiono nomi un po' fuori genere: Aretha Franklin, James Brown, Ray Charles, grandissimi della soul music e del rythm and blues, ma che col r'n'r hanno ben poco a spartire.
Dopodichè devo dire che anche se riconsoco a Bon Jovi un notevole successo e l'aver dato note ad un paio di mie stagioni da liceale con l'album slippery when wet, non mi pare che vanti meriti speciali, per lo meno non più di decine di altri gruppi o singoli che nella Hall of fame non ci sono.
Ciao
Rispondi
di dale [user #2255] - commento del 10/02/2018 ore 16:41:29
In linea di massima come ho scritto sopra sono d'accordo con te.
Ma su George Harrison sbagli di grosso.
Ha scritto delle autentiche pietre miliari della storia del rock.
Prova ad ascoltare e vedrai che lo rivaluti.
:-) :-) :-) :-)
Rispondi
di umanile [user #42324] - commento del 10/02/2018 ore 22:08:06
Ah George Harrison non sarebbe una pietra miliare del rock!
Annamo bene.
Rispondi
di francesco72 [user #31226] - commento del 12/02/2018 ore 11:25:19
Attenzione, i Beatles erano una cosa e, meritatamente, sono elenacati. Ma non ditemi che George Harrison da solista ha dato un'impronta al rock; non voglio sminuirlo perchè è stato un ottimo musicista, per certi versi più avanti anche di Peter Gabriel nella commistione di generi e più innovativo dei Beatles stessi, ma se si chiama "Rock n Roll" hall of fame, un motivo ci sarà.
Ciao
Rispondi
di coldshot [user #15902] - commento del 12/02/2018 ore 13:11:20
Vabbè dai non è perchè non usa le chitarre ultra distorte non è classificabile nel rock and roll, dove lo vuoi infilare nel Jazz George Harrison ?
Rispondi
di umanile [user #42324] - commento del 12/02/2018 ore 13:56:53
Boh qua siamo già dalle parti dei Black Sabbath, a me Harrison sembra notevole:
vai al link
Rispondi
di Lisboa [user #47337] - commento del 11/02/2018 ore 20:20:56
Meritato riconoscimento a 35 anni di onestissima carriera. Per me almeno i primi 4 dischi della band sono anche di livello notevole. E in piú John BJ è anche un brav'uomo, molto impegnato sui temi delle disuguaglanze sociali. peccato per gli esclusi, almeno Radiohead, Dire Strait e Depeche Mode avrebbero sicuramente meritato.
Rispondi
di MojoKingBee [user #39456] - commento del 12/02/2018 ore 08:13:52
vedi che sta scritto che i Dire Strait entrano insieme a Bon Jovi. Se il parametro da valutare è che siano brave persone allora devo essere premiato pure io!!
Rispondi
di Lisboa [user #47337] - commento del 12/02/2018 ore 13:10:30
Giusto, anche i Dire Straits, avevo letto male. Bene. Il parametro da valutare non è il buon cuore, ma sono 35 anni di attivitá, oltre 130 mio di dischi venduti, almeno 4 dischi di livello assoluto (IMO), e legioni di fans in tutto il mondo. Se poi è una persona degna mi fa ancora piú piacere. Questo intendevo e questo avevo scritto.
Rispondi
di MojoKingBee [user #39456] - commento del 12/02/2018 ore 15:45:06
Yup, concordo. Bon Jovi è sicuramente parte della storia del rock, e merita di essere li tra gli altri grandi. La mia voleva essere giusto un'osservazione a margine.
Rispondi
di dale [user #2255] - commento del 12/02/2018 ore 15:01:26
Stiamo davvero qui a discutere se George Harrison sia stato Rock'n'Roll oppure no?
Seriamente?
No dai ragazzi non scherziamo per favore.
:-) :-) :-) :-)
Rispondi
Commenta
Loggati per commentare





Hot topics
Nuovo disco per Yoko Ono: nella tracklist anche Imagine
No Surrender: nuovo videoclip dai Judas Priest
MRI: l’esilarante singolo di Derek Smalls con Dweezil Zappa
The Prodigy prossimi al ritorno discografico
Dischi e recensioni
Angolo DIY
Come sostituire un pickup sulla chitarra elettrica
Interviste
Federico Malaman: strumenti Signature e consapevolezza del suono
Intervista a Francesco Artusato
Paulus Schäfer: I’m a Gypsy
Albert Lee: la strumentazione del perfetto country boy
Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964