HOME | CHITARRA | DIDATTICA | ONSTAGE | RECnMIX | RITMI | PEOPLE | NEWS         EVENTI | STORE | ANNUNCI | AGENDA
La mia MJTE: Most Jazzy Telly Ever
La mia MJTE: Most Jazzy Telly Ever
di [user #31999] - pubblicato il

Una copia Telecaster economica può essere un'ottima base per sbizzarrirsi con estetiche personali ed elettroniche sopra le righe. È la storia della MJTE.
Mi piacerebbe condividere questo mio esperimento per il quale ho scelto il nome altisonante di MJTE, Most Jazzy Telly Ever.
Tutto parte dalla curiosità, fomentata dalle letture dei post qui su People, di provare un P90, dal fatto che io, con la simil Telecaster Harley Benton TE-52 Vintage, ci suono quasi solo col pickup al manico e dall'essermi messo a studiare un po' Grant Green. Allora mi procuro un P90 senza troppe pretese e pianifico una serie di interventi a basso costo sulla mia economica ma dignitosa chitarra.

La mia MJTE: Most Jazzy Telly Ever

Una parte del lavoro riguarda l'estetica.
Monto il P90 nello scasso già predisposto nel body, già schermato in passato, posizione quanto più vicino al manico (21 tasti, quindi ben avanti). Mi metto poi a lavorare di dremel e limetta un battipenna a tre strati per Telecaster e ne tiro fuori una sagoma che ricordi i McCarty, che si raccordi in modo gradevole con la piastra controlli, che però abbia una personalità spiccata, che sia armonioso e riconoscibile (tutto soggettivo, il risultato a me piace e mi trasmette il feeling fiusto per suonarci con rinnovata passione).

La mia MJTE: Most Jazzy Telly Ever

Una seconda parte riguarda l'elettronica. Dopo tanti ragionamenti, qualche calcolo e due prove, la configurazione che metto in piedi è decisamente - a quanto ne so - originale.
Posizione 1: solo P90, no volume, solo tono ricalibrato per chiudere il giusto. In questa situazione il P90 è caricato pochissimo, risonanza alta, tanta dinamica e tanta uscita.
Posizione 2: solo P90 ma con volume e tono. La differenza di carico data dall'aver connesso il potenziometro del volume si traduce in un timbro leggermente più frenato.
Posizione 3: il potenziometro del volume adesso agisce come un leggero taglia bassi mentre il potenziometro del tono è neutro in posizione centrale, c'è uno scattino, chiudendo lavora come sopra mentre aprendo aggiunge gradualmente il pickup al ponte per arrichire di armoniche la miscela finale.

Nell'immagine seguente trovate lo schema, nessun segreto.

La mia MJTE: Most Jazzy Telly Ever

Il risultato mi soddisfa moltissimo: ho rinfrescato il mio rapporto con questa chitarra. Non ha la versatilità universale ma espande incredibilmente la tavolozza di colori per chi, come me, è un amante del pickup al manico.
L'operazione è divertente da eseguire, ma se come me non sei attrezzato e non hai la mano del professionista ci si mette un bel po'. Fate fare il lavoro del liutaio ai liutai!
chitarre elettriche elettronica fai da te gli articoli dei lettori pickup
Altro da leggere
Pubblicità
Una stratoide di nome Silver Sky...
La Firebird di Slash diventa Epiphone...
Jackson Mick Thomson: Floyd Rose contro...
Il ponte si inclina se uso il top wrap...
Pubblicità
Commenti
di Quick [user #26119] - commento del 05/03/2018 ore 16:47:0
Bella da vedere e probabilmente anche da suonare. Complimenti per il wiring "coraggioso"! Goditela!
Rispondi
di pastrana [user #34418] - commento del 05/03/2018 ore 17:41:18
Fi ga ta.
Rispondi
di pastrana [user #34418] - commento del 05/03/2018 ore 17:43:13
P.s.: completerei solo con un upgrade alle sellette, perchè quelle davvero non si possono vedere. Fai 31 insomma.. ;-)
Rispondi
di Inglese [user #31999] - commento del 05/03/2018 ore 20:08:28
Hai pienamente ragione, infatti ho già in cantiere sellette in ottone fatte a lima! Ovviamente non le solite sellette...
Rispondi
di ADayDrive [user #12502] - commento del 05/03/2018 ore 17:49:05
Sono tutti capaci di fare i saccenti spendendo le cifre, ma solo i veri fighi sanno mettere le mani negli strumenti economici e tirarne fuori il meglio.
Rispondi
di kelino [user #5] - commento del 06/03/2018 ore 19:26:39
Ci vuole pure culo.
Rispondi
di ADayDrive [user #12502] - commento del 07/03/2018 ore 11:36:34
Come diceva il Vate di Fusignano, al secolo Arrigo Sacchi, diceva che i tre segreti del successo "och, pazienza e bus dal cul" che in italiano suona più o meno come "Avvedutezza, pazienza e fortuna".
Comunque c'è dire che le chitarre economiche al giorno d'oggi sono nettamente migliori delle omologhe di vent'anni fa. Per comprare dei roiti bisogna proprio ricercare nelle discariche del mercato cinese ciofeche che spesso in Italia non potrebbero neppure essere importate.
Rispondi
di accademico [user #19611] - commento del 05/03/2018 ore 18:02:07
bellissima, scelte estetiche e di pick up indovinate. Ci avrei visto bene anche un bel Charlie Cristian.
Rispondi
di bluesfever [user #461] - commento del 05/03/2018 ore 19:17:08
Bella! il battipenna a forma di j di jazz è voluta? è azzeccatissima
Rispondi
di Inglese [user #31999] - commento del 05/03/2018 ore 20:05:38
Non me ne ero accorto!
Rispondi
di fla72 [user #29005] - commento del 05/03/2018 ore 20:02:06
bravo bravo!!!
Rispondi
di ENZ0 [user #37364] - commento del 05/03/2018 ore 21:15:45
Spettacolo quel battipenna!!!
Complimenti per il wiring ...e per le idee così chiare :)
Rispondi
di Claes [user #29011] - commento del 05/03/2018 ore 22:30:36
Look da copyright - copie saranno "lawsuits". La logica è quella della Esquire... reverse. Con P90. E sound Jazzy. Hai un nuovo concetto per una Tele + battipenna da Junior, reverse. Quando ti senti pronto fatti fare un Quaini Report. Che la provi anche con sound da scorbio.
Rispondi
di Inglese [user #31999] - commento del 06/03/2018 ore 08:52:28
Anche io la vedo un po' come una Esquire al contrario, nel senso di uno strumento nato per fare una cosa abbastanza specifica e con una versatilità ampia nell'intorno del suo ambito, concetto che in generale preferisco alla versatilità "universale".
Da provare poi non è lo strumento in se ma il progetto o il concept che ho voluto condividere. Secondo applicato con sapienza ad un buon strumento con buoni pickup può dare soddisfazioni.
Appena ho tempo posto su People lo schema del wiring disegnato meglio e le tre varianti che ho previsto.
Rispondi
di paserot [user #21075] - commento del 06/03/2018 ore 01:01:16
bella e curiosa
con stuzzicadenti e vinavil turerei i forellini dell'ex battipenna
Rispondi
di TB [user #1658] - commento del 06/03/2018 ore 10:42:31
Bella idea e bella realizzazione, complimenti! Ci farai sentire anche qualche sample audio? Adoro i P90 e sono sempre curioso di sentirli in combinazioni diverse dal solito standard Gibson (scala corta e manico incollato).
Rispondi
di Skywalker8 [user #40706] - commento del 06/03/2018 ore 12:10:07
Ottima idea! Mi piacciono molto i wiring "inusuali", complimenti!:)
Avrei una domanda. Come mai non hai raccordato il battipenna con la piastra controlli? Sarebbe rimasto un "profilo unico" tra piastra e battipenna, senza gradini di alcun tipo. A mio parere sarebbe stato più appagante esteticamente. Ma è l'unica cosa che ci cambierei!
Rispondi
Commenta
Loggati per commentare





I più letti della settimana
Il ponte si inclina se uso il top wrap
Supro disegna un ampli mangia-pedali con Keeley
La Firebird di Slash diventa Epiphone
Jackson Mick Thomson: Floyd Rose contro corrente
V4: canali valvolari extra a pedale da Victory
I più commentati
Il ponte si inclina se uso il top wrap
V4: canali valvolari extra a pedale da Victory
La Firebird di Slash diventa Epiphone
Trasforma la chitarra in un synth 8 bit con un kit fai-da-te
Jackson Mick Thomson: Floyd Rose contro corrente
I vostri articoli
Una stratoide di nome Silver Sky
Seymour Duncan JB/'59: perfetti per rock anche spinto
Fender Modern Player Telecaster Plus
DigiTech Obscura Altered Delay
Sterling St Vincent Signature
Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964