HOME | CHITARRA | DIDATTICA | ONSTAGE | RECnMIX | RITMI | PEOPLE | NEWS         EVENTI | STORE | ANNUNCI | AGENDA
Il chitarrista che ha suonato 125 ore ininterrotte per beneficenza
Il chitarrista che ha suonato 125 ore ininterrotte per beneficenza
di [user #116] - pubblicato il

L’australiano Scott Burford ha stabilito un nuovo record: 125 ore ininterrotte di musica con una chitarra al collo e supercolla sui polpastrelli.
Scott Burford, per gli amici Scotty B, avrà pure “una settimana della sua vita che non gli sarà mai restituita” come recita la targa ricevuta in dono per l’impresa compiuta, ma ha di certo una storia da raccontare.
Chitarrista australiano, Scotty è reduce da una sfida unica nel suo genere: è appena entrato nel guinness dei primati per aver suonato la bellezza di 125 ore ininterrotte, infrangendo il precedente record di 114 ore, fissato nel 2011.

Il chitarrista che ha suonato 125 ore ininterrotte per beneficenza

Le regole erano semplici: niente jam a ruota libera, solo brani editi e riconoscibili, una canzone dopo l’altra, con 30 secondi di pausa appena sufficienti per riprendere fiato o cambiare chitarra, e cinque minuti di stop per ogni ora di musica in cui bere o mangiare qualcosa. Amici e altri artisti si sono dati il cambio al suo fianco per dei duetti e per aiutarlo a restare sveglio.

Per farlo, Scott confessa di essere ricorso a uno strato di supercolla per preservare l’integrità dei suoi polpastrelli e di aver usato un rinforzo sul pollice per evitare che i tendini cedessero per lo stress.
Questa sfida di resistenza inumana non è però una semplice dimostrazione di forza, bensì un’iniziativa di beneficenza: tutti i proventi raccolti durante l’evento sono stati donati a Musicians Making A Difference, associazione non a scopo di lucro che usa la musica per ispirare ragazzi e giovani a rischio.

La sfida è finita la sera del 20 luglio e, a oggi, l’interesse che Scott è riuscito a concentrare intorno all’associazione è valsa donazioni per oltre 8mila dollari, a cui si aggiungerà il ricavato della vendita di alcuni oggetti e strumenti suonati durante l’evento.
Ecco il musicista in un’intervista appena compiuta l’impresa.

curiosità
Altro da leggere
Pubblicità
Come suona la chitarra in una camera anecoica...
Chi ha inventato davvero il tapping...
Come suona la mia stanza?...
Al via il piano Gibson per riprendersi dalla...
Pubblicità
Commenti
di E! [user #6395] - commento del 03/08/2018 ore 00:05:1
Questo si è un bel record.
E poi per beneficienza... Well done Scott!
Rispondi
di fraz666 [user #43257] - commento del 08/08/2018 ore 10:23:55
ma... dormire?
mi sa che nell'elenco degli 'aiuti' manca qualcosa
Rispondi
di Claes [user #29011] - commento del 09/08/2018 ore 11:03:01
Musicisti fanno la differenza!
Rispondi
Commenta
Loggati per commentare





Hot topics
La passione segreta di Slash per la Stratocaster
Album in arrivo per i Greta Van Fleet
I Muse presentano Pressure: il video che non abbiamo capito
White Album mai sentito prima per i 50 anni
Gli Stray Cats sono tornati
Dischi e recensioni
Angolo DIY
Interviste
Maurizio Solieri, curiosando "Dentro e Fuori dal Rock'n' Roll"
Arrogantia ammicca al vintage d’avanguardia con la Kairos
Luigi Grechi: "Il CD è arrivato alla fine della corsa!"
I chitarristi sono un bene per la società
Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964