CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS
Ma dove vai se non sai le scale!
Ma dove vai se non sai le scale!
di [user #116] - pubblicato il

Conoscere le scale, bene e approfonditamente, è imprescindibile, doveroso per ogni chitarrista che abbia ambizioni professionali. La scale e le triadi immediatamente derivanti dalla loro armonizzazione, sono alla base del linguaggio musicale e studiarle permette di conoscere la tastiera della chitarra in ogni suo angolo. "Corso Professionale di Chitarra Jazz/Pop di Fabio Mariani: Studi Melodici & Armonici" è un testo perfetto per affrontare questo importante studio.

Questo metodo si prefigge di aiutare lo studente davvero motivato a imparare e metabolizzare scale, triadi e arpeggi, spronandolo a scoprire e conoscere minuziosamente la tastiera della chitarra.
"Davvero motivato" perché il percorso di studio proposto – strutturato e organizzato in maniera mirabile – è impegnativo e non concede sconti e scorciatoie: lo studio delle scale e delle triadi (armoniche e melodiche) arriva attraverso un percorso lungo e tortuoso di esercizi che prevede per la Scala Maggiore, 135 studi melodici strutturati attraverso le 5 aree del sistema CAGED e un piano di lavoro altrettanto capillare sul piano armonico:  Triadi in posizione stretta e lata, scale e Arpeggi a gradi congiunti.
Un programma di lavoro e un insieme di conoscenze imprescindibile per qualunque musicista ambisca alla costruzione consapevole di un playing professionale e di un linguaggio armonico e melodico efficace, consapevole e moderno.
Proprio perché conoscere le scale, le triadi e gli arpeggi è da considerarsi la base necessaria di un percorso musicale assennato, questo testo è raccomandato, per esempio, nei corsi pre-accademici che precedono il Triennio nei Conservatori; ma può essere uno strumento di lavoro prezioso per ogni insegnante che cerca un supporto ben strutturato e organizzato per formare i propri studenti in materia di scale e arpeggi.

Ma dove vai se non sai le scale!

Ma ci sentiamo di suggerire questo testo come medicina, forse amara ma di sicuro miracolosa, anche per il chitarrista autodidatta - magari già formato e in possesso di una certa destrezza - che vuole finalmente dare ordine e forma accademica alle informazioni raccolte in maniera empirica o ad orecchio. Non trascurando il fatto che la pratica quotidiana di questo materiale didattico gioverà di sicuro alla tecnica affinando la meccanica esecutiva e quindi la velocità, precisione.
Se affrontato con costanza e il giusto impegno, il manuale prevede un percorso di lavoro di un anno nel quale, questi studi contribuiranno a formare l’orecchio dello studente oltre che l’agilità delle mani e la consapevolezza teorica e visiva del materiale affrontato.
Proprio perchè queste conoscenze sono la base imprescindibile per preparare lo studente al linguaggio musicale, il manuale propone anche studi su Cadenze Composte e Turnarounds, strutture fondamentali per la pratica musicale che qui vengono introdotte.
Questo testo è il primo volume della collana "Corso Professionale di Chitarra Jazz/Pop", opera in vari volumi rivolta alla formazione professionale.
L'autore Fabio Mariani è un'icona della didattica italiana: autore del Best Seller "Trattato di Chitarra Jazz" (pubblicato nel 1984 e testo di riferimento per più di una generazione) ha fondato l'Università della Musica di Roma e vanta collaborazioni artistiche che spaziano da Claudio Baglioni, Mia Martini e Renzo Arbore fino alla crema della scena jazz nazionale e internazionale (Jeff Berlin, Massimo Moriconi, Danilo Rea...)
Corso Professionale di Chitarra Jazz/Pop Volume 1: "Studi Melodici e Armonici" è un testo edito da Volontè&Co.

fabio mariani recensioni
Link utili
Corso Professionale di Chitarra Jazz/Pop Volume 1: "Studi Melodici e Armonici" sul sito di Volontè&Co
Mostra commenti     3
Altro da leggere
La Scala Minore Armonica
Michael Lee Firkins: nuove idee per la scala blues
Suspense: la scala Enigmatica
Ciro Manna: Dorico senza la scala
Blues: la scala pentatonica maggiore e minore
"Tecnica, Fraseggio & Esercizi": ecco i video
Come estendere il fraseggio pentatonico
Doug Aldrich: tecnica, fraseggio e tante dritte sul suono
Nick Jonston: legati su frigio, cromatismi e scale alterate
Studiare le scale: triadi e omissioni
Scale modali: dalla più maggiore alla più minore
Scale modali, che cruccio
Salti e scale
Blues: Robben Ford ci insegna a uscire dalle scale
Matt Schofield: esercitarsi sulle scale è uno schifo
Come mescolare pentatonica, arpeggi e scale diatoniche
Nili Brosh: pro e contro di frequentare una scuola di musica
Gretchen Menn: Essere versatili è la via per l'originalità
Seguici anche su:
News
Il prototipo Ibanez di Herman Li all’asta per una buona causa
Game Of Thrones suona Fender
George Gruhn sul mercato delle chitarre di oggi e di ieri
Dinah Gretsch festeggia i 40 anni nell'industria musicale
Mick Jagger sarà operato al cuore
Sono italiani gli autori del nuovo videoclip degli Stray Cats
Kleisma: la musica che nasce dal web
Un Doodle armonizza melodie sullo stile di Bach
Gibson: nominato il nuovo Director of Brand Experience
Eko festeggia 60 anni il 13 e 14 aprile
T-Rex fallisce ma promette riscatto
Spunta online il prototipo Gibson Jimi Hendrix mai giunto in produzion...
In vendita il rarissimo DS1 Golden Edition: ne esistono solo sei
Namm 2019: una giornata tipo alla fiera più grande del mondo
Morto Jim Dunlop: fondatore di Dunlop Manufacturing




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964