DIDATTICA VINTAGE VAULT SHG MUSIC SHOW PEOPLE STORE
Levara, la band di Trev Lukather
Levara, la band di Trev Lukather
di [user #17404] - pubblicato il

I Levara sono una band emergente che si affaccia nel 2021 con una bella responsabilità. Un disco d’esordio annunciato per maggio, anticipato da una manciata di singoli davvero tosti e di cui dovranno mantenere le corpose aspettative riposte dagli appassionati. Già, perché quello che questi giovanotti suonano è un rock d’altri tempi, che strizza spudoratamente l’occhio agli anni ’80 e scomoda le sonorità ariose e patinate del miglior songwriting di quei tempi.

Ci potreste trovare richiami ai Van Halen come ai Toto e ai Police o - se siete un pelo più dentro la musica di quegli anni - anche a Journey, Foreigner, addirittura, Mr. Mister. Eppure, la bravura dei Levara è riuscire a fare tutto con una certa leggerezza e modernità, grazie soprattutto al lavoro delle chitarre che, quando picchiano, pestano con una cattiveria che di anni ’80 ha poco e deve semmai molto di più al rock dei Foo Fighters. 
Ora, però, va detto che probabilmente tutta questa perizia nel confezionare un sound, una scrittura e una produzione così a fuoco e accattivante è merito anche dei trascorsi e della provenienza di questi musicisti. Che non sono esattamente tre ragazzini di provincia che si incontrano nella sala prove di qualche scuola di musica e decidono di inseguire i loro sogni e formare una band.
Il chitarrista Trev è figlio di Steve Lukather dei Toto e il batterista Josh Devine si è fatto, da giovanissimo, le ossa suonando per la boy band One Direction.

Levara, la band di Trev Lukather

“Ever Enough” è il quarto singolo estrapolato dal loro disco d’esordio, in uscita il prossimo 14 maggio per Mascot.
Il chitarrista Trev Lukather ha presentato così il pezzo: "Abbiamo scritto ““Ever Enough” in un brutto periodo della band. Era un momento di grande tensione. La tensione è inevitabile in qualsiasi band, soprattutto quando senti la pressione di scrivere il tuo album di debutto. Però credo sia una cos asana. Anzi, la tensione giova alla creatività. Questa canzone è nata così ed è sgorgata come una rinascita, un ritorno all’armonia e serenità. Resta uno dei miei pezzi preferiti dell'album e, senza dubbio, contiene il mio assolo di chitarra preferito.”
In effetti, la svisata chitarristica di Trev, tutta bending e whammy pedal è una goduria. E sicuramente, la Music Man rosa che sfoggia è una delle sei corde più stilose su cui abbiamo messo gli occhi ultimamente.

levara steve lukather trev lukather
Link utili
Acquista in Pre-Order il disco dei Levara
Nascondi commenti     16
Loggati per commentare

di Carrera [user #31493]
commento del 20/03/2021 ore 16:23:24
Bel sound e bei richiami!
Rispondi
di Shoreline [user #20926]
commento del 20/03/2021 ore 19:06:05
Non mi sembra di essere offensivo a dire che mi ricordano i take that e che hanno un bravo parrucchiere
Rispondi
di Dr.69Tantra [user #5954]
commento del 21/03/2021 ore 10:53:17
:D :D
concordo
Rispondi
di MM [user #34535]
commento del 21/03/2021 ore 12:24:17
Io li percepisco meglio dei Take That, ma molto meglio.
Il pezzo a me piace.
Non riesco invece a farmi piacere quella Music Man, non ce la faccio proprio.
Trev somiglia piuttosto al padre, col vantaggio che ha i capelli molto più belli del padre... ci voleva poco.
Rispondi
di maxventu [user #4785]
commento del 22/03/2021 ore 00:03:56
concordo. Quella chitarra , anche se fosse di un colore meno vistoso, non mi piacerebbe comunque. C'è tantissima post-produzione non solo nel brano in generale, ma anche nel solo di chitarra. La dimostrazione che non tutti i figli di grandi chitarristi sono , per questo solo fatto, a loro volta dei grandi chitarristi.
Rispondi
di redspecial [user #2795]
commento del 22/03/2021 ore 15:54:59
ho visto la band di Trevor Lukather in apertura del concerto dei Toto a Roma due anni fa, e ti posso assicurare che lui è un chitarrista incredibile. Fra l'altro suonava con lo stesso rig del padre, e nonostante ciò aveva il SUO suono.
Poi sul fatto che la musica possa piacere o meno siamo d'accordo, ad esempio a me loro non dicono niente. Ma posso assicurarti che lui è un chitarrista preparatissimo!
Rispondi
di 5maggio2001 [user #36501]
commento del 22/03/2021 ore 08:52:24
io volevo dire che l'unica cosa bella è la music man rosa che sul palco fa scena per tutto il gruppo anche se non si sa suonare ahahha
Rispondi
di Gigibagigi [user #49591]
commento del 22/03/2021 ore 08:19:41
Capello selvaggio, sguardo ingravidante, pioggia drammatica, testo da psicodramma adolescenziale, sonorità da boy band anni '90... Secondo me una decina di dischi a qualche tardona cinquantenne li vendono pure.
Rispondi
di Carrera [user #31493]
commento del 22/03/2021 ore 12:44:08
A me tutto sembra molto in linea con le band a cui si ispirano...look, sound...sono molto pop e non mi dispiace, E suonano bene...dai!
Rispondi
di 5maggio2001 [user #36501]
commento del 22/03/2021 ore 08:50:40
quella music man rosa è veramente stupenda
Rispondi
di Sciamano [user #50087]
commento del 22/03/2021 ore 19:25:43
Bei pigiami
Rispondi
di Gigibagigi [user #49591]
commento del 25/03/2021 ore 08:47:34
Negli anni '90 andavano di gran moda.
Rispondi
di spaccamaroni [user #7280]
commento del 22/03/2021 ore 20:35:26
Avevo scritto un commento su quanto se la tira il chitarrista durante l'assolo, non so perché ma è stato cancellato...
Rispondi
di talpa [user #1842]
commento del 23/03/2021 ore 06:37:52
Sinceramente, mi sono fermato a 55" . Saranno pure bravissimi, ma il brano è talmente patinato ed i suoni talmente "finti" , che ho dovuto smettere di ascoltare. C'è tanto vero rock in giro 🤟
Rispondi
di spaccamaroni [user #7280]
commento del 23/03/2021 ore 07:42:15
Idem per me, anche se l'ho ascoltata tutta. Mi sembra la musica che sento all'Eurospin quando faccio la spesa.
Però sono gusti, per carità.
Rispondi
di Francescod [user #48583]
commento del 26/03/2021 ore 17:02:18
Benvenuti Levara! Potrei fare cento premesse critiche su quello che mi piace o non mi piace del video, del brano, della chitarra, de li capelli, del genere ecc. Ma il punto mi sembra un altro: qua ogni band che nasce è benvenuta. Nel 2021 il fatto che due, tre o più persone si mettano insieme a comporre e suonare musica mi sembra già una notizia super e da celebrare. Più ce n'è, meglio è. Ovvio che oggi per puntare in alto tocca mettere dentro al brano cento ingredienti in grado di acchiappare frange di pubblico un po' qua e un po'. Non mi scandalizzo perché lo capisco e va benissimo così.
Rispondi
Altro da leggere
Steve Vai, Guitar Extravaganza!
Muri di chitarre alla Foo Fighters
Niente mozzarelle in una band!
Scusate il disturbo: le prime dieci band
Ellade Bandini: copiare da tanti
Bonamassa: "B.B. King mi diceva, occhio alla grana!"
Maurizio Solieri: " Troppo artisti per farci da manager"
Maurizio Solieri: ricordi di Massimo Riva
"Behold Electric Guitar", il nuovo disco di Paul Gilbert
Kris Barras, una chitarra che picchia
Kris Barras: usare i cromatismi e mettere pepe nel fraseggio blues
La chitarra di St Vincent: un universo tra quiete e follia
Ringo Starr nel nuovo singolo di Steve Lukather
2020: le cose che ho ascoltato e mi sono piaciute di più
Steve Lukather: musica onesta, fatta alla vecchia maniera
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
GIBSON Les Paul Classic Premium Plus - CherrySunburst TOP AAA
Visualizza l'annuncio
Takamine G330 lawsuit
Visualizza l'annuncio
AKAY GXC 310 D
Seguici anche su:
Altro da leggere
Ecco come sono stato truffato - Pt. 3
PRS? Chitarre da crisi di mezza età…
David Crosby: il supergruppo si è spezzato
Ho intervistato l'Intelligenza Artificiale. Il chitarrista del futuro?...
Tom Morello e la vergogna di suonare coi Måneskin
Che fine ha fatto Reinhold Bogner?
"Dai, suonaci qualcosa": il momento del terrore
Da Fripp a SRV: gli inarrivabili chitarristi di David Bowie
Sette anni senza David Bowie
Altoparlanti volanti per i 50 anni di Roland
Ecco come sono stato truffato - Pt. 2
Chiede a una AI se sa cos'è un Tube Screamer: questa glielo programma...
L’improbabile collaborazione tra Ed Sheeran e i Cradle Of Filth è r...
Letterina di Natale
L’ultima Les Paul Greeny è ora della star Jason Momoa




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964