DIDATTICA VINTAGE VAULT SHG MUSIC SHOW PEOPLE STORE
Cielo stellato e tempeste di diamanti per la Martin #2.500.000
Cielo stellato e tempeste di diamanti per la Martin #2.500.000
di [user #116] - pubblicato il

Martin Guitar ricorda l’arrivo del fondatore in USA con un pezzo unico fatto di pietre preziose e ricchi intarsi ispirati alla New York del 1833.
Il contatto con la tradizione è importante per Martin Guitar. Il laboratorio che ha dato i natali al concetto di chitarra acustica moderna con la prima dreadnought della storia continua a ribadire il proprio retaggio svelando uno strumento unico, ricchissimo, con la bellezza di 436 diamanti a formare l’esatto cielo stellato che si poteva vedere nella notte del 6 novembre 1833 a New York, quando la famiglia Martin sbarcò in USA.
Sarà la chitarra numero 2,5 milioni per l’azienda, e non è la prima pietra miliare seminata negli anni.

Per la milionesima chitarra, Martin aveva costruito una dreadnought con legni altamente selezionati tra palissandro brasiliano, ebano africano, abete rosso Adirondack e mogano, confezionando il tutto con una rosetta estremamente complessa e degli intarsi particolarmente elaborati, i più ricchi realizzati fino a quel momento.

La Martin numero 1.500.000 celebrava il genio di Leonardo Da Vinci, con un Uomo Vitruviano sul retro, l’Ultima Cena sul battipenna e intarsi in fossile di mammut.

Per la 2 milioni, un tripudio di ruote dentate e pietre preziose dava vita a una D45 ispirata al mondo degli orologi di precisione, passione di CF Martin, con tutto il lusso che vi gravita intorno.

Con il 2022, Martin giunge alla sua chitarra numero 2,5 milioni. Ci sono voluti quasi due secoli, tutti sempre ai vertici della liuteria a livello mondiale, e per l’occasione il laboratorio di Nazareth guarda indietro alle proprie origini, ricordando l’arrivo della famiglia Martin a New York, nel 1833

Cielo stellato e tempeste di diamanti per la Martin #2.500.000

Sul top della dreadnought , 436 diamanti incastonati ricreano il cielo stellato così come si presentava il 6 novembre 1833, quando la famiglia di Christian Frederick Martin Sr. arrivò in America dalla Germania.

Sul battipenna in prezioso palladio, una mappa della New York degli anni ’30 dell’800 vede un rubino a segnare la posizione della prima sede Martin, al 196 di Hudson Street. Sei zaffiri adornano il tutto per un totale di 21 carati.

In memoria del lungo viaggio in mare compiuto dalla famiglia, la rosa dei venti diventa un elemento ricorrente. È intarsiata lungo la tastiera, al centro della paletta a ridosso di un grosso spicchio di luna e incisa sulle sei meccaniche.

Cielo stellato e tempeste di diamanti per la Martin #2.500.000

All’interno della chitarra compaiono lo stemma di Markneukirchen - città natale di Christian Frederick Martin - , una ricreazione della nave su cui la famiglia ha attraversato l’oceano e la facciata del primo negozio Martin a New York.

Particolarmente prezioso è anche il legno adoperato per la cassa, un palissandro proveniente da alberi danneggiati e accuratamente selezionato per la bellezza delle figurazioni che mostra, speculari, sulle due tavole che costituiscono il fondo dello strumento.

Oltre agli accorgimenti estetici, lo strumento evidenzia anche alcuni dettagli funzionali inediti: il ponte è a metà strada tra il Belly in uso oggi e il Pyramid d’epoca.



La numero 2,5 milioni sarà esposta al museo Martin di Nazareth, in Pennsylvania, mentre una replica esatta con codice seriale #2.500.001 costruita con palissandro brasiliano proveniente dalla collezione privata di Chris Martin IV andrà all’asta a breve.
Martin ne dà notizia a poche ore dall’apertura del NAMM Show 2022, per il quale promette un sostanzioso restyling del catalogo che contiamo di raccontarvi a breve.
chitarre acustiche martin namm show 2022 ultime dal mercato
Link utili
Martin n. 1 milione
Martin n. 1,5 milioni
Martin n. 2 milioni
La n. 2,5 milioni sul sito Martin
Sito del distributore Algam Eko
Nascondi commenti     19
Loggati per commentare

di El Dane [user #6258]
commento del 02/06/2022 ore 18:43:45
Ma dentro c'è il cartiglio con la frase d'amore? E la nocciola intera?
Rispondi
di onlyfender [user #5881]
commento del 03/06/2022 ore 20:10:47
ahahahahaha! Ho pensato anch'io ai baci perugina!
Rispondi
di giambibolla [user #5757]
commento del 02/06/2022 ore 19:09:43
È bellissima
Rispondi
di MM [user #34535]
commento del 02/06/2022 ore 21:16:57
Spettacolare.
Rispondi
di TumblinDice [user #38343]
commento del 02/06/2022 ore 21:32:3
Effettivamente sembra un Bacio Perugina gigante
Rispondi
di claude77 [user #35724]
commento del 03/06/2022 ore 09:31:29
Che strumenti, che azienda! Diverse volte sono arrivato vicino all'acquisto di una Martin, ma poi ho dovuto desistere. Secondo me il problema di questa chitarra è che se compri le entry level (che comunque costano parecchio) non suonano come uno si aspetterebbe.
Purtroppo devi spendere davvero tanto per avere la Martin che suona come uno si aspetta.
Arriverà il giorno che compro questo pezzo di storia!
Rispondi
di sammoritzzz [user #49723]
commento del 06/06/2022 ore 12:32:14
concordo
Rispondi
di docw [user #6023]
commento del 03/06/2022 ore 12:25:10
Ho una D28 standard acquistata nel 1983,niente fronzoli ma suono eccelso. Questa 2,5 milioni la vorrei solo per rivenderla immediatamente! Sinceramente la trovo inguardabile.
Rispondi
di MAURIZIO [user #49375]
commento del 03/06/2022 ore 14:08:36
Scusate, ma questa chitarra è una cag@ta pazzesca. Il battipenna poi, a 13 anni io disegnavo meglio. Infine, no: non ho 2,5 milioni, ma se li avessi non la comprerei comunque.
Rispondi
di Pattagorru [user #56686]
commento del 03/06/2022 ore 17:10:32
attenzione: 2.500.000 è il numero di serie della chitarra ... non il prezzo!
(magari costerà anche di più come base d'asta, tutta "impestata" di diamanti com'è!)
io comunque la trovo bella, finirà di certo nelle solite mani di un facoltoso collezionista che la chiuderà in una bacheca :(
buona musica a tutti
Rispondi
di MAURIZIO [user #49375]
commento del 03/06/2022 ore 19:55:02
Orko, vero è. A leggere di fretta avevo scambiato #2,5M con €2,5M. 😂 Comunque il battipenna e la cassa restano una porcheria (a personalissimo giudizio mio e del rag. Ugo).
Rispondi
di Mimmo66 [user #26026]
commento del 07/06/2022 ore 09:53:58
anche per le #1.000.000 qualcuno cadde nello stesso equivoco (ci avevo fatto un post) chissà come mai...🤔
Rispondi
di Gigibagigi [user #49591]
commento del 06/06/2022 ore 10:48:23
Abbiamo tutto. Capolavoro della liuteria che diventa "cag@ta pazzesca", "mio cugino con cento euro la faceva meglio", e incomprensione del testo a livelli imbarazzanti.
Rispondi
di MAURIZIO [user #49375]
commento del 06/06/2022 ore 11:13:16
Ebbene sì, sono mortificato. Ma almeno lo ammetto e non insulto nessuno. Comunque non ho cugini liutai e non sono capace di farla meglio, né esprimo giudizi sulla qualità dell'opera che presumo sia di livello elevatissimo. In ogni caso confermo quanto ho affermato sul battipenna, che naturalmente resta un mio giudizio che non intendo imporre a niuno, rivendicando tuttavia il mio diritto a palesarlo in questa sede come chiunque altro ha facoltà di fare.
Rispondi
di MM [user #34535]
commento del 06/06/2022 ore 14:31:36
Beh, io non ho letto insulti da qualcuno...
Hai diritto di dire che non ti piace, assolutamente, ma dire che la chitarra è una "cagata pazzesca", e che "cassa e battipenna rimangono una porcheria"... sono espressioni belle forti, per l'oggetto in questione, che potrà non piacerti, ma certamente rimane un capolavoro di liuteria (e per me anche di estetica), altroché cagata pazzesca.
Rispondi
di MAURIZIO [user #49375]
commento del 06/06/2022 ore 15:34:1
"io non ho letto insulti da qualcuno..."
Dire a qualcuno che è afflitto da livelli di comprensione imbarazzanti io lo vedo come un insulto. Come detto, ho letto molto di fretta tra mille altri articoli meno frivoli (si, lo so, partiranno altri improperi...) mentre correvo per non perdere il treno. Non perdo il vostro e il mio tempo a giustificare perché ho scambiato un # per un €. Dicesi svista. Evidentemente qualcuno qui è endorser Martin e perdona meno di Terence Hill. Poco male. Confermo, in caso di dubbi, che cassa e battipenna sono (per me) inguardabili. Se poi l'iperbole della cag@ta vi offende, non so proprio cosa farci. Buona musica a tutti coloro che difettano di ironia.
Rispondi
di MM [user #34535]
commento del 07/06/2022 ore 08:44:38
A Mauriì, qui di offeso (e forse anche di endorser Martin) ci sei solo tu.
Magna tranquillo. :-))
Rispondi
di Mimmo66 [user #26026]
commento del 07/06/2022 ore 09:47:31
non ha neanche le unghie (cit) 😂😂😂
Rispondi
di irmo [user #17391]
commento del 05/06/2022 ore 08:22:09
A me me pare 'na strunzata.
Rispondi
Altro da leggere
Yamaha FGC-TA: in prova la dreadnought TransAcoustic
Maestro raddoppia: cinque nuovi stompbox in arrivo
L’Earthquaker Devices Life Pedal si trasforma per la V3
Excel Tour: qualità D’Angelico senza fronzoli con pickup Supro
Line 6 Helix: disponibile l’aggiornamento sonoro più grosso di sempre
Vintage, modernità e tecnologie: la chitarra acustica oggi
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
GIBSON Les Paul Classic Premium Plus - CherrySunburst TOP AAA
Visualizza l'annuncio
Takamine G330 lawsuit
Visualizza l'annuncio
AKAY GXC 310 D
Seguici anche su:
Altro da leggere
Come dev'essere la TUA chitarra?
Trent’anni di vintage, usato e novità: le sale di SHG 2022
Raccontami il tuo SHG, io ti racconto il mio
Versatilità e dubbi: l'ampli definitivo?
Amplificatori: abbiamo incasinato tutto?
SHG 2022 Vintage Vault: Isle Of Tone
Dubbi esistenziali: la chitarra più versatile?
Brian May e i Queen su Radiofreccia
Usato? Siete fuori di testa!
Tipi da sala prove: i miei preferiti
Nile Rodgers e il mito della Hitmaker
Guarda Marcus King live in streaming dal Ryman Auditorium
La Giapponese di Jimi Hendrix di nuovo all’asta
Perché i commessi non ci odiano più
Progettisti di giocattoli: mi sorge un dubbio




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964