VINTAGE VAULT SHG MUSIC SHOW PEOPLE STORE
La BOSS ME-90B è la pedalboard per basso per chi non ama i multieffetto
La BOSS ME-90B è la pedalboard per basso per chi non ama i multieffetto
di [user #116] - pubblicato il

Il processore BOSS offre un’interfaccia fatta di manopole e footswitch per incontrare le abitudini di chi ama la strumentazione tradizionale ma desidera scoprire il potenziale del digitale.
Dall’entry level ai sistemi professionali, dal tascabile al palco, l’esperienza BOSS nel campo dei processori digitali è tale da offrire una vasta gamma di soluzioni pensate letteralmente per chiunque. In un mercato che si muove sempre più verso le impostazioni smart, le interfacce touch e la programmabilità assoluta, una pedaliera come la ME-90B è la dimostrazione della flessibilità delle moderne tecnologie che riescono a piegarsi alle abitudini di chi si è sempre mosso in ambienti tutt’altro che virtuali.

Il multieffetto è l’adattamento per il basso elettrico della prima ME-90 introdotta nel luglio 2023 per la chitarra: una pedaliera digitale e programmabile di concezione del tutto moderna, con la purezza sonora e la flessibilità che ci si aspetta da un prodotto nato nel 2024, ma completata da un’interfaccia classica, fisica, il più vicino possibile all’approccio che si avrebbe a un sistema fatto di pedali singoli.

La BOSS ME-90B è la pedalboard per basso per chi non ama i multieffetto

Così i voluminosi monitor a colori lasciano spazio a un piccolo display a segmenti, spariscono joystick e menù complessi in favore di manopole e selettori rotativi con cui gestire al volo ogni aspetti dei suoni chiamati in causa.
Il tutto, al servizio espresso del basso elettrico.



Una livrea blu connota la versione per basso della multieffetto BOSS, che ripropone tutte le funzionalità e gli accessori presenti nella controparte per chitarra. I convertitori sono quindi a 24 e 32 bit con trattamento del segnale a 32 bit con virgola mobile a garantire un segnale reattivo, intelligibile e dettagliato anche quando si calca la mano con i 61 effetti a disposizione, da usare fino a sei nello stesso momento.

A disposizione dell’utente c’è una nutrita collezione di preamplificatori AIRD, comprensivi di modelli appositamente disegnati per la macchina e completi di IR, con spazio per tre impulsi di terze parti a discrezione dell’utente.

Generosa è anche la connettività, con loop effetti per pedali esterni, due uscite per collegamenti stereo e un’uscita DI bilanciata con connettore XLR. È inoltre prevista la predisposizione per un modulo Bluetooth con cui ricevere audio in streaming da dispositivi mobile.

La BOSS ME-90B è la pedalboard per basso per chi non ama i multieffetto

Sul davanti, tutte le regolazioni del caso avvengono attraverso cursori fisici. Sullo chassis compaiono moduli separati per gestire ogni simulazione, da governare anche attraverso otto footswitch multi-funzione e un pedale d’espressione, con possibilità di azionare i suoni singolarmente come si farebbe con una pedalboard tradizionale oppure attraverso preset per spostarsi tra suoni complessi con un singolo tocco.

Apprezzata è la presenza di una manopola blend con cui recuperare parte del segnale diretto dello strumento nel mix finale, così da preservare l’intelligibilità del basso anche nelle condizioni più creative e sperimentali.

Di fabbrica, la MS-90B arriva con 36 preset già a bordo e offre altrettanti spazi in memoria per creare i propri suoni in libertà, tutto da personalizzare anche nel profondo sfruttando l’applicazione BOSS Tone Studio.

A completare il tutto, la porta USB-C permette la programmazione dei suoni e per la registrazione in diretta, mentre la possibilità di alimentazione attraverso batterie stilo di tipo AA fa della MS-90B una macchina ideale anche per chi suona all’aperto o intende esercitarsi in viaggio.

Sul sito BOSS, la ME-90B è a questo link con esempi suonati, scheda tecnica e approfondimenti sull’utilizzo.
boss me90b pedaliere multieffetto per basso ultime dal mercato
Link utili
BOSS ME-90 su Accordo
ME-90B sul sito BOSS
Nascondi commenti     0
Loggati per commentare

Al momento non è presente nessun commento
Altro da leggere
Tono TBX e manico custom: Susan Tedeschi racconta la sua Telecaster signature
La AZ del 2024 di Tom Quayle punta su flessibilità e affidabilità
Lizard King: i bassisti hanno un distorsore octaver con EHX
Perseus Dio è il fuzz Catalinbread con doppia ottava tra muri sonori e glitch analogici
ID:CORE V4: gli ampli casalinghi Blackstar ora anche con Bluetooth
Time Shadows è il delay pazzo partorito da EQD e DBA
Articoli più letti
Seguici anche su:
Scrivono i lettori
La mia LadyBird
Gibson Les Paul R0 BOTB
Serve davvero cambiare qualcosa?
70 watt non ti bastano? Arriva a 100 watt!
Manuale di sopravvivenza digitale
Hotone Omni AC: quel plus per la chitarra acustica
Charvel Pro-Mod DK24 HSH 2PT CM Mahogany Natural
Pedaliere digitali con pedali analogici: perché no?!
Sonicake Matribox: non solo un giochino per chi inizia
Ambrosi-Amps: storia di un super-solid-state mai nato




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964