CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS
Massive Attack all'acustica
Massive Attack all'acustica
di [user #38546] - pubblicato il

MatteoEBasta è un brillante chitarrista acustico e cantante che combina delle diavolerie incredibili con loop station e pedalini assortiti. Siamo rimasti ammirati dal suo arrangiamento di "Teardrop" dei Massive Attack e gli abbiamo chiesto di spiegarcene la parte più chitarristica. (Gianni Rojatti)
MatteoEBasta è un brillante chitarrista acustico e cantante che combina delle diavolerie incredibili tra loop station e pedalini vari. Siamo rimasti ammirati dal suo arrangiamento di "Teardrop" dei Massive Attack e gli abbiamo chiesto di spiegarcene la parte più chitarristica. (Gianni Rojatti)
 
Partiamo parlando della scelta della tonalità e accordatura. L’arrangiamento di questo famosissimo pezzo dei Massive Attack, contenuto nell'album Mezzanine è molto particolare e, nel suo caso, singolare. Si è scelto di ripensarlo con una  riduzione di accordi in un formato molto semplice e subordinato principalmente all’uso che ne viene fatto con la Loop Station (argomento di discussione magari di una prossima lezione).
Il brano originale è in A ma è stato trasportato in D con la chitarra accordata in Drop D (dalla corda più bassa D, A, D, G, B, E)  per due motivi: esigenze vocali (tonalità adatta al cantante); quindi, avere il drop in D faciliterà l’andamento del basso e darà maggior pienezza al suono negli accordi e loro rivolti, soprattutto sulla Tonica.
E ora entriamo nel vivo analizzando il  riff. ritmico percussivo.
 
Massive Attack all'acustica
 
In questa lezione, infatti,  verrà analizzata non l’introduzione - che rientra in un discorso di arrangiamento armonico usato esclusivamente con la loop station - ma il gioco creato nella seconda parte, al min. 1’36’’, tra la ritmica degli accordi (arricchiti di qualche piccolo abbellimento e/o legatura) e la percussione simultanea della chitarra.
Nella trascrizione potrete trovare tre sistemi: 
 
- nel primo la sola parte percussiva
- nel secondo viene indicata l’intera notazione su pentagramma
- nel terzo la tablatura della parte armonica di chitarra
 
Massive Attack all'acustica
 
Partiamo con la sezione percussiva. Nello spartito usato per la percussione la nota E (1° rigo) indica l’equivalente colpo di cassa e la nota C (3° spazio) indica l’equivalente colpo di rullante. Queste note sono rispettivamente suonate  battendo con il palmo/polso della mano destra sulla porzione di cassa armonica posta nella parte superiore alle corde a destra: qui la voce delle chitarra diventa più grossa ed il suono più profondo e corposo.  Nel contempo con le dita libere della  destra ( se usate il plettro saranno presumibilmente e preferibilmente medio, anulare e mignolo) bisogna  percuotere la cassa armonica nella parte diametralmente opposta ovverosia, sulla parte inferiore delle corde, a sinistra dove invece la voce della chitarra si assottiglia; il legno è più rigido e la percussione è più acuta. 
Spostiamoci sul pentagramma. La tablatura può aiutare più facilmente a trovare le posizioni dei singoli passaggi e magari dei legati presenti nelle due battute che si ripetono.
Ancora nella notazione su pentagramma (per i più curiosi ed esperti) vengono indicati i valori delle singole note, quando suonarle e quanto farle durare. Sopra ad ogni battuta sono indicati gli accordi presenti in essa. Le X indicano la parte percussiva. 
Desidero soffermarmi sulle finalità e obbiettivi dell’esercizio.
Questo studio a mani separate dovrebbe essere un spunto per aiutarvi a ragionare come sono abituati a lavorare i pianisti e cioè a studiare a mani separate. Quindi, come i pianisti, cercheremo prima di lavorare sulla semplice ritmica di chitarra poi, separatamente, sulla semplice parte percussiva. Una volta presa dimestichezza e confidenza con le parti separate servirà, con pazienza e metodo, assemblarle  fino a raggiungere il risultato mostrato nel video.
 
 

Nota della Redazione: Accordo è un luogo che dà spazio alle idee di tutti, ma questo non implica la condivisione di ciò che viene scritto. Mettere a disposizione dei musicisti lo spazio per esprimersi può generare un confronto virtuoso di idee ed esperienza diverse, dando a tutti l'occasione per valutare meglio i temi trattati e costruirsi un'opinione autonoma.
lettori in cattedra
Mostra commenti     10
Altro da leggere
Lo stile di Matt Garstka
Hybrid Picking: suonare le triadi
Suonare "Something" dei Beatles
Chitarra & videogiochi 4: Still More Fighting da Final Fantasy VII
"Treasure" di Bruno Mars con la chitarra acustica
Chitarrista veloce: utopia o possibilità?
Seguici anche su:
News
E' morto Andre Matos, storico vocalist degli Angra
Il prototipo Ibanez di Herman Li all’asta per una buona causa
Game Of Thrones suona Fender
George Gruhn sul mercato delle chitarre di oggi e di ieri
Dinah Gretsch festeggia i 40 anni nell'industria musicale
Mick Jagger sarà operato al cuore
Sono italiani gli autori del nuovo videoclip degli Stray Cats
Kleisma: la musica che nasce dal web
Un Doodle armonizza melodie sullo stile di Bach
Gibson: nominato il nuovo Director of Brand Experience
Eko festeggia 60 anni il 13 e 14 aprile
T-Rex fallisce ma promette riscatto
Spunta online il prototipo Gibson Jimi Hendrix mai giunto in produzion...
In vendita il rarissimo DS1 Golden Edition: ne esistono solo sei
Namm 2019: una giornata tipo alla fiera più grande del mondo




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964