DIDATTICA VINTAGE VAULT SHG MUSIC SHOW PEOPLE STORE
Sbucato dal passato: Gizmotron
Sbucato dal passato: Gizmotron
di [user #17844] - pubblicato il

Il Gizmotron è uno tra gli accessori/effetti più rari in circolazione. Nato all'inizio degli anni '70 per mano di due musicisti, il curioso dispositivo ideato per donare sustain illimitato a una chitarra elettrica è prossimo a un grande ritorno entro il 2014.
Il Gizmotron è uno tra gli accessori/effetti più rari in circolazione. Nato all'inizio degli anni '70 per mano di due musicisti, il curioso dispositivo ideato per donare sustain illimitato a una chitarra elettrica è prossimo a un grande ritorno entro il 2014.

Siamo abituati a pensare agli effetti per chitarra come comodi stompbox o al massimo degli eleganti sistemi rack, ma c'è stato un tempo in cui l'alterazione del suono di una chitarra passava, più spesso di quanto non si pensi, per modifiche esteriori, ingombranti, antiestetiche e invasive.
Tra gli anni '60 e '70 molti piccoli produttori si dedicarono alla ricerca di suoni nuovi, talvolta mediante veri e propri accrocchi con cui sconvolgere estetica ed ergonomia degli strumenti.
Fu proprio alla fine degli anni '60 che prese vita l'eBow, "l'archetto elettronico" basato sui principi del magnetismo tutt'ora in produzione e disponibile in molti negozi. Un risultato sonoro simile, ma attraverso tecniche e principi del tutto differenti, fu quello ricercato dal Gizmotron, un curioso dispositivo meccanico nato nei primi anni '70 per mano dei musicisti Lol Creme e Kevin Godley.

Sbucato dal passato: Gizmotron

Il Gizmotron è considerato tra gli accessori più rari al mondo. È rimasto in produzione solo per un breve periodo e non risultano esistere attualmente esemplari funzionanti con tutte le parti originali dell'epoca.
L'obiettivo del Gizmotron è ricreare un effetto violino, o synth se si preferisce, mediante il movimento meccanico di parti a contatto con le corde. Diversamente dall'eBow, a mettere in moto le corde sono infatti una serie di sei ruote dentellate su un lato. Schiacciando i tasti corrispondenti sulla parte superiore del Gizmotron, le rotelle si avvicinano alle corde e cominciano a girare vorticosamente, i dentini le sfiorano come fossero tanti piccoli plettri e generano un suono dal sustain virtualmente illimitato, finché si tiene premuto il tasto.
A onor del vero, parlare di sustain non è del tutto esatto, in quanto il mezzo è più vicino alla tecnica del tremolo adottata dai mandolinisti, per esempio, che a un vero e proprio "allungamento" della nota.
Per quanto apparentemente rozzo, il Gizmotron ha dalla sua la possibilità di suonare anche più corde insieme, diversamente dal concorrente eBow.

L'album Consequences di Creme e Godley offre degli ottimi esempi delle potenzialità del Gizmotron. Eccone un estratto.


Il Gizmotron è finito per lungo tempo nel dimenticatoio, saltando fuori di tanto in tanto in qualche forum straniero. Questo fino al 2013, quando Aaron Kipness ha deciso di rispolverare il vecchio dispositivo cominciando a produrre parti di ricambio e offrire un servizio di restauro per i Gizmotron guasti. Eccone uno d'epoca rimesso a nuovo dal suo laboratorio.


Nel tempo, l'interesse di Aaron nei confronti del dispositivo è cresciuto fino a portarlo a registrare il marchio "Gizmotron", all'inizio del 2014, e a mettere in cantiere una versione tutta nuova dell'effetto.
Attualmente non sono disponibili immagini né esempi sonori, ma il sito ufficiale Gizmotron promette grosse novità per il 2014.

Sbucato dal passato: Gizmotron
creme&godley effetti e processori gizmotron
Link utili
Sito ufficiale Gizmotron
Nascondi commenti     15
Loggati per commentare

bello ...
di yasodanandana [user #699]
commento del 22/05/2014 ore 08:49:42
bello
Rispondi
Un po' ingombrante...
di Rothko61 [user #32606]
commento del 22/05/2014 ore 08:53:5
Direi che l'aggeggio si fa notare....
A differenza dell' E-bow, che tieni in mano e posi facilmente quando non ti serve più, al Gizmotron devi dedicare una chitarra. Lo installi e lì rimane. Il tutto per farci due suoni che puoi "delegare" al tastierista... mah, è uno dei rari casi in cui la mia gas non viene affatto sollecitata.
Fatta questa premessa del tutto personale, non prevedo folle oceaniche all'ingresso dei negozi per accaparrarsi i primi esemplari...
;-)
Rispondi
Re: Un po' ingombrante...
di Claes [user #29011]
commento del 22/05/2014 ore 09:24:00
Mi metterò in coda con le folle per questa follia... almeno per provare hands-on.
Rispondi
Fortissimo! loconscevo, mi affascinava anni ...
di Pearly Gates [user #12346]
commento del 22/05/2014 ore 09:19:24
Fortissimo! loconscevo, mi affascinava anni fa.

Basta che la versione definitiva non sia come quella del video.
Secondo me dovrebbero mettere un giunto a 90° e spostare il motore nella zona dietro il ponte.
Quella zona è l'ideale perchè non è utilizzata e anche se cifosse un cavo di alimentazione uscirebbe da dietro.

Però oggi con i pickups esafonici e i guitar synth che si sono molto evoluti non so se vale la pena.
Se uno vuole un suono tipo archi sulla chitarra o un altro migliaio di suoni può averli benissimo.
Già il pickup esafonico rompe le balle sulla chitarra.

Anche l'ebow non è che sia così usato.
Rispondi
Secondo me ha un senso ...
di Tubes [user #15838]
commento del 22/05/2014 ore 09:22:07
Secondo me ha un senso se ne possiede uno vecchio e lo si restaura o ripara . Un po' meno comprarlo da nuovo quando in effetti con un guitar synth posso fare cose simili,magari non coi suoni di chitarra, però sperimentare più in profondità e con maggior soddisfazione . Ripeto, ben vengano vecchi esemplari ripristinati, ma il nuovo non credo avrà successo .
Rispondi
Interessante, però manca completamente di ...
di accio7 [user #17961]
commento del 22/05/2014 ore 10:18:29
Interessante, però manca completamente di dinamica.

Inoltre, secondo me, dovrebbe essere completato feltrino associato alla retroazione dei tasti in modo da poter stoppare la coda del suono.
Rispondi
...
di MannishBoy [user #15101]
commento del 22/05/2014 ore 10:25:21
Lo strumento in questione suscita un misurato interesse,
ma il disco citato è un TRIP micidiale!!!

Grazie per avermelo fatto conoscere!

:)
Rispondi
mi....
di beps79 [user #36176]
commento del 22/05/2014 ore 13:40:27
mi ricorda il buon Paul Gilbert con il trapano in mano
Rispondi
Re: mi....
di nicolapax [user #27042]
commento del 22/05/2014 ore 14:26:20
a me invece una di quelle autoradio analogiche degli anni 70/80 (dove dovevi sintonizzare la stazione a mano, ruotando la manopola) con il cursore rosso delle varie sintonie che capta solo Radio Tripoli!
Rispondi
il suono che ne deriva ...
di paolo962 [user #26262]
commento del 22/05/2014 ore 14:28:25
il suono che ne deriva è intrigante....
Il buon vecchio Prof. Page risolveva il problema con un normalissimo archetto ottenendo anche un grande impatto scenico!!
Rispondi
Ho fatto un'esperienza "povera" in merito...
di FBASS [user #22255]
commento del 22/05/2014 ore 15:19:09
Anche se, avendo sia un violino che una viola ed un violoncello, gli archetti non mi mancano, però anni fa, togliendo il coperchio del ponte sul mio Fender Precision, scasualmante ho fatto scorrere la parte laterale della punta del mio cacciavite a croce sul primo tratto della corda SOL, del tipo roundwound, ed ottenni un effetto similiare a quello dell'aggeggio in questione; oggi lo uso spesso anche con il Music Man Freetless ottenendo un suono simile al violoncello, facendo scorrere cioè il tratto cilindrico finale della punta del cacciavite sulla corda per la breve lunghezza di cm 2-3 ed andando avanti ed indietro, Ciccio il Napoletano
Rispondi
Bellissimo il brano!!! Mi sembra ...
di Blackmama [user #27591]
commento del 22/05/2014 ore 17:27:44
Bellissimo il brano!!! Mi sembra la musica perfetta per una discoteca di replicanti al di lá della cintura di Orione!
Rispondi
Concordo in toto con quanto ...
di gibsonmaniac [user #21617]
commento del 22/05/2014 ore 17:46:44
Concordo in toto con quanto scritto da Tubes....ripristinare un vecchio esemplare per puro senso collezionistico è un conto, comprarne uno nuovo per usarlo la vedo dura....ne venderanno 2.
Rispondi
Altro pezzo con il Gizmo
di Lelio [user #10372]
commento del 22/05/2014 ore 21:08:31
Qui si sente il Gizmo nell'intro (Siouxsie and The Banshees, chitarrista John Mc Geoch)

vai al link
Rispondi
E' una ghironda revisited... ...
di valdoparsi [user #35787]
commento del 23/05/2014 ore 08:10:50
E' una ghironda revisited...
Rispondi
Altro da leggere
Line 6 Helix: disponibile l’aggiornamento sonoro più grosso di sempre
Il trucco c'è ma non si vede
BOSS Loop Station: perché averne una e come sceglierla
NUX Mighty Plug Pro: uno studio in tasca
Two Notes ReVolt: amp sim analogico e valvolare con IR
AIRA Compact: strumenti Roland in tasca
Articoli più letti
Seguici anche su:
Altro da leggere
Blanco non sente la voce e sfascia tutto: povera stella
Gibson contro Heritage: la sentenza… poco chiara
Ecco come sono stato truffato - Pt. 3
PRS? Chitarre da crisi di mezza età…
David Crosby: il supergruppo si è spezzato
Ho intervistato l'Intelligenza Artificiale. Il chitarrista del futuro?...
Tom Morello e la vergogna di suonare coi Måneskin
Che fine ha fatto Reinhold Bogner?
"Dai, suonaci qualcosa": il momento del terrore
Da Fripp a SRV: gli inarrivabili chitarristi di David Bowie
Sette anni senza David Bowie
Altoparlanti volanti per i 50 anni di Roland
Ecco come sono stato truffato - Pt. 2
Chiede a una AI se sa cos'è un Tube Screamer: questa glielo programma...
L’improbabile collaborazione tra Ed Sheeran e i Cradle Of Filth è r...




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964