CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS SHOP
Fender Duo-Sonic II dal 1965
Fender Duo-Sonic II dal 1965
di [user #20706] - pubblicato il

Con una scala da 24 pollici e switch per attivare singolarmente i due pickup fino anche a mandarli in controfase, la Duo-Sonic sembra la meno tradizionale delle Fender, ma sa difendersi anche con un po' di anni sulle spalle.
Con una scala da 24 pollici e switch per attivare singolarmente i due pickup fino anche a mandarli in controfase, la Duo-Sonic sembra la meno tradizionale delle Fender, ma sa difendersi anche con un po' di anni sulle spalle.

Ogni volta dici "basta" e poi puntualmente ci ricaschi. Ma come resistere quando l'occasione si presenta, allettante e spudorata? Pare brutto opporsi, e allora siamo qui, che ci devo fare?

Adocchio una Fender Duo-Sonic II del '65, Dakota Red. Il prezzo è invitante, le condizioni apparentemente ottime. È a 230Km, ma appena ho un sabato libero me li faccio d'un fiato avanti e indietro, ed è fatta.

Digressione: la Duo-Sonic II è praticamente identica alla più famosa Mustang, ma invece del ponte con vibrato ha un hardtail senza corde passanti. La denominazione "II" deriva dal fatto che l'anno prima Fender ha modificato il modello, che era con switch più classico per i pickup, un battipenna di forma diversa e qualche altro dettaglio. Essendo subentrata CBS, è già presente il cosiddetto "transition logo".
La mia è una versione con scala da 24 pollici, ma era disponibile anche una a scala ancora più corta. Il manico è stampato "8 novembre 1965", i pickup anche e il tutto collima con la placca del manico. Saldature intonse, valigia rigida originale. Tutto collima, non ci sono parti sostituite di nessun tipo.
Il manico è in acero, la tastiera in palissandro relativamente chiaro. Di norma ci si dovrebbe aspettare un round lam, ovvero uno spessore uniforme della tastiera a seguire la curva del manico. Qui invece c'è una slab board. Indagando un po', le slab board si trovano piuttosto raramente in questo periodo su questo modello. L'ipotesi è che Fender, per garantire le consegne, abbia favorito su alcuni batch di produzione la velocità di costruzione (una passata in meno di lavorazione sulla tastiera) rispetto all'economia sul materiale.

Fender Duo-Sonic II dal 1965

La verniciatura è ovviamente alla nitro, molto sottile, ma lo strumento è stato talmente ben tenuto da avere praticamente zero segni e botte. Solo a luce radente si nota che c'è un checking finissimo ma quasi onnipresente. La sensazione è assolutamente non collosa al tatto, ma molto asciutta e quasi satinata. Non è un manico molto grosso, ma molto comodo per sezione. I tasti sono quasi intonsi, e molto molto fini.
Il body è privo di segni evidenti, il Dakota Red è diventato più scuro ove esposto alla luce, sotto il battipenna è di un tono più chiaro. Probabilmente, visto il peso contenuto, è in tiglio o pioppo. Il risultato è uno strumento molto leggero. Per chi avesse dubbi sul suono risultante, vediamoci più sotto.

I pickup sono con le basette grigie, marcati '65, cavi cloth, tutto immacolato (anche se coperto da sporcizia varia).
Cerco di spiegare come funzionino i selettori dei pickup, dato che chi non ha questa chitarra ha difficoltà a farsi un'idea precisa. Ogni pickup ha un selettore a tre posizioni, che sono On, Off e controfase. Il tutto dà otto possibili combinazioni:

Manico ON
Manico Controfase
Ponte ON
Ponte Controfase
Manico ON +  Ponte ON
Manico Controfase +  Ponte Controfase
Manico ON +  Ponte Controfase
Manico Controfase + Ponte ON
e ok, c'è anche tutto OFF.

Fender Duo-Sonic II dal 1965

Le foto non sono della mia, ma è praticamente identica.

A questo punto temo di aver confuso di più la situazione. Provo a chiarire.
Le posizioni singole On sono facili: il manico suona quasi da Telecaster, con parecchie basse però, molto bilanciato. Al ponte, il paragone con le altre Fender è più difficile. Il suono è né Telecaster, né Stratocaster. È mai eccessivamente graffiante, e con meno twang di una Telecaster, ma più tranquillo.
Le due versioni controfase in sostanza tolgono una certa quantità di bassi e lasciano suoni molto usabili ma più incisivi. Quello al manico da distorto impasta meno, quello al ponte diventa ottimo coi fuzz.

Veniamo alla parte complicata, i due pickup assieme. Ammetto che è un po' disorientate.
Le versioni On insieme sono in fase, se si mette invece un On con un controfase, diventa hum-canceling (non che abbia molto fruscio). La On-On è non più potente in sé, ma più complessa come suono e conserva la personalità dei due pickup da soli, come pure la versione Controfase-Controfase.
Le versioni invece "incrociate" fanno cose strane. Dicevo che tolgono bassi, ma cambia anche la frequenza risonante, sono un po' honky ma ciascuna centrata su una frequenza diversa. Essendo un po' scariche di bassi, si prestano bene ai fuzz più pesanti, impastando poco e mantenendo definizione.
Ecco quindi spiegati i pickup, spero si sia capito qualcosa.

Fender Duo-Sonic II dal 1965

Sul suono, le sensazioni iniziali sono molto strane, sia per il peso contenuto, sia per la scala da 24". Il suono "corre" molto meno, che non vuol dire che non abbia sustain, parlo piuttosto della risposta di alti e bassi, che è molto diversa rispetto a una normale scala Fender. Già da spenta il suono è forte, un po' medioso, molto musicale, non è per nulla una chitarra "spenta". Accesa, in ogni configurazione la costante è una grandissima presenza, attacco definito ma mai violento, un'ottima dose di armoniche, tanto che più di pestare sulle corde, viene da accarezzarle.
I bassi ci sono, gli alti non sono striduli e c'è una bellissima complessità nel suono, che è molto tridimensionale, assolutamente non piatto.
La cosa un po' spaesante all'inizio sono le configurazioni in controfase ma, una volta capito più o meno cosa aspettarsi, tutto torna.
Il carattere complessivo è di un grande bilanciamento sonoro: è ottima per gli accordi, ma passando ai fraseggi la chitarra rimane egualmente vitale e reattiva. È anche del tutto diversa dalle Fender classiche, ovviamente, in modo molto piacevole. Cinquant'anni fa era uno strumento student, ma è fatto in modo impeccabile, sulla tastiera si vola, grazie a'una action bassa e ai tasti finissimi.
In definitiva: soddisfattissimo.
E adesso Basta. O no?

chitarre elettriche duo sonic fender gli articoli dei lettori
ABBIAMO BISOGNO DI TE!

Dal 1997 ACCORDO mette gratuitamente a disposizione di chi fa musica contenuti di qualità altissima. Competenze e lavoro per produrli comportano costi che la pubblicità fatica a coprire, soprattutto in questo periodo difficile. Per questo ti chiediamo una donazione, anche piccola, per aiutarci a mantenere la qualità che i musicisti italiani si aspettano da ACCORDO.

DONA ADESSO!
In vendita su Shop
 
GOTOH RG30C SET ABBASSACORDE PER CHITARRA ELETTRICA (CROMATO)
di SL MUSIC
 € 4,40 
 
Legère Signature Sax Soprano 2.5
di Banana Music Store
 € 30,50 
 
Casio CDP-S100BK Pianoforte Digitale 88 tasti pesati + Stand CS-46P
di Centro della Musica
 € 415,00 
 
vestafire razor sharp distortion
di Scolopendra
 € 50,00 
Visualizza il prodotto
Korg Microkey2-37air Controller Midi A 37 Tasti
di Music Delivery
 € 139,00 
 
Gator GC-Jumbo
di Banana Music Store
 € 100,00 
 
Boss MD2 Mega Distortion EFFETTO A PEDALE Per Chitarra
di Borsari Strumenti Musicali
 € 85,00 
 
SQUIER - Classic Vibe 50s Precision Bass MN 2-Color Sunburst 0374500503
di Music Works
 € 379,00 
Nascondi commenti     52
Loggati per commentare

Molto bella
di mickdemaria [user #22120]
commento del 29/06/2015 ore 10:09:06
Molto bella, complimenti. Però non capisco cosa vuol dire mettere in controfase un pickup a singola bobina....
Rispondi
Re: Molto bella
di RedRaven [user #20706]
commento del 29/06/2015 ore 10:18:46
E' una cosa un pò oscura anche a me, ma effettivamente la differenza sonora c'è. Qualcuno con una formazione elettronica un pò più strutturata potrebbe magari spiegarci.
Rispondi
Re: Molto bella
di Piazza [user #31749]
commento del 29/06/2015 ore 10:56:25
Lo metti in contro fase rispetto all'altro single coil, in modo da avere un onda risultante con un ampiezza minore delle due onde dei pickup presi singolarmente e avendo come effetto un suono sommesso e acido.

Non ha senso parlare di fase prendendo un pickup singolarmente, perchè la singola onda non essendo sommata ad altre non ha alcuna variazione (questo puoi verificarlo spegnendo un pickup e usando lo switch fase-controfase senza ottenere differenze sonore).
Rispondi
Re: Molto bella
di RedRaven [user #20706]
commento del 29/06/2015 ore 10:57:3
Invece la differenza sonora c'è eccome! Ci sarà una spiegazione..
Rispondi
Re: Molto bella
di Piazza [user #31749]
commento del 29/06/2015 ore 12:25:47
Tenendo solo un pickup acceso e muovendo il selettore di fase/controfase non ci devono essere cambiamenti a livello sonoro, a questo punto se percepisci un suono diverso le risposte possono essere due:

1) seghe mentali
2) non è uno switch per sfasare i pickup, ma magari mette qualche filtro o altro che possa alterare il suono su singolo pickup.
Rispondi
Re: Molto bella
di RedRaven [user #20706]
commento del 29/06/2015 ore 12:50:45
Seghe mentali: no. cerca anche su youtube, c'è un video di PhilX che dice che sono diversi.
Per il resto: se qualcuno che sa di che parla può dare un contributo non basato sui "se" e "ma", meglio.
Rispondi
Re: Molto bella
di Piazza [user #31749]
commento del 29/06/2015 ore 18:22:2
So di che sto parlando, il concetto di fase è fisica basilare e parlare di sfasatura/contro fase avendo un solo segnale non ha nessun senso.

La differenza di muovere lo switch fase/controfase utilizzando un singolo pickup è NULLA, non c'è alcuna differenza, la forma d'onda rimane esattamente la stessa.

Oltre alla spiegazione fisica (che è inappuntabile) posso anche dirti sperimentalmente che quello che affermo è vero, qualche anno fa ho modificato una telecaster assemblata montandoci l'esatta replica del circuito utilizzato sulla Red Special di Brian May, e non esiste differenza tra fase/controfase se si parla di un singolo pickup.


Nel video inoltre PhilX dice "some of you people might be go man they sound exactly the same, well you're wrong" e poi ride, andando ad indicare di aver fatto uno scherzo (e infatti poi ride).



Rispondi
Re: Molto bella
di elgaldil [user #22921]
commento del 29/06/2015 ore 18:51:19
Infatti è palese che Phil stia facendo (come classico x lui) il "mona" in quel punto :-)
Rispondi
Re: Molto bella
di RedRaven [user #20706]
commento del 29/06/2015 ore 21:21:22
Certo che avete un livello di supponenza discretamente alto eh! Io sento la differenza, voi non avete sentito niente, ma dato che non combacia con la teoria, sono io che mi sono fumato qualcosa, e tutto deve essere allineato a questo? Credevo che questo sistema fosse uscito di moda verso il '700 o giù di lì..
Rispondi
Re: Molto bella
di Piazza [user #31749]
commento del 29/06/2015 ore 22:35:28
Non è supponenza, è scienza, non stiamo parlando di cose non tangibili, ma di certezze assodate; se quel circuito permette di mettere in fase/controfase, su un singolo pickup non c'è alcuna differenza, è una certezza 100% matematica.

Se senti differenze sono seghe mentali oppure il circuito non fa quello che pensi, quindi può esserci qualche altro componente che modifica il suono.
Rispondi
Re: Molto bella
di RedRaven [user #20706]
commento del 29/06/2015 ore 23:36:36
Scienza è partire dalla realtà sperimentale, creare un modello che la spieghi, e confrontarsi con tutto quello che non torna in modo acritico. Quindi se qualcosa non rientra nel modello, l'ultima cosa da fare è mettere in dubbio la realtà empirica.
Che ci sia qualcosa d'altro che modifica il suono - possibile.
Rispondi
Re: Molto bella
di tylerdurden385 [user #30720]
commento del 30/06/2015 ore 09:11:59
Senza voler fare polemica eh, con toni pacati, può essere che ci siano delle differenze udibili, ma non sono legate al fatto che i segnali siano in fase o in controfase, per il semplice motivo che il discorso è valido se il numero di segnali è superiore a 1. Con un esempio pedestre, è come se siamo in due a dover spingere un carrello e ci sono diversi casi: non lo spinge nessuno (pu spenti), lo spingo solo io, lo spingi solo tu, lo spingiamo insieme (siamo in fase), lo spingiamo ognuno in direzione contraria all'altro (siamo in controfase)...Se quando spingiamo insieme però io ti lego mani e piedi in realtà il carrello lo sto spingendo solo io... Forse nella tua chitarra con switch posizionati in un certo modo succede qualche altra cosa, che non c'entra nulla con la fase dei segnali...E non litigate, non ne vale la pena!? :)

P.s: bella chitarra!
Rispondi
Re: Molto bella
di elgaldil [user #22921]
commento del 29/06/2015 ore 18:54:43
Non vorrei fare il pignolo, ma in effetti su qualsiasi manuale, testo storico, etc sulla produzione Fender (ho controllato: perfino su Wikipedia!!!!) si asserisce come la "reali" combinazioni date dal sistema di switching siano 4
Pont
Manico
Insieme in phase
Insieme out of phase

Ho anche ricontrollato lo schema del wiring. Tutto torna ed ha un senso.
Rispondi
bypassare tutto subito !!! :-) ...
di nawa utente non più registrato
commento del 29/06/2015 ore 10:22:49
bypassare tutto subito !!! :-)
Rispondi
Re: bypassare tutto subito !!! :-) ...
di RedRaven [user #20706]
commento del 29/06/2015 ore 10:27:16
ehm.. in che senso?
Rispondi
Re: bypassare tutto subito !!! :-) ...
di nawa utente non più registrato
commento del 29/06/2015 ore 10:47:30
considerazione semiseria... se fosse mia collegherei il pick-up al manico direttamente al jack d'uscita.

ritengo che questo tipo di chitarra sia da utilizzare per la sua estrema semplicità e suonabilità, la versatilità che cercarono di dare a quei tempi alla configurazione risulta alquanto inutile. e immagino che non sia la tua unica chitarra.

ovvio che se le saldature sono originali il problema non si pone neanche. (a meno di usare dei ponticelli con le pinze a coccodrillo)

un'altra prova che farei è montare corde half-round...
Rispondi
Re: bypassare tutto subito !!! :-) ...
di RedRaven [user #20706]
commento del 29/06/2015 ore 10:58:33
E' tutta originale quindi no, non si pone, e poi io tra le 8 configurazioni ne trovo di molto stimolanti, quindi per me è interessante anche per questo!
Rispondi
...magari ha il suo perchè. ...
di kelino [user #5]
commento del 29/06/2015 ore 11:34:13
...magari ha il suo perchè.
Ma io con questo tipo di chitarre non ho mai preso confidenza.
Credo di non saperci suonare.
Rispondi
Re: ...magari ha il suo perchè. ...
di RedRaven [user #20706]
commento del 29/06/2015 ore 11:55:52
beh se cerchi anche solo il suono strato o tele, sei fuori strada. ha una personalità sua.
Rispondi
Re: ...magari ha il suo perchè. ...
di kelino [user #5]
commento del 29/06/2015 ore 13:46:3
Ah no...che strato?
Il fatto è che non saprei come collocarla.
Rispondi
8 combinazioni ?
di LeleOne1957 [user #33434]
commento del 29/06/2015 ore 12:22:2
Non sono proprio 8 le combinazioni, perché se metti in controfase il PK al manico rispetto al PK al ponte o viceversa il suono non cambierà di una virgola (possiedo la mustang) e quindi so di cosa stiamo parlando, comunque rispetto alla mia, penso che la Duo-Sonic possa suonare meglio non avendo il ponte mobile che affligge la mustang e ci costringe a bloccarlo con un pezzo di legno per non perdere sustain.
Rispondi
Re: 8 combinazioni ?
di RedRaven [user #20706]
commento del 29/06/2015 ore 12:42:34
il suono cambia, dato che se metti in controfase un pickup da solo (qualunque cosa significhi) il suono è diverso, quindi Ab non è uguale ad aB se A= in fase, a= controfase, B = in fase e b = in controfase sui due pickup. Si sente chiaramente che cambia la frequenza "centrale" del taglio di hum-canceling.
Rispondi
Re: 8 combinazioni ?
di LeleOne1957 [user #33434]
commento del 29/06/2015 ore 13:46:55
Sono contento che nella tua cambi il suono mettendo un solo pk in controfase, nella mia mustang non cambia nulla se utilizzando un pk alla volta gli cambio la fase, mettendo cioè il selettore verso il ponte, nella mia cambia solo se utilizzo entrambi i pk........sei molto fortunato che a te funzioni in quella maniera ;-)
Rispondi
Re: 8 combinazioni ?
di RedRaven [user #20706]
commento del 29/06/2015 ore 13:48:0
Prima di velatamente prendermi per il culo, prova a vedere:

1:40

vai al link

e dimmi, siamo in 2?
Rispondi
Re: 8 combinazioni ?
di LeleOne1957 [user #33434]
commento del 29/06/2015 ore 17:29:53
Il video mi conferma che al minuto 3,38 il suono è identico al minuto 3.51 che significa primo suono con pk al ponte in controfase rispetto al pk al manico, e nella seconda maniera pk al manico in controfase rispetto al pk al ponte, non voglio ne prenderti per il c.... e nemmeno saperne più di te, non me ne viene nulla in tasca, ma sinceramente se la mia mustang ha 8 suoni vorrei sentirli (e nonostante usi un Marshall Jcm 800 da 50 vat più cassa 4x12 non sento queste differenze tra i due suoni suddetti mentre per le altre combinazioni si) farò un salto da Amplifon ciao !
Rispondi
Re: 8 combinazioni ?
di RedRaven [user #20706]
commento del 29/06/2015 ore 17:58:05
io li sento, e parecchio bene. Nel video lo senti che dice che se anche ti pare uguale, dal vivo non lo è? non è stravolto, è diverso.
Vedo se riesco a trovare tempo per registrare 8 samples diversi.
Rispondi
Re: 8 combinazioni ?
di LeleOne1957 [user #33434]
commento del 29/06/2015 ore 18:45:15
Ok..........comincio a preoccuparmi seriamente delle mie orecchie e non sto scherzando !!! La tua convinzione è troppo determinata perché non sia come dici tu, attendo ciao.
Rispondi
Bellissima!...è una chitarra che mi ...
di kaio [user #2024]
commento del 29/06/2015 ore 13:12:02
Bellissima!...è una chitarra che mi ha sempre attirato(principalmente per le sue dimensioni, che sarebbero perfette per un "ometto" come me) ma non ho mai approfondito per paura che la scala cortissima la rendesse impastata nelle basse frequenze!...tu come la senti?...l'hai provata anche in gruppo?
Rispondi
Re: Bellissima!...è una chitarra che mi ...
di RedRaven [user #20706]
commento del 29/06/2015 ore 13:22:15
No impastata sulle basse direi proprio di no. E' per via della scala corta e dei legni con una risposta piuttosto diversa: se su una les paul con una pennata senti i bassi "scorrere" a lungo, su questa si smorzano più in fretta, ma non è meno sustain in genereale: sui medio-alti c'è, è proprio come evolve il suono che è diverso.
E' in realtà una chitarra molto definita, e le configurazioni in controfase si prestano bene ai fuzz vintage (fuzz face per dire) perchè perdono molte basse.
Certo è da provare, ma non è "meno", è diversa.
Rispondi
i pick-up hanno una fase ...
di nawa utente non più registrato
commento del 29/06/2015 ore 13:23:08
i pick-up hanno una fase (la direzione in cui scorre il segnale nelle bobine, orario o antiorario) e una polarità (nord o sud magnetico)

mi sembra che convenzionalmente il negativo è il polo da cui si inizia ad avvolgere.

Il selettore ovviamente inverte la fase. in questa chitarra i due pick-up sono già in controfase per avere l'effetto humbucker con relativa cancellazione del rumore. cambiare la fase a uno solo vuol dire tornare a una configurazione dei due pick-up più classica.

in teoria cambiando la fase a un solo pickup non dovrebbe succedere niente ma ci fidiamo. in teoria cambiando a entrambi la fase, le due posizioni dei pick-up insieme dovrebbero essere uguali... ma se è diverso uno, figuriamoci due :-)

Rispondi
Re: i pick-up hanno una fase ...
di RedRaven [user #20706]
commento del 29/06/2015 ore 13:38:39
a 1:40

vai al link

Rispondi
si ma suona bene sta ...
di Spacecaster [user #42955]
commento del 29/06/2015 ore 16:59:5
si ma suona bene sta chitarra o no?
Rispondi
Re: si ma suona bene sta ...
di RedRaven [user #20706]
commento del 29/06/2015 ore 17:14:05
Si che suona bene! Molto presente, molto melodica anche verso il dodicesimo tasto e oltre, mentre altre tendono a suonare un pò sorde, a volte.
Rispondi
PROPRIO BELLA .. ...
di yasodanandana [user #699]
commento del 29/06/2015 ore 19:53:4
PROPRIO BELLA ..

c
o
M
P
L
I
M
e
N
T
i
Rispondi
Re: PROPRIO BELLA .. ...
di RedRaven [user #20706]
commento del 29/06/2015 ore 21:22:5
Merci!

dato che non sei proprio "di primo pelo" magari puoi aiutare a dirimere la questione dei fuori fase..
Rispondi
Re: PROPRIO BELLA .. ...
di yasodanandana [user #699]
commento del 29/06/2015 ore 21:39:45
beh parlare di fase ha senso quando vengono generati due segnali simultaneamente.. tutto quì, mi sembra che questa sia la discussione.. o no?
Se i pick up suonano, a seconda della posizione del rispettivo selettore, in modo differente anche quando suonano da soli, può essere. Magari si tratta di diafonia, ovvero del fatto che un pò del suono dell'altro pick up passa lo stesso. Oppure è il selettore stesso, o altre componenti circuitali a introdurre un pò di resistenza. Ricordiamoci che il segnale che esce fuori dal pickup è così basso che può cambiare anche solamente cambiando cavo, figuriamoci per ciò che si trova all'interno della chitarra
Rispondi
Ho una Mustang e conosco ...
di alessio326 [user #28175]
commento del 29/06/2015 ore 22:13:44
Ho una Mustang e conosco l'elettronica, il circuito è identico e ci ho pure messo mano...
Non esiste una vera e propria posizione "controfase", in realtà una posizione serve ad invertire i cavi del pickup per rendere i due pickup in fase o contro fase.

Il discorso "fase-controfase" si ha solo nel momento in cui ci sono entrambi i pickup attivi, dato che si va ad agire proprio sulla somma (o sottrazione, nel caso del controfase) di alcune frequenze, che però presuppongono la presenza di due segnali, di due fonti insomma...
In realtà quando un pickup viene usato singolarmente la posizione dello switch non dà differenze, a meno che non ci siano problemi proprio nello switch, che quindi in una determinata posizione si mangia qualche frequenza, ma sicuramente non è una cosa progettata, credetemi! :)

Nel caso in cui il suono cambi nonostante tutto il circuito sia perfettamente a posto in ogni suo componente... beh, quelle sono prettamente seghe mentali da chitarrista ahahah
Rispondi
Re: Ho una Mustang e conosco ...
di lullo [user #9871]
commento del 29/06/2015 ore 23:01:54
.....ma come é diventato polemico ( stupidamente) il discutere qui su accordo.
Il tizio dice che suona diverso il pick up, se preso da solo, spostando l interruttore.
E credetegli, no?!?!? La chitarra c'è l ha lui, giusto? E se non ha adoperato il termine corretto ,dicendo una minchiata, ciò non cambia lo stato delle cose.
E che diamine!!!! E invece di stare a guardare ' ste sciocchezze, godetevi il commento / recensione su uno strumento , a mio avviso, bellissimo e magico.
E inoltre , imparate a suonare un po' meglio, che qui , salvo pochi, quello che latita , insieme alla buona educazione, é la musicalità
Ascolto tutto quello che si pubblica su questo,sito , e , a mio avviso, salvo le ragazzine principianti pienamente giustificate, il 90% é materiale inascoltabile che pecca di tecnica e gusto, timing, fantasia, contenuto armonico, etc etc.....
Andate a lezione di musica , invece di distruggere coloro che condividono il piacere di aver uno strumento speciale.
Ecchecazz........
State distruggendo questo sito.
Rispondi
Re: Ho una Mustang e conosco ...
di RedRaven [user #20706]
commento del 29/06/2015 ore 23:39:24
Premesso che sono un cagnone e non un virtuoso, tecnicamente.. tutto il resto l'abbraccio in pieno. Tra questi commenti saccenti, e quelli di un articolo di qualche giorno fa, quello sulla tele vintage assemblata, ragazzi che bell'arietta che tira.
Rispondi
Re: Ho una Mustang e conosco ...
di lullo [user #9871]
commento del 29/06/2015 ore 23:57:44
Tranquillo, non era riferito a te......
Ognuno suona come può , però quando è troppo e troppo.....
Molte critiche e poca umiltà , e allora incominciassero a capire che c' e un mondo di gente che suona , ma suona davvero tanto , e bene, e parla poco.
Da noi si dice" ammesuratev' a pall", la traduzione la lascio agli altri napulegni come me.
Comunque anche i commenti sulla tele mi hanno colpito, in senso negativo ovviamente.
Che dire , accordo come specchio dei tempi che stiamo vivendo
Protervia, maleducazione ed incompetenza.
Peccato, veramente peccato.......

Baci e abbracci.
Rispondi
Re: Ho una Mustang e conosco ...
di alessio326 [user #28175]
commento del 30/06/2015 ore 00:23:19
Ragazzi, diamoci una calmata ed evitiamo simili uscite, perchè fanno girare abbastanza, almeno a me...
È essere saccenti dire la verità e voler dissipare ogni dubbio quando se ne ha la possibilità di farlo? Allora scusatemi, smetterò di dare spiegazioni e lascerò che tutti qua dentro restino a pensare quello che vogliono. ._.''
Se il suono cambia è per i motivi che ho detto sopra: componenti che si mangiano frequenze o saldature strane. Non vuol dire nulla "dice che cambia, credetegli", il funzionamento rimane lo stesso, ovvero quello di dare una differenza sonora nel momento che ci siano i due pickup insieme.
Non vuol dire che è uno scemo a pensare che il suono subisca delle variazioni, la possibilità c'è sempre ed è dovuta ai motivi suddetti, ma non è una cosa voluta in fase di progettazione.
Se ha l'impressione che ci sia un cambiamento nonostante la totale perfezione del circuito molto probabilmente è una sega mentale, come TUTTI ne abbiamo in qualsiasi ambito, non è nulla di cui offendersi. (Cosa che poi era riferita al video di Phil X sopra)
E ho aggiunto anche che lo so pure grazie al fatto che possiedo una Mustang e ho lavorato pure su quella di un amico (la sua è del '65). Solo per dire che non sto parlando tanto per fare, ma per far capire qualcosa di cui sono a conoscenza.
Ho solo DATO UNA SPIEGAZIONE, che è ben diverso da CRITICARE. E lo è altrettanto dal fare il saccente.
La critica la fai te nel momento in cui suggerisci agli altri di andare a imparare come si suona, quindi evitiamo queste cose, specialmente in un sito come questo, che è reso bello proprio dallo scambio di informazioni e dall'unione creata grazie alla musica.
Rispondi
Re: Ho una Mustang e conosco ...
di RedRaven [user #20706]
commento del 30/06/2015 ore 08:58:03
Guarda, mi sto anche un pò stufando di andare dietro a queste cose, perchè il tono tuo e di un paio di altri è "sega mentale - io so cosa sentimeglio di te".
Mi spiace, ma come dico sopra, si parte dai fatti, che sono, in questo caso, che nelle due posizioni "avanti" dei pickup il suono è diverso, con più bassi. Nelle due indietro, meno. Già qui: che caso, che sia uguale, no? si sono ossidati uguale? Ma certo sono io che sento le voci..
Dall'illuminismo, anzi no, da Galileo in avanti, si parte dai fatti, e si trova una spiegazione. Se la spiegazione non è sufficiente, è lei ad essere mancante. Il contrario si chiama "religione", non "scienza".
Poi smettiamola anche di fare le pulci alle virgole: se dico "controfase" è perchè è la posizione che tutto il globo terracqueo chiama "controfase", e non è certo questo il punto.
Buona giornata, professori.
Rispondi
Interessante ..
di Sparklelight [user #41788]
commento del 30/06/2015 ore 10:03:56
.. mi hanno sempre intrigato queste chitarre un po trascurate dal pubblico, bell'acquisto!

Rispondi
senza più fare riferimento a ...
di nawa utente non più registrato
commento del 30/06/2015 ore 13:43:54
senza più fare riferimento a questa specifica chitarra rossa del 65 e tenendosi sul generale...

1) l'unico metodo scientifico possibile è isolare l'oggetto della misura. in soldoni, pick-up diretto nell'ampli. qui ognuno misurerà, strumentalmente o a orecchio, se e quali sono le differenze di un pick-up a poli invertiti e si divertirà nel caso a elaborare una teoria diversa dall'attuale che possa essere sottoposta a verifica. quindi non serve dire, la differenza c'è perché la sento o perché è su youtube. sarebbe più corretto dire: ho una teoria che spiega la diversità di suono cambiando la polarità che si accorda con le teorie classiche e che è riproducibile da chiunque fatte salve le condizioni dell'esperimento.

2) secondo me, opinione personale, una chitarra deve essere sempre messa nelle condizioni di esprimersi al massimo. quindi se c'è da dissaldare due fili, lo si fa e lo si documenta.se c'è un deviatore che cambia il suono quando non si dovrebbe lo si cambia. soprattutto su una duo-sonic del 65 dal valore collezionistico assoluto piuttosto scarso. comprarsi una porsche del 72 e non cambiare le ruote perché originali è una follia. chi sa perché rifare due saldature ai chitarristi sembra un'eresia.

da questi presupposti filosofici personalissimi mi sembra un delitto non provare almeno una volta l'ebrezza del pick-up al manico dritto nell'amplificatore, corde half-round e action altina... :-)
Rispondi
Re: senza più fare riferimento a ...
di Matteo Barducci [user #29]
commento del 02/07/2015 ore 11:06:52
Applausi!
Rispondi
Re: senza più fare riferimento a ...
di nawa utente non più registrato
commento del 02/07/2015 ore 12:11:05
solo buonsenso. ho una discreta esperienza di vintage povero :-) chitarre che sembravano anonime, con il pick-up dritto tiravano fuori il meglio. poi può pure piacere il suono filtrato dai controlli. non so le ragioni, ma le parti economiche, anche se funzionanti, a volte deteriorano il suono. immagino che siano componenti capacitative e resistive dovute all'economicità del dielettrico o all'ossidazione. boh? il dibattito mi appassiona poco.

e poi adoro queste chitarre. per vent'anni sono stato indeciso se comprare una duo sonic pre-cbs con battipenna anodizzato o una squier con un duncan antiquity. alla fine ho eliminato il desiderio :-)

la prima serie aveva un felicissimo switch a levetta e due potenziometri e non si sapeva niente delle bobine in contro-fase e della cancellazione del rumore. su questa del 65 immagino che il restyling sia stato fatto anche per smaltire le parti di jaguar e jazzmaster che furono un discreto flop all'epoca. Il 65 è l'anno boom delle semiacustiche e nessuno più voleva suonare le solidbody.

a livello timbrico, a mio personalissimo giudizio, hanno solo due applicazioni contemporanee. Stile vintage staccato alla Marc Ribot, oppure tonnellate di fuzz nel mondo indie. chiaro che per estetica e ergonomia è stata usata, anche per poco, un po' da tutti...
Rispondi
Re: senza più fare riferimento a ...
di RedRaven [user #20706]
commento del 02/07/2015 ore 13:39:03
per le mie moderate nozioni di elettronica, qualunque componente, anche un potenziometro tenuto aperto, altera il segnale.
Le componenti non sono tanto per smaltire i pezzi delle jaguar/jazzmaster penso, ma perchè era partita un pò la moda della versatilità, e non solo in casa fender. E allora vai di switch..
Sulle applicazioni contemporanee, non mi faccio più di tanti problemi. Per alcune cose va bene (quel suono un pò sgangherato è ok con i pezzi dei velvet underground per dire), per altre proprio no, ovviamente.
Rispondi
Re: senza più fare riferimento a ...
di nawa utente non più registrato
commento del 02/07/2015 ore 13:59:32
perdonami ma come ho già scritto il dibattito sulla singola chitarra non mi appassiona. sono su accordo per condividere esperienze e imparare. stavo provando a interloquire con Matteo Barducci perché ne ho stima e perché ha tanto da insegnarmi.

quella sulle strategie di marketing di fender che ti ho presentato come ipotesi è storia abbastanza consolidata. d'altra parte mica era scemo fender che vendeva tutto se la fabbrica tirava ancora.

per non andare troppo lontano :-) (italiano in fondo)

vai al link

Rispondi
Re: senza più fare riferimento a ...
di RedRaven [user #20706]
commento del 02/07/2015 ore 11:31:34
ciao

vediamo un pò:

1) intanto, è quello che ho fatto. In secondo luogo, però no, non condivido l'approccio. Il metodo scientifico/sperimentale dice: preparo un esperimento, raccolgo dati, ed elaboro teorie che spieghino i dati. Poi certo, se ha senso la teoria, e si può riprodurre in pratica è quasi la stessa cosa. Ma il fondamento è la realtà empirica, è lo "zero", non una teoria.

2) i deviatori secondo me vanno benissimo: sono 2, che fanno la stessa cosa senza rumori, falsi contatti, ronzii, incertezze. Pensare che abbiano qualcosa che non va è conseguenza della teoria di prima! Per il "dritto in jack" è una curiosità che non ho, altrimenti mi metterei a farlo anche sulle altre 7. Più che di valore collezionistico o rispetto sacrale, è di non iniziare a spippolare una chitarra che fortunatamente ha passato 50 anni quasi illesa. Quando si salda, specie se si è incapaci come me, sai bene che c'è qualche rischio (si surriscaldano i contatti, può rovinarsi il potenziometro, etc)
Insomma non mi interessa :) Tanto più che ho provato una jaguar con corde liscie e non mi è piaciuta nemmeno un pò, quindi..
Rispondi
Re: senza più fare riferimento a ...
di Matteo Barducci [user #29]
commento del 02/07/2015 ore 12:33:36
Non riesco sinceramente a capire dove vuoi andare a parare.

Allora se quello che senti nella posizione "in controfase", con un pickup singolo, con un deviatore che funziona a dovere(e quindi non introduce nessuna componente resistiva/capacitiva/induttiva nel circuito) è diverso da quella della posizione "in fase" ci sono solo due possibili soluzioni:

a) il circuito è stato rimaneggiato

b) c'è un difetto da qualche parte

Altrimenti scrivi le tue impressioni e facci capire il tuo pensiero.
Rispondi
Re: senza più fare riferimento a ...
di RedRaven [user #20706]
commento del 02/07/2015 ore 13:42:5
Non voglio andare a parare da nessuna parte, sinceramente.
il circuito a vista pare integro, e che i due selettori abbiano lo stesso "difetto" identico, e solo come filtro di frequenze, senza altro rumore o che, mi pare improbabile.
La differenza ad orecchio, la sento ( a questo punto dovrei trovare del tempo per registrare dei samples dove si percepisca..), se qualcuno con nozioni più puntuali di elettronica mi sa dire qualcosa, possibilmente senza dire che sento le voci, è benvenuto.
Rispondi
C'è anche un altro video...
di mickdemaria [user #22120]
commento del 06/07/2015 ore 12:53:10
di Phli x con una duo sonic che però credo abbia un'elettronica diversa. Fatto sta che neanche lui ha idea di cosa succeda....
vai al link
Lui sostiene che uno switch sia il selettore PU e l'altro switch faccia qualcos'altro. Magari non c'ha capito niente lui, magari hanno cambiato il wiring, chissà... di sicuro c'è che tenendo fermo uno switch suona diversa in tutte e tre le posizioni dell'altro....
Rispondi
Altro da leggere
Svelate le signature “trasversali” di Dave Mustaine con Gibson
Senior: il ritorno della Duesenberg ridotta all’osso
Spark-O-Matic: Fender Jazzmaster in un universo parallelo
Positive Grid Spark: opinione fresca
Fender 75th Anniversary in video
È ufficiale: Gibson è al lavoro con Dave Mustaine
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
Fender Telecaster 1960 Relic - Master Built Yuriy Shishkov
Visualizza l'annuncio
Fender Stratocaster 69 Master Built Dennis Galuszka Real Gold 24K
Visualizza l'annuncio
Schecter Sun Valley Super Shredder FR S
Seguici anche su:
Altro da leggere
La collezione di Tommy Emmanuel in vendita per beneficenza
Spotify: il brevetto “ascolta” il tuo stato d'animo
Bruce Springsteen: Jeep ritira lo spot pubblicitario dopo la notizia d...
Chick Corea è morto
USA: fermate chitarre false per quasi 160mila dollari
Gli sviluppi delle accuse di molestie sessuali a Marilyn Manson
Dodi Battaglia: dal 12 febbraio il nuovo singolo "Il coraggio di vince...
Foo Fighters: il nuovo album "Medicine At Midnight"
Claudio Baglioni: stasera ospite d'eccezione a Stories Live
Morto Phil Spector, inventore del Wall Of Sound
JHS vende il primo Centaur mai prodotto
Il NAMM non si fa, ma i costruttori ci sono tutti
Canzoni sbagliate!
Morto Alexi Laiho: fondatore dei Children of Bodom
Brand da tenere d’occhio nel 2021




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964