DIDATTICA VINTAGE VAULT SHG MUSIC SHOW PEOPLE STORE
June-60: il chorus anni ’80 a due pulsanti è qui
June-60: il chorus anni ’80 a due pulsanti è qui
di [user #116] - pubblicato il

TC Electronic replica maniacalmente il circuito analogico del chorus incluso nell’iconico synth Juno-60 e lo regala alla chitarra con un prezzo appetibile.
Gli anni ’80 vanno di moda più che mai e TC Electronic cavalca l’onda con un tributo diretto all’epoca dei sintetizzatori per eccellenza, ma dedicato al mondo della chitarra elettrica.
Il Juno-60 è un sintetizzatore firmato Roland i cui tasti hanno segnato innumerevoli hit nel corso degli anni ’80. Il chorus analogico presente al suo interno ne ha connotato il sound in maniera inconfondibile ed è proprio a quel timbro che TC Electronic fa riferimento con il June-60.

Lasciato intravedere in pubblico per la prima volta nell’ottobre 2017 ma presentato ufficialmente solo all’alba del 2019, il June-60 è uno stompbox interamente analogico, basato su bucket brigade e con due soli pulsanti. Nessun potenziometro né parametri complessi per quello che intende essere né più né meno di una replica fedele del circuito alla base del chorus presente nel sintetizzatore Juno-60.

June-60: il chorus anni ’80 a due pulsanti è qui

L’interfaccia, identica all’originale, riserva una precisa vocalità a ognuno dei pulsanti, per selezionare tra un chorus più leggero e una modulazione più profonda e colorata. Indipendenti tra loro, le due modalità possono anche essere sommate per un risultato ancora più tridimensionale ed elaborato. In aggiunta, un selettore al centro permette di convertire il pedale in un chorus stereo, da collegare a catene separate o a una doppia amplificazione mediante un cavo jack stereo a Y.



Sul sito ufficiale a questo link, TC Electronic mostra più da vicino e racconta il June-60, pedale chorus dall’animo retrò promesso a un prezzo per tutte le tasche.
effetti e processori june 60 tc electronic
Link utili
L’anteprima del June-60 su Accordo
Il June-60 sul sito TC Electronic
Nascondi commenti     16
Loggati per commentare

di MuddyWaters [user #47880]
commento del 13/02/2019 ore 08:42:25
E questo mi sa proprio che sarà mio. :D
Rispondi
di Mimmo66 [user #26026]
commento del 13/02/2019 ore 09:26:2
60 euri? c'è da pensarci davvero...
Rispondi
di Merkava [user #12559]
commento del 13/02/2019 ore 09:53:19
ב"ה

Sarebbe interessante confrontarlo con il Dimension C Waza di Boss, entrambi chorus pre-impostati.
Certo la differenza in costo e' importante pero' anche le possibilita'!
Rispondi
di NICKY [user #46392]
commento del 13/02/2019 ore 12:47:0
Se hai intenzione di utilizzarlo con una distorsione ti sconsiglio il Dimension C, in quanto i suoni preimpostati sono molto alti e presenti pertanto anche con un pò di overdrive il suono si impasta parecchio!
Rispondi
di coldshot [user #15902]
commento del 13/02/2019 ore 10:03:02
Lo chassis è davvero bello....
Rispondi
di francesco72 [user #31226]
commento del 13/02/2019 ore 10:54:18
Boh, sicuramente costa poco e dalla demo sembra anche suonare bene. Però mi pare molto molto limitato; a quel punto preferisco la manopola singola del micro chorus mxr che pur nella sua poca versatilità, almeno mi garantisce un'escursione maggiore.
Ciao
Rispondi
di c9 utente non più registrato
commento del 13/02/2019 ore 12:31:11
Ma solo a me il micro chorus mxr faceva un casino pazzesco quando ingaggiato?
Lo avevo comprato nuovo quindi non poteva essere (in teoria) danneggiato, però quando premevo lo switch per attivarlo si sentiva una botta dall'ampli.
L'ho venduto dalla disperazione.
Rispondi
di francesco72 [user #31226]
commento del 13/02/2019 ore 18:16:24
Che alzi un poco il volume è vero, ma io non ho mai avvertito botte all'ampli o particolare rumore.
Ciao
Rispondi
di NICKY [user #46392]
commento del 13/02/2019 ore 12:41:33
Sono un amante dei suoni 80"s soprattutto quelle belle finte distorsioni compresse. ho comprato e rivenduto subito il BOSS DIMENSION C WAZA, in quanto magnifico sui clean, ma con gli overdrive il suono si impasta troppo. Per ora l'unico chorus che gira veramente bene con le distorsioni secondo me è l'MXR Mxr M234 (usato da EVH!!!!).
Questo June 60 è da provare, sopratutto le fiancate in legno mi affascinano parecchio!!!
Rispondi
di francesco72 [user #31226]
commento del 13/02/2019 ore 18:18:04
Sarò fortunato io, ma non ho mai avuto particolari problemi con chorus e distorsione. Pensa che al momento sto usando anche un Joyo Analog Chorus pagato 20€ usato e mi trovo assai bene.
Ciao
Rispondi
di NICKY [user #46392]
commento del 13/02/2019 ore 22:15:15
Dipende da che cosa si vuole ottenere, per me gli 80’s sono stati caratterizzati da un Delay alla back molto secco e un chorus leggero! Ascolta l’intro di Questo pezzo e capirai di che parlo

vai al link
Rispondi
di Pearly Gates [user #12346]
commento del 14/02/2019 ore 09:22:5
Forse hai sbagliato chorus della Boss, dovevi comprare il CE-2 WAZA
Ho letto sul web che usa o usava quello Bryan Adams.
Guarda il video, il settaggio che cerchi tu probabilmente è il primo con tutti i potenziometri a zero.
vai al link
Rispondi
di francesco72 [user #31226]
commento del 14/02/2019 ore 09:57:51
Concordo con Pearly Gates: ti serve un ce2 o un suo emulo, il joyo che ho citato io è uno di quelli e funziona molto bene, ma ce ne sono vari altri da ModTone a Malekko, il Corona Chorus di TC eletronic ha il toneprint CE2 ed anche l'mxr analog chorus è ispirato al suono del Boss, nonotante abbia più del doppio dei controlli.
Ciao
Rispondi
di tattoo [user #35346]
commento del 13/02/2019 ore 22:57:17
una bella pioggia di smd.....sicuro non durera' a lungo come l'originale....saro' prevenuto io ma non li sopporto
Rispondi
di francesco72 [user #31226]
commento del 14/02/2019 ore 09:04:0
Oddio, fare uno scatolone come quello lì per metterci dentro un misero smd, la vedo un po' poco realistica, però tutto è possibile.
Ciao
Rispondi
di tattoo [user #35346]
commento del 14/02/2019 ore 12:43:5
le foto sul sito ci sono e sono evidentissimi
Rispondi
Altro da leggere
Line 6 Helix: disponibile l’aggiornamento sonoro più grosso di sempre
Il trucco c'è ma non si vede
BOSS Loop Station: perché averne una e come sceglierla
NUX Mighty Plug Pro: uno studio in tasca
Two Notes ReVolt: amp sim analogico e valvolare con IR
AIRA Compact: strumenti Roland in tasca
Articoli più letti
Seguici anche su:
Altro da leggere
Gibson contro Heritage: la sentenza… poco chiara
Ecco come sono stato truffato - Pt. 3
PRS? Chitarre da crisi di mezza età…
David Crosby: il supergruppo si è spezzato
Ho intervistato l'Intelligenza Artificiale. Il chitarrista del futuro?...
Tom Morello e la vergogna di suonare coi Måneskin
Che fine ha fatto Reinhold Bogner?
"Dai, suonaci qualcosa": il momento del terrore
Da Fripp a SRV: gli inarrivabili chitarristi di David Bowie
Sette anni senza David Bowie
Altoparlanti volanti per i 50 anni di Roland
Ecco come sono stato truffato - Pt. 2
Chiede a una AI se sa cos'è un Tube Screamer: questa glielo programma...
L’improbabile collaborazione tra Ed Sheeran e i Cradle Of Filth è r...
Letterina di Natale




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964