VINTAGE VAULT SHG MUSIC SHOW PEOPLE STORE
Il Wannabee reinventa Klon e Bluesbreaker in salsa Beetronics
Il Wannabee reinventa Klon e Bluesbreaker in salsa Beetronics
di [user #116] - pubblicato il

Il 1 aprile, Beetronics cede alla tentazione di fare un clone di Centaur e Bluesbreaker. C’è chi pensa al pesce d’aprile, ma poi cominciano a spuntare le demo online e il pedale compare negli store.
A Beetronics piacciono le sperimentazioni più spinte, e anche i fan si aspettano circuiti sopra le righe dal laboratorio, fuzz estremi misti a modulazioni e harmonizer capaci di stravolgere il suono e il modo di approcciarsi a esso. Per questo, quando il Wannabee è comparso sul sito ufficiale con tanto di spot in stile telemarket d’annata, alcuni hanno pensato subito allo scherzo.
Il lancio è avvenuto, non a caso, il 1 aprile 2024, e a una prima occhiata il Wannabee sembra tradire ogni aspettativa: niente suoni pazzi, nessun circuito fuori di testa, ma due enormi classici già imitati all’inverosimile da ogni parte del mercato, proposti ancora una volta insieme in un solo stompbox doppio.
Il fatto che il pedale risultasse esaurito quasi da subito ha alimentato il sospetto dello scherzo, ma poi le scorte sono tornate disponibili, i video degli influencer - pedale alla mano - sono comparsi su YouTube e il Wannabee si è fatto vivo sui siti dei rivenditori. Beetronics, insomma sembra serissima e in effetti, la sua take sulla coppia Bluesbreaker/Klon rivela alcune sfumature alquanto interessanti per essere “l’ennesimo clone”.



Il Wannabee, col sottotitolo di Beelateral Buzz, è un doppio overdrive ispirato ai classici Marshall Bluesbreaker e Klon Centaur, rivisti secondo i gusti del laboratorio statunitense, con alcune stimolanti possibilità di personalzzazione del suono e con il valore aggiunto di un sistema di routing esclusivo.

Due circuiti indipendenti convivono dentro lo chassis rosa e azzurro, ognuno con footswitch per l’attivazione e manopole di Honey, Taste e Volume, rispettivamente gain, tono e livello d’uscita.
Incolonnati al centro, tre selettori permettono di personalizzare la voce degli effetti e il modo in cui gli overdrive si miscelano all’uscita.

Il Wannabee reinventa Klon e Bluesbreaker in salsa Beetronics

Circuit #0, sul lato sinistro, si ispira al Bluesbreaker per un timbro croccante e vivace, con un calore tipico della valvola. Il selettore dà accesso a tre modalità per personalizzare la risposta sulle basse frequenze.

Circuit #1, sulla metà destra dello chassis, si rifà al Klon e punta a un overdrive trasparente e reattivo. Il circuito prevede un selettore per tre livelli di blend tra il segnale diretto e quello prodotto dallo stompbox.

In aggiunta, il selettore centrale permette di decidere quale dei due circuiti mettere a monte dell’altro fino anche a sommarli in parallelo per un timbro non ottenibile con i normali stompbox.

Il Wannabee reinventa Klon e Bluesbreaker in salsa Beetronics

La promessa è quella di un overdrive versatile, che cattura gli elementi più apprezzati dell’universo vintage e permette di spingersi in terreni anche moderni e aggressivi sommando i due circuiti, sperimentando in libertà con voicing e cablaggi.
Tutto è condito nel tipico stile eclettico di Beetronics, con uno chassis in rilievo, variopinto e con all’interno una stilosa scheda PCB a nido d’ape con tanto di illustrazione a tutta grandezza.

Sul sito Beetronics, il Wannabee è a questo link e in Italia è disponibile con la distribuzione di Face.
beetronics effetti singoli per chitarra ultime dal mercato wannabee
Link utili
Wannabee sul sito Beetronics
Sito del distributore Face
Nascondi commenti     0
Loggati per commentare

Al momento non è presente nessun commento
Altro da leggere
FS9M e FS9R: ammiraglia Yamaha in forma di Concert
Tono TBX e manico custom: Susan Tedeschi racconta la sua Telecaster signature
La AZ del 2024 di Tom Quayle punta su flessibilità e affidabilità
Cornerstone Nero: il fuzz vintage diventa hi-fi
Lizard King: i bassisti hanno un distorsore octaver con EHX
Perseus Dio è il fuzz Catalinbread con doppia ottava tra muri sonori e glitch analogici
Articoli più letti
Seguici anche su:
Scrivono i lettori
La mia LadyBird
Gibson Les Paul R0 BOTB
Serve davvero cambiare qualcosa?
70 watt non ti bastano? Arriva a 100 watt!
Manuale di sopravvivenza digitale
Hotone Omni AC: quel plus per la chitarra acustica
Charvel Pro-Mod DK24 HSH 2PT CM Mahogany Natural
Pedaliere digitali con pedali analogici: perché no?!
Sonicake Matribox: non solo un giochino per chi inizia
Ambrosi-Amps: storia di un super-solid-state mai nato




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964