SHG MUSIC SHOW PEOPLE STORE
SHG 2023: il programma Yamaha tra professionisti e studenti
SHG 2023: il programma Yamaha tra professionisti e studenti
di [user #116] - pubblicato il

Un progetto davvero interessante, quello proposto da Yamaha in occasione di SHG 2023. Oltre alle esibizioni di alcuni degli artisti più in vista nell’attuale panorama musicale italiano, il brand darà l’opportunità di calcare il medesimo palco anche a tre promettenti allievi provenienti dalle accademie CPM e NAM.

Un programma decisamente fitto, insomma, che Yamaha promette di rispettare procedendo a ritmi serrati per offrire a partecipanti e artisti il meglio di sé, in termini di esperienza e di prodotti, vista la possibilità di poter provare e, soprattutto, ascoltare, gli strumenti maggiormente apprezzati nell’attuale catalogo Yamaha, tra chitarre, bassi ed effetti di produzione Line 6.

SHG 2023: il programma Yamaha tra professionisti e studenti

Studenti sul palco per Yamaha: l’iniziativa nel dettaglio
Gli studenti potranno esibirsi sul palco Yamaha durante SHG presso lo stand allestito al Palazzo delle Stelline in Sala Leonardo, con le prime due esibizioni sabato 18 alle 13.15 e alle 14.00 e l’ultima, domenica 19, alle 10.30. I giovani artisti si esibiranno su backing track, brano cover o inedito, con 15 minuti a disposizione per ogni scuola.
Gli studenti saranno accompagnati durante la loro esibizione da strumenti come Yamaha Revstar Standard HB e P90, Yamaha Pacifica 613 e Line 6 Helix o Catalyst. Sul fronte acustico, avranno a disposizione chitarre appartenenti a serie come: Storia, Serie A, TransAcoustic e Silent SLG200S o SLG200N. Infine, per quanto riguarda i bassi, si troveranno: Yamaha BB 4/5 corde o TRBX, amplificati da un sistema Ampeg Venture.

SHG 2023: il programma Yamaha tra professionisti e studenti

Live Stage Yamaha
Sul palco di SHG 2023, Yamaha proporrà un firmamento di artisti, pronti a imbracciare i loro strumenti per affascinare e sorprendere gli spettatori. Il live stage Yamaha vedrà, sabato 18:
  • Alessandra Tumolillo: cantautrice e chitarrista, nasce a Napoli nel 2000. Figlia di due musicisti, inizia a suonare la chitarra da autodidatta nel 2012, intraprendendo, qualche anno dopo, gli studi di chitarra jazz. Le sue ispirazioni più grandi nascono dall’ascolto di artisti come Pino Daniele, George Benson, Norah Jones, PJ Morton e dalla musica classica napoletana. Laureata al conservatorio di Napoli di San Pietro a Majella in chitarra jazz, collabora e partecipa ad aperture di concerti di musicisti come Sergio Cammariere, Avion Travel, Jake Sherman, Ernesto Vitolo, Shai Maestro, Serena Brancale e Venerus, tra gli altri. Ha frequentato il corso estivo Five-Week Music Performance Intensive presso il Berklee College Of Music di Boston ed è apparsa come ospite in programmi televisivi RAI come Bar Stella, Nonstop Now e Viva Rai 2. Attualmente impegnata in un progetto inedito di prossima uscita, Alessandra ha composto brani inclusi nella colonna sonora del film Anime Borboniche.
  • Giorgio Mastrocola: inizia la sua attività nel 1998, con il gruppo La Sintesi, registrando due album per Sony Music e partecipando nel 2002 al Festival di Sanremo. Dopo lo scioglimento dell’ensemble, partecipa come chitarrista a diversi tour e produzioni discografiche, collaborando con artisti del calibro di Franco Battiato, Morgan, Syria e Gianna Nannini. Dal 2011, è il chitarrista di Max Pezzali. Nel 2020, rilascia l’EP “On The Rope”, un viaggio sonoro composto da brani originali per chitarra acustica, Banjitar e Ukulele, in cui il fingerstyle e il folk tradizionale si fondono con l’art rock e il progressive.
Domenica 19, invece, si esibiranno:
  • Federico Malaman: bassista e contrabbassista, classe 1979, diplomato in contrabbasso presso il conservatorio Dall’Abaco di Verona. Nel suo viaggio musicale, ha avuto modo di apparire sia in TV, sia su diversi palchi dal vivo, suonando con artisti come George Benson, Wilson Pickett, Al Jarreay, Solomon Burke, I Blue, Zucchero, Baglioni, Mario Biondi, Elio e Le Storie Tese, Lucio Dalla, Ron, Giorgia, Gianna Nannini, Gianni Morandi, Concato, Renato Zero, Noem, Belli e Sananda Maytreia, tra gli altri. Inoltre, è stato l’arrangiatore e bassista per diverse edizioni di trasmissioni RAI come Ballando con le Stelle e Telethon.
  • Andrea Palazzo: Diplomato al GIT di Los Angeles nel 1998 e laureato in chitarra jazz presso il Conservatorio di San Pietro a Majella. Autore per la Playgame Music di diversi DVD e manuali didattici sullo stile di Joe Satriani e sull’ear training. Registra e produce i seguenti CD strumentali con i suoi progetti da solista e/o comprimario: “Ovunque…Wherever!”- A.Palazzo (ed. Azzurramusic – 2004 ); “Break the Glass!”- Mariano Barba E4 (Marzo 2004-AenimaRecordings 2020); “7” - ERT 15 (2016 - ed. Soundfly): "PICKMAN 2020" (AenimaRecordings 2020). Come session-man ha all’attivo registrazioni in circa 70 CD.  E’ stato chitarrista dell’orchestre di “Passaparola”, “Canta e Vinci!”, “Io Canto! “; ha partecipato a “Ti lascio una canzone “. Come solista ha suonato in vari eventi chitarristici come l’Eddie Lang Jazz Festival, SOAVE guitar festival, CBE - Genova. Ha all’attivo collaborazioni (live, studio e TV) con Gigi Finizio, Daniele Sepe, Tosca, Christian Meyer, Osanna, Fred Bongusto, Tiziana Rivale, Jenny B, Checco Zalone, Nino D’Angelo, Luca Sepe, Francesco Paolantoni, Erminio Sinni, Francesco Baccini, Maria Nazionale, Rita Forte, Franco Fasano, Peppino di Capri, Giorgio Panariello, Marco Masini, Will Hunt, Adriano Molinari, Steve Edwards; poi Jovanotti e Paolo Belli. Ha suonato, da solista e/o con il trio ERT15, in apertura ai live di chitarristi come Alex Masi, The Aristocrats, Daniele Gottardo,  Dolcetti (Gianni Rojatti), Michael Lee Firkins, Carl Verheyen, Peppino D’Agostino, Greg Howe, Filippo Bertipaglia, Corrado Rustici, Tony MacAlpine, Stef Burns, Kiko Loureiro, Neil Zaza, Paul Gilbert,  Trevor Gordon Hall, 1403 (Tom Cameron), Reb Beach (attuale chitarrista dei Whitesnake) & The Bad Boys. È staot in tour nel 2022 e 2023 con il sassofonista francese Jimmy Sax. Durante il Premio Carosone 2023 è stato nelle backing band di Eugenio Finardi, Mario Venuti, Raiz, Ciccio Merolla, Franco Ricciardi, Roberto Colella e Dario Sansone. 
 
Tra stand, esibizioni dal vivo sul live stage e spazio ai giovani, Yamaha è pronta ad accogliere appassionati e curiosi presso i suoi spazi, alla scoperta della qualità che da sempre caratterizza il brand nipponico.
cpm nam milano shg yamaha
Link utili
SHG 2023
Nascondi commenti     0
Loggati per commentare

Al momento non è presente nessun commento
Altro da leggere
Yamaha FG9R in video: testiamo la classe del palissandro con le tecnologie della liuteria giapponese
Chitarre acustiche dreadnought da tenere d’occhio nel 2024
Cos’è Seqtrak e perché da chitarrista dovresti averlo
Yamaha: nuova tastiera e synth per il 2024
Yamaha Drums: le novità dal NAMM per il 2024
Ricerca e artigianato giapponesi alla prova: testiamo la dreadnought Yamaha FG9M
Articoli più letti
Seguici anche su:
Scrivono i lettori
Ambrosi-Amps: storia di un super-solid-state mai nato
Il sarcofago maledetto (e valvolare) di Dave Jones
Neural DSP Quad Cortex: troppo per quello che faccio?
Massa, sustain, tono e altri animali fantastici
Ho rifatto la Harley (Benton ST-57DG)
Il suono senza fama: per chi?
Rig senza ampli per gli amanti dell'analogico
Gibson, Fender e l'angolo della paletta "sbagliato"
Marshall VS-100: una (retro) recensione
L'Imperfetta: storia di una thinline diversa da tutte




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964