SHG MUSIC SHOW PEOPLE STORE
Massa, sustain, tono e altri animali fantastici
Massa, sustain, tono e altri animali fantastici
di [user #20706] - pubblicato il

Incuriosito dalle frequenti discussioni su quanto la massa dello strumento e la sua distribuzione influisca su sustain, tono e attacco, e ulteriormente stimolato dagli aggiornamenti alle chiavette delle PRS Core per il 2024, ho deciso di fare un esperimento.
Ma prima un po' di contesto. Spesso si sente correlare alcune proprietà sonore delle chitarre con la massa dello strumento, o come sia distribuita.
Una Les Paul pesante ha più sustain? Come suona rispetto a una leggera? C'entra la massa o le differenze sono dovute ad altro? E poi Paul Reed Smith pare ossessionato, o per lo meno molto attento alla massa che mette sulla paletta, sia per il legno sia per le meccaniche, con una ricerca della leggerezza a favore del timbro, ci spiega. Sarà vero? Infine ho scoperto che Fender producer un arnese chiamato FatFinger che non è altro che un morsetto da attaccare alla paletta per aggiungere massa. Dichiara di aggiungere sustain e ingrossare il suono, lo farà davvero?

Massa, sustain, tono e altri animali fantastici

Curioso - c'è chi vuole più massa, e chi ne vuole meno - e incuriosito sto per comprare il FatFinger quando noto che è sui 35 euro. Una rapida visita al negozio di Bricolage mi lascia con un morsetto in acciaio e feltrini adesivi alla modica cifra di 2,50 euro.

Massa, sustain, tono e altri animali fantastici

Ok, la mia versione è sicuramente più pesante, ma è sostanzialmente la stessa cosa. Quindi mi aspetto un effetto più pronunciato, eventualmente.

Provo a montarlo sulla paletta e su vari strumenti, una Les Paul, una Telecaster...

Massa, sustain, tono e altri animali fantastici

Provo a fare dei test A/B con e senza, sia ad ampli spento sia acceso. Sorvolo sul fatto che la massa aggiunta rende le chitarre meno bilanciate e pesanti dalla parte del manico, cosa che il FatFinger non fa in una misura così evidente essendo più piccolo (pare sia sui 100g contro il mio da 165g).
Quello che sento è che quando lo si applica, su qualunque strumento, vengono attenuate le alte frequenze. Non accade come un equalizzatore aggressivo, che le taglia, o chiudendo il tono della chitarra, ma in un modo più soft, riducendole gradualmente. Le basse vengono un po' aumentate, in maniera percettibile ma meno della riduzione delle alte. Non ho fatto prove "a cronometro" ma il sustain non mi pare cambiato drammaticamente.

Provo a dare una spiegazione fisica a ciò che sento: più massa sulla paletta fa sì che il sistema chitarra-corda abbia una diversa inerzia, con più massa sarà meno reattiva e le alte frequenze che richiedono più energia saranno più filtrate: il sistema ha una diversa frequenza di risonanza, e tutta la risposta in frequenza si sposta verso il basso.

Faccio una ulteriore prova: metto il morsetto non sulla paletta, ma sul body, in vari punti, vicino al tacco (quindi al centro dello strumento) o vicino all'attacco della tracolla (dalla parte opposta della paletta). Premesso che l'effetto globale è simile a quello sulla paletta, vicino al tacco credo renda il suono più sordo, mentre all'estremo del body si torna a qualcosa di simile a quando lo metto sulla paletta, ma meno marcato. Ha senso, sto mettendo massa ma in punti diversi alterando come il sistema reagisca alle vibrazioni.

Conclusioni: il mio morsetto pesa 165g e non è utilizzabile in modo realistico sulla paletta: sbilancia troppo lo strumento. Il cambiamento sonoro è piuttosto evidente, ma avviene anche mettendolo in punti diversi dello strumento, seppure in modo diverso. Mi viene da concludere che quindi più massa significhi più risposta alle basse e meno alle alte frequenze, a parità di tutto il resto, e che quindi strumenti leggeri specie nella zona della paletta abbiano invece più risposta alle alte frequenze. Però credo che differenze minimali come pochi grammi in più o in meno sulle meccaniche siano tutto sommato trascurabili. Anche il Fat Finger essendo più leggero avrà un influsso, ma piuttosto limitato credo. Ho anche provato, per rimanere in argomento, a cambiare il ponte con uno con almeno il triplo di massa su una PRS McCarty, ma questa come si suol dire "è un'altra storia", dico solo che la differenza si sente non solo nelle frequenze ma anche nell'attacco.

Mi piace di più con o senza morsetto? Senza dubbio senza. È stato istruttivo provarlo ma preferisco il suono più aperto originale.
Per chi volesse dei campioni audio: sono pigro, credo facciate prima ad andare voi al negozio di bricolage più vicino, e buona sperimentazione!
altri accessori per chitarra gli articoli dei lettori hardware il suono
Link utili
Le nuove meccaniche PRS
Il Fat Finger su Accordo
Mostra commenti     24
Altro da leggere
Sonicake Matribox: non solo un giochino per chi inizia
Ambrosi-Amps: storia di un super-solid-state mai nato
Il sarcofago maledetto (e valvolare) di Dave Jones
Neural DSP Quad Cortex: troppo per quello che faccio?
Tracolle ad aria e corde lisce da Ernie Ball nel 2024
Ho rifatto la Harley (Benton ST-57DG)
Articoli più letti
Seguici anche su:
Scrivono i lettori
Sonicake Matribox: non solo un giochino per chi inizia
Ambrosi-Amps: storia di un super-solid-state mai nato
Il sarcofago maledetto (e valvolare) di Dave Jones
Neural DSP Quad Cortex: troppo per quello che faccio?
Massa, sustain, tono e altri animali fantastici
Ho rifatto la Harley (Benton ST-57DG)
Il suono senza fama: per chi?
Rig senza ampli per gli amanti dell'analogico
Gibson, Fender e l'angolo della paletta "sbagliato"
Marshall VS-100: una (retro) recensione




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964