VINTAGE VAULT SHG MUSIC SHOW PEOPLE STORE
Valvenergy: i pedali valvolari Vox crescono per il 2024
Valvenergy: i pedali valvolari Vox crescono per il 2024
di [user #116] - pubblicato il

La valvola miniaturizzata di nuova generazione espande la gamma di effetti Vox con un compressore, booster, equalizzatore e overdrive.
Caratteristici con il loro piccolo display al centro dello chassis, a mostrare la forma d’onda generata da ogni effetto, e con al loro interno un componente annunciato come una piccola rivoluzione per l’audio analogico, i pedali Valvenergy sono stati introdotti per la prima volta nel 2020. Gli stompbox Vox ricevono un sostanzioso aggiornamento per il catalogo 2024, conservando il cuore valvolare che contraddistingue la gamma.

Power Burst Booster, Tone Sculptor EQ, Fuel Injector Overdrive e Smooth Impact Compressor sono tutti basati sulla tecnologia Korg NuTube, una valvola miniaturizzata che promette un comportamento del tutto simile a quello di una valvola tradizionale, ma in un ingombro estremamente ridotto e con una struttura più resistente rispetto al classico tubo sottovuoto, con in più la praticità di un’alimentazione standard da 9 volt con negativo centrale.



Il Power Burst è il booster del gruppo. Una sola manopola per il guadagno campeggia al centro dello chassis dorato e un selettore in cima consente di muoversi tra una risposta più trasparente, una più aperta sugli acuti e una caratterizzata da una spinta sui medi. Il carattere valvolare promette una compressione e una saturazione morbide, appena accennate ed estremamente musicali, ideali per spingere un amplificatore in distorsione quanto per ingrossare e vivacizzare un timbro pulito.

Valvenergy: i pedali valvolari Vox crescono per il 2024

Il Fuel Injector è il pedale pensato per chi cerca un overdrive corposo, aggressivo e comunque dinamico. La distorsione generata è sensibile al tocco, morbida come ci si aspetta da una valvola spinta oltre la soglia e con una spiccata complessità armonica. L’interfaccia è quella di un distorsore tradizionale con controlli di Level per il volume, Drive per il gain e Tone per tenere a bada le frequenze più acute man mano che la saturazione genera armoniche superiori. In aggiunta, un selettore per le modalità Natural e Fat permette di commutare tra una voce più asciutta e a fuoco e una seconda più grossa sui medio-bassi, ottimale per inspessire la voce di un single coil di stampo vintage.

Valvenergy: i pedali valvolari Vox crescono per il 2024

Lo Smooth Impact promette di portare ai piedi dei chitarristi tutto il carattere di un compressore valvolare da studio, con l’attacco rapido e il tempo di rilascio morbido della modalità vintage, una più sporca e satura in versione Sag e una più hi-fi nella posizione Nat del selettore in cima. Le impostazioni permettono di muoversi tra gli utilizzi più classici del compressore senza impazzire con controlli avanzati, lasciando all’utente il solo compito di dosare il livello d’uscita, la quantità di compressione e il guadagno della valvola con cui introdurre la giusta dose di armoniche e saturazione per impreziosire il mix finale.

Valvenergy: i pedali valvolari Vox crescono per il 2024

Il Tone Sculptor nasce per lavorare di fino sulle frequenze connotanti della chitarra, cesellando il suono attraverso sei bande con cui donare corpo agli strumenti più sottili, lavorare sulla presenza e smussare quelli troppo spigolosi. Il compito di preamplificatore promette una risposta estremamente musicale grazie al valore aggiunto di una compressione e di una saturazione morbide, naturali e mai estreme, che puntano ad arricchire il segnale come il banco di un mixer d’annata.

Valvenergy: i pedali valvolari Vox crescono per il 2024

I pedali sono tutti provvisti di buffer per preservare il segnale durante il bypass e, su tutti, la presa Link in cima consente di mettere in comunicazione più effetti Valvenergy tra loro per ottimizzarne la programmazione.
In Italia, Vox è disponibile con la distribuzione di Algam Eko.
effetti singoli per chitarra fuel injector power burst smooth impact tone sculptor ultime dal mercato valvenergy vox
Link utili
I Valvenergy 2020 su Accordo
Korg NuTube su Accordo
Power Burst sul sito Vox
Fuel Injector sul sito Vox
Smooth Impact sul sito Vox
Tone Sculptor sul sito Vox
Sito del distributore Algam Eko
Nascondi commenti     6
Loggati per commentare

di Ernestor [user #46937]
commento del 26/02/2024 ore 04:06:58
"tutti basati sulla tecnologia Korg NuTube, una valvola miniaturizzata che promette un comportamento del tutto simile a quello di una valvola tradizionale".
Ma dopo quattro anni ancora promette? Mi aspettavo almeno qualche conferma!
Sulla carta sembra una figata, ma perché non se ne parla mai? Perché non un endorser serio a dimostrare le meraviglie di questi aggeggi che adesso hanno pure il display che mostra la forma d'onda. Urka!
Ma il Gladio ce l'ha la finestra con la forma d'onda? E il nuovo (ed esteticamente piuttosto anonimo) belissimo pedalozzo di Timmons-Keeley ce l'hanno tutta 'sta neo-tecnologia valvolare? Ammemmipiaccionounbotto le valvole. Ma perché, mi domando, invece di farci un pedaletto non ci fanno degli ampli veri e propri co' ste valvolette? Un AC30 in microvalvole c'avrebbe anche un microprezzo? Magari, saranno piccole, ma se suonano come quelle vere sarebbero una specie di anti-Tonemaster Vox. Boh? Se qualcuno ce l'ha, tirasse fuori una bella rece, che io dei fantacazzari di youtube non è che mi fidi tantissimo.
Si dice un po' per ridere, ma un po' anche no.
Grazie!!!🫶🎶
Rispondi
di fibo [user #47404]
commento del 26/02/2024 ore 07:37:54
Gli ampli con le microvalvole Vox li ha già fatti. sia miniaturizzati da 50w che più grandi da 150w se non erro, ma non li ho mai provati. Sono da molti anni un felice possessore di quel capolavoro di ingegneria qual è il bluguitar amp1 (anch’esso con valvola mini) e onestamente posso dirti che ha un suono incredibile e un feeling indistinguibile da altri ampli 100% valvolari che possiedo. Ti consiglio vivamente di provarne uno se puoi!
Rispondi
di Ernestor [user #46937]
commento del 26/02/2024 ore 09:07:22
Grazie. Francamente ero sarcastico. In realtà il punto che volevo sollevare non era tanto se suonassero decentemente, che ne sono certo, fanno assolutamente. Volevo sapere se suonano professionalmente. E su questo ho qualche dubbio in risposta per ampiezza dinamica. I valvolari li ho sentiti non lo sono in questo senso ma se la battono con altri modeling di fascia media. Riguardo il tuo Amp1 non l’ho mai provato, conosco la macchina per quel che ne riportano le testate specializzate, ma se dici che va bene non ho motivo di dubitarne. Circa i pedali nell’articolo, dal momento che i suoni si fanno a orecchio vedere la forma d’onda non mi serve a nulla. Se inserisco un componente che fa aumentare il costo di produzione è per far suonare meglio il pedale, ma se deve essere un bling di valore pressoché estetico mi lascia pensare che lo sviluppo sonoro della tecnologia sia già arrivato al capolinea. È un peccato, (io sono un po’ tifoso delle nuove tecnologie), perché speravo avesse più margine in alto.😐
Rispondi
di fscalas [user #53843]
commento del 26/02/2024 ore 07:48:09
Il NuTube 6p1 è comunque un componente che lavora in bassa tensione, quindi può essere utilizzato solo per gli stadi di preamplificatore o pochi watt come gli ampli per cuffia. Se cerchi trovi vari prodotti che utilizzano il Nutube, anche nell'hifi.
vai al link
Rispondi
di Ernestor [user #46937]
commento del 26/02/2024 ore 09:20:43
Esattamente! Vale anche qui il commento 👆.
Grazie!🙏🏻
Rispondi
di edgar587 [user #15315]
commento del 26/02/2024 ore 10:34:27
io ho preso il silk drive, della prima serie. dovrebbe essere quello a carattere "boutique", andando da un ampio range di pulito, magari da usare come boost, a un fine corsa che si increspa fino a ingrossarsi in un sound carico ma dalla grana morbida, tipo dumble, anche se siamo ben lontani da un AC booster o da un Gladio... può essere uato in modalità overdrive (che preferisco), preamp (da mandare in loop o anche da mettere davanti all'amp, trovandosi una riposta più forte e vetrosa, ma che alcuni amp mangia pedali reggono bene), e cab-sim (con una simulazione analogica di speaker che trovo sinceramente oscena, rispetto anche al più scrauso degli IR)
Rispondi
Altro da leggere
Hot Chicken: pickup country hi-gain da Seymour Duncan
Wampler ingabbia e trasforma un classico anni ’90 nel Mofetta
La Doubleneck accessibile di Danelectro
Tonex One: Machine Modeling in miniatura
CLD-10SCE-12BK LH: Harley Benton mancina a 12 corde
La tecnica del chord melody non ha segreti con Fabio Mariani
Articoli più letti
Seguici anche su:
Scrivono i lettori
Gibson Les Paul R0 BOTB
Serve davvero cambiare qualcosa?
70 watt non ti bastano? Arriva a 100 watt!
Manuale di sopravvivenza digitale
Hotone Omni AC: quel plus per la chitarra acustica
Charvel Pro-Mod DK24 HSH 2PT CM Mahogany Natural
Pedaliere digitali con pedali analogici: perché no?!
Sonicake Matribox: non solo un giochino per chi inizia
Ambrosi-Amps: storia di un super-solid-state mai nato
Il sarcofago maledetto (e valvolare) di Dave Jones




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964