CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS
Musica da discoteca e distorsori da chitarra - Storia di un amore
di [user #699] - pubblicato il

Forse non tutti sanno che i pedali da chitarra hanno un grande uso nella musica elettronica dance o vicina a essa. La cosa ha avuto inizio sicuramente per motivi economici, quando la house, il rap, la techno erano generi praticati da DJ e musicisti facenti parte delle classi emarginate della società americana. E' chiaro che gli effetti da studio, i rack di marca e prezzo esorbitanti, fossero fuori della loro portata.

Quindi era abbastanza normale che si facesse uso dei poco costosi effettini da chitarra, fra l'altro, in un momento di svalutazione e disuso, dato che i pro dello strumento si stavano dirigendo verso gli effetti in formato rack. Poi però la cosa è continuata anche quando i generi elettronici sono mutati in "roba da V.I.P." del suono e della musica.

Questo in quanto - di solito - sono più estremi ed energici dei loro corrispondenti da studio, perché caratterizzano di più, perché sono facili da usare e perché il loro "sporco" rende piacevolmente "sporca" la musica nella quale vengono impiegati. Se ne potrebbe parlare a lungo...

A seguire un filmato nel quale varie tipologie dei distorsori/overdrive che i chitarristi conoscono a menadito, vengono applicati per trattare il suono di cassa della Roland TR-909.



La Roland TR-909 è una batteria elettronica programmabile, proposta nella metà degli anni 80 che, ai suoi albori, è stato un colossale flop commerciale. Arrivavano sul mercato batterie che cercavano di riprodurre per quanto possibile lo strumento reale con una certa accuratezza, mentre la 909, ancora presentava suoni estremamente sintetici e artificiali, a parte i ferri che erano campionati, sebbene con una tecnologia non proprio allo stato dell'arte. Oltre a questo la programmazione dei ritmi non era in tempo reale, a differenza delle concorrenti. Comprata dagli artisti spiantati perché, effettivamente, non se la filava nessuno e quindi si poteva accaparrarsela con pochi soldi. In seguito sorprendentemente, è cresciuta per fama al punto tale da essere oggi imitata e campionata in infiniti strumenti hardware e software, per aver raggiunto un prezzo esorbitante e sproporzionato e per costituire, ancora, la base sonora fondamentale per quasi ogni tipo di musica elettronica e/o dance.



Per cui, anche se a qualcuno ciò apparirà stranissimo, la disquisizione su quale distorsore si presti meglio a sovraccaricare la cassa della Roland TR-909, per i praticanti del genere, è importante quanto, per i chitarristi, ragionare se è meglio suonare un ampli VOX o Marshall per fare un determinato tipo di musica.

Ascoltando, sarà molto interessante riscontrare le peculiarità dei distorsori che per molti di noi sono il pane quotidiano, applicate alla tipica cassa da discoteca. Buon divertimento!


 


Mostra commenti     16
Altro da leggere
Registrare e rimandare il suono dell'ampli con un looper
Nux Solid Studio SS5: microfonare la chitarra... con un pedale
La storia dietro la Gretsch più desiderata del Custom Shop
Marco Primavera: la batteria dei Thegiornalisti
Capotasto: storia e utilizzo e in più la prova del nuovo G7th Performance 3
Ginevra Costantini Negri: quando i sacrifici non pesano
Seguici anche su:
News
Game Of Thrones suona Fender
George Gruhn sul mercato delle chitarre di oggi e di ieri
Dinah Gretsch festeggia i 40 anni nell'industria musicale
Mick Jagger sarà operato al cuore
Sono italiani gli autori del nuovo videoclip degli Stray Cats
Kleisma: la musica che nasce dal web
Un Doodle armonizza melodie sullo stile di Bach
Gibson: nominato il nuovo Director of Brand Experience
Eko festeggia 60 anni il 13 e 14 aprile
T-Rex fallisce ma promette riscatto
Spunta online il prototipo Gibson Jimi Hendrix mai giunto in produzion...
In vendita il rarissimo DS1 Golden Edition: ne esistono solo sei
Namm 2019: una giornata tipo alla fiera più grande del mondo
Morto Jim Dunlop: fondatore di Dunlop Manufacturing
Ha inizio la settimana del Namm 2019




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964