CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS
Beyond The Blues - Tra slide e blue note con Carl Verheyen
Beyond The Blues - Tra slide e blue note con Carl Verheyen
di [user #116] - pubblicato il

Carl Verheyen ci aiuta a svecchiare il nostro fraseggio pentatonico. Per farlo ci propone una serie di fraseggi non vincolati alla singola diteggiatura di un box ma che si snodano attraverso tutto il manico. Oggi proviamo una linea tortuosa in Fm blues pentatonico tra slide, salti di corda e note blues.
Continuiamo a studiare il ricercatissimo vocabolario pentatonico di Carl Verheyen al quale abbiamo chiesto dei suggerimenti per rendere più arioso e moderno il nostro fraseggio blues. L’idea alla base delle frasi proposte dal chitarrista è vincente: creare delle linee melodiche che non siano vincolate alla singola diteggiatura di un box ma si snodino attraverso tutti e i cinque box pentatonici.
Nella precedente lezione di Verheyen avevamo visualizzato tutti questi cinque box e proposto un fraseggio discendente che attraversava tutta la tastiera. Per affrontare correttamente e con la giusta consapevolezza il lick di oggi sarà importante sentirsi sicure sotto le dita tutte le cinque diteggiature dei box: siate certi che vi siano chiare.
Questo lick pentatonico è un lungo fraseggio ascendente interamente costruito sulla pentatonica di Fm che -ricordiamolo - è formata dalle note di F, Ab, Bb, C, Eb. 

Beyond The Blues - Tra slide e blue note con Carl Verheyen

Fa capolino in alcuni passaggi la nota blues, la 5b, il B (…che indichiamo così per agevolarvi nella lettura ma come quinta bemolle dovremmo chiamare Cb). La nota blues rende più accattivante il fraseggio: è importante riconoscerla, percepirla come nota estranea alla pura pentatonica e memorizzarne la posizione.
Davvero caratteristico dello stile di Verheyen è l’utilizzo di salti di corda che rompono il senso di continuità del fraseggio scalare e permettono di abbracciare intervalli più larghi e originali.
Vera insidia di questa frase è l’utilizzo degli slide con il quale Verheyen scivola attraverso i vari box. Assimilati correttamente renderanno l’esecuzione fluida e agevoleranno le diteggiatura. Ma memorizzarli e soprattutto eseguirli in maniera precisa e senza singhiozzi ritmici non sarà una passeggiata. Li trovate indicati nella
trascrizione ma è soprattutto osservando attentamente l'esecuzione in video di Verheyen che potrete orientarvi al meglio. Buon lavoro!

lezioni
Mostra commenti     1
Altro da leggere
Chitarra ritmica metal: corda a vuoto, tritono e modo frigio
Migliora i tuoi accompagnamenti: Mille Giorni Di Te E Di Me
Tommy Emmanuel: come scrivo una canzone
Concentrazione o non Distrazione?
Nili Brosh: meno esercizi e più metronomo
Tommy Emmanuel: evitare i vuoti di memoria
Seguici anche su:
News
Game Of Thrones suona Fender
George Gruhn sul mercato delle chitarre di oggi e di ieri
Dinah Gretsch festeggia i 40 anni nell'industria musicale
Mick Jagger sarà operato al cuore
Sono italiani gli autori del nuovo videoclip degli Stray Cats
Kleisma: la musica che nasce dal web
Un Doodle armonizza melodie sullo stile di Bach
Gibson: nominato il nuovo Director of Brand Experience
Eko festeggia 60 anni il 13 e 14 aprile
T-Rex fallisce ma promette riscatto
Spunta online il prototipo Gibson Jimi Hendrix mai giunto in produzion...
In vendita il rarissimo DS1 Golden Edition: ne esistono solo sei
Namm 2019: una giornata tipo alla fiera più grande del mondo
Morto Jim Dunlop: fondatore di Dunlop Manufacturing
Ha inizio la settimana del Namm 2019




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964