CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS
Studiare gli accordi per suonare meglio gli assolo
Studiare gli accordi per suonare meglio gli assolo
di [user #116] - pubblicato il

Matt Schofield ci svela il suo segreto per speziare il fraseggio pentatonico blues, colorandolo di jazz: prendere in prestito alcune delle note più interessanti degli accordi. E chi pensava di non doverli studiare perchè solista per vocazione, ora non ha più scuse.
Matt Schofield ci svela il suo segreto per speziare il fraseggio pentatonico blues, colorandolo di jazz: prendere in prestito alcune delle note più interessanti degli accordi. E chi pensava di non doverli studiare perchè solista per vocazione, ora non ha più scuse.
 
Imparare gli accordi è una maniera per uscire dai soliti cliché del fraseggio pentatonico ed è quello che ho fatto io. Studiare gli accordi, e su di questi costruire il fraseggio solista, è un approccio diverso.
Mentre nomina la scala pentatonica, Matt snocciola questo box discendente costruito sulla diteggiatura più classica. L’abbiamo ugualmente trascritto per mettere sotto la lente d’ingrandimento un dettaglio che dona alla scala un sapore molto più raffinato. Matt apre la scala con un piccolo glissato, un’acciaccatura, che parte dalla 7 maggiore, il G#. Questa nota non appartiene né alla pentatonica minore, né all’accordo di A7. E’ una semplice raffinatezza, da considerarsi come nota di passaggio, che strizza l’occhio a un certo gusto jazzy.

Studiare gli accordi per suonare meglio gli assolo

Sapere come costruire gli accordi permette di avere una serie di suoni dai quali attingere per colorare la pentatonica.
Un buon punto di partenza è partire da un accordo di A7, accordo sopra il quale usualmente si suona blues con la pentatonica.
Ricordiamo che il A7 (A, C#, E, G) è un accordo formato dalla triade di A maggiore (A, C#, E) con l’estensione della settima minore, il G. Gli intervalli in gioco sono pertanto: T, 3, 5, b7.
Viceversa la scala pentatonica minore (A, C, D, E, G) è formata dagli intervalli di T, b3, 4, 5, b7.

Questo accordo ha la terza maggiore, il C#, nota che viceversa non è inclusa nella scala pentatonica. La prima idea è proprio quella di prendere in prestito questa nota dall’accordo e reinserirla nella pentatonica.
Ecco due esempi estrapolati dai fraseggi esplicativi di Schofield.


Mentre nel primo il fraseggio sulla terza maggiore C#, avviene con un deciso passaggio cromatico, nel secondo, la terza maggiore arriva stiracchiando il C, 3b, con un leggero bending di semitono sulla corda di A. Deliziosa la chiusura sulla settima minore che lascia l'ascoltatore con il fiato sospeso alla fine del fraseggio!


Il passaggio sulla terza maggiore non è l’unico inserimento extra pentatonico che compare in queste due frasi. Attenzione, infatti, anche al passaggio sulla nota blues, la b5, Eb, preso con una veloce acciaccatura sulla corda di G all’ottavo tasto.


Poi, se sei capace di inserire suonare un accordo di A6 (A, C#, E, G, F#) potresti prendere in prestito da questo la sesta maggiore il F#.
Anche in questo caso abbiamo isolato s due lick dai fraseggi di Matt. Il primo si apre con un deciso passaggio sul F#, ma poi passa in rassegna tutti gli altri colori extra pentatonici: terza maggiore e nota blues, intervalli che abbiamo evidenziato in partitura.

Il secondo lick, invece, ci pare francamente più identificabile con una pentatonica maggiore di A (A, B, C#, E, F#) visto il deciso passaggio sulla seconda B. Anche qui è presente il passaggio tra b3 e 3, C e C#.


Questi inserimenti daranno al vostro fraseggio pentatonico un certo flavor Misolidio.
Ma non fatevi spaventare e inibire dal nome. Sperimentate semplicemente utilizzando e affidandovi alle le orecchie.


Crediamo possa essere d’aiuto sintetizzare quanto visto attraverso le diteggiature di tre accordi.
Il primo è un Am7. Non è mai suonato in questa lezione da Schofield ma è una base per visualizzare e costruire i successivi due. Il Am7, formato da A, C, E e G è interamente contenuto nella pentatonica di Am. Quindi il A7, dove c’è all’aggiunta della terza maggiore C#. Da ultimo il A6, con l’inserimento anche del F#. A fianco ai tre accordi, proponiamo la pentatonica colorata con le note caratteristiche aggiuntive. A voi il compito di trovare una diteggiatura unica con la pentatonica e tutte queste estensioni assieme: 3, b5 e 6.

lezioni matt schofield
Mostra commenti     8
Altro da leggere
Concentrazione o non Distrazione?
Nili Brosh: meno esercizi e più metronomo
Tommy Emmanuel: evitare i vuoti di memoria
Come ripartire da zero
Registrare la batteria: ambiente e microfoni
Peppino D'Agostino: comporre con le accordature aperte
Seguici anche su:
News
Gibson: nominato il nuovo Director of Brand Experience
Eko festeggia 60 anni il 13 e 14 aprile
T-Rex fallisce ma promette riscatto
Spunta online il prototipo Gibson Jimi Hendrix mai giunto in produzion...
In vendita il rarissimo DS1 Golden Edition: ne esistono solo sei
Namm 2019: una giornata tipo alla fiera più grande del mondo
La Strat interamente fatta di pastelli colorati
Guarda John Mayer presentare GarageBand per Apple nel 2004
Ascolta New Horizons: il nuovo singolo di Brian May
I temi chitarristici più caldi del 2018
Impara a suonare e a tenere il palco con Carlos Santana
Billy Gibbons suona Rudolph La Renna con il capitano Kirk
SHG Music Show Milano 2018 apre i battenti
Paganini Rockstar
Roy Clark: il chitarrista intrattenitore




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964