HOME | CHITARRA | DIDATTICA | ONSTAGE | RECnMIX | RITMI | PEOPLE | NEWS         EVENTI | STORE | ANNUNCI | AGENDA
Le chitarre di Keith Richards al No Filter Tour 2017
Le chitarre di Keith Richards al No Filter Tour 2017
di [user #27179] - pubblicato il

Al concerto di Lucca con i Rolling Stones, Keith Richards ha deliziato il pubblico con una sfilata di chitarre elettriche e acustiche, tra glorie e rarità.
Tanto è stato scritto e probabilmente ancora tanto ha da venire a proposito delle chitarre di Keef, sia in studio sia live. Con queste poche righe vorrei soffermarmi sulle chitarre utilizzate dal "pirata" con i Rolling Stones durante il "No Filter" a Lucca.
A dispetto delle previsioni, con le immagini delle prove precedenti all’inizio del tour condivise alcuni giorni fa, l’unica chitarra nera imbracciata da Keith Richards è stata la Gibson 335, mentre per molti brani si è affidato alle Fender Telecaster (diversi modelli, Micawber e Sonny in particolare, con accordatura open G, accordatura in B, cinque corde o accordatura standard) e alla Gibson Les Paul Jr. TV, a seconda delle accordature e dei suoni necessari: ha prediletto la Les Paul per i brani blues quali "Midnight rambler" o "Ride 'em on down" e "Just your fool", oppure per "Simpathy for the devil".

Le chitarre di Keith Richards al No Filter Tour 2017

Da sottolineare l’utilizzo in alcuni brani, quali "Happy", "Street fighting" o la conclusiva "Jumpin’ jack flash" di una Telecaster meno celebre, ovvero una Sherwood Green con manico in acero, apparentemente in uso solo da tre o quattro anni.

Le chitarre di Keith Richards al No Filter Tour 2017

Parentesi acustica per “As tears go by/Con le mie lacrime”: a orecchio, nonostante l’attacco incerto e la visibilità non proprio ottimale malgrado i maxischermi, dovrebbe essere una Martin 12-corde. I più vicini o esperti sapranno certamente essere più precisi, di sicuro non è la Guild 10-corde utilizzata già in precedenza.
Infine, sound Stratocaster su "Miss You" (insieme all’accompagnamento -scenico più che altro- di Mick).

Le chitarre di Keith Richards al No Filter Tour 2017

Il buon Keith non si è risparmiato, almeno questa è stata la sensazione. Probabilmente non possiamo chiedergli perfomance da shredder, ma non credo stia nelle sue corde. Si sono percepite la fatica e la stanchezza, ma insomma, a 74 suonati e con tutti gli eventi che ha vissuto negli ultimi anni, senza dimenticare l’artrite che per qualsiasi comune chitarrista significherebbe appendere lo strumento al chiodo, direi che possiamo ritenerci soddisfatti del concerto.
Sarebbe interessante analizzare anche le chitarre di Ron, che probabilmente dato quanto scritto sopra si è sobbarcato una buona parte del lavoro: sicuramente molto più Gibson, ma anche una 12-corde per "Paint it Black" e una Danelectro in più brani.

Per i dettagli, foto e curiosità potete fare riferimento qui, anche se siamo fermi al 2007.
chitarre acustiche chitarre elettriche gli articoli dei lettori keith richards palchi e strumentazione rolling stones
Link utili
Il report del concerto di Lucca
Le chitarre di Keith Richards
Altro da leggere
Pubblicità
La Cordoba di Coco diventa realtà...
Gallinaro Customcaster 2017: i sogni...
La storia del PAF: Gibson riceve il brevetto...
TV-Tele: la chitarra TV Jones con bobina...
Pubblicità
Commenti
di umanile [user #42324] - commento del 01/10/2017 ore 10:29:33
La semihollow è una 355, non una 335. La si può riconoscere dai segnatasti square e la paletta in stile custom, con la decorazione "diamond". Il modello in possesso di Keith non è stereo, quindi non equipaggia il "varitone", un controllo di fase e tono aggiuntivo ai classici 4 pomelli Gibson e che normalmente è presente sulle 355.

vai al link
Rispondi
di popis79 [user #27179] - commento del 01/10/2017 ore 10:35:08
grazie della precisazione, una svista non da poco ;-)
Rispondi
di umanile [user #42324] - commento del 01/10/2017 ore 10:36:40
In quanto felice possessore di una 355 stereo del '66 mi sono sentito in dovere di fare il maestrino! :)
Rispondi
Commenta
Loggati per commentare





I più letti della settimana
​Aria XP05, la regina del sustain
Labyrinth: spiegato il super-controller CostaLab
Greg Howe mostra il Lick Box
TV-Tele: la chitarra TV Jones con bobina asimmetrica
Wally+: da Hotone la loop station più piccola al mondo
I più commentati
La storia del PAF: l'etichetta da migliaia di dollari
Esercizi per chitarra acustica
Il Warped Vinyl diventa HiFi
Arturia V Collection 6
Wally+: da Hotone la loop station più piccola al mondo
I vostri articoli
Gallinaro Customcaster 2017: i sogni diventano realtà
La storia del PAF: Gibson riceve il brevetto
La storia del PAF: l'etichetta da migliaia di dollari
Segna-posizione fashion con poca spesa
Trasformare una chitarra in un tres cubano
Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964